Il Giorno – Bar dello Sport 226

Pubblicato su Il Giorno, giovedì 10 settembre 2020

Vecchi campioni e giovani talenti fanno…litigare
Chi l’avrebbe mai detto che al Bar dello Sport avremmo visto i nostri vegliardi prendersi a male parole persino sull’età dei calciatori delle loro squadre? Sentite il tassista milanista Gianni che da quando ha soffiato Tonali ai cugini dell’Inter si sente un vent’enne pure lui: “Che colpo Tonali! Per dieci anni siamo a posto – si pavoneggia – al gerontocomio Inter, Kolarov e Vidal si allenano col deambulatore?”
E l’idraulico napoletano Gennaro, giusto per dar aria alla bocca, lo spalleggia: “E la Juve cerca uno tra Dzeko, Suarez e Cavani come spalla di Cristiano Ronaldo – provoca – Ma Vialli e Ravanelli?”
Insorgono sia l’assicuratore interista Walter sia il carrozziere juventino Ignazio. Parte l’interista Walter: “Parla il milanista che ha il suo unico gioiello in Ibrahimovic che è il più vecchio di tutti – replica stizzito – un infante come Tonali da noi fa panchina, mentre da voi che quest’anno puntate al quinto posto fa il cervello!”
E a seguire lo juventino Ignazio: “Mi spiace per una volta nella vita dover dare ragione all’interista – quasi si scusa – ma in Italia solo due squadre, la mia e la sua, puntano a vincere, tutte le altre sono semplici comprimarie che cercano solo di far meglio dell’anno scorso!”
L’impiegato delle poste romanista Tiberio prova a far da paciere: “Per vincere serve il giusto mix – pontifica – giovani ed esperti vanno ben miscelati!”
Chiusura di rito per il più anziano di tutti, il pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, da sempre molto sensibile sul tema anagrafico: “L’età è solo un numero – sentenzia – prendete voi stessi, per esempio. Siete tutti più giovani di me ma tutti molto più rincoglioniti!”

 

 

1 Commento su Il Giorno – Bar dello Sport 226

  1. Ambrogio è sempre il mio preferito . A proposito di età , se non sbaglio , buon compleanno Gian Luca !

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili