Il Giorno – Bar dello Sport 206

Pubblicato su Il Giorno, venerdì 10 gennaio 2020

Il Milan punta tutto sul titolo di capocannoniere
Al Bar dello Sport l’anno nuovo si è aperto con una novità epocale. Improvvisamente sul bancone dei gelati è spuntato un giornale sportivo, probabilmente dimenticato da un avventore di passaggio. Schifosamente lordato di ditate dai nostri perditempo, il quotidiano ha ispirato all’assicuratore interista Walter una coltellata dialettica da piantare nelle costole del sempre più depresso tassista milanista Gianni: “Oltre che di lettere, io sono uomo di numeri – parte in tromba – e ho appena letto che in classifica-marcatori  tra Immobile con 19 gol e il mio Lukaku con 14, c’è il giocatore Milan con 16 gol complessivi!”
E mentre si compiace della sua facile ironia sulla miseria dei 16 gol segnati dal Milan fin qui, in aiuto dello scombussolato milanista Gianni arriva prontamente l’impiegato delle poste romanista Tiberio per ammonirlo che con Ibrahimovic questo miserrimo dato sarà presto un brutto ricordo.
L’idraulico napoletano Gennaro, appena schiaffeggiato dall’Inter, per quel che resta della sua stagione si dedica ormai solo a gufare sulla Juventus dell’odiato ex-Sarri: “Invece che ai gol del Milan – interviene a sua volta in tackle – voi romanisti pensate domenica sera a non scansarvi come da tradizione davanti ai vostri amici della Juventus!” Pur tirato in ballo, il carrozziere juventino Ignazio non apre bocca, ma la sua faccia è un libro aperto. Oltre a non fidarsi del risveglio bianconero a Cagliari, dopo aver visto l’Inter passare agevolmente anche a Napoli, comincia a temere che il duello coi nerazzurri sia ben più serio del previsto.
Buon ultimo, l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, anche nel nuovo anno ne ha per tutti: “La Befana tutte le feste le porta via – sentenzia – ma voi purtroppo non vi porta mai via nessuno!”

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili