4i CI: Inter-Milan 2-1

Video-editoriale del 26.1.2021
All’ Inter il Derby di  Coppa Italia con troppa fatica anche in 11 contro 10. Ibra ha giocato per l’Inter più di Lukaku e hanno sbagliato entrambi. Il 2-1 di Eriksen ‘mi’ è costato 7.5 milioni 😉: era ora!
Ne parlo qui:

https://youtu.be/AOlxDptzlko

E per le esultanze in QSVS vedi la Sezione StadioStudio

28 Commenti su 4i CI: Inter-Milan 2-1

  1. Pasquale Somenzi // 27 gennaio 2021 a 01:24 // Rispondi

    Lukaku a segno per il quarto derby consecutivo. Un risultato che nella storia era stato raggiunto da altri 4 calciatori e MAI nessuno è arrivato a 5. Il primo per l’Inter fu Serantoni tra il 13/4/30 ed il 18/10/31. Il secondo fu Meazza tra il 6/11/32 ed il 11/3/34
    Il terzo fu Lorenzi fra il 17/10/48 ed il 19/3/50, il quarto fu Boninsegna dal 2/12/73 al 1/5/74. Da notare che nel caso di Meazza e Boninsegna i 4 derbies coincisero con 4 vittorie.
    Le vittorie di gennaio 2021 dell’Inter sono state contro 4 squadre che hanno tutte in comune il numero 2:
    il Crotone è stato promosse 2 VOLTE in serie A, la Fiorentina ha vinto 2 VOLTE lo scudetto, la Juventus è retrocessa 2 VOLTE: 1912/13 poi ripescata e 2005/06, il Milan ha giocato in serie B 2 VOLTE: 1980/81 E 1982/83.
    Pasquale.

  2. Ciao GLR.
    Bene il risultato. Così, così la partita. Ibra quest’anno è all’ennesimo episodio, le dichiarazioni di domenica scorsa facevano già pensare, poi con le dichiarazioni sul web, quest’anno Zlatan ha tracimato. Ma è la sua storia, ricordiamoci la rissa da strada con Onyewu sempre al Milan qualche anno fa. Bello buttarli fuori a 3 minuti dalla fine. E’ vero non giochiamo benissimo, ma sono tosti i nostri, ci provano sempre. Ecco battiamo domenica il Benevento e poi ne parliamo.
    Grazie
    MRC

    • Non è tanto il gioco ma che spesso si creano venti occasioni e si segna spesso su palla inattiva. Devono migliorare in questo.
      GLR

  3. Contava solo vincere. Ma quanta fatica a trovare il gol. Anche stavolta il VAR – “onesto” ed obiettivo – ha visto il rigore per noi che l’arbitro … non aveva visto!? Contento per Eriksen, dispiaciuto per Romelu, disgustato da Ibra: sabato u.s. – “nullo” e perdente contro l’Atalanta – aveva provato a provocare ed insultare Duvàn Zapata. Comunque bene per noi se finisce sempre così.

  4. Una vittoria importante, per dare continuità al processo di crescita di tutti (o quasi tutti). Kolarov subendo il fallo a centrocampo è come se avesse segnato un gol. Il rigore di Lukaku, tre dita e si stampa sulla traversa, che brivido! “Mai ‘na gioia” Eriksen finalmente ci dà una gioia.
    Il Milan è alla 3^ sconfitta con una grande in poche settimane e si cominciano a sentire scricchiolii; che il nervosismo di Ibra venga dalla sensazione che potrebbe non vincere nulla e sappiamo quanto gli roda?

  5. Ciao GLR. Contento per il risultato. Partita dominata ma goal venuti solo su calci da fermo. Devono concretizzare di piu’. Solito Milan. Come in campionato. Gioco ostruzionistico e comportamento antisportivo con Kessie e Romagnoli in evidenza. Ibra una macchietta. Ormai schiavo del personaggio che si e’ creato. Un saluto.

  6. Nell’editoriale precedente avevo paventato che con Kolarov avremmo mostrato il fianco, inevitabilmente. Post non pubblicato, presumo per una forma di violenza, a cui GLR (che stimo ndr) è consono dare respiro a chi è avverso; ma io non ero avverso, ero solo realista. Tant’è. Lieto che l’evento, puntualmente verificatosi, si sia rivelato di poco conto nell’economia del match, surclassato da un’Inter poco produttiva in termini di goal ma molto concentrata e cinica nel comando del gioco. Bene!

    • Per la verità non pubblico tutti i post, perché sono sempre troppi e la maggior parte non è nemmeno sul tema. quelli poi che “avevo detto che…” la rara volta che ci azzeccano peggio ancora. Kolarov è una riserva e in Coppa Italia tutte le squadre fanno spesso giocare le riserve…non sbaglia solo Kolarov nel gol di Ibra, che poi tra l’altro lascia il campo per un inutile fallo proprio su di lui. Domenica rientra Bastoni.
      GLR

  7. Checche se dica, le competizioni non hanno tutte la stessa importanza, prima viene la Champions, poi il campionato, infine (by far) la Coppa Italia. Ma il Derby va oltre, il Derby fa storia a se, è importante in quanto tale, e va vinto. Quindi libiamo nei lieti calici!!
    Una un commento negativo: Arturo Vidal. Non corre, non copre, non è pericoloso in area (risse a parte). Sembra la brutta copia del peggior Vecino. A parte la partita con la Juve ha fatto solo danni. FERMATELO!
    Amala sempre.

  8. Quando fai 27 tiri in porta contro 5 subiti, non puoi dire di avere fatto fatica a livello di gioco. Manca la precisione in fase conclusiva, anche per la mancanza di un attaccante di complemento (alla Cruz…..) che chiuda le partite.
    Per quanto riguarda il Milan,
    1 gli mancavano solo Benaccer e Chalanoglu (quindi era quasi al completo, anche per il mercato faraonico)
    2 ha perso con Juve, atalanta, Inter… forse è di un livello inferiore….

    • Proprio perché ogni volta fai più di 20 tiri in porta non puoi non segnare su azione e vincere solo su palle inattive o come è accaduto altre volte non vincere. Dobbiamo migliorare in questo…
      GLR

      • Le tua risposta è quel che volevo scrivere io… :-)
        A parte la rissa da angiporto tra i due colossi (Ibra idem con Zapata, sempre nervoso… gli anni pesano, si scioglierà a primavera?), l’Inter nel s.t. ha schiacciato il Milan, poteva finire in goleada.
        Ma – al solito – con l’Inter i portieri diventano Goldrake, e il vizio di sbagliare caterve di reti non passa. Conte si arrabbi meno con gli arbitri e lavori duro su questo.
        P.S.: Pioli ha certezze? Io pure: il Milan arriverà terzo o quarto.

      • Per migliorare ci vorrebbe tanto ma tanto allenamento specifico e se neanche così si riuscisse a incrementare il rapporto conclusioni/gol allora significherebbe che ci sono carenze tecniche o di freddezza non ammissibili a questi livelli. E siccome è ricorrente il fatto di creare più occasioni e sprecarle pagando dazio spesso alle poche se non alle prime concesse, qualche dubbio sul valore globale della squadra è lecito porselo. Spero in una rapida inversione di tendenza: le avversarie sono lì.

  9. Ciao GLR, sulle scelte di Conte le condivido per dar fiato ad altri giocatori e come sempre le seconde linee non sono all’altezza delle prime. Credo che il nervosismo sia in entrambe le squadre:noi per tutto quello che vi è sempre intorno: stipendi, cambi societari allenatore che vorrebbe e non ottiene ecc. loro con l’uomo “Comandante”, ibra, che forse crede che non ce la faranno e lo ampiamente espresso con questi giorni. chi vi guadagna? la terza incomoda, che non scrivo per scaramanzia ciao Davide

  10. Diego Raimondi // 27 gennaio 2021 a 09:53 // Rispondi

    Noi siamo quelli che battono Juve e Milan (a Gennaio…!!)
    e non cavano un ragno dal buco coll’Udinese. Risolto il derby con due calci piazzati tirati divinamente. Lautaro continua ingordamente a divorarsi gol. Qualche scelta di Pioli e il nervosismo di Ibra e le prime sconfitte sembrano segnali di un calo del Milan.
    Eriksen l’ha conservata tutto l’anno per i cuginastri e Mariolino l’avrà guardato da Lassù.

  11. Ciao GLR , sono d’accordo, l’inter è di parecchio superiore a questo Milan e anche in 11/11 avremmo dovuto vincere 5-1 per le occasioni sprecate , io ti faccio un solo nome , Sanchez. Un giocatore del tutto inutile , sia come punta ( non segna e non conclude mai) , sia come trequartista ( non lo sa fare) . Ecco se la ns terza punta è questo Sanchez e Lautaro vuole trasformarsi nell’Egidio Calloni del nuovo millennio et voilà trovata la ns Inter sprecatutto.

  12. Per perdere il controllo Lukaku deve avere sentito qualcosa di grosso e sicuramente a sfondo razziale argomento su cui non transige. Chi la fa l’aspetti e se ne va dal campo perdente.
    Cosa non mi è piaciuto? TROPPI GOL SBAGLIATI.
    Su Kolarov non sono d’accordo: ha la sfiga di essere l’uomo sul gol ma l’altro è stato magnifico. Rimane che tra dare e avere ha dato tanto, mi sembra un buon rientro.
    Sanchez lo vedo sempre come trequartista dietro alle punte da attaccante non è mai in area.
    Amala…

  13. Ormai quando vedo Lautaro tirare in porta da posizione favorevolissima si è innescato in me un meccanismo di auto-protezione…”non lo fa è sicuro continuiamo a giocare”. C’è qualcosa quando si ripete per una ventina di volte ma arriverà la svolta. Conte sta mutando…in arrivo la nuova proprietà ed allora valorizzazione degli investimenti (Eriksen, vorrei anche Pinamonti) cambio di modulo…buonismo accomodante. Non ha più in pugno i cinesi.

  14. Ricordavo un Kolarov specialista su punizioni e una volta approdato a noi si è dimenticato pure quello…. meno male che è ritornato a farsi vedere un Signore Danese,,,, se solo riuscissimo a recuperare questo giocatore in un momento di crisi finanziaria del Club, sarebbe un’ulteriore vittoria e utile a far respirare Borozo che è sfinito.
    Vittoria dedicata a tutti noi interisti e a un ex amico: IBRA. Un bravo giocatore ma un piccolo miserabile uomo: cose del genere si vedono fuori dalla stazione

  15. Ciao GL, abbiamo fatto 14 tiri in porta e segnato solo su due palle inattive. Lautaro lanciato da Kessie ha centrato il portiere in pieno dritto per dritto. Non so se dobbiamo essere più contenti noi per aver vinto con in campo Kolarov,Vidal, Sanchez, Young e Perisic oppure più arrabbiati quelli del Milan per aver perso contro una squadra dimezzata. Purtroppo per la semifinale mancheranno Lukaku e Akimi. Amalaaaaa

  16. Comunquemente kolarov ha giocato meglio da terzino che da centrale, segno che la valutazione iniziale è stata fondamentalmente errata e che giocare a 4 non è poi la fine del mondo, anzi!

  17. Ciao GL. Non entro nel discorso della lite, dove tra l’altro tu hai gia’ sintetizzato perfettamente il pensiero di molti. Dico solo una cosa. Mi auguro che il goal di ieri fatto da Eriksen, in quella partita e in quel modo, sia da sprone per il giocatore e lo convinca a sbloccarsi mentalmente. Ne abbiamo bisogno.
    Sempre Forza Inter

  18. ibra che cita il vudu, una religione afro caraibica esoterica, per insultare lukaku e’ una novita’assoluta per i calciatori che di solito si limitano a citare madri e sorelle altrui, boh mi sa che ha propio sbroccato.
    in effetti romelu sarebbe un baron samedi’ perfetto. la notte e’ oscura e piena di terrori…stavolta per i rossoneri.

  19. Nemesi è la parola che sintetizza questa partita: quella di Ibra, vittima del suo stesso trash talking; quella di Erikssen, che mette la prima punizione dopo un anno di inutilità; quella di Conte, che dopo l’espulsione di domenica beneficia di 10 minuti di recupero! Per il resto, Tatarusanu migliore in campo, ma Conte molto fortunato a non pagare dazio per la scelta scellerata di fare turnover nel derby: inaccettabile per me. Come già scritto tempo fa, il mercoledì non è il suo giorno…

  20. E’ sempre bello vincere il derby e noi ieri lo abbiamo vinto. E tutto sommato la squadra non mi è dispiaciuta. Le assenze nel Milan hanno pesato? Forse, ma se credono di essere una grande squadra lo devono essere anche con le riserve. L’espulsione ha pesato? Certamente, ma non possiamo farci carico delle teste calde altrui. Due gol su calcio piazzato? Nessuno di noi gli ha consigliato di commettere falli da rigore o al limite dell’area. Arrivederci al derby di febbraio.
    Claudio – Parma

  21. Il tabù coi rossoneri lo ha creato Conte e si chiama Kolarov che, a sua volta, non é sfortunato perché sfortunato é un difensore a cui la palla passa sotto le gambe stando a trenta centimetri dall’attaccante e non uno che sta a due metri perché uno che sta a due metri non é un difensore ma un terzino adattato. Lukaku ha sbagliato ma lo avremmo fatto tutti dopo due spallate per buttarti giu e degli insulti.Ibra non é un giocatore, é solo un esaltato con grandi doti tecniche. Viva l’Inter, ciao

  22. L’Inter ha giocato una buona partita ed ha vinto meritatamente.
    Certo preoccupa la incapacità di concretizzare, ma bisogna vedere se è un fenomeno transitorio o un difetto “di fabbrica”. Ieri però ho visto Sanchez utile e nel vivo della manovra, anche se ormai temo che la porta la veda poco.
    Kolarov per conto mio non ha proprio le caratteristiche del difensore centrale. Si vede che da esterno è naturalmente a suo agio. Peccato non abbia più la freschezza per reggere il ruolo.

  23. Ciao Glr,
    sicuramente imprecisi,troppo e da tempo.
    Tuttavia da quanto cerchiamo il gol su punizione?
    Per quel che riguarda il rigore anche qui…se i “meravigliosi” ne hanno 13 a favore (e giusti) dicono che attaccano, vanno in area quindi creano occasioni… se capita a noi il discorso non vale?
    Come dici tu urge precisione al tiro…. anche ieri Lautaro ha calciato male.
    Poi dei portieri che con noi diventano saracinesche non parlo perché è fatto arcinoto….
    Salutoni

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili