Lukaku è l’anima dell’Inter

Video-editoriale del 3.8.2021
Il Chelsea blandisce Lukaku ma lui alza il muro #Inter.
Per ora…
Nella vita l’anima non ha un prezzo, ma nel calcio-business odierno?
Ne parlo qui:

https://youtu.be/Huk7wVH1kQg

23 Commenti su Lukaku è l’anima dell’Inter

  1. Credo che davanti ad un’offerta reale di 100mln i China vendano subito. E la cosa nel calcio-business di oggi ci sta, il problema è vedere che investimento prevedi per andare a sostituirlo, se mi prendi uno a fine carriera, Dzeko o Sanchez o peggio Griezmann oppure uno che ha fatto bene due mesi, Scamacca o Raspadori, allora no, non ci siamo. A parte che una cessione così dovrebbe essere stata gestita da tempo e tu devi già sapere chi è il sostituto

    • Incredibile che ci sia chi parli senza tener presente che c’è una proprietà cinese dalla quale ti puoi aspettare tutto tranne competenza calcistica.
      GLR

  2. Massimiliano Pezzotti // 3 agosto 2021 a 16:24 // Rispondi

    Se ne andrà anche lui e con lui se ne andrà anche l’ultima goccia di dignità. E secondo me allenatore, dirigente, calciatori nel nostro caso se ne vanno non per un questione di soldi ma perché mancano le fondamenta.

    • Quali fondamenta? La proprietà cinese vorrei dire come dico da anni tra tanti tardivi che passavano di qui per contestarmi e ora corrono a farmi ragione. Sai cosa me ne frega che oggi mi diano ragione … chi fa il mio mestiere se ne frega di certo consenso
      GLR

  3. Fabio Primo // 3 agosto 2021 a 17:47 // Rispondi

    Tutti i calciatori hanno un prezzo. Se davvero il Chelsea offrisse 120 milioni fossi l’Inter lo venderei subito . Così come Lautaro a 80-90

    • E’ già, si può anche vendere tutti in effetti o addirittura regalarli…Io sono anni che cerco di regalarti al primo che passa per strada, ma niente…
      GLR

    • Massimiliano Pezzotti // 3 agosto 2021 a 23:27 // Rispondi

      Le fondamenta sono la società.

  4. Conte è andato via perchè ha capito che l’intenzione, dovendo chiudere il bilancio in attivo, non era rafforzarsi ulteriormente. Se per assurdo gli avessero confermato la rosa senza nuovi innesti non sarebbe rimasto lo stesso; voleva qualche acquisto per attaccare l’Europa. Ragionando da imprenditore la posizione di Lukaku non è semplice, l’Inter rinuncerebbe ad un’offerta importante ed il giocatore ad uno stipendio quasi doppio. Per entrambi può essere un’occasione unica, Adriano docet

  5. attenzione perche’ in cina non vedono l’ora, poi pero’ non devono farsi piu’ vedere, gia’ hanno venduto la pelle dell’inter, nuova maglia assolutamente non in linea con la tradizione,adesso puntano all’anima, tanto a loro sai quanto frega dell’inte. in quanto a lukaku, parafrasando il gladiatore,tu rinunceresti quinto? io rinuncerei?

  6. Il Dio denaro domina assoluto, chiaramente se il Panzer se ne va, altri 11 anni di oblio non ce li leva nessuno:non so voi, ma io non sono eterno…..

    • Nemmeno io sono eterno… faccio i 60 tra due settimane e dal 1971 in 50 anni ho visto l’Inter vincere tutto, manca giusto la seconda stella. Ma se queste sono le premesse, la vedrò da lassù! 😉

  7. Massimiliano Pezzotti // 3 agosto 2021 a 23:28 // Rispondi

    Le fondamenta sono la società.

  8. Se Lukaku parte, la Serie A perde una valanga di lustro, prestigio e unicità. L’Internazionale, poi, sarebbe in braghe di tela… si perchè una società può anche incamerare un pacco di milioni ma, senza la competenza calcistica (di cui sti saltimbanchi esiziali sono totalmente privi) come la riorganizzi la squadra e come mantieni alte le ambizioni? Teterrima prospettiva.

  9. È davvero triste vedere una squadra come l’Inter ridotta a vendere i pezzi migliori al miglior offerente. Ma questa è la realtà. Spero di sbagliarmi, ma credo che il mercato dell’Inter quest’anno sarà come quello della longobarda. Gianluca, tu che hai intervistato Aristoteles, sai benissimo di cosa parlo.

  10. …sono sconcertato ed incazzato con la proprietà…dobbiamo sopportare anche questa…resta solo la bandiera, inteso come il vessillo con i nostri colori sperando che da Nanchino non giunga l’ordine di cambiare pure quelli. Che vergogna Zhang, è stato qui due mesi a raccontare cazzate e a vendere fumo dopo essere saltato sul carro di chi ha vinto. Povera Inter, questa non te la meritavi proprio.

  11. A Nanchino o meglio a Pechino, tutto ha un prezzo. Zhang venderebbe anche Steven se arrivasse un offerta qualsiasi (ma credo che qualcuno abbia già venduto sia Zhang che Steven….). concetti come dignità onore passione non sanno neanche cosa sono. Purtroppo servirebbe un’altra proprietà, ma non vedo una soluzione credibile all’orizzonte.… sperem

  12. Come distruggere una grande squadra in un paio di mesi… Come ci possiamo liberare da questi cinesi? Io ho risposto all’appello di Interspac, speriamo che l’idea di Cottarelli possa prosperare. Un pensiero anche a Ceferin, lui que parla del calcio della gente, quí PSG, City, Chelsea, Utd spendono quello che vogliono; strano, meno il PSG, sono giustamente i club che abbandonarono immediatamente il progetto Superleague, sí il calcio é del popolo, peró quello di Abramovic o degli sceicchi arabi.

  13. Una domanda semplice semplice e forse anche ingenua: ma esiste un modo x togliere dalle mani di questi signori cinesi l’Inter di cui se ne fregano altamente ?

  14. gli ultimi che possono fare ironia sono i cugini che hanno perso a 0 donnarumma e chala; io ormai sono anni che sono un tifoso che però si immedesima nella società, quindi se da un lato mi dispiace perdere Lukaku che ci ha fatto vincere lo scudetto dall’altro dico 130 milioni non li prenderemo mai più, quindi d’accordo per la cessione.
    ricordo la juve che ha ceduto vialli e ravanelli nel loro momento migliore ed ha continuato a vincere, ricordo lo scambio Ibra-Etò con tanti milioni per noi.amala

  15. Sono profondamente scosso….
    Mi sento interista fino al midollo, capisco ma non condivido l’aspettò economico, ma é sempre meno calcio.
    Tanto poi lo so, col sangue nerazzurro che mi ritrovo, seguiró la beneamata sempre, diamoci però un obbiettivo consono al possibile smembramento dell’anima della squadra e all’assenza cronica (indifferenza anaffettiva?) dei cinesi e puntiamo per l’anno prossimo almeno all’Europa league. Ricomiciamo ragazzi dai !!!

  16. marco mantovani // 4 agosto 2021 a 19:17 // Rispondi

    cosa ci si poteva aspettare da una proprietà che ha per socio la dittatura cinese ? sono inconpetenti che basano il loro potere sullo sfruttamento , senza il quale non starebbero sul mercato , lo conferma la gestione inter,
    acquistata a saldo , debiti non ripianati , giocatori ancora da pagare (lukaku) , i giocatori vincono lo scudetto e loro chiedono lo sconto sullo stipendio da corrispondere …un pochino “pezzenti”?

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili