I ‘drammatici ‘ 4

Video-editoriale del 3.12.2020
L’avvio stagionale dell’#Inter è stato segnato anche da un poker di bocciati, per ragioni diverse: ecco a voi i ‘drammatici’ 4.

11 Commenti su I ‘drammatici ‘ 4

  1. Ma l’inutilità di questo EDITORIALE? Soprattutto in un periodo di ripresa (si spera). Se non si ha nulla da dire si può stare pure un giorno in silenzio, i followers ringrazierebbero

    • Faccio il cronista e racconto quel che succede…parli a nome di te stesso, a malapena…lascia stare i followers e dedicati a Inter Channel o a chi ti racconta quel che vuoi sentirti dire. Non cerco seguito tra i fanatici. Adieu!
      GLR

  2. Ti ascolto dall’infanzia e, per forma e sostanza, sei tra i pochi giornalisti sportivi culturalmente preparati.
    Vidal mi sembra ancora tonico e grintoso e credo vada sollevato da responsabilità di regia, Kolarov camminava già alla Roma ma potrebbe tornare utile.
    Pensavo avresti inserito Hakimi che però,salvo alcuni errori (gravi), se fatto correre e servito bene ha mostrato di esserci.
    Cosa si dice di lui nell’ambiente?

    • Hakimi sta vivendo imun normale periodo di ambientamento con qualche alto e basso ma di lui si dice un gran bene. Di Vidal invece si dice che non può essere questo.
      GLR

  3. Sono d’accordo con le tue valutazioni circa i giocatori maggiormente deludenti finora.
    A mio parere Vidal sara’ senz’altro protagonista, sperando che i suoi tre errori (rigore Borussia – gol del 2-0 fallito con Atalanta -follia con il Real) non incidano sulla nostra stagione.
    Sensi impieghera’ un po’ di tempo ma tornera’ tra i titolari-
    Kolarov verra’ utile considerato il numero di partite da giocare ma da riserva pero’ qualche gol decisivo lo fara’.
    Sul Ninja hai detto tutto tu.
    FORZA INTER

  4. Fabio Primo // 4 dicembre 2020 a 08:09 // Rispondi

    Vidal e Kolarov sono giocatori a fine corsa , ormai logori e copie sbiadite di loro stessi. Si sapeva ma l’allenatore li ha voluti a tutti i costi . Nainggolan peggio ancora , ormai in evidente sovrappeso e rimasto solo per percepire lo stipendio . Pessimo professionista . Sensi è invece sfortuna , il giocatore è ottimo . Quanti in passato si sono dovuti arrendere a muscoli di seta che non reggono gli sforzi di un attività agonistica. Peccato.

  5. Ci sarebbe bisogno di tutti e quattro. Ma se Vidal e Kolarov alla lunga possiamo ritenerli affidabili, Nainggolan purtroppo tornerà a Cagliari a gennaio. Sensi purtroppo ha la soglia del dolore di un bambino di tre anni, altrimenti non si spiegherebbero le pochissime presenze degli ultimi quattro campionati, in cui ha giocato meno della metà delle partite.
    Claudio – Parma

  6. Vidal e la nuova icona dell’anticontismo insieme a Eriksen dei nostri insopportabili compagni di fede nerazzurra (almeno della parte dei cosiddetti tifoidi); invece secondo me dei quattro sara’ l’unico che risulterà determinante (e stavolta intendo nel bene e non nel male come fino ad oggi).
    L’altro che sarebbe potuto esserlo (determinante) come lo fu a settembre ottobre dell’anno scorso e l’Iniesta de noaltri, Sensi il folletto che rimane però’ un’incognita…muscolare. Sugli altri 2 velo pietoso

  7. 4 si, giusto ma direi 2+2. Vidal e Kolarov hanno giocato avranno dato meno rispetto le aspettative ma solo se fai sbagli.
    Sono gli altri due che mi deludono. Il Ninja è indisponente non sa cosa sia la professionalità. Per Sensi cascano le braccia non si capisce quanto sia per infortunio o per FIFA certo che alla sua età dovrebbe mangiarsi il mondo per rientrare tra quelli che giocano invece…
    Amala…

  8. vidal sara’ molto utile da qui in avanti, coppa a parte in campionato non e’ stato poi cosi’ negativo.

  9. Drammatici per chi pensava che i 3 bolliti, calcisticamente parlando, avessero ancora benzina…per quelli con una competenza anche solo media e senza interessi specifici a vendere fuffa la semplice conferma di qualcosa di chiaramente prevedibile. Forse Vidal qualcosa contro avversari deboli e sottoritmo lo può ancora dare. Sensi non giudicabile visto che non gioca mai.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili