Sensi e i vigliacchi

4.6.2021
Certi attacchi ignoranti a Stefano Sensi, uno dell’Inter che ha solo la colpa di stare sempre male sono da vigliacchi. E i vigliacchi, vigliaccamente anonimi, vanno combattuti. Sempre.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/i6Soe1Ugosg

5 Commenti su Sensi e i vigliacchi

  1. Ciao GL. Innanzitutto AUGURO A SENSI di RITROVARE la forma fisica e la CONTINUITA’ che aveva quando giocava con il Sassuolo. Perche’ da quando e’ a milano non si sa’ come mai questo ragazzo ogni 2 per 3 abbia sempre qualcosa. Non si capisce. Sembra entrato in un’ tunnel senza uscita. Riguardo agli insulti a lui e alla sua compagna mia nonna diceva sempre ( e a ragione ) ” LA MAMMA DEGLI IDIOTI E’ SEMPRE IN CINTA “. Ci saranno sempre ahime’ gli sputasentenze\offese da tastiera.
    Sempre Forza Inter

  2. Roberto Carlo Giuseppe // 5 giugno 2021 a 12:54 // Rispondi

    Sensi mi ricorda tanto un altro nostro validissimo giocatore: Bianchi, ala destra di qualità fermato da una serie incredibile di infortuni e ricadute. Mi auguro che Sensi trovi la forza morale di non abbattersi e combatta per tornare ad essere quella mezzala capace di essere collante per la squadra e pungente goleador.
    Social? Spazzatura luogo dove si può essere cattivi senza metterci la faccia. Quanti di questi vigliacchi avrebbero il coraggio di dire quelle cose in diretta?
    Amala…

    • Nessuno, e infatti vivono come bestiame sui social cercando di brucare qua e là per farsi notare…a volte ci riescono devo dire, perché il fatto che se ne parli lo dimostra.
      GLR

  3. Fenomeni di sciacallaggio tifoide che si commentano da soli.
    Da un punto di vista pratico, a parte la vicinanza morale al ragazzo, ci sono due soluzioni, credo:
    1) mandarlo a giocare in un ambiente con poche pressioni, sperando che lui stesso si convinca di non avere in realtà problemi fisici insormontabili;
    2) tenerlo e provare ad impostare un lavoro muscolare opposto o comunque diverso da quello fatto con Pintus, che tuttavia per tutti gli altri ha funzionato per due stagioni consecutive.

  4. Dall’ultimo infortunio muscolare del 23 maggio dove zoppicava molto, quindi di una certa entità, 11giorni sono pochi. Quindi mi è sembrata scontata la rinuncia. Forse i metodi di lavoro intensi di Conte non sono adatti a lui. Credo sia l’unico neo di Pintus. Magari con lo Staff di Inzaghi si sistema. Il fango arriva sempre nei giorni di pioggia. Farà un grande Mondiale!!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili