Marotta, che fatica!

2.9.2022
Alla vigilia del Derby un bilancio sul Mercato con Giovanni Carnevali e un occhio particolare all’Inter e alla fatica di Marotta & Co. per tenere la squadra competitiva.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/Nt_ezMPh-9Y

4 Commenti su Marotta, che fatica!

  1. ..appunto il derby..cosa ne pensi se giocassimo il derby con 3(Skri-DV-Basto) 4(Dum-Asllani-Brozo-Dim) 2(Bare-Chala) 1(Lauti)? Messi così, in teoria, avremmo superiorità in mezzo ed eviteremmo contropiedi sanguinosi, con 2 centrocampisti centrali e non 1 solo a protezione della difesa. Bare-Chala che sanno inserirsi nei varchi che aprirebbe Lauti, che non darebbe riferimento ai 2 centrali del Milan e che secondo me può fare quel lavoro. Poi comunque Dzeko e Correa possono sempre subentrare dopo.

    • Concordo, anzi mi piacerebbe che il nostro Mister schierasse una formazione
      4-4-2 con D’Ambrosio, Škriniar, de Vrij, Bastoni, un centrocampo schierato a rombo in fase di costruzione e in linea in fase di non possesso formato da Dumfries, Barella, Brozović, Çalhanoğlu e Lautaro con Correa in attacco. Ma spesso gli allenatori si affidano ad un modulo collaudato e da quello non si schiodano.
      Peccato perchè l’ecletticità dei nostri giocatori lo permetterebbe, fornendo soluzioni alternative utili.

  2. Certo che esultare non per aver acquistato un campione ma per aver evitato, con tutti i patemi annessi fino all’ultimo istante, la cessione di tutti i nostri big, sembrerebbe paradossale ma è la situazione attuale. L’arrivo poi last minute di Acerbi, accolto da Inzaghi come un trionfo personale, rende l’idea del momento.
    Ora cogliamo questa occasione per vincere qualcosa d’importante questa stagione perchè la prossima sarà durissima cedere alle offerte di chi con arroganza può permettersi tutto.

  3. Interista per Sempre // 2 settembre 2022 a 16:08 // Rispondi

    Premesso che questo mercato, a noi interisti, ha cuasato momenti complicati assai, causa annunciate come imminenti, e per fortuna non relizzate cessioni di big, credo che si debba dedicare un GRAZIE enorme a Beppe Marotta e a Piero Ausilio per l’immane lavoro teso a garantire l’integrità della squadra, combattendo col piccolo Zhang e babbino Zhang ( che decide)
    Grazie al giorno in cui Agnelli ha voluto incautamente disfarsi di Marotta,
    giunto per fortuna a lavorare da noi
    W INTER semper

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili