Il Giorno – Bar dello Sport 213

Pubblicato su Il Giorno, sabato 8 marzo 2020

Bar dello Sport – Caro Agnelli, giù le mani dalla Dea
Come nel Paese, anche al Bar dello Sport c’è angoscia per l’emergenza sanitaria di questi giorni, ma i nostri perditempo tra un bicchiere e l’altro sembrano reagire meglio che altrove.
Tra rinvii di partite e stracci in faccia, con Zhang che ha dato del pagliaccio al Presidente di Lega e Agnelli che ha tirato in ballo l’Atalanta in nome del calcio-business, i nostri si sono ovviamente schierati secondo il proprio tifo, che non a caso è a sua volta una malattia! A tornare sul calcio giocato o su quel che ne resta ci pensa il carrozziere bianconero Ignazio: “Col coronavirus ci manca anche il pubblico – borbotta – ma con l’Inter noi come d’incanto torniamo grandi! Ricordatevi la lezione di calcio all’andata a San Siro!”
L’assicuratore interista Walter la gara a San Siro coi 24 passaggi che mandarono in rete Higuain però l’ha già rimossa: “Fai poco lo smargiasso – minaccia – che appena in Champions si fa sul serio vi viene il braccino come nel tennis. E stavolta veniamo a Torino a vincere!”
Il tassista Gianni invece ride del suo Milan: “Noi siamo sempre avanti – commenta – stiamo già disfando la società in anticipo!”
E se per l’impiegato delle poste romanista Tiberio le porte chiuse allo Stadium potrebbero favorire l’Inter, l’idraulico napoletano Gennaro va oltre: “Senza gente allo stadio, che calcio è? In emergenza, il campionato, ormai falsato, andava sospeso!”
Ma l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, come sempre, va contro corrente: “Ricordo a lor signori che si atteggiano ogni giorno ad esperti di calcio che il pubblico non gioca – ammonisce la platea – porte chiuse o aperte, la Juve resta due spanne sopra tutti, Inter compresa!”

 

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili