4iCI: Napoli-Inter 1-0

MARCATORE: Higuain al 48′ s.t.
NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Koulibaly, Albiol, Britos, Strinic; Gargano, David Lopez; Callejon (dal 28′ s.t. Mertens), Hamsik (dal 30′ s.t. Gabbiadini), De Guzman (dal 39′ s.t. Ghoulam); Higuain. (Rafael, Colombo, Uvini, Maggio, Jorginho, Inler, Zapata). All. Benitez.
INTER (4-3-3): Carrizo; Santon (dal 41′ s.t. Dodò), Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Brozovic, Medel, Hernanes (dal 29′ s.t. Guarin); Shaqiri, Puscas; Icardi. (Handanovic, Berni, Palacio, Kovacic, Podolski, Vidic, Kuzmanovic, Obi, Donkor, Bonazzoli). All. Mancini
ARBITRO: Massa di Imperia
NOTE: ammoniti Shaqiri (I), Juan Jesus (I), Puscas (I) e Ranocchia (I) per gioco scorretto, Medel (I) e Gargano (N) per c.n.r.

ranocchia-rilassata1

E alla fine arrivò Ranocchia. Game over! Già, c’era pure un film, con Ben Stiller e Jennifer Aniston dal titolo ‘E alla fine arriva Polly’. E Mancini a fine partita ha parlato proprio di polli. Al di là dei giochi di parole e della gogna mediatica che prevedo per giorni su Ranocchia, l’Inter ha buttato a Napoli l’unica competizione in cui, forse, e sottolineo magari, avrebbe potuto pure arrivare in fondo.
Tutto vanificato dal solito impietoso uno contro uno in pieno recupero. Peccato che l’uno da una parte fosse Higuain e l’uno dall’altra fosse Ranocchia, il quale aveva già dato più di un segno di cedimento strutturale prima del gol del Pipita.
So che abbiamo tanti altri problemi, a cominciare da Mancini che deve rendersi conto che l’Inter di oggi, con le retrovie che si ritrova, non può reggere ogni volta quattro giocatori offensivi, so che sbagliano un po’ tutti, so che se l’unico gol nelle ultime quattro partite l’ha fatto Icardi e per di più di rapina, ma per una volta vi invito a circoscrivere. Una partita di calcio è un mondo a sé, in cui vale tutto e il contrario di tutto, in cui fatica a trovare un colpevole, perché c’è sempre chi poteva coprirlo, chi poteva segnare, chi poteva parare, ma vi prego, evitiamo, quando si può, di parcellizzare sempre e comunque le responsabilità. I problemi dell’Inter li ho tutti davanti agli occhi di Ranocchia, aridaje, ne abbiamo in ogni zona del campo, ma stavolta la responsabilità è precisa: è uno a mettere la palla in fallo laterale, è sempre uno a lanciarsi in un assurdo nticipo alla Beckembauer, è sempre lo stesso a cadere goffamente e a regalare a Higuain il gol-qualificazione. Signore e signori, udite udite, al netto delle colpe varie e variegate e del rendimento di Mancini, al momento peggio di Mazzarri, che tre gare di fila non le aveva mai perse, stavolta c’è una responsabilità precisa. Quella di un capitano che non qui gioca tranquillo e per il quale l’asticella Inter si è definitivamente rivelata troppo alta. Questo errore, il più grave ahimè, è solo l’ultimo di una serie cominciata molto tempo fa. Poi c’è tutto il resto, per carità: c’è il compagno di reparto Juan Jesus che si gioca un cartellino giallo per franare inutilmente su Koulibaly sulla fascia a 40 metri dalla porta, c’è Guarin che dopo una buona gara ha sempre la prescrizione medica di doverne sbagliare almeno dieci di fila, c’è Nagatomo con tutti i suoi limiti e chi ne ha più ne metta. Ma stavolta, ribadisco, c’è una responsabilità precisa e non si può nemmeno chiuderla qui. Ranocchia va comunque recuperato psicologicamente almeno fino a fine stagione, vista l’emergenza che c’è in difesa e non si può certo degradarlo o ‘osvaldarlo’ al volo.
L’Inter, al di là dei rischi corsi, perché il Napoli, nomi e classifica alla mano, resta più forte, due grandi occasioni per andare in vantaggio le aveva avute, una per tempo: il palo di Icardi e la sua bella combinazione con Puscas vanificata da Andujar. Ma la partita era ormai ai supplementari e invece per la seconda volta è finita con la beffa in extremis, come col Torino. Nel nero-pece del momento distinguiamo Santon, malgrado i soli 58 minuti stagionali giocati in FA col Newcastle, e Brozovic, con quasi 70 palloni giocati più che decentemente, ma di questi tempi hai voglia a consolarti. La svolta comunque non arriva e resta lo sconforto. E se non si vince col Palermo c’è lo sprofondo.

Highlights
8’ Cross di Hamsik, testa di Higuain, alto
13′ Destro di Icardi sul palo
27’ Tiro di Hamsik alto
29′ Strinic per Higuain, che supera Ranocchia ma non Carrizo
43′ Da corner, Britos di testa per Koulibaly che sbaglia
62′ Combinazione Icardi-Puscas, Andujar in corner
68′ Icardi per Hernanes, Strinic in corner.
93′ 1-0 Rimessa laterale d Ghoulam, Ranocchia scivola, Higuain segna

113 Commenti su 4iCI: Napoli-Inter 1-0

  1. Buon secondo tempo, ma solo una conclusione pericolosa in tutta la partita. Poi, Higuain e Ranocchia con il nostro che al 90’ aveva gia’ staccato la spina.

  2. Claudioeffedeejay // 5 febbraio 2015 a 01:40 // Rispondi

    Dunque, gioca all’Inter dal gennaio 2011, quindi praticamente 4 anni. Mi trovate, per cortesia, un’altro difensore in serie a,b,c,d che negli ultimi 4 anni ha sulla coscienza i gol che ha Ranocchia? Io non lo sopporto, sportivamente si intende, dal derby perso nel 2011 che ci è praticamente costato lo scudetto. Lento, impacciato, è l’obbiettivo costante di qualsiasi allenatore e attaccante avversario. Meggiorini ancora lo ringrazia. Ma deve stare all’Inter per forza?

  3. Francesca Beretta // 5 febbraio 2015 a 01:44 // Rispondi

    Sì però basta adesso…va bene salvare le apparenza ma continuare a insistere su Ranocchia solo perché un genio improvvisato gli ha dato la fascia di ZANETTI (!!!) mi pare assurdo.

  4. Peccato, i nostri hanno disputato una buona partita, dal centrocampo in su, dietro soliti interventi al cardiopalmo ( per i tifosi) – su Ranocchia cosa dire ancora ?
    Buona prova di Hernanes e più che accettabile l’esordio di Santon. Icardi, sarà un soggettino nervoso e bizzarro, ma il palo l’ha preso lui. io amo Yuto San Naga, corre tanto, ma perchè non riesce a mettere in area un pallone decente? Ora va studiata la difesa per il Palermo. Quelli giocano bene e vanno pure veloci.

  5. Lento, poco reattivo, macchinoso, goffo, spompato, spaesato,
    pasticcione, impaurito, molle, privo di personalità…
    In una parola: Ranocchia.
    Mi auguro vivamente che il nostro capitano l’anno prossimo indossi un’altra maglia.
    Penso gli siano state concesse sufficienti occasioni;
    insistere oltre sarebbe solo puro e semplice masochismo.

  6. Marco Ferrara // 5 febbraio 2015 a 03:52 // Rispondi

    Ranocchia è l’emblema di questa squadra mediocre, non a caso ne è il capitano. Salviamo la prestazione (figlia di qualche accorgimento tattico) come si fa con un Empoli qualunque.

  7. Ieri sera ho visto finalmente l’Inter ben messa in campo, che ha tenuto testa al Napoli ribattendo colpo su colpo. Bravi tutti, considerando che molti giocavano assieme per la prima volta. Lo stesso Ranocchia ha disputato un’ottima partita: peccato che, si sa, il ragazzo sia naturalmente votato alla cazzata, e quella di ieri sera spicca per tempismo e dimensioni.

  8. Aridatece M.Paganin!! Scherzi a parte, non commento l’errore di Ranocchia perché è incommentabile. Brevi notazioni…Puscas è buono, ma ti fa capire che le squadre B servirebbero eccome. Bene Santon, mentre Brozovic sembra ci sappia fare (e quel suo essere ambidestro è tanta roba). Icardi propositivo, e come al solito su due palloni giocati ha preso un palo e fatto un grande assist. Non si è giocato male, ma manca quel briciolo di velocità che ti fa scorrere di più il gioco

  9. Sul fatto che un elemento del calibro di Ranocchia sia titolare (nonche’ capitano) da diverse partite ha la sua bella responsabilita’ anche Mancini. Scusa, ma continuo a credere che Vidic anche con 40 di febbre sia meglio di Ranocchia.

  10. Io mi fido di Mancini e sono sicuro che riusciremo a mettere insieme una squadra discreta nel tempo e per questo porto pazienza. L’unica domanda che mi faccio è cosa vedono tutti in Ranocchia?? Conte lo voleva alla Juve ( peccato non sia riuscito a prenderlo) WM lo faceva giocare sempre,RM idem,gioca in Nazionale e per di più è il capitano.
    Ranocchia è un delinquente prestato al mondo del pallone! Sopravvalutato perchè ha iniziato a giocare a fianco di un signore come Walter Samuel.

    • Irish Mauro // 6 febbraio 2015 a 10:20 // Rispondi

      Samuel già… Ricordo che nel 2011 il molleggiato si trovò a giocare una partita con al fianco chivu (invece del muro) e ne prendemmo 5 in casa! E ranocchia mostrò tutto il suo repertorio (inter – shalke 2-5)

  11. Io continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno. Ieri sera abbiamo visto giocare insieme giovani di grandi speranze (e qualche qualità già evidente) insieme a equivoci calcistici. Il tempo, spero, avrà ragione di questi ultimi.
    Riguardo a Ranocchia, mi viene da pensare che sia proprio uno di noi: buono dentro e con l’Inter nel cuore. Peccato solo che noi la maglia la si compri e ci si vada in giro, mentre lui ci va in campo…

  12. Un famoso coach americano ha detto “non importa di quale sport si tratta, si vince con la difesa”. Chissà se ad Ausilio e soci, che continuano a comprare attaccanti e centrocampisti con una difesa ridicola come la nostra, fischiano le orecchie… Se si vuole rifondare una squadra si parte appunto dalle fondamenta, e queste fondamenta sono la difesa.

  13. A tutti i miscredenti che non speravano nella realizzazione del filotto…terza sconfitta consecutiva….
    e non è finita….

  14. Caro Gianluca, spiace dirlo, ma ieri sera sono arrivato a sperare che a Ranocchia facessero l’antidoping e nella provetta mettessero le urine di Lapo Elkann! ‘na sciagura

  15. Giacomo Seneca // 5 febbraio 2015 a 08:37 // Rispondi

    Ranocchia è disorientato…..da quando ha lasciato il canneto. Per il resto la squadra gioca, a tratti anche bene, ma in serie A non ti puoi permettere un attaccante indolente ed eremita e una difesa che trattiene meno di un idrante aperto. È il caso di smetterla di dire paraculate circa la difesa che non va come reparto. Sono i singoli che fanno cappellate. Rivas, per dirne uno, oltre ad una gamba in più su cui contare, aveva piedi infinitamente migliori. Per non parlare della velocità…

  16. In qualunque categoria, in qualunque squadra, in qualunque Paese, il capitano è il giocatore o più forte o più carismatico. Da noi invece il capitano è quello che ci costa almeno un gol a partita. Speriamo vada presto a far danni altrove. Magari insieme ad Hernanes, ennesimo bidone griffato Lotito.

  17. E dopo aver passato tutta la serata a spazzare palloni innocui in fallo laterale, lascia passare l’unico su cui doveva avventarsi con veemenza. Ormai siamo allo psicodramma, e io non ce li reggo più. Scusate lo sfogo

  18. Spero che le cessioni “eccellenti” estive riguardino Hernanes, Guarin, Ranocchia, ma lascino stare Icardi, non sarà il prototipo del centravanti moderno (che vuol dir tutto e niente), ma ieri sera ha toccato 2 palle, 1 palo ed un assist al bacio di tacco. Se si vuol costruire una squadra, penso lui debba essere uno dei piloni portanti.

  19. Non so se ‘game over’ è riferito all’eliminazione dell’Inter oppure a Ranocchia. Comunque appare chiaro a tutti (anche a Mancini) che il vero problema di questa squadra parte dalla difesa. Mi auguro che Ranocchia possa fruttare qualche soldo sul prossimo mercato e puntare dritto su un uomo da affiancare a Murillo.

  20. Roberto Scibetta // 5 febbraio 2015 a 08:51 // Rispondi

    Brozovic, Santon, Shak, Podolsky, …
    Ma un difensore centrale, anche mediocre, anche anzianotto, anche ipovedente e malfermo non c’era sul mercato????
    Peggio di questi tanto è quasi impossibile
    Mai avrei pensato che un giorno mi sarei ritrovato a rimpiangere i mitico fratelli A ed M Paganin…

  21. Dopo mille arrovellamenti sul perché “nell’ambiente” fossero tutti convinti che Ranocchia è un grande difensore… ho avuto l’illuminazione! Nell’ambiente tutti assumono sostanze molto stupefacenti e allucinogene, ormai non c’è più dubbio. E forse le assume anche Ranocchia…

  22. Ivo Magistroni // 5 febbraio 2015 a 09:03 // Rispondi

    Per chi come me ama il cinema, dal film lo squalo.
    “Quella non è stata opera di un’elica, non è stato un fuoribordo né sono stati gli scogli e nemmeno Jack lo squartatore. È stato uno squalo!”
    No, era solo Ranocchia.
    Ivo

  23. Silvio da Torino // 5 febbraio 2015 a 09:15 // Rispondi

    Ma io mi chiedo come sia possibile che il nostro buon Frog, capitano, goda di questo credito illimitato da essere sempre titolare al centro della nostra difesa. E’ insicuro, lento, distratto. Almeno fosse un po’ cattivo, macche’ neanche quello. E cosi’ siamo fuori anche dalla CI dopo una prestazione che mi faceva ben sperare nei supplementari. Bastavano due lire per riportare a Milano il buon Rolando invece si e’ voluto lesinare proprio nel ruolo dove siamo piu’ deboli e scoperti. Speriamo bene.

  24. A mio modesto parere la squadra ha giocato una buona partita, ottima addirittura se la confrontiamo con la media delle partite di quest’anno… Abbiamo giocato alla pari con una squadra che in questo momento è in ottima forma. Credo che quest’anno ormai si debba guardare di più alle cose positive in funzione del futuro, piuttosto che massacrare il solito Ranocchia, che certamente non è Samuel e mai lo sarà, ma non è certo il responsabile di tutti i mali dell’Inter di questi ultimi anni.

  25. Prima avevamo un Principe. Adesso una Ranocchia. A parte gli scherzi buona partita fino al patatrac finale.
    Però Mancini deve fare delle scelte e insistere su quelle.

  26. si ranocchia, ok. indifendibile, ma in quattro partite un gol di rapina e non più di sette tiri seri in totale – con empoli, torino, sassuolo e napoli…anche di questo è colpevole ranocchia? i numeri sono impietosi.
    non è il singolo a fare pena, ma l’insieme dei singoli, difesa, centrocampo e attacco.
    non rimpiango mazzarri, ma (fulmini e saette…) mancini fa di tutto per farmelo rimpiangere, ora.

  27. Si parla di moduli, di progetti…Poi ti rendi conto di avere a che fare con dei bidoni come Ranocchia che distruggono tutto e allora non sai più cosa dire. Tra lui, Vidic e Jesus non ce n’è uno che dia sicurezza. Bucare un pallone da fallo laterale è qualcosa che non si vede nemmeno nel calcio amatoriale. Contestiamo Icardi (uno dei pochi che sanno segnare e giocare il pallone), Mazzarri e magari anche Mancini, ma qui il problema è che ci sono giocatori che non conoscono le basi del calcio!!!

  28. Luca Milano // 5 febbraio 2015 a 09:37 // Rispondi

    S’inizia con un palo di sera, poi passa Ranocchia ed è subito pera…

  29. Penso che a quest’Inter manchino un Samuel, uno Stankovic, un Milito, un’abbondante dose di SACRO FURORE e la lungimiranza di non ripetere certi errori-orrori (vedi Recoba): se un giocatore non è da INTER (la lista non comprende solo Ranocchia), inutile insistere per 8 anni; meglio rimetterci qualche milione di € e provare altre vie. Errare è umano, perseverare diabolico!

  30. … se Ranocchia avesse la metà dell’agonismo di Samuel, sarebbe un discreto difensore… Per giocare con continuità a certi livelli non basta avere il fisico o essere bravini. Il ragazzo sta dimostrando di non essere in grado di giocare titolare fisso nemmeno in quest’Inter e, quindi, di non poterne essere il capitano. Ma, perdonami, non c’era stata una polemica con la nazionale cilena perchè chiedevano che Medel giocasse difensore centrale per non snaturarlo? Mancini lo sa? Glielo diciamo? J

  31. Il problema è che Ranocchia non possono mandarlo neanche in tribuna altrimenti lo linciano. Io non so cosa ci veda Conte in lui ma io in vent’anni che seguo l’Inter un difensore così non l’ho mai visto. Neanche Roger Mendi del Pescara era così scarso

  32. …e alla fine arriva POLLY 😉

  33. Quattro considerazioni tecniche:
    1 – che sfiga
    2 – che peccato
    3- che sfiga
    4 – che peccato
    Non mi voglio aggiungere ai milioni di critici del capitano (“C” minuscola), ma stanotte ho strappato la sua figurina dall’album di mio figlio e gli ho dato fuoco con la trielina.
    Vidic forever!

  34. Maurizio Ibiza // 5 febbraio 2015 a 10:09 // Rispondi

    Ranocchia non ha più attenuanti, bisogna che cambi aria anche per il suo bene, probabilmente in un’altra squadra troverà una dimensione a lui più congeniale. Giocare nell’Inter è più difficile e occorre un grande temperamento ed è chiaro che questo non è il suo forte. Si diceva che risentiva del fatto che non gli si dava fiducia e per questo è stato fatto capitano e titolare fisso ma è evidente che non ne ha la personalità. Ormai è in stato confusionale.

  35. Ranocchia sul banco degli imputati, oltre che per la partita col Napoli, per la stagione in corso, al limite della decenza.
    Ci sono 3 categorie di calciatori: 1) quelli che ti migliorano la squadra, 2) quelli che vengono migliorati dalla squadra, 3) i brocchi.
    Ranocchia oscilla tra la 2 e la 3…. ma nella rosa dell’Inter ce ne sono pochi anche solo della categoria 2…
    Il vero problema: quanti ne abbiamo nella categoria 1 e quali speranze abbiamo di poterne annoverare qualcuno in futuro?

  36. Certo Ranocchia non si può più vedere in campo e spero Mancini abbia l’intelligenza di non proporlo in formazione domenica sera. Ma comunque nelle ultime quattro partite (Empoli – Torino – Sassuolo – Napoli) abbiam fatto un gol su retropassaggio dei difensori del Sassuolo. Quindi al netto delle cazzate di Ranocchia, se ti va bene fai 0 – 0. E’ durissima…..

  37. crediti finiti per Ranocchia, da 2 anni non indovina una partita sempre titubante e con l’aggravante di essere capitano!!Per il resto abbiamo giocato una buona partita a mio avviso, bene Santon, Brozovic, benino Hernanes , in ogni caso la squadra non rinuncia mai a giocare, chiaramente ci sono dei limiti evidenti, ma ci vuole tempo e pazienza. Carrizo è impresentabile cosi come Ranocchia. A questo punto credo che anche l’Europa League sarà difficile da centrare.

  38. Mi spiace per ranocchia, è un bravo ragazzo, ma non ha la personalità nè x fare il capitano, nè il difensore dell Inter! Capisco che sia brutto e triste per la società accantonare un giocatore su cui avevano pensato di costruire il futuro… Ma anche x lui tutto questo è controproducente…Bisogna prendere atto della realtà

  39. Non so, ma io non ho poi visto quella grande partita (dicono) dell’inter. Arruffano, hanno paura, due contro uno perdono palla, sembra che non hanno forza nelle gambe, e quel titic titoc che ti porta a piccoli passi davanti all’area, vai lì e li trovi già tutti piazzati e allora, se non hai qualche campione che risolve…titic titac..titic titac.. e prendi il contropiede
    Al resto ci pensano i difensori. Tuttavia per il prossimo anno, rifacendo tutta la difesa, sono fiducioso.

  40. Il calcio è bello perchè ognuno può dire la sua…
    Ed io vado sicuramente controcorrente dicendo che ci son cose positive viste nonostante le tre sconfitte.
    Vedo un processo di crescita e vedo giocatori che fan ben sperare…
    Stiam sicuramente pagando più dei nostri demeriti.
    Tenere la rotta, dritta, avanti tutta…
    Girerà…
    (Mettendo in panca Ranocchia e Nagatomo :-) ) che stronzo che sono mi ero ripromesso di non Infierire!!!
    Massimo

  41. Pierluigi Vallabini // 5 febbraio 2015 a 11:11 // Rispondi

    Oggi sono rincuorato dal fatto che il Mancio ha dimostrato flessibilitá tattica e mentale esattamente come mi aspettavo, cioé cambio di modulo e di interpreti rispetto a Sassuolo. Il problema é che gli interpreti difensivi sono quelli e attualmente non si possono variare. Questa sará la spada di damocle che ci penderá sulla testa per tutta la stagione. Ranocchia da panico…impresentabile. La stagione ormai é andata.

  42. Io uno così scarso come Ranocchia penso di non averlo mai visto. Per il resto buona partita dell’Inter che quantomeno, rispetto all’era Mazzarri, cercano di giocare a calcio. I risultati arriveranno. Bisogna solo dare tempo a Mancini.

  43. A me hanno sempre insegnato che si vince e si perde in 11. Non si può dare la colpa ad un solo giocatore, c’erano altri 10 giocatori (più i subentrati) e altri 93 minuti per vincere la partita. Altro discorso è che non sia accettabile un errore del genere (e non l’unico della partita) in un momento topico.

  44. Questo ragazzo è talmente nel pallone che fa quasi tenerezza..mitigata solo dal pensiero di quanto guadagna. Spero si riprenda in mano il suo destino e la fiducia in se stesso. Magari in un’altra squadra però..

  45. Adda passà ‘a nuttata…e non aggiungo altro.

  46. Purtroppo Ranocchia è solo la punta dell’iceberg e molti di coloro che indossano la Nostra (e non la loro) maglia dovrebbero pagare l’entrata allo stadio.
    Ogni volta che vedo questa squadra senza carisma e grinta mi chiedo se uno come Cambiasso non era meglio tenerlo (come capitano, magari), sia x centrocampo che x la difesa; fortunatamente per lui (altrimenti le colpe del disastro sarebbero state sicuramente sue), qcuno lo ha lasciato andare.
    Quanto sapone dovrà buttare il Mancio x sti somari.

    • Già, mi piacerebbe che un giorno qualcuno in società dicesse chi è perché ha cacciato cambiasso…Così sapremmo chi ringraziare …

      • Allora cominciate a ringraziarvi tra voi tifosi, tanto per cominciare. E, se non mi credi, vatti la rileggere i tanti commenti a margine delle partita della stagione scorsa. Tu dirai: ma io che c’entro? Io non volevo. Ma la tendenza generale era per salutare Cambiasso, ormai scoppiato.
        GLR

        • non è esattamente così. I tifosi – me compreso- non volevano che Cambiasso giocasse sempre.
          Diverso era pensare che potesse rimanere uno o due anni, con un ruolo meno centrale sul campo e con una posizione importante nello spogliatoio. Poi. Non so se ci hanno provato o se lui non voleva..

          • No, no guarda, vai a controllare. Cambiasso per l’opinione generare era da vendere subito perché rappresentava insieme a Zanetti la cosiddetta mafia argentina e percepiva un ingaggio col quale ci saremmo potuti permettere ben altri giocatori. Per lui litigavo quasi ogni giorno. Non cominciamo adesso coi distinguo. Quando si perde, per voi, ha sempre ragione chi non c’è più, chi non c’è ancora o chi è finito in panchina. Troppo facile così…
            GLR

  47. non rimpiangerò mai WM, neanche sotto tortura. però secondo me la mentalità pavida e provinciale da lui professata si sposava molto bene con la mediocrità e le doti morali di questo gruppo. Mancini prova a far ragionare in grande un gruppo che non ha le caratteristiche morali prima che tecniche. Ranocchia risulterà un giocatore accettabile solo quando avrà di fianco un difensore vero, Chiedergli di fare il leader è una forma di accanimento terapeutico

  48. Secondo me è juventino dentro.
    Regaliamoglielo.
    In bianconero diventerebbe sicuramente il centrale italiano più forte, ma almeno finirebbe di fare danni qui da noi.
    Claudio – Parma

  49. La metafora della “rana” e i “polli” puntualmente si è materializzata come contro il Toro…Mai vista una cosa del genere in 65 anni da interista (a parte Gresko)…Quante volte lo abbiamo visto in difficoltà in questi anni…Mi dispiace perché è un buon ragazzo, ma non si può tollerare oltre… In difesa non basta essere alti bisogna anche essere scaltri, furbi. Ora RM deve avere coraggio. Si metta Medel centrale come visto ai mondiali (molto bene) tanto il fondo lo abbiamo già toccato. Ciao

  50. Siamo speciali! E’ vero. Osvaldo via, ma qui la ragione mi induce a pensare che vi siano motivi validissimi. Icardi fuori rosa: invocazione ascoltata da presunti ‘opinionisti’ e da curvaioli patetici. Vale a dire gli unici due che possono segnare. Invece ‘sciagura’ Frog,che da anni che ci induce molti più guai che il pelide Achille agli Achei, va preservato, poverino.
    Perché? Boh!? Cacciamo Icardi che ha insultato dei poveri padri di famiglia che lasciano senza pane i figli per comprare spranghe.

  51. Vo’ (aulico) dicendo da tempo che l’Inter del Mancio è una squadra da Coppe, e al 94′ l’imprevedibile Ranocchia me la declassa a squadra da mortadelle!
    Scusa la digressione culinaria (e a “culinaria” – ho edulcorato – c’è finita pure l’Inter…), ma da buon emiliano… 😉
    Ho visto solo il s.t. ma ho visto una buona Inter che, però, non segna nemmeno a piangere e raccoglie sempre meno del seminato, questo sì. Ma “con il Ranocchia bisogna chiuderla qui, non è da Inter” (Ambrogio Spiffero ;-)).

  52. Ranocchia giocatore dell’Inter è una cosa semplicemente assurda, ma cosa deve combinare ancora perché venga finalmente mandato via? Non se ne puo`piu`ma veramente…mi chiedo quanta competenza abbiano i dirigenti dell’Inter nel voler tenere ancora sto brocco…boh..ti saluto con stima.

  53. povera societa’di sderenati che si sono mangiati in 4 anni un patrimonio inestimabile come il triplete del 2010.

  54. Mancini e’ soddisfatto…beato lui! peccato che faccio fatica a capire di cosa sia soddisfatto; forse dei 4 milioni che prende a stagione? Forse del fatto che il Parma e’ messo peggio di noi? Forse del fatto xhé siamo solo alla terza sconfitta consecutiva e non alla sesta? Forse che abbiamo preso gol nel recupero e quindi non fa testo?Forse del fatto che Ranocchia a 40anni smettera’ di giocare a calcio? Ogni tanto meglio tacere…

  55. Alessandro Bollini // 5 febbraio 2015 a 14:43 // Rispondi

    Napoli alle “corde quasi tutta la partita, Higuain che non l’aveva (quasi) mai vista….sostituzioni, dentro i “non” giocatori e magicamente si arretra di 10 metri – in 9 come fai? – concedendo campo……poi -come dici tu- arrivo’ Ranocchia….

  56. Ormai su ranocchia si è detto tutto. Non è il solo ma sicuramente è uno dei punti deboli dell’inter attuale: non anticipa, non è cattivo, è lento e tiene la squadra lunga, basta vedere come ieri sera si sbracciava Mancini per farlo salire. Poi dalla faccia sembra un maratoneta al 39km, e si che i centrali di solito sono i più freschi in campo. Lo scorso anno fui preso in giro per le critiche al giocatore. Ma è chiaro che in estate è qui che bisogna cambiare

  57. Se vogliamo caricare le doppiette e partire col tiro al piccione, pardon al ranocchia, facciamo pure ma tentiamo anche qualcos’altro e proviamo a dire che questa squadra sarà anche scarsa ma sopratutto insicura e questo complica maledettamente tutto. Se riteniamo che la Società abbia effettuato alcuni acquisti “correttivi” buoni, che Mancini non sia un patacca ma un allenatore di spessore aspettiamo a chiedere teste da tagliare….per quello c’è tempo a fine stagione

  58. Ranocchia è un cognome che già presuppone sfiga…Spiegatemi cosa voleva fare. Per me ci sono due errori: uno tecnico, non so se era uno stop o cosa, uno di buon senso, a quel punto della partita doveva calciare cercando di raggiungere la costiera amalfitana. Non ha 20 anni e non è il primo errore.

  59. Che tristezza, non ne va bene una!!!

  60. Per caratteristiche fisiche e tecniche Ranocchia non ha nè il passo, nè la velocità per recuperare la posizione e affrontare l’avversario uno-contro-uno. Se lo si sfrutta per anticipare l’attaccante e respingere i lanci lunghi è buono (e lo si è visto anche a Napoli), altrimenti fa danni irreparabili (vedi 2-0 della Lazio in campionato e gol di Higuain ieri). Alla luce di questo propongo di utilizzarlo SOLO ED ESCLUSIVAMENTE nei nostri 20 metri difensivi.

  61. Penso che quando si perde come quando si vince è colpa o merito di tutti. Ma ieri….. Senza andare troppo in là con il tempo: ma vedete la differenza fra Samuel / Lucio / Materazzi e Ranocchia e JJ e Naga? I primi sembravano usciti dal carcere il giorno prima gli ultimi due dal collegio dei salesiani. Ranocchia ha buoni piedi ma paura della sua ombra e Juan Jesus il suo opposto: carica agonistica ma piedi da maniscalco. Ieri non abbiamo fatto la figura dei pollastri ma delle ranocchie!

  62. Che almeno gli tolgano la fascia da Capitano e la maglia numero 23 che tanto indegnamente e non certo da oggi, porta addosso…

  63. andrea gnoli // 5 febbraio 2015 a 16:59 // Rispondi

    Un partita che potevamo vincere e non avremmo meritato di perdere (vedi torino udinese e roma) e’ finita in vacca anche stavolta. Credo in Mancini e sono convinto possa essere l’uomo giusto per ricostruire (cosa improponibile con Mazzari, e sinceramente me ne frego se il Valter ha fatto piu’ punti del Roberto) Avanti cosi’ e un po’ di pazienza. Sfoltire un po’ di fuffa e fiducia . E forza Inter sempre :-)

  64. Anche se Ranocchia non avesse sbagliato, non è detto che avremmo passato il turno, anzi. Quindi non diamo tutte le colpe a lui: non avevamo fatto gol in 90 minuti (in realtà non facciamo gol da diverse partite…) e mi rimane difficile credere che l’avremmo fatto ai supplementari. Peccato perché avevamo giocato alla pari ed era un obiettivo – la semifinale – possibile (oltre alla salvezza). Non ho capito molto la formazione iniziale proprio in relazione all’opportunità che era per noi la Coppa.

  65. Seguendo l’Inter da tanti anni, ormai certe stagioni e soprattutto certi giocatori è difficile non inquadrarli. Quando dietro ai campioni come Lucio o Samuel che trasmettevano sempre l’idea di essere ben posizionati, concentrati, grintosi sai che certe cose dietro non capitano se non raramente ma nella faccia di gente come Ranocchia e JJ sembri leggere sempre apprensione, insicurezza, scarsa grinta e la possibilità che un errore (grave) prima o poi lo faranno. Peccato accada sempre… scarsi!!!

  66. “E alla fine arriva (Polly) Ranocchia” forse era questo il film che volevi citare? 😉

  67. In questi casi bisogna avere la forza di non guardare il risultato ma la prestazione.
    Devo dire di essere rimasto soddisfatto da quanto visto in campo. Bene l’approccio, bene la voglia di lottare e di sacrificarsi e bene i nuovi arrivi, da Santon a Brozovic.
    Quest’Inter è giovane, ci stiamo rifondando, abbiamo un ottimo allenatore e se a giugno lavoreremo bene per completare la rosa prevedo un futuro roseo.
    Spiace perchè la coppa era un obiettivo realistico ma è arrivato Ranocchia! Game over!

  68. Fabio Primo // 5 febbraio 2015 a 17:41 // Rispondi

    Volevo soffermarmi sulla enorme importanza degli episodi, alcuni dei quali fanno girare un intera stagione. Se Icardi avesse passato quel maledetto pallone a Osvaldo in Juve-Inter, probabilmente avremmo vinto a Torino, oggi avevamo ancora Osvlado in squadra e magari sarebbe scattata la svolta psicologica per le successive. Un banalissimo passaggio…

    • Anche il palo preso ieri sera da Icardi all’inizio poteva cambiare volto e prob risultato: adesso parleremmo tutti (o quasi) in un altro modo. Di positivo tengo la prestazione, la migliore secondo me, anche rispetto a quella contro la Samp. Certo è che se non la butti dentro e poi fai errori madornali e’ dura. Dobbiamo continuare a lavorare, tenere duro, insistere, anche noi tifosi mai mollare.

    • Concordo in pieno.
      Nel calcio – come nella vita – il lavoro paga, ma un’enorme fetta la fa la sfiga o il culo

      • La sfiga e il culo, se ripetuti, sono l’alibi medioevale dei deboli. Eppure ci fu il secolo degli Illuministi, ma basta una partita di pallone per tornare all’epoca delle caverne
        GLR

      • Fabio Primo // 6 febbraio 2015 a 17:35 // Rispondi

        In questo caso non c’entra la sfiga o il culo, ma solo l’egoismo e la stupidità di un giocatore a danno della squadra. E poi a pagare è stato l’altro per la sua reazione

  69. Spesso si dice che in certe situazioni è difficile per tutti e fare nomi è solo un tiro al bersaglio. Forse è vero ma facciamolo ‘sto tiro dai!! Ranocchia è scarso, è molle, non ha le palle anche se si fa crescere la barba e si produce una cicatrice alla Charles Bronson sempre scarso resta. Ma l’hai visto con che paura giocava? Lanciava la palla sempre fuori! Ma non è solo ieri. E’ impresentabile in serieA! Guarin con Nagatomo e Dodò completano l’opera. E per favore non criticate Icardi!!!

  70. All’Inter risulta ormai drammatica l’assenza di giocatori con una spiccata leadership. Quei pochi con un minimo di carattere,vedi Icardi e soprattutto Osvaldo, quando ti va bene si comportano da…bimbominkia. Bene Hernanes e Brozovic. Molto bene Strinic, ahinoi.

  71. sono stanco, stanco di queste delusioni (sportive) e non riesco ad abituarmi.
    So che ci sono cose molto più importanti ma, posso dirlo (?): che due palle!!!!
    Giacomo

  72. Ranocchia non è certo un fuoriclasse ma il problema principale della squadra è conseguente dell’ esiguo numero di azioni e occasioni da gol che creiamo.
    Facciamo troppa fatica a segnare, anche con le compagini meno blasonate.
    Conseguentemente poi la cappella in fase difensiva diventa più evidente e pesante.
    Avessimo vinto 2 a 1 l’errore di Ranocchia sarebbe passato quasi inosservato.

  73. Uscire dalla Coppa Italia contro il Napoli in trasferta ci può stare, certamente dispiace che un altro errore da parte della difesa (Ranocchia in particolare) abbia guastato una buona gara. Ma guardiamo oltre, da Domenica bisogna assolutamente fare punti, muovere la classifica. Quello che sta accadendo al Borussia Dortmund personalmente mi inquieta, non so a te. In certe situazioni, non è semplice rimediare per giocatori e allenatore abituati a ben altre posizioni in classifica…

  74. ok prendiamo Ranocchia e crocefiggiamolo in piazza a Milano !! suvvia …. ok il suo errore è stato grave, sarà pure scarso pero in 90 minuti abbiamo fatto un tiro in porta. Medel quante palle ha sbagliato? poi un altra cosa c’è da dire come mai loro arrivavano in area con una facilità disarmante ogni volta ? nessuno copriva , pressing arrivederci. bisogna correre e pressare gli avversari nel calcio di oggi. e poi ci manca un Osvaldo li davanti . Grazie Mancini al tuo orgoglio

  75. Non sono mai stato un fan di Ranocchia, l’ho più volte scritto anche su questo Sito, e ieri penso si sia avuta la conferma definitiva della sua inadeguatezza a guidare, oltretutto come capitano, la difesa interista.
    Oltre a fare errori clamorosi di posizionamento, è molle e non ha la grinta e il mordente del difensore autentico: si fa beffare da Higuain, e lo guarda da terra tranquillo e spaesato! Assurdo!
    In questo è molto meglio JJ, che ha lacune tattiche enormi, ma almeno combatte…

  76. Ho appena visto la Primavera al Viareggio. Ma com’è che i difensori della Primavera appoggiano sempre la palla mentre quelli della prima squadra la calciano via lunga o in tribuna? I nostri problemi cominciano lì.

  77. Quando in almeno due casi ci fu la possibilità di vendere Ranocchia alla Juve, che da sempre giudico assolutamente mediocre, venni accolto da una selva di insulti! Tutti a piangere: Ranocchia è giovane, bravo, nazionale e capitano! Mai alla Juve. Ora tutti cambiano idea… Troppo facile sparare ora su chi commette un errore sesquipedale così! Ranocchia è impresentabile da almeno due anni! E credetemi, se mai andasse alla Juve non farebbe scintille! Molto più facile diverrebbe un nuovo Lucio…

    • Come dice GLR è l’asticella Inter ad essere troppo alta per lui.
      Alla Juve magari avrebbe collezionato meno brutte figure, dove Bonucci considerato a lui inferiore è un pilastro.
      È pur vero che alcune volte le carriere sono determinate dal fattore “C”.
      Mi ricordo Sebastiano Rossi del Milan che conquistò il record di imbattibilitá tra i pali ma con Maldini, Baresi, Tassotti etc in difesa gli arrivavano due tiri a partita. Saluti

  78. Quando i nostri giocatori battono quelle rimesse laterali non trovano mai un uomo libero le difese ed i centrocampo avversari sono sempre schierati. Ranocchia e’ scarso l’abbiamo capito e non doveva andare in anticipo. Ma gli altri dove cavolo erano?

  79. Ho letto che un giocatore del Napoli avrebbe dichiarato che il gol di Higuain è nato da dettagli provati in allenamento (?!?). Mi sto ancora tenendo la pancia dal ridere! 😀 😀 😀
    Gli consiglio di andare a Zelig, come comico ha sicuramente un avvenire!
    Mancini, così veloce a defenestrare Osvaldo, ora defenestri pure Ranocchia, please… Vidic non può essere peggio.

  80. Mancini è arrivato a metà stagione per dare una fisionomia diversa alla squadra con giocatori non adatti al suo gioco e possibilità di mercato limitate causa FPF.Io son sempre stato dell’idea che l’ottimo allenatore deve riuscire a far rendere al meglio quello che ha a disposizione, forse dovrebbe provare ad accantonare un po’ il suo credo cucendo momentaneamente il gioco sui giocatori e non viceversa; in difesa poi sembra quasi che son chiamati a far cose contro la loro natura e vanno in bambola

  81. il calcio e’ semplice: avevamo 9 brocchi, ora ne abbiamo solo 3-4. piano piano li sostiuiremo. i prossimi sono guarin, ranocchia, kuzmanovic e nagatomo. mi sembra che shaqiri e brozovic capiscano di calcio. santon ci aiutera’ e aspettiamo d’ambrosio. a me aveva impressionato anche donkor sinceramente

  82. Rispetto alle uscite precedenti si e’ giocato meno peggio. Una squadra mediocre come la nostra e’vittima prima dei propri limiti poi della forza dell’avversario. Comunque resto fiducioso per il futuro presumendo che il cambio di mentalita’ e di uomini in corso dia i suoi frutti.

  83. Lavoro tutti i giorni con gli attori. E per certi versi il loro mestiere non è lontano da quello dei calciatori. Entrambi necessitano di essere centrati, in contatto con se stessi. E di fare le cose semplicemente, senza guardarsi dal di fuori. Ranocchia è come un attore che si guarda recitare. Si giudica, ha paura. Quando agiamo nella serenità realizziamo la nostra serenità, quando agiamo per paura realizziamo la nostra paura. Non sarà un campione, ma questo è un problema di centratura mentale.

  84. Chiaramente l’errore è lampante ma Ranocchia è un buonissimo difensore, ha solo la sfortuna di giocare in una squadra in cerca di identità e con un centrocampo che va in sofferenza. Spesso si trova l’avversario che lo punta palla al piede e chiaramente va in difficoltà.

  85. Giusto bisogna recuperare Ranocchia almeno per finire degnamente il campionato, quindi iniziamo a togliergli la fascia da capitano perchè uno che vaga in campo come lui con la fascia gialla è un insulto a chi l’ha avuta prima di lui.
    Angelo

  86. Ho già commentato ieri a caldo tirando la croce addosso a Ranocchia, ma ho rivisto bene l’azione e Ranocchia ha la sola colpa di essere stato l’unico a provare a fermare Higuain con il risultato disastroso che tutti hanno visto. Era fuori posizione perchè prima era andato a saltare di testa e a mettere la palla in fallo laterale. I più vicini a Higuain erano JJ e Medel che anzichè aiutare il compagno se ne fregano. Per me sono molto peggio di Ranocchia, soprattutto il brasiliano twittante.

    • E lo dicevo io. Poi è sempre colpa anche degli altri. Allora è colpa di Dodò che poco prima perde una palla terribile. Ma almeno quando c’è un errore tecnico preciso non si può ragionare così
      GLR

  87. La colpa è di chi non ha visto, a tempo debito, i limiti dei vari Ranocchia, J.J., Nagatomo, Guarin, credendo che avessero margini di crescita ancor’oggi disattesi.
    Dalle mie parti si dice che un somaro ha le fattezze di un cavallo ma non lo diventerà mai.
    Se a quanto pare lo scambio Guarin-Vucinic fu bloccato dal timore di poter fare un favore alla Juve (insurrezione popolare aggiunta) allora qualche dubbio sulle capacità di analisi della Società è lecito.

  88. Sono anni che Ranocchia deve trasformarsi in Principe e invece resta quello che è: un difensore scarso, senza leadership, senza cattiveria agonistica, scarso sia nella fase difensiva pura che nell’avvio dell’azione. E ora stanno anche discutendo il rinnovo, invece di cederlo subito al miglior offerente. Poi le colpe non sono solo sue, abbiamo una difesa dove non c’è un giocatore veramente forte e se confronto questa difesa con quella dell’Inter degli anni belli mi viene da piangere. Enzo

  89. Nel 2° tempo una delle poche triangolazioni riuscite sulla fascia sinistra, favorisce Nagatomo che giunto sullo spigolo dell’area fa partire un forte passaggio rasoterra, verso la lunetta, ma la palla finisce lontano da tutti i compagni liberi (Shaqiri il più vicino) ed esce dall’altro lato del campo!
    Questo episodio per me non è un semplice passaggio errato ma è emblematico della paura e della mancanza di convinzione che i giocatori hanno e che ne impedisce anche gesti tecnici elementari!

  90. il verbo “osvaldare” è semplicemente fantastico! Una vera “pennellata”.
    Ora che l’hai coniato, però, dovresti proporlo all’Accademia della Crusca… 😀

  91. io non so di chi sia la colpa, so solo che inizio sempre la settimana con un umore pessimo, in ogni caso non si può fare capitano uno che di cognome fa Ranocchia…

  92. Purtroppo gli errori si stanno accumulando, Ranocchia ha sbagliato anche col Torino, sul calcio d’angolo parte in marcatura ed abbandona l’avversario per andare a viole! gol subito!

  93. Avete visto Ivan Strinic? per me è stato un colpo di fulmine! Grandissimo giocatore, il Napoli lo ha rilevato a parametro zero! ma Mateo non poteva suggerire i suo nome alla dirigenza? Questo avrebbe risolto i problemi della fascia sx per 5 anni.
    Insomma non è vero che ci vogliono grandi investimenti, ci vuole occhio e non tutti hanno questo privilegio.
    Franco

  94. Ranocchia è un bravo ragazzo e un buon difensore, il suo problema è che gli son state date troppe responsabilità sopratutto con la fascia! La fascia doveva andare ad Handanovic, ma ormai ce l’ha Ranocchia e bisogna sostenerlo e incitarlo! Purtroppo giocare con Nagatomo, Juan e Dodò compagni non è facile per nessuno, lui è il più lento e ne soffre. Purtroppo giocasse con Zanetti, Samuel e Maicon sarebbe un’altra cosa…

  95. Credo che con tifosi così la risalita sarà molto più dura del previsto. Sono tesserato dal 1981 e non ne posso più di questi commenti irridenti nei confronti di chi, al momento, veste la nostra maglia. Gente poi che, nella stragrande maggioranza dei casi, giudica dalla poltrona di casa e davanti alla televisione senza mai assistere alle partite dal vivo e soffrire da veri tifosi.

  96. ok l’errore di Ranocchia è imperdonabile…il problema è che uno come Ranocchia ha bisogno di un compagno di reparto di un livello superiore al suo…che gli dia sicurezza…Cosa sarebbe stato Costacurta senza Baresi al suo fianco? Un Ranocchia dei giorni nostri…

    • Non diciamo sciocchezze: Costacurta era di ben altro spessore, soprattutto dal punto di vista tattico. Il problema è che si parla senza ricordare cosa sono stati i difensori del passato, nell’assurda ricerca di inutili luoghi comuni
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili