Le ultime di mercato

Video-editoriale del 20.1.2021
Mercato: giocorza e, ribadisco, giocoforza, l’Inter potrebbe pure rimanere così, anche se una serve una vera quarta punta.
A meno che…
Ne parlo qui:

https://youtu.be/0SJxFrwPfi0

5 Commenti su Le ultime di mercato

  1. Ragionamento condivisibile. Si compra se si migliora, altrimenti tanto vale. Una bella notizia viene dai contratti in scadenza a giugno: D’Ambrosio (un anno lo rinnoverei) Ranocchia, Young e unite udite il prossimo anno scade ciao Mario. Ecco, ciao e grazie. Una volta sul mercato era come organizzare un viaggio, si poteva sognare. Ci hanno tolto pure quello….

  2. Quello che rode è che siamo a un centimetro dal traguardo (scudetto) e la “società” non è nelle condizioni di sostenere lo sforzo della squadra acquistando un esterno di sinistra, paragonabile per forza ad hakimi o un attaccante superiore a pinamonti o un centrocampista che possa fare rifiatare brozovic. Ancora più avvilente sentire che persino Crotone e Benevento si rinforzano….

    • Sono perfettamente d’accordo con te, é una tristezza. Lasciando perdere Crotone e Benevento dobbiamo invece guardare il Milan. Se consideriamo che hanno fatto bene anche senza Ibra ora hanno in più: Mandzukic, Meitè e Tomori…non saranno dei fenomeni ma almeno hanno puntellato dove mancava. Incrociamo le dita e copriamoci gli occhi! Viva l’Inter, ciao!

  3. Non disperiamo.
    Al Milan provano a vincere con 40enni e 36enni, alla Juve hanno chiuso un ciclo domenica e ne hanno aperto un altro mercoledì…
    Magari a noi bastano quelli che abbiamo, Sensi risboccia a primavera, Vecino la mette ancora e ce la facciamo comunque.

  4. Concordo con la tua conclusione, e rilancio: sarà l’Udinese il vero banco di prova per verificare se abbiamo davvero acquisito una mentalità vincente o se torneremo la solita pazza Inter. A questo proposito, il fatto che quest’anno abbiamo preso gol da tutti tranne che dalla j..e (!) mi lascia ancora qualche dubbio… 😉

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili