Mou e non più Mou

Mourinho per i media siede già sulla panchina del Real Madrid, esattamente come un anno fa di questi tempi. La realtà però è diversa, al di là delle smentite di facciata: proprio oggi infatti, lo stesso Mourinho, tramite il suo portavoce Eladio Parames, e l’Inter attraverso il suo sito ufficiale hanno smentito qualsiasi contatto spagnolo. Come non bastasse AS, quotidiano di tendenza madridista, fornisce i dati di un sondaggio al quale hanno già risposto 350.000 tifosi: il 61% non vuole Mourinho sulla real panchina e Florentino Perez non lo ha mai avuto in simpatia. Eppure, sempre dalla Spagna, fanno sapere che lo Special One avrebbe già dettato le sue condizioni: indipendenza assoluta sul mercato, ridimensionamento immediato degli attuali dirigenti e premi milionari in caso di successi da Albo d’Oro. Peccato che il direttore sportivo delle merengues Miguel Pardeza Pichardo e, soprattutto, il direttore generale Jorge Valdano non siano proprio tipetti da relegare facilmente in uno scantinato. In realtà Mourinho è solo indeciso: sa bene che l’eventuale triplete interista gli consentirebbe un congedo da divinità e che l’en-plein non sarebbe ragionevolmente ripetibile in tempi brevi, ma è anche conscio del suo caratterino! Lui se non è libero di dire e fare quel che gli pare, non è a suo agio. All’Inter Mourinho si è abituato a fare il general manager all’inglese, a volte dettando perfino la linea societaria del club.
Inoltre, c’è il ballo qualcosa come oltre 3 milioni di euro di premi tra scudetto e Champions League. Sono curioso anch’io, ma intanto sorrido di tutti coloro che, anziché pensare alle due finali che attendono l’Inter, vorrebbero blindare Mourinho a vita prima ancora di capire come andrà a finire. Gli stessi che in caso di imprevisti fatali sarebbero i primi a volersene liberare. Fa bene la società a congelare tutto fino al 22 maggio, anche perché pazienza e coerenza non sono proprio le qualità del tifoso medio.
Chiudo pubblicando la divertente vignetta di Valerio Marini: una bozza per un omaggio a Mourinho nel caso che…ah già, dimenticavo! Vivo in un mondo di scaramantici. Praticamente nel medioevo! Niente, è solo una vignetta che avevo lì tra le tante. Non fateci neppure caso!

42 Commenti su Mou e non più Mou

  1. Ciao GLR,
    io spero che resti, comunque vada a finire la stagione, perchè non c’è di meglio in giro ma soprattutto perchè è un grande allenatore che ci ha portati a lottare su 3 fronti fino alle fine, eliminando squadroni come chelsea e barcellona, cosa impensabile fino a poco tempo fà e dimostrando anke in serie A di essere di gran lunga i più forti; non è colpa sua se la roma ha fatto una rimonta incredibile, ma merito appunto della roma e di Ranieri.

  2. Abbiamo una società che negli ultimi anni ha ampiamente dimostrato di saper lavorare bene e con impegno.
    Se Mou deciderà di andare via, sono sicuro che sapranno sostituirlo adeguatamente.
    Per adesso accantoniamo tutto fino al 23 Maggio e giochiamo alla morte queste due partite che restano.
    Forza Inter.

  3. angela ferrero // 11 maggio 2010 a 21:02 // Rispondi

    Avevo accolto Mou con un po’ di diffidenza, ma ora che lo vedo rappresentare magnificamente l’interismo, mi auguro che, indipendentemente dai risultati di questo mese, rimanga il piu possibile, magari con meno deferimenti e squalifiche ……….sulla panchina nerazzurra!
    E intanto la coccarda ti sta e ci sta benissimo!

  4. Concordo su tutto, tranne sul fatto che la gente scaricherebbe Mou se non vincesse (soprattutto la champions). Ormai Mou è un idolo per la maggior parte di noi tifosi, e comunque vada saremo sempre con lui! Spero rimanga, perchè secondo me gran parte dei risultati ottenuti quest’anno sono merito del suo enorme lavoro, soprattutto psicologico, fatto sulla squadra. Inoltre credo che questa insistente campagna mediatica sul futuro del nostro mister da parte di alcuni, sia ANCHE fatta ad arte per cercare di distrarre i ragazzi nel momento cruciale della stagione, perchè se da un lato è ovvio e normale che a fine stagione si parli di mercato, soprattutto per le squadre che durante l’anno hanno fallito e non hanno piu nulla da chiedere alla loro stagione, se non di finire il prima possibile, lo diventa un pò meno per noi dato che alla fine della stagione mancano due partite che sono rispettivamente: una “finale scudetto” e una finale di champions. Come ha ribadito oggi Josè, prima giochiamoci queste due ultime entusiasmanti e cruciali partite, poi si vedrà! Forza Inter

  5. Credo che il comunicato della società fosse d’obbligo e magari è solo arrivato un pò in ritardo…
    Troppe voci girano intorno a Mourinho e di sicuro in questo momento cosi delicato potrebbe essere solo la squadra a risentirne…
    E invece mai come in questo momento bisogna fare gruppo ed essere sereni per potersi concentrare su queste due finali che potrebbero rappresentare tutto o niente per loro e per noi..
    Ma io sono uno di quelli che vorrebbe che Mou restasse ancora sulla panchina dell’Inter a prescindere dai risultati..certo se vincesse tutto ancora meglio…
    Ma è impossibile non accorgersi del lavoro che questo allenatore ha fatto per l’Inter….lasciando stare il gioco che forse a volte si può contestare per non essere proprio brillantissimo ma se questa squadra ha acquisito sicurezza e “cattiveria” il merito è solo di Mou…
    Siamo migliorati tantissimo nel modo di stare in campo..nel modo di affrontare le partite..siamo migliorati con la testa e non a caso…dietro c’è il lavoro di un motivatore che nel suo mestiere forse è il migliore al mondo…
    Ricordiamo ancora l’Inter nervosa di Valencia di Villareal…la pazza Inter che vinceva piu di cuore che di tecnica…ora quell’Inter si è trasformata…e ha consapevolezza della propria forza e del timore degli avversari che l’affrontano..è diventata una squadra…e Balotelli a parte si muove tutto così perfetto come nella migliore orchestra…
    Prima o poi se ne andrà è ovvio….ma spero che almeno un altro anno con noi resti…
    Poi come dici tu Gianluca gli allenatori e i giocatori passano….l’Inter resta….
    Forza Inter….Sempre e Comunque….

  6. Ciao Gianluca,
    condivido pienamente il tuo pensiero su questo argomento.Guarda caso,non poteva che implodere adesso questo tormentone su Mourinho,alla vigilia della partita-scudetto e della finalissima.D’altronde,niente piu’ polemiche su Balotelli,torti arbitrali,squadre compiacenti o chissa’ che altro quindi cosa di meglio per cercare di destabilizzare una squadra se non dirle che il suo “condottiero” vuole andarsene?
    In ogni eventualita’,prima vincere,poi se proprio dovesse lasciarci (ma ho la sensazione che SUPERCOPPA e INTERCONTINENTALE lo stuzzicherebbero non poco) vale il teorema gli allenatori (e i giocatori) passano,l’INTER resta.
    Personalmente ritengo che in ogni caso Mou abbia completato una sorta di “rivoluzione” nella mentalita’ e nel gioco dell’INTER cominciata con Mancini,il quale
    ha davvero trasformato la ns. squadra che ha sempre giocato in precedenza(anche nelle brevi e gloriose parentesi di Trapattoni e Bersellini) palla lunga e pedalare in una compagine che in campo cercava sempre di vincere,spesso con possesso palla;non sempre il Mancio ci e’ riuscito ma reputo che lui abbia davvero lasciato un’impronta importante nella ns. storia .Ovviamente Mou ha l’enorme merito di aver cresciuto e portato a compimento la ns.maturazione e questo nulla puo’ cambiarlo…beh diciamo che la sua opera sara’ perfetta con due vittorie nelle prossime due partite…
    FORZA MAGICA INTER

  7. Carissimo Gianluca, ti leggo spesso, con sempre crescente interesse, quando posso ti seguo (tramite satellite) e, solo ora, vinco la mia timidezza e ti scrivo; hai assolutamente ragione, quello che suggerisci e quello che descrivi sono argomentaioni più che logiche e razionali, cosa che come ben dici, non è comune al tifoso medio. Mi reputo tale, forse non dovrei, ma ti garantisco che comunque vada a finire la vicenda del rinnovo (o del rispetto del contratto), vale a dire, vincesse tuttto o meno, a me Mou mancherebbe, e molto.
    Ti assicuro che se anche dovessimo perdere i due trofei rimanenti (e qui mi tocco come tutti coloro che leggeranno il mio post), il nostro allenatore i Setubal lo rimpiangerei in caso di scissione contrattuale. La sua intelligenza, unita a una enorme professionalità e capacità non la trovo in nessun altro tecnico o allenatore. Si è sempre comportato avendo ben chiaro il fine ultimo: proteggere i suoi giocatori, più che la dirigenza stessa. Alcune fonti dicono che non ha rinnovato l’affitto della sua villa sul lago, altri dicono che non ha iscritto il figlio alla scuola svizzera. Beh, se penso che l’anno scorso di questi tempi Ibra aveva rinnovato l’affitto della sua casa… questo non fa che farmi sperare nel meglio. Ti mando un cordiale saluto
    Andrea

    • Già uno che si presenta così educatamente come hai fatto tu, non è un tifoso-medio ed è un complimento! I tifosi medi che dico io sono quelli che scrivono ad ogni sito, compreso questo, venti volte al giorno e quasi sempre ogni mail è diversa da quella scritta cinque minuti prima. Nei loro scritti si lamentano puntualmente dell’atteggiamento dei media nei confronti dell’Inter ma quello che riescono a scrivono quando la squadra ha qualche defaillance è ben peggiore di quello che i peggiori anti-interisti potrebbero perfino pensare. Ho sempre impressa nella mia mente un’immagine del tifoso medio interista: tanto tempo fa, quando ancora si perdeva troppo spesso, il torpedone dell’Inter lasciando uno stadio venne circondato da interisti urlanti. Uno in particolare si accaniva contro Materazzi con insulti irriferibili e, ce l’ho ancora davanti, indossava una maglia nerazzurra…la numero 23, quella di Materazzi! Se ci penso, mi ribalto dal ridere ancora oggi!
      GLR

      • franco banear // 12 maggio 2010 a 08:33 // Rispondi

        Gl, oh nostro Capitàn,
        parlo da un palco preferenziale, quello di tifoso “ospite”. Seguo Mourinho da quando fece miracoli a Oporto, per cui spero per Voi rimanga, ma non mi stupirei se ne andasse. Come canterebbe Vecchioni “perché più in la non si poteva conquistare niente”. Io credo che vincere sia difficile, vincere tutto difficilissimo e rivincere tutto un’autentica impresa. Ma Vi invito a focalizzare la prossima preda. A me l’Inter ricorda il sergente Gunny di un film “minore” del vecchio Clint, “individuare il problema, individuare la soluzione, risolvere il problema”. Come diceva qualche tifoso, questa Inter cadenza il proprio ritmo ed impone il proprio gioco, cosa da grandi squadre. A Siena non sarà facile per due motivi: primo, occhi del mondo addosso, giocare non alla morte per i giocatori del Siena sarebbe un suicidio mediatico; secondo, a tutti piacerebbe conquistare lo scalpo più importante… Ma secondo me ce la farà.
        E poi a me la Ferilli non piace così tanto, resti pure vestita…

        • ‘Ed il più grande conquistò nazione dopo nazione e quando fu di fronte al mare si sentì un coglione, perché più in là non si poteva conquistare niente’ canta Roberto Vecchioni in Stranamore, ma qui non si palra di territori ma di trofei e quelli si possono sempre rivincere
          GLR

          • franco banear // 12 maggio 2010 a 10:00 // Rispondi

            … E quanta strada per vedere un sole disperato, e sempre uguale , sempre come quando era partito. Se Mou se ne andasse lascerebbe lo stesso deserto mediatico che ha trovato al suo arrivo. Ci accapigliamo perché Gattuso e non Aquilani, DiNatale e non Miccoli… Si accapigliano ai reality. Io se penso a “Stryx”, 1979, di Enzo Trapani dico che i media in Italia stanno andando all’indietro, e che con Mou si è persa una buona occasione per imparare.

        • Fabio Primo // 12 maggio 2010 a 10:33 // Rispondi

          Non sono d’accordo nella tua ultima disamina : secondo me a Siena possiamo giocare anche in ciabatte (tipo quelle di seedorf in panchina durante il derby d’andata…) e vincere senza patemi !! un conto sono le dichiarazioni circostanziate e bellicose di giocatori , allenatori e presidenti…..un’altro è la partita vera.
          In soldoni , domenica potremmo solo suicidarci Noi(inteso giocatori dell’ Inter) , non dipenderà sicuramente dall’atteggiamento e dall’ impegno dei giocatori del Siena !!

        • Caro Franco e caro Gianluca,
          per quanto riguarda la Ferilli, se fossi romanista in questo caso tiferei contro la mia squadra, proprio per sperare che si eviti un tale squallore. E di conseguenza, se ci fosse una festa scudetto organizzata dall’Inter che prevede un tale spettacolo squallido farei il tifo contro l’Inter. Ci sono cose più importanti del tifo calcistico.

  8. ben detto Gianluca.anche tra noi tifosi ce chi ha preparato i cannoni in caso di insuccessi.
    meriteremmo di essere lasciati in pace.

  9. Caro Gian Luca,
    a parte la “delicatezza” di certa stampa nel rompere le scatole con ancora una partita decisiva in campionato e la finale di Champions che ci attende, Mou andrebbe tenuto senza se e senza ma: la vittoria finale dipende anche da dettagli e fortuna, ma l’Inter quest’anno ha comunque fatto cose che in Italia non si vedevano da tre lustri, dai tempi di Capello al Milan. Ecco, appunto, Capello…
    Solo per “don Fabio” sarei disposto a privarmi di uno come il portoghese, sempre che non sia lui a voler cambiare aria. Dieci giorni o poco più, e sapremo… Nel cambio, ad ogni modo, non ci perderemmo: i migliori sono loro due, e a chi dice che Capello ha vinto poco in Europa ricordo che ha fatto ben tre finali di Champions consecutive (0-1,4-0,0-1), e in quanto a scudetti c’è solo l’imbarazzo della scelta. Con loro due continueremmo a vincere. Con Benitez ne dubito, e molto…
    Speriamo ad ogni modo che tutto rimanga così com’è!
    Un saluto. Roberto

  10. Roberto Scib // 11 maggio 2010 a 23:28 // Rispondi

    Gianluca,
    ancora una volta, anche se probabilmente Lui neppure ci crede, ha ragione Mourinho.
    L’Inter oramai ha raggiunto un livello di solidità societaria che non sarà la perdita di 1 o 2 giocatori ne quella dell’amato Mister a far crollare quanto sin ora costruito.
    Ricordo anni fa (non tanti) un presidente che cambiava allenatore a ogni piè sospinto (fino a 4 in una stagione), ricordo campagne acquisti stile “fantacalcio di quinta elementare”, con attaccanti a raffica come Baggio, Djorkaef, Vieri, Zamorano, Ronaldo, e poi in Difesa Taribo West, Colonnese e Pistone (ma in tema di reminiscenze Tu e Pasquale Somenzi potete darmi ben più di un ragguaglio).
    Vedo ora una società che negli ultimi 6 anni ha avuto 2 allenatori, ha già vinto 4 scudetti e 3 coppe italia, e nei prossimi giorni si giocherà una Champions League e uno Scudetto.
    Una società che fa acquisti mirati, spende sempre tanti soldi ma molto bene (quaresma a parte, ma l’eccezione serve a confermare la regola, o no?), spesso fa dei veri e propri affari stratosferici (tipo: Cambiasso a costo Zero, Maicon e Julio Cesar a pochi spiccioli, Lucio pagato 3 o 4 Milioni, Pandev Gratis, ecc.).
    Dovesse andare Via il grande Mou ci mancherà parecchio. Ma la base è solida ed è viva.
    Il futuro è nostro.
    E poi, userei un detto frequente nel mio mestiere, adattato all’occasione:
    Nella vita per Pagare, per Morire e (aggiungo io) per Piangere di “drammi” (?) ancora non accaduti, c’è sempre tempo!!!!

  11. Fabio Primo // 12 maggio 2010 a 08:32 // Rispondi

    E’ sintomatico che alla vigilia di 2 partite che importantissime è dir poco , l’attenzione dei media è tutta concentrata sull’ addio o meno di Mourinho all’ Inter…e le interviste ai nostri dirigenti , giocatori…..pure !!

  12. Gianluca,
    io credo che se dovessimo vincere la CL rimarra’ per giocarsi supercoppa e mondiale per club.
    A proposito, sento spesso straparlare di coppa dell’amicizia, frase di R. Mancini.
    Tu lo sai bene (i tuoi colleghi no, o fanno finta di no) ma Roberto intendeva dire che la coppa Intercontinentale, secondo lui, andava giocata tra la vincente della CL e quella della coppa libertadores: disputare altre partite, sempre secondo Mancini, non e’ giusto.
    Ciao e complimenti per il tuo lavoro

  13. Ciao GLR, bella la vignetta, presto acquisirà il suo senso compiuto!

  14. Ragazzi io sono daccordo che Mou sia un grandissimo allenatore, ma se andiamo a fare i conti le partite che ha praticamente vinto da solo sono pari a quelle che ha lasciato in giro con qualche decisione a mio MODESTISSIMO PARERE un pò così.. a me piace tantissimo come tecnico e come persona.. però facciamo i complimenti a questa benedetta società che gli ha dato grandissimi giocatori.. io posso dire a qualsiasi persona di fare cose in campo poi se le fa o no, non è solo merito del mister.. il giocatore deve avere la testa e la bravura per farla.. io vedo veramente un grande gruppo di grandi giocatori, intelligenti (a parte forse la pecora nera di turno) e motivati.. Quindi complimenti a Branca, Oriali e il pres..
    L’inter merita di essere beneamata.
    DR

  15. marco ferrara // 12 maggio 2010 a 09:19 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, anche questa volta sono d’accordo con te!! Si sa, nello sport, ma non solo (e soprattutto in italia) contano i risultati. A tal proposito sarei curioso di sapere quanti tra coloro che oggi sono pronti a strapparsi i capelli al solo pensiero di perdere mourinho, continuerebbero a farlo in caso di mancato successo in campionato e champions (tocchiamo ferro)!! Io comunque sono e sarò grato al mister per il livello non tanto in italia (dove questo accadeva già con mancini), ma in europa al quale ha riportato dopo tanto tempo la nostra inter!! Un livello che la storia di questo club merita senza ombra di dubbio!! Non so se alla fine rimarrà o meno, fa bene la società a voler rimandare tutto a dopo queste due ultime partite; sono troppo importanti e tutti devono pensare esclusivamente al siena e solo dopo al bayern, saranno per diversi motivi due battaglie!! Un abbraccio e……SEMPRE FORZA INTER!! Ciao, marco.

  16. Ciao a tutti,
    io come quasi tutti, reputo il Mister una persona parecchio intelligente e visto il rapporto che lo lega ai giocatori, soprattutto a quelli fondamentali per il nostro gioco, credo che difficilmente possa fare un autogol simile prima di 2 partite fondamentali. Mi spiego, far solo pensare ad una squadra che lo seguirebbe anche nel fuoco che l’anno prossimo non sara’ piu’ lui il loro condottiero porterebbe risultati non proprio positivi a livello di morale e concentrazione. Se davvero fosse gia’ sicuro di partire penso che l’avrebbe sbandierato dopo Madrid.
    E se allora fosse la solita mossa per far parlare tutti solo di Mourinho cosi’ da lasciar tranquilla la squadra in questo momento delicato? Alla fine il mister e’ un volpone…!

  17. Al 99% lo scudetto è in saccoccia. Solo l’arbitro e il palazzo ce lo possono togliere. Però a questo punto sembra che tutto è già deciso con l’Inter tricolore. Poi dopo 1 mese e mezzo con partite giocate ogni 3 giorni, finalmente tutta la settimana a disposizione per preparare Siena. E quando ha avuto una settimana, senza partite intermedie, ha sempre vinto molto bene. I Bookmakers quotano l’Inter a 1,10, il pareggio a 7,5. Inoltre il Siena è la squadra che ha subito più gol di tutti:67 contro i 60 del Livorno. Ripeto solo cose strane non ci possono far vincere! Se poi è vero quello che dice Franco Rossi sul suo sito che Moratti per non farsi sfuggire Mourinho gli offrirebbe 20 milioni netti all’anno con contratto di 5 anni…………

    • Concordo in pieno con te, Ottorino… non lo dico forte perché GLR si arrabbia quando si fa dietrologia ;-), ma da parte romanista sento sempre più forti i proclami di vittoria: non vorrei…
      Come sempre, poi, sembra che giochi solo l’Inter: la Roma non va a Verona? Per quale ragione il Siena deve “morire sul pallone” e il Chievo no? Boh?!? Eppure gli inviti ad impegnarsi allo stremo sono tutti per i toscani. Pazienza, Ottorino, che ti devo dire? In caso di scudetto sarà ancora più bello festeggiare…
      E se poi a Verona finisse comunque in un pari, con grande scorno del “popolo di Totti”? Potremmo anche perdere, guarda un po’. Ah, quanto fa comodo avere due punti di vantaggio anzichè uno solo… :-) Ma tanto, come sostiene in modo pittoresco Fabio Primo, senza “fattori esterni” e senza la testa già a Madrid (Mou saprà provvedere in tal senso), a Siena non dovrebbe esserci comunque storia.
      Da ultimo: 20 mln l’anno sono un’esagerazione anche per tenere Mourinho!!! Paragonato alle persone normali mi pare prenda già abbastanza, facesse anche filotto col “triplete”.
      O no? Ad esempio, leggo che Capello si “accontenterebbe” di 8,5 mln… 😀 😀
      Ciao, Roberto

  18. Ciao GianLuca. Guarda, ho sempre difeso Mou arrivando pure a prendere a male parole la mia vicina di seggiolino che lo criticava e lo critica tutt’ora (almeno è coerente). I miei amici di altra fede calcistica si ostinavano a dire che non è nessuno, che con quei giocatori vincono tutti e che per essere il migliore deve vincere la champions. Sto inglobando tutto, e spero di far rimangiare tutto il 22 maggio. Essere allenatori non vuol dire solo mettere in campo la squadra (certo avere ottimi giocatori aiuta), ma motivarla, stimolarla, studiare x ore gli avversari x capire i punti deboli, fare da parafulmine, far parlare più di se che della squadra (guardacaso ancora una volta ci sta riuscendo, quando mancano le due finali si parla di lui e basta!)… nessuno è capace di far questo, nessuno!!I Tranne lui ovviamente… è questo che vuol dire essere il migliore… Io, sinceramente credo vada via perchè si è rotto del sistema “calcio italia”, e penso che se ciò dovesse veramente accadere sarà la prima volta in cui sarò veramente dispiacuto per un allenatore o giocatore che lascerà la mia inter. Ciao! Massy

  19. Buongiorno a tutti e buongiorno a te GL,
    credo che nel calcio il risultato non sia importante ma sia tutto (è lì che poi nascono odio e amore verso allenatori, giocatori etc.etc). Personalmente non mi faccio ora una domanda che può avere risposta solo nel tempo, Mourinho resta o se ne va???….a dire il vero non m’importa. Se fossi la società Inter sarei per il rispetto del contratto (sempre e comunque con tutti,niente rescissioni e/o prolungamenti in corso d’opera), se fossi Mourinho sarei per entrare nell’immortalità (naturalmente nel caso in cui si facesse la tripletta) e me ne andrei subito (dipende da che parte si guarda il mondo insomma…), anche perchè potrei un domani ritrovare l’Inter e non essere considerato una minestra riscaldata……non facciamoci domande che non possono avere risposta, farla adesso è come parlare del sesso degli angeli. Pensiamo e parliamo solo del calcio giocato, per troppi anni abbiamo parlato di calciomercato gìa nei mesi di marzo e aprile e abbiamo vissuto di futili polemiche e quant’altro, oggi, adesso, ora abbiamo fatto la tanto sperata svolta…godiamoci queste due finali eppoi sarà quel che sarà! 😀
    CARE COSE A TUTTO IL POPOLO NERAZZURRO E FORZA INTER SEMPRE!!
    L.

  20. E’ sempre tutto questione di punti di vista, io mourinho lo considero un grande a prescindere, naturalmente i successi con il passare del tempo diventano normali e del tutto scontati, io non mi dimentico di essere stato x-men, non dimentico le celebrazioni ridicole dei 3 0 di coppa Italia con la juve, non dimentico i 5 a 1 con l’arsenal ed il villareal, naturalmente tutto è un’opinione, ma oramai mancano 2 settimane e avremo risposte. Mi fa tenerezza il mancio che da oltremanica sostiene che questa inter magnifica è anche un po’ sua e gli voglio pure bene, ma mourinho sarà rimpianto e ricordato a lungo.
    Federico

  21. Franco Interista // 12 maggio 2010 a 11:40 // Rispondi

    Caro Gian Luca, a proposito di Mourinho sarei molto dispiaciuto se decidesse di andarsene. Comunque gli allenatori passano e la nostra grande squadra resta.
    La cosa curiosa è rappresentata dal fatto che i più agitati sul destino di Mou siano opinionisti e tifosi delle squadre avversarie. Ho notato che costoro, con giri di parole più o meno elaborati, tendono a dare Mourinho per partente, con malcelata soddisfazione se ciò dovesse accadere. Le frescacce sul suo carattere, la sua arroganza e il suo modo di fare che sembrano indignare tanto questi ” maestri di stile e buona creanza”
    nascondono in realtà il timore che Mou resti, e con la sua grande capacità di allenatore e motivatore, continui a far vincere l’Inter causando loro crisi di rosicamento dolorosissime. Saluti interisti a tutti.

  22. Ciao Gian Luca, la vignetta è perfetta e ciò che maggiormente metterei in evidenza sono quelle manette. Hanno un significato assai appropriato perchè mettono in luce, a mio avviso, lo stato d’animo con il quale il ns. eroe ha dovuto condurre le sue battaglie.
    Non ritengo di essere un tifoso piagnone ma, obiettivamente, quando mai si è visto un mister marcato a vista in panchina dagli sceriffi federali? Un grande comunicatore che si è ribellato alle interviste “bulgare” dove dire il vero è politicamente scorretto e le risposte ovvie e paraculate sono invece quelle che pagano nella considerazione dei più.
    Spero che i nostri vincano tutto e che Mou venga ricordato come una splendida meteora. Io, a differenza di altri, mi auguro che se ne vada per altri lidi dove la sua libertà e le sue doti abbiano modo di essere giustamente considerate. Il nostro mondo del calcio non si merita un personaggio di questo tipo.
    Forza Inter, prendiamoci tutto.
    Un saluto. Baldo

  23. Salute a Lei Sig. Rossi; …..come si suol dire ….morto un papa, se ne fa un’altro… cio non vuol, comunque dire, che sia, poi, buono come il primo……Personalmente, ritengo Mou un valido allenatore, non fosse altro per i risultati fin qui ottenuti. Fatico a considerare i successi dell’Inter, interamente, farina del suo sacco; io non dimenticherei cosa ha alle spalle il portoghese a livello societario. Gradirei sapere chi puo’ vantare altre’ttanto. Se non ricordo male, la squadra a inizio stagione non la fece lui…… Lui si limita a fare la formazione e gia non è poco; per il resto ci pensa, ed è meglio, la società. Se ancora non ricordo male, il Mou non era poi cosi entusiasta, dei vari Milito, Etoo e company, ne tantomeno del sig. Sneijder……….chiedo scusa, ma non ho l’impressione che Mou abbia tutta questa carta bianca…….
    …..ma è probabile che mi sbagli…..!!!

  24. Carissimo Gian Luca, vorremmo complimentarci per l’ottimo articolo e sapere cosa ne pensi di questa nostra riflessione, che abbiamo pubblicato sulla nostra pagina FB in aggiunta al tuo articolo.
    Nel caso dovessimo compiere l’impresa “grande slam” è dire di tutti i benpensanti che Mourinho (vedi Porto) probabilmente se ne andrà da leggenda…
    MA!! Perchè c’è sempre un MA..
    Proviamo ad analizzare la situazione:
    Il Porto non avendo i mezzi economici per restare a quei livelli era alla ovvia fine di un ciclo e questo Mou lo sapeva benissimo, all’Inter invece è il contrario.
    L’Inter è all’inizio del suo ciclo europeo, ha blasone e disponibilità economiche ai più alti livelli, non di secondo piano il fatto che se arrivasse “il triplete”, Moratti potrebbe/farà un mercato stellare, vedi Fabregas, Gerrard… “tanto per fare nomi”, va da sè il ritocchino per Mou…
    Altro punto è il fatto che sullo stellare palmares del vate di Setúbal mancano giusto quei due TITULI internazionali che guarda caso sono la conseguenza della tanto sperata vittoria a Madrid “Supercoppa Europea e Coppa Intercontinentale”.
    Tenendo conto che la panchina dei Blancos è, e, sarà alla sua portata per anni, noi qui a ZERO TITULI ☆José Mourinho non diamo così per scontata la partenza del “nostro” José, anzi…
    ZT ☆ JM
    Un saluto Diabolik II

    • A volte le scelte di vita sono legate a situazioni personali, ma ribadisco che non mi meraviglierei se Mourinho restasse
      GLR

  25. Gianluca! A me la vignetta piace un sacco! E’ bello vedere come più lui (Mou) non parli e più di lui si parla…Fantastico!
    Intanto Mezzaroma spera…

  26. Ciao Gianluca, hai visto che Maradona ha lasciato a casa Cambiasso e Zanetti per portare Bolatti e Rodriguez?? Sbaglio o la droga ha lasciato il segno nel suo cervello?

    • Non so, conosco un CT che ha pre-convocato Zambrotta, Bocchetti e Pepe lasciando a casa Miccoli e cassano. Ogni CT però risponde delle sue scelte e paga di persona!
      GLR

      • Caro Gianluca, io con Cassano e Miccoli ci metterei pure il vostro (pur censurabile) Balo fra gli assenti ingiustificati fra i 30 pre-mondiali. I CT pagheranno pure di persona (ammesso che non siano già diversamente accasati e allora non si vede in cosa consista il pagare) ma il “giramento” dei tifosi… di fronte a chiusure preconcette verso i pochi giocatori di talento che abbiamo?

  27. Lino Panno // 12 maggio 2010 a 15:01 // Rispondi

    E intanto si parla di mourinho, non della squadra…
    Questo vuol dire meno pressione psicologica sui giocatori, questa è sempre stata la strategia mourinho, che fino a qui a pagato!
    Il bello è che comunque grazie a lui siamo diventati grandi, siamo diventati una squadra a livello europeo, che si vinca o meno la CL.
    Quindi che resti o se ne vada: “GRAZIE MOURINHO!!!”
    FORZA INTER!!!!!!!!!!!

  28. Pierfranco // 12 maggio 2010 a 15:24 // Rispondi

    Mourinho ci ha dato una nuova identità, ma non dimentichiamo che Mancini aveva tracciato il solco.

  29. Caro GL
    come dici spesso te gli uomini passano e l’Inter resta. Ora non so se Mou resterà o meno ma credo, e l’esperienza Chelsea dovrebbe insegnarcelo, che se lascia la nostra squadra comunque ha ora una sua identità e una sua autostima.
    Ecco Mou di grande ha fatto questo negli ultimi 2 anni a Milano.
    Quello che importa è esserci arrivati a questo punto.
    Poi sappiamo benissimo quanto diamo fastidio e quanto vorrebbero gli altri dire che con un terzo dei soldi spesi da Moratti loro vincono (nevvero Presidentessa…?)
    W la F

  30. Francesco RA // 15 maggio 2010 a 11:45 // Rispondi

    ciao gianluca,
    scusami se approfitto del tuo spazio editoriale e lasciare un commento in cui contenuto non centra niente con questa discussione.
    Vorrei lasciare un annuncio se sia possibile e naturalmente che tu me lo permetta;
    Visto che la nostra INTER ci sta regalando momenti indimenticabili vorrei (come tanti spero) immortalarli:
    “Chiedo a tutti gli amici/fans/blogghisti di questo bellissimo sito di organizzarci per andarci a vedere la finale a madrid; per chi come me NON avesse il biglietto ma ha voglia di poter vivere sul posto questo evento”.
    Credo che in plaza major(se non mi sbaglio la piazza centrale dove il real festeggia le sue conquiste) ci sarebbe la possibilità che installino un mazi schermo; gianluca tu ne sai qualcosa?
    Lo so che magari è improponibile ma secondo me sarebbe bello magari partendo venerdi sera…..
    Spero che la mia iniziativa sia vista in maniera positiva.
    Gianluca grazie se mi permetti di fare questo tipo di proposta ma non vorrei approfittarne dello questo spazio che ci concedi.
    non so neanche se sia corretto nei tuoi confronti.
    ARRIVEDERCI e GRAZIE ANCORA…..comunque vada sempre forza neroazzurri.
    Francesco RA

    • Non credo ci sarà alcun maxischermo: siamo nella città che ospita la finale, ma non essendoci il Real non avrebbe senso.
      GLR

  31. ciao GLR.
    Sono dell’idea di goderci il finale di stagione e la finale di champions con il massimo della passione, senza pensare al dopo.
    Quando i giochi saranno finiti avremo tempo e modo di dividerci su cosa sia meglio per la nostra squadra.
    Ciao e “in.bocca.al.lupo” a tutti gli Interisti.
    Aldo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili