Lo zoccolo duro dell’Inter

Video-editoriale del 31.5.2022
Beppe Marotta ha parlato di zoccolo duro di incedibili Inter, ma  credo che il suo zoccolo duro sia un po’ più ristretto del mio.
A parte Skriniar, Barella e Brozovic siamo sicuri che Lautaro vi rientri?
Ne parlo qui:

https://youtu.be/lj8nprlBSh0

2 Commenti su Lo zoccolo duro dell’Inter

  1. Lo zoccolo duro di Marotta è variabile a seconda di chi riuscirà a vendere. Inutile baloccarci, abbiamo capito che ogni anno bisogna sacrificarne due. A parte Perisic, già giubilato a gennaio, quest’anno saranno Lautaro e Bastoni, l’anno prossimo probabilmente Skriniar e Barella e così via, cercando di tappare le falle con buoni parametri zero, e su questo Marotta ha dimostrato di essere un maestro. Del resto senza soldi non se ne cantano messe, come diceva mio nonno.
    Claudio – Parma

  2. Ciao Glr, Marotta in vena di – ibis, redibis non morieris in bello – prima bugia bianca della storia, parla di “zoccolo duro” e tu ci inviti a mettere la virgola dove pensiamo sia giusto; per me deve comprendere anche Bastoni, Lautaro e ancora per qualche tempo Samir! Non Perisic, grandissimo da gennaio 2021 ad oggi ma mai troppo preso dall’Inter. Un grazie e auguri a lui. Ma si sciolgono i ghiacciai perenni, si erodono le piattaforme oceaniche, figurati cosa fa il mercato agli zoccoli duri!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili