Il Giorno – Bar dello Sport 284

Pubblicato su Il Giorno, domenica 1 maggio 2022

Inter: prove di suicidio Scudetto!
Al Bar dello Sport in tre giorni è cambiato il mondo tra la vittoria in extremis del Milan all’Olimpico sulla Lazio e il rocambolesco capitombolo dell’Inter a Bologna. La prima ha mandato in estasi anche l’impiegato delle poste romanista Tiberio, che ora vede la finale di Conference League per la sua Roma; la seconda ha tolto ogni freno inibitore al tassista milanista Gianni: “Stavolta è inutile che me la meniate col basso profilo – fa lo splendido – perché questa doppia mazzata sull’Inter è un segno del destino e lo Scudetto sarà finalmente rossonero! Che goduria portargli via sotto il naso Scudetto e Seconda Stella! E devono pure prendersela con loro stessi!”
E naturalmente non poteva non mettersi in mezzo anche il carrozziere juventino Ignazio, felice come un bambino: “Voi milanisti gli togliete lo Scudetto e noi juventini la Coppa Italia – sghignazza giulivo – bisognerebbe fare un monumento a questo Radu che li ha schiantati nell’animo!”
L’assicuratore interista Walter non può purtroppo che assistere impotente agli eventi: “Come Sarti nel 1967, come Gresko nel 2002, adesso Radu – ripete come un automa con lo sguardo fisso nel vuoto – io non li perdono, non potrò mai perdonarli!”
Un po’ di conforto al Walter prova a darlo l’idraulico napoletano Gennaro: “Entrambi spazzati via dalla lotta-Scudetto dai nostri stessi portieri! – fa notare – Tra il mio Napoli e la tua Inter la stessa malasorte!”
In disaccordo assoluto, come al solito, si palesa l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport: “Ma siete più imbesuiti del solito? – domanda sprezzante – Mancano ancora 4 partite e 12 punti e voi tardivi non avete ancora capito che in questo campionato del ‘ciapa no’ può ancora ribaltarsi tutto! E vedrete se non ho ragione io!”

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili