Scudetto: crederci o no?

Video-editoriale del 17.5.2022
Scudetto 2021-22 in 90 minuti, gli ultimi, col Milan in doppia chance per chiudere davanti all’Inter.
Perché crederci, perché non crederci, razionalmente e al di là dei facili slogan da tifosi.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/zlC2wdJxG5s

8 Commenti su Scudetto: crederci o no?

  1. Raffaele B. // 17 maggio 2022 a 12:25 // Rispondi

    No, ovviamente no, e penso che voi tifosi del buon e glorioso Biscione ne siate più che consapevoli. Si possono dire mille cose su questo campionato così come nessuna, riguardo chi ha sprecato cosa e chi ha avuto quali particolari “tappeti srotolati”. Poco importa, ormai, ma nel mio piccolo non penso proprio che i Rossoneri abbiano meritato chissà che gloria, quest’anno.

  2. Los primos del campo, aka I cugini di campagna, non perdono dalla 22.ma giornata di campionato un po’ troppo per i nostri gusti interisti; sarebbe ora anche per la legge dei grandi numeri che arrivasse una bella sconfitta al calar del sipario!
    Sarà dura visto che i rossoneri danno il loro meglio fuori dalle mura amiche mentre il Sassuolo in casa ha avuto parecchie battute d’arresto. Avrà voglia davanti al suo pubblico di fare uno sgarbo alla terza squadra meneghina? Il 22 maggio di 12 anni fa…

  3. Crederci sempre. Chi ha vissuto il 5 maggio non può non crederci. Poi, vada come vada, sarà un anno da ricordare. Per assurdo, anche con due risultati su tre a sfavore, chi ha meno da perderci siamo noi e la psicologia in questi casi conta. Forza Inter, sempre!

  4. Ciao GLR
    Cosa vuol dire crederci oppure no? Si va in campo per vincere. Se poi non bastera’ pazienza. Il pasticcoo e’ stato gia’ fatto purtroppo. Io comunque sono contento cosi’. Un saluto. Roberto

  5. Finché non è finita non è finita

  6. Razionalmente (vista anche la non buona, ma buonissima sorte che accompagna i cuginastri da un mese) di primo acchito direi “Milan”.
    Poi ripenso a tanti scudetti persi all’ultima giornata un po’ da tutti (Juve compresa, nel 2000), alcuni veramente clamorosi (e non parlo del 5 maggio 2002 ma di Roma-Lecce=2-3, 1986), penso che il Sassuolo è squadra imprevedibile (ma avrà voglia?) e dico “Mah…”. Però bisogna vincere con la Samp. :-)

  7. ciao GLR, Sassuolo e Samp sono già in vacanza, quindi non dovrebbero esserci sorprese, solo un suicidio sportivo del Milan, come il nostro a Bologna, può far ribaltare tutto.

  8. Innanzitutto vinciamo contro la Samp, poi vediamo se 84 punti sono sufficienti per vincere lo scudetto. Ricordiamoci che siamo rimasti fuori dagli ottavi di CL due volte di seguito, per non aver vinto in casa l’ultima giornata.
    Quindi regoliamo la Samp, se possibile giá nel primo tempo, e poi vediamo che succede con il Sassuolo. Percentuali: Milan 99% – Inter 1%. In ogni caso sognare non costa nulla. Grazie a Inzaghi, Marotta & Co. per la grande stagione, si vinca o no lo scudetto.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili