6C: Inter-Atalanta 2-2

Video-editoriale del 25.9.2021
Il primo vero scontro diretto finisce in pareggio. L’Inter con l’Atalanta a San Siro avrebbe potuto perdere, ma anche vincere. Gara emozionantissima, tranne che per il rigore sbagliato.
Ne parlo qui:

https://youtu.be/12mDKB31mjI

13 Commenti su 6C: Inter-Atalanta 2-2

  1. Pasquale Somenzi // 25 settembre 2021 a 23:14 // Rispondi

    Paradossalmente questo risultato è un miglioramento. Infatti nelle ultime stagioni l’ultima partita in casa prima di giocare in trasferta con il Sassuolo, arrivava sempre una sconfitta. E anche se martedì si va in Ucraina, questa è l’ultima partita in casa prima di andare a Reggio Emilia.
    L’anno scorso, 3 giorni prima della trasferta di Sassuolo, l’Inter perse in casa 0-2 con il Real Madrid, nel 2019 invece arrivò la sconfitta 1-2 con la Juventus, nel 2018 Sassuolo Inter era la prima di campionato e l’ultima partita in casa del campionato precedente fu Inter Sassuolo 1-2. Inoltre nel 2017 Spalletti perse la prima partita della sua gestione (1-3 con l’Udinese) appena prima di Sassuolo-Inter.
    Alcuni record:
    1- Inter a segno per la 25a giornata di campionato consecutivo, battuto il proprio record di 24 (intanto però il Napoli è ora a 31).
    2- 18 sono le vittorie consecutive in casa in campionato, record personale.
    3- Undicesima partita di campionato consecutiva con almeno 2 reti segnate,
    non accadeva dal campionato 1942/43 (giornate 9-19).
    4- 20 reti segnate dopo 6 giornate, nuovo record personale (prec. 19), ma per conservare questo record alla prossima partita bisogna segnarne 3 in quanto nel campionato 1948/49 alla settima giornata l’Inter segnò 9 reti
    passando da 14 a 23.
    Prima dell’avvento della serie A, resta inarrivabile il campionato 1920/21 che l’Inter iniziò segnando nelle prime 6 partite ben 47 reti.
    Infine vorrei parlare di Inzaghi. Nella sua esperienza di coppe europee, solo con la Lazio, ovviamente, ha purtroppo un bilancio negativo in trasferta, per esempio nelle ultime 9 ha ottenuto 3 pari e 6 sconfitte, ma nel complesso l’unica trasferta europea in cui non ha subito reti è stata Dinamo Kiev-Lazio 0 2, ovvero l’unica volta che ha giocato in Ucraina.
    Pasquale.

  2. Meno male che il var ha corretto le sviste arbitrali dando regolarità alla gara. Il rigore sbagliato, che poteva farci vincere la partita? E’ successo anche a campioni più collaudati. Però ci sono almeno 3 giocatori (portiere incluso) che non garantiscono prove continue “sicure”. Una buona partita (anche ottima, a Firenze) tra 2 gare flop. Bisognerà lavorare molto per rimediare a certe défaillances. Speriamo bene.

  3. Soliti problemi arcinoti. In difesa non ci sono riserve all’altezza. Adesso con gli infortuni anche a centrocampo, tolto Vecino. Troppi ex giocatori in rosa. Continuando così, Barella, Brozovic e i tre dietro prima o poi scoppieranno

  4. Si poteva vincere ma si poteva anche perdere. Una partita aperta e come sempre vale la regola che contro di noi le avversarie si trasformano in belve feroci. Molto bene Lautaro che è sempre grintoso e nonostante il rigore bene anche Di Marco. Dzeko ha i suoi tempi e si sa che non è veloce negli scambi. Handa purtroppo è in vistoso calo nonostante spesso salvi i risultati ma a volte è irriconoscibile e trasmette insicurezza. Diamo merito anche all’Atalanta che ha un centrocampo top.

  5. Diego Raimondi // 26 settembre 2021 a 08:22 // Rispondi

    Pari sostanzialmente giusto.
    I bergamaschi si sono svegliati al momento sbagliato e in certi frangenti ci hanno preso a pallate mettendoci in difficoltà come mai finora.
    Troppo spazio al dilagante Malinovsky. Ma abbiamo avuto le ns occasioni con Dzeko e Vecino. Non condivido le critiche sul rigore. Dimarco è un buon tiratore e l’errore è una questione di cm. Sentenza-Lukaku non c’è più e tra i ns. non vedo grandi rigoristi.
    Potrebbe essere stata utile la presenza di Correa.

  6. È andata bene! Due cose non positive: 1 abbiamo capito quanto è falloso in senso tennistico Dzeko. 2 con tanti giocatori esperti in campo far tirare il rigore al giovane ultimo venuto non è stato giusto nè dignitoso: senatori senza attributi!
    Forza inter

    • Dimarco sarà anche giovane ma ha già esperienza di A (Parma, Verona), personalità da vendere (altrimenti avrebbe detto che non se la sentiva) e un sinistro delizioso (come ha dimostrato a Genova). E da ex ci ha sempre fatto male.
      Semplicemente… è stato un rigore calciato “tropop bene” (per dirla alla Maradona)! :-)

  7. Ma sempre all’Inter càpitano quelli che imbroccano la super partita della vita? Ieri è stato il turno di Malinovsky… e sulla punizione è andata benissimo, neppure bene! Sull’1-3 era finita. E meno male che Zapata non ha provveduto in tal senso.
    Speriamo di aver pagato dazio ieri con l’Ucraina, vista l’imminente trasferta europea.
    I rigori… purtroppo si sbagliano anche: chiedere a Trezeguet o agli inglesi. A questo c’è tempo per rimediare, a quelli no. E fanno un Mondiale e un Europeo… 😉

  8. Roberto Carlo Giuseppe // 26 settembre 2021 a 08:44 // Rispondi

    Maresca di Napoli pessimo: quale arbitro sventola 5 gialli nel 1tp e il 1 dopo appena 4m!!! sembra poco casuale ma non voglio crederci.
    D’accordo sul tuo commento, bella partita ci siamo menati l’un con l’altro alla fine il rigore pesa. Peccato perché credo alla favola Dimarco è quella che ti fa dire questo è il calcio.
    Polli si polli Handanovich/Marinovsky. Il ns portiere ha il peso degli anni. L’altro è un cecchino noto e cari centrocampisti che cavolo fate quello non deve tirare MAI.
    Amala…

  9. Sergio Vecchioli // 26 settembre 2021 a 09:56 // Rispondi

    Ho ascoltato il suo video intervento e condivido. Non dobbiamo fasciarci la testa. Mi permetto però di fare una considerazione: siamo alla sesta partita e francamente Chalanoglu é una grossa delusione. Non è che mi aspettassi un fuoriclasse, ma non fa nemmeno il minimo sindacale. Meno parole più fatti. Vedo invece molto bene Vecino, che fa fior d’inserimento, Barella più basso, Brozo a comandare il gioco e basta con quelle riprese del gioco con mille rischi. Sancez nullo. Handa un problema?

  10. dicono in allenamento dimarco non sbagli mai i rigori,in partita e vicino al 90 la palla pesa ,forse una vecchia volpe come perisic o dezko avrebbe avuto piu’fredezza,il vizio di perdere palloni mortali e’una costante di sanchez,un giocatore come sensi ,per altri motivi,su cui far poco conto.tempo fa in un post mi chiedevo se i rigori,senza non sbaglia mai,sarebbero stati un problema, in effetti, siamo solo al primo ma speriamo di trovare un battitore sicuro e affidabile.

  11. Penso che Inzaghi debba dare una sveglia ai difensori, stiamo prendendo troppi goal lasciando completamente liberi gli avversari di tirare in porta (ieri Malinovskyi libero di stoppare la palla mirare e tirare, idem il secondo goal con la Sampdoria!!!)Dimarco rigorista altro errore di Inzaghi doveva tirarlo Perisic.

  12. Peccato, due punti persi. E si che il genio sulla panca orobica aveva tolto i migliori! Handa respinge malissimo sul raddoppio dell’Atalanta, ok, un rigore sbagliato, ma secondo me non siamo cazzuti come atteggiamento. Prendiamo troppi gol. Sul pareggio di Malinoski stiamo a guardare da quando stoppa la palla, si gira, fa due passi e tira. Senza opposizione.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili