30C: Inter-Cagliari 1-0

Video-editoriale del 11.4.2021
Prosegue la marcia trionfale dell’Inter, giunta all’ 11ª vittoria consecutiva.
Sempre più in alto, cuori nerazzurri, anche per gustarsi la corsa alla zona Champions alle nostre spalle. A proposito, munitevi di binocoli!
Ne parlo qui:

https://youtu.be/KEO7CGhIkI0

21 Commenti su 30C: Inter-Cagliari 1-0

  1. Convinzione ed unita’ d’intenti, di un gruppo che sa di avere quella vittoria quasi in tasca. Cosi , sono unidici i punti di vantaggio dalla seconda e le vittorie di fila di questa Inter, che spesso soffre, ma una rete in piu’ dell’avversario riesce sempre a farla. Bene tutti, in particolare l’ottima panchina, uno dei valori aggiunti di questa squadra. Alla prossima.

  2. Antonio Rossi // 11 aprile 2021 a 18:52 // Rispondi

    Ciao Gianluca, Ti segnalo questa curiosità. Con 23 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte in 30 partite, se il campionato fosse a 16 squadre e la vittoria valesse 2 punti, avremmo totalizzato 51 punti come la Juve record del 1977, campionato che da simpatizzante granata ricorderai di sicuro, visto che il Toro arrivò secondo a 50. allora la Juve segnò 50 reti e ne subì 20.
    Per il resto, forza Inter godiamoci il momento e facciamo il countdown

    • Bella questa…Grazie…quel 1976-77 con la sfida Trapattoni-Radice sulle due panchine la ricordo bene… purtroppo per il Toro!
      GLR

    • filippo fioroni // 12 aprile 2021 a 11:41 // Rispondi

      A proposito di quel campionato 76-77 ho sentito recentemente un’intervista di Eraldo Pecci e Claudio Sala (il Poeta del gol) due grandi colonne di quel Toro dove parlavano di quel campionato, hanno confermato che il palazzo non avrebbe mai accettato due scudetti di fila vinti del Toro contro l’altra squadra di Torino e cosi accadde.

  3. Pasquale Somenzi // 11 aprile 2021 a 18:59 // Rispondi

    E’ probabile che la tradizione del pranzo coi sardi si interromperà.
    Infatti nelle ultime 5 volte che l’Inter ha giocato alle 12,30 per 3
    volte ha affrontato il Cagliari (le altre 2 con Roma e Crotone) e la
    tradizione si interromperà probabilmente perchè il Cagliari non
    sarà in serie A la prossima stagione.
    E’ stata la sesta vittoria consecutiva con 1 gol di scarto e ciò non accadeva dal 2015 quando l’Inter vinse all’ultima di campionato per 4-3 contro l’Empoli e poi la squadra di Mancini iniziò il campionato 2015/16 con 5 vittorie (4 per 1-0 ed il 2-1 a Carpi).
    E’ arrivato il momento di vedere se la squadra è in grado di sfatare le tradizioni negative, dato che è in arrivo la GIORNATA 31, giornata in cui l’Inter non vince dal lontano 2005 (2-0 al Cagliari).
    Sono passati anche 3 mesi dall’ultima volta che l’Inter si è trovata in
    svantaggio in campionato (10 gennaio con la Roma).
    Come avevo accennato in passato, l’anno 2021 si conferma sempre di più un anno all’insegna della lettera M: a parte che in Germania è prima la squadra di Monaco, in Italia sono prime e seconde due squadre di Milano, in Spagna sono prime e seconde due squadre di Madrid ed in Inghilterra
    sono prime e seconde due squadre di Manchester.
    Pasquale.

    • Pasquale Somenzi // 11 aprile 2021 a 19:26 // Rispondi

      Nel video segnali le 12 vittorie consecutive in casa come record da battere, ma l’Inter già ne fece 13 nel campionato 2010/11, ovvero l’ultima in casa di Benitez + le 12 in casa con Leonardo, quindi con 13 è record, ma eguagliato.
      Pasquale.

  4. Roberto Carlo Giuseppe // 11 aprile 2021 a 19:01 // Rispondi

    Sanchez voleva strafare peccato anche perché, con il Cagliari tutti a difendere, non era la sua partita lasciava troppo solo Lukaku.
    Conte ha rischiato tanto mettendo Vecino e Gagliardini. Abbiamo perso palleggio e ciao alle ripartenze.
    Su dazn un velo pietoso, non hanno i mezzi per sostenere il campionato, a dire il vero nemmeno i soldi, visto che c’è tim, poi useranno il digitale terrestre con Cairo… e noi speriamo di andare allo stadio.
    Amala…

  5. Raffaele56 // 11 aprile 2021 a 19:07 // Rispondi

    Grande ,ti ho visto su TL quando hai detto “la Lazio segna nel recupero”,et voilà GIANGUFA ROSSI stavolta hai azzeccato il pronostico. Comunque avanti interisti la metà è sempre più vicina

    • Ma io l’ho fatto per simpatia del Lazio Club Milano del Presidente Claudio Scipioni al quale sono iscritto da tanti anni, mica pensavo che la Lazio segnasse davvero!
      Poi sarebbe davvero una beffa se il Milan, che mi dicono essere la squadra che ha realizzato più punti al mondo negli ultimi due millenni negli anni che finiscono in venti, a parte il 1920 in cui vinse l’Inter, quindi 1020, 1120, 1220, 1320, 1420, 1520, 1620, 1720 e 1820 arrivasse davvero quinto.
      E’ impossibile!
      GLR

  6. Oggi la pazienza di una squadra matura.
    Che diventa anche la migliore difesa del campionato (con la Juve, spero ancora per poco visto il trend).
    A proposito di DAZN, segnalo che l’app non funzionava con nessun collegamento wi-fi Smart tv o tablet che fosse, ma funzionava con la connessione internet mobile del telefonino, per mezzo della quale sono riuscito a vedere la partita.
    Misteri dello streaming

  7. Ciao GLR
    Visto i problemi di DAZN vi ho seguito volentieri su TL.
    Se il Milan dovesse vincerle tutte arriverebbe a 87 punti (ma non le vince tutte).Vuol dire 13 per noi.
    Il conto alla rovescia e’ cominciato…

  8. la classifica dice che ha ragione lui, non c’e’ controprova: ma io dico che almeno uno tra Sensi ed Erikssen doveva restare in campo, abbiamo ceduto inutilmente troppo possesso palla sul finale. Comunque grazie Inter e grazie anche al suo mister, ovviamente

  9. Vincere a Napoli darebbe la mazzata finale alle inseguitrici. E’ probabilmente l’ultima gara difficile, Roma e Juventus potrebbero arrivare a scudetto già vinto (in casa con la Sampdoria: ottima nemesi, tra l’altro…).
    A 87 punti è scudetto, solo il Milan ci può arrivare ma perde per gli scontri diretti. Deve però vincerle TUTTE. Difficile.
    Facciamo 85? Mancano 11 punti. Vincere con Verona, Crotone, Spezia e Samp non è impossibile. Sono 12 punti… 😉
    Ma forse è meglio cominciare da Napoli.

  10. Diego Raimondi // 12 aprile 2021 a 08:55 // Rispondi

    Adoro quando Hakimi piomba come un falco dalla fascia e imbuca quei palloni rasoterra nel cuore dell’area, segnerei anch’io.. Spesso gli avversari non riescono ad impensierire più di tanto. Adesso arrivano partite più impegnative, vediamo di conservare il vantaggio.

  11. Non gioco mai la schedina, ma “oggi” la voglia di fare … 13 (i punti necessari) mi sta contagiando. Resisterò : magari tra una settimana di punti ne serviranno …!? Cresce – era ora – l’autostima

  12. Onore all’Inter che vincerà MERITATAMENTE il campionato. Regolare, forte negli scontri diretti, gran numero di gol segnati e pochi gol subiti. Sono juventino e quindi devo prendere atto che non c’è stata storia. Per ciò che riguarda l’ESTETICA Alla fine conta il risultato. Conte non è mai stato un esteta e mai lo sarà
    Solo una cosa vorrei chiederle: non pensa che il rendimento soprattutto di Napoli e Juve sia stato condizionato da errori (Pirlo inesperto) ma anche da infortuni importanti?
    Grazie

  13. Ho perso una occasione per non scriverle e lei una per non rispondere.
    Pensavo si potesse ragionare ma forse mi sbagliavo.
    Complimenti ancora. Vediamo come va nell’anno dove si rompono metà di quelli buoni della rosa

    • Capito, bisogna rispondere quello che vuole sentirsi dire lei, ma ha effettivamente sbagliato destinatario, però farò uno sforzo in più: se succedesse a me ed è successo diverse volte perché seguo l’Inter e la Serie A da oltre 30 anni, anziché scrivere MERITATAMENTE in maiuscolo quasi con un pizzico di isteria a chi sta vincendo, mi farei due domande, ma proprio due, sulla scelta dei miei giocatori, su come sia stata curata la preparazione atletica e perfino sull’età di certuni (da Chiellini a Vidal, da Mandzukic a Kolarov, da Ibrahimovic a Mertens, come vede metto anche i miei) prima di convincermi che gli altri hanno avuto solo fortuna e io solo sfortuna.
      GLR

  14. Il Milan può raggiungerci (ma restarci dietro per gli scontri diretti)? Cominciamo a fare i nostri 13 punti che – con la situazione di OGGI – servono, mentre il Milan va a Roma contro la Lazio, a Torino contro la Juve, a Bergamo per battere l’Atalanta ed ancora a Torino … per il Torino: Tutto è possibile, anche sognare!?

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili