il Giorno – Bar dello Sport 252

Pubblicato su Il Giorno, domenica 18 aprile 2021 

C’è Napoli-Inter ed è panico-biscotto!

Al Bar dello Sport il carrozziere juventino Ignazio e il tassista milanista Gianni temono seriamente che l’Inter dopo 11 vittorie consecutive, in pratica tutto il girone di ritorno fin qui disputato, possa ‘stranamente’ perdere proprio a Napoli, risultato che complicherebbe alle storiche rivali la corsa al posto in Champions League. E l’assicuratore interista Walter si diverte un mondo a seminare il panico: “Nella sua marcia trionfale verso lo Scudetto la mia Inter mica può vincerle tutte – sospira – e magari proprio stavolta incappa in un passo falso!”
L’idraulico napoletano Gennaro, capita l’antifona, si mette subito in scia: “Il Napoli è in grande forma – incrocia le dita – e non sarebbe così strano se battesse la capolista e acciuffasse un posto in Champions in extremis!”
Fuori da questi giochini, l’impiegato delle poste romanista Tiberio un posto aggiuntivo in Champions League spera di prenderlo vincendo con la sua Roma l’Europa League, ma il tassista milanista Gianni ha molta paura di un finale di campionato beffardo per i rossoneri: “Se l’invincibile Inter va a perdere proprio a Napoli – inveisce – è chiaro che lo fa solo per danneggiare il Milan e sarebbe proprio una porcata!”
E il carrozziere juventino Ignazio, già preoccupatissimo per la sua Juve impegnata a Bergamo, è ancora più diretto: “Già il solo fatto che quello (l’interista Walter, ndr) possa tirare in ballo una simile eventualità – aggiunge – la dice lunga sullo scherzaccio alle nostre spalle che hanno in mente!”
Ma a tranquillizzare la platea su Napoli-Inter come partita vera interviene l’incartapecorito pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport: “Ma voi lo conoscete Conte? –  domanda come se fosse il suo vicino di casa – Antonio vuole vincere anche a biliardino! State sereni: lui i vostri miseri discorsi manco se li fila!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili