7C: Sassuolo-Inter 1-2

Video-editoriale del 2.10.2021
A Reggio Emilia con il Sassuolo
per l’Inter solite luci e ombre, peraltro comuni a tutte le squadre, poi è salito in cattedra il professor Dzeko ed è arrivata una vittoria fondamentale.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/qbpsIbErknk

21 Commenti su 7C: Sassuolo-Inter 1-2

  1. Pasquale Somenzi // 2 ottobre 2021 a 22:51 // Rispondi

    Aumenta di 1 (e siamo a 26) la striscia record di giornate consecutive di campionato sempre a segno, mentre invece essere saliti a 22 reti dopo 7 giornate non è più un record, infatti nel campionato 1948/49 l’Inter dopo 6 giornate aveva segnato 14 reti, ma alla settima, vincendo 9-1 contro il
    Bari, aveva portato il suo bottino di reti da 14 a 23.
    In Europa l’Inter è l’unica squadra (tra tutte le blasonate sicuramente) che non subisce 4 reti in una singola partita da oltre 2 stagioni: era il 19 maggio 2019 quando perse 4-1 col Napoli e da allora sono trascorse 112 partite ufficiali. Spostando queste cifre si può risalire all’ultima volta che l’Inter ha fatto meglio, infatti tra il 2006 ed il 2011 fece una sequenza di 211 partite, precisamente dalla sconfitta in coppa Italia con la Roma per 6-2 fino alla sconfitta interna con lo Schalke 0-4 per 2-5.
    Adesso la pausa e poi si riparte ancora una volta in trasferta, ma essendo l’ottava giornata, vorrei ricordare che negli ultimi 40 campionati l’Inter
    ha perso solo una volta alla ottava giornata, appunto.
    Pasquale.

  2. Italian_in_London // 3 ottobre 2021 a 03:05 // Rispondi

    Domanda tattica in particolare sul primo tempo. Siamo alla terza partita in cui andiamo sotto. Ma non si era già sperimentato l’hanno scorso che questa squadra soffre il gioco con difesa altissima e pressing offensivo super alto, sembrava avessimo di fronte il Barcellona di Messi. Non sarebbe state meglio difendere più bassi nel primo tempo? Mi sembra che a) impostazione tattica sbagliata e b) non si pone rimedio mai nel durante ma solo nel secondo tempo.

  3. Buongiorno, dove sono i contestatori di Samir? Spero a giocare alla lippa! Rimane da capire (forza Simone) il perché di certi primi tempi da vedere con accanto un ottimo cardiologo.

    • Chi non ha mai fatto sport se non stare seduto sul divano non può arrivare a capire che sette partite in venti giorni possono portare anche a determinati errori e non è un problema solo dell’inter.
      GLR

  4. Fabio Primo // 3 ottobre 2021 a 06:36 // Rispondi

    La teoria dei Magnifici 7 (titolo di un vecchio famoso film western) si è confermata anche ieri . Dentro Dzeko nel secondo tempo e la squadra ha cambiato volto. Dobbiamo dire che hanno steccato anche alcuni dei Magnifici 7 , vedi gli errori ripetuti di Skriniar ,De Vrji e Barella , che potevano costarci molto cari

  5. Dzeko è solo arrivato con almeno tre anni di ritardo. Spalletti con lui e senza il circo Nara avrebbe fatto molto meglio.

  6. Contento per la vittoria: è stata una partita “sporca”. Inutile negare che la maggior parte dei ns erano cotti. La difesa imbarazzante: troppi errori a imprecisioni. Il lato positivo è aver avuto Handa in straforma ieri perché ha fatto 2 parate strepitose. Quindi ci sta a criticarlo x uscite e carta identità ma in porta è ancora reattivo. Inizio a preoccuparmi x ex Milan: al momento ha fatto bene solo la prima partita. Speriamo che Vidal non torni rotto dal Cile perché se vuole fa la differenza

  7. Scusami GLuca se è il mio II° messaggio. Desideravo dirti che già l’anno scorso avevo notato Boga del Sassuolo. Non mi dispiacerebbe averlo nell’Inter. Penso che in rosa possa farci molto comodo semmai un ns centrocampista se ne volesse andare oppure x allungare la panchina e sfoltire qualche “peso morto”. Lo vedo come sostituto di Barella quando Nicolò ha bisogno di rifiatare oppure al posto di Calhanoglu.
    Tuttavia sappiamo che il Sassuolo è una bottega cara

  8. Roberto Carlo Giuseppe // 3 ottobre 2021 a 08:55 // Rispondi

    Al di là del risultato. I giocatori nuovi calma, inserirsi in un gioco rodato ok qui non è ancora così. Inzaghi: dopo 7 partite deve ancora convincere: Barella involuto, continua a litigare con il mondo intero è poco collaborativo, cambia tutto se va a sinistra. Poi c’è l’enorme distanza tra il centrale di lato e il 5 di centrocampo è lì che Shakhtar e Sassuolo si infilano e mandano difesa e centrocampo in affanno. E’ lì che Inzaghi poi sistema bravo ma ora basta non sempre la si può ripendere.

  9. Roberto Carlo Giuseppe // 3 ottobre 2021 a 09:06 // Rispondi

    Sui Nuovi acquisti dopo 7+2 partite.
    Calhanoglu si sta inserendo in un centrocampo che balbetta non facile.
    Dumfries farà cose egregie quando i nostri capiranno di non togliere spazio (Barella o Skriniar molte volte occupano i suoi spazi).
    Dimarco tutto Ok quasi lo preferisco centrale alla corsara.
    Dzeko un affare, con il passo, l’eleganza che ha può giocare per molto ancora.
    Correa, tra tutti è quello più indietro nel senso che non lo vedo dentro il gioco, non si capisce cosa debba fare.
    Amala.

  10. Ora, mi rendo conto che è sempre sbagliato giudicare un giocatore dopo solo 7 partite (più la Champions), però se penso che Brozo chiede (pretende) uno stipendio superiore a quello di Chalanoglu, fatico a fargliene una colpa….
    Amala

    • Uno che si rende conto che non si giudica un giocatore dopo sette giornate…insomm, roba da stappare lo champagne…
      GLR

  11. rimango sempre sconcertato di come i vari commentatori tv ci trattano. x tutti ieri quello dell’arbitro era un errore clamoroso, quando dalle immagini si vedeva chiaramente che Defrel si era lanciato letteralmente contro l’incolpevole Handa..sono d’accordo con te che si debbano aspettare i nuovi anche se ho forti dubbi su Chala che mi sembra molto incostante come è sempre successo nel Milan. ciao GL

    • Solita vecchia storia…Il competente di calcio guarda le partite e ragiona con la propria testa, il divanista sta a sentire i commentatori che contano zero, alla ricerca di chissà quali consensi bulgari… Inter channel r gli altri canali tematici delle varie squadre sono nati proprio per i divanisti.
      GLR

  12. Dopo le prima batoste in serie A (0-7 e 7-0), il Sassuolo è stato la vera “bestia nera” dell’Inter. Successo doppiamente importante, quindi.
    C’è da dire che sullo 0-0 Barella è stato protagonista in due occasioni: prima mancando di un soffio lo 0-1 su retropassaggio di Lautaro, e poi con un errore marchiano (l’unico degli ultimi 2 anni) che ha permesso a Boga di involarsi e farsi stendere per il rigore.
    Finché gli regge il fisico, non si può prescindere da Dzeko. Per il resto, si naviga a vista.

  13. 3 punti miracolo,ci tiene in piedi handanovic,alla faccia dei criticoni,poi la svolta con i 4 cambi,molto male i centrali,d’altronde giocano sempre loro, boga partita super praticamente inarrestabile, forse andava marcato piu’ da vicino e un po meglio. comunque ciapa su e prta a ca’.

  14. Diego Raimondi // 3 ottobre 2021 a 11:58 // Rispondi

    Così così, ma almeno siamo riusciti a girarla, diversamente dai soliti pasticci Champion Bene il cambio di gruppo, buona visione di Inzaghi. Soliti problemi dei gattoni di marmo del trio difensivo coi giocatori rapidi e dribblomani alla Boga.
    Dumfries va sottoposto alla cura Hakimi. Calha e Correa abbiamo un problema.Il primo ha un’esperienza che dovrebbe aiutarlo a rendersi più utile e il secondo dopo l’exploit iniziale è un po’ sparito.
    Vidal sembra meglio disposto del passato Dzeko e’Dzeko

  15. Handa + Dzeko due terribili vecchietti! Averne di giocatori così. Amala!

  16. Danilo Pochini // 4 ottobre 2021 a 07:27 // Rispondi

    Nonostante l’orgoglio, lo spirito, la capacitá di reazione, andando avanti cosí non andiamo lontano. Prima o poi ci capiterá di non riuscire a rimontare uno svantaggio iniziale. Non c’é la soliditá, la concentrazione nei 90 minuti che c’era con Conte. Abbiamo giocato solo 2 partite realmente convincenti, con Genoa e Bologna, per il resto tante partite dove é bastata mezz’ora di reazione e un po’ di c*** per cavarcela. Purtroppo cosí vedo difficile fare i filotti di vittorie che servono.

    • E va beh…L’anno scorso di questi tempi si era settimi e con cinque punti in meno, ma il tifoso ha la memoria sempre più corta, altro che filotto…nessuno peraltro ricorda il numero di partite vinte messe in fila l’anno scorso…qui una gioia dura un secondo, una delusione una vita…
      GLR

  17. nessuno ha notato che non appena vogliamo, con i cambi dalla panca, il Sassuolo non ha visto più il pallone così come la Fiorentina e l’Atalanta. Ad oggi se Dimarco non sbagliava il rigore eravamo a pari punti con i bellissimi cugini osannati da tutti e a-2 dal Napoli. Ci sono problemini (e vorrei vedere quando ti vengono a mancare il miglior allenatore italiano, il miglior terzino destro del mondo, uno tra i primi 5 attaccanti al mondo e un certo Eriksen) ma abbiamo +5 rispetto all’anno scorso!!!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili