Il Giorno – Bar dello Sport 232

Pubblicato su Il Giorno, sabato 7 novembre 2020

Milan, tre fermate sulla linea ‘lilla’ Inter in panne a Cascina Gobba
Stavolta al Bar dello Sport quello che aspettavano al varco era proprio lui, il tassista rossonero Gianni. Il suo Milan, dopo 24 risultati utili consecutivi tra la stagione scorsa e questa, è sorprendentemente crollato a San Siro in Europa League per mano del Lilla con un secco 3-0 che nessuno si aspettava: “Largo, fatemi passare – avanza il Gianni manco fosse Joe Biden – non ho alcun commento da fare. E’ stato solo un episodio, una serata storta!”
Ma gli altri non lo lasciano passare, anzi mica gliela lasciano passare, a cominciare dall’assicuratore interista Walter, martirizzato da settimane per il pessimo avvio stagionale della sua Inter: “Era dal 1934 che il Milan non perdeva una partita – canzona senza pietà il cugino rossonero, alludendo ai record sbandierati fin qui – era dal 1951 che il Milan non prendeva tre gol a San Siro” – continua divertito.  
E il carrozziere juventino Ignazio ne ha per entrambi: “Gli ex-campioni d’inverno nerazzurri e gli attuali campioni d’autunno rossoneri sono tornati entrambi sulla Terra, mentre la mia Juve ha finalmente acceso i motori!”
E mentre l’impiegato delle poste romanista Tiberio continua a protestare perché nessuno dei rivali pare filarsi la sua Roma neppure dopo il perentorio 5-0 al Cluj in Europa League e l’idraulico partenopeo Gennaro è ripiombato nella più cupa incertezza per via dei risultati sempre troppo altalenanti del suo Napoli, l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, si trasforma in controllore dei mezzi pubblici cittadini: “Se il Milan ha preso la linea del metrò Lilla per tre fermate, l’Inter con Conte è ancora ferma a Cascina Gobba, che già dal nome è bianconera!” 
Insomma, forse una delle sue peggiori uscite.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili