Furia Conte e addii vari

Video-editoriale del 6 luglio

18 Commenti su Furia Conte e addii vari

  1. claudio-emme // 6 luglio 2020 a 16:05 // Rispondi

    Ciao GL
    Come dici tu,incaponirsi con questo modulo è agghiacciante,sopratutto quando si hanno dei terzini con caratteristiche prettamente offensive.
    Ho sempre visto i grandi allenatori,in Italia blindare le difese per vincere.
    Non mi interessa quanto guadagna ma se io nel mio ristorante assumo un cuoco stellato pretendo sia in grado di preparare dei piatti con quello che ha a disposizione!
    Se con i prodotti di prima qualità di cui dispone,vuol dire che le stelle non sono state ben attribuite.

  2. Mi pare abbastanza evidente che Godin, ma anche Skriniar, abbiano sofferto oltremodo la difesa a tre. Soprattutto Skriniar, quest’anno lontanissimo dal rendimento degli anni scorsi. Ma naturalmente ancor prima del modulo bisogna considerare la condizione mentale dei giocatori, come tu giustamente rimarchi. E quella non si allena, chi dimostra di non averne a sufficienza è giusto che trovi spazio lontano dall’Inter.
    Claudio – Parma

  3. Gianluca la tua analisi come sempre mi pare lucida. Da juventino che “rosica” nel vedere Conte, che reputo migliore di Sarri, all’Inter dico che bisogna dargli il giusto tempo e ricordo agli interisti i primi tempi di Barcellona e Dortmund per esempio. Certo parliamo di mezze partite ma da quanto tempo non si vedeva l’Inter giocare così a livello internazionale? Per fare in modo che diventino una costante serve tempo e 2/3 giocatori giusti da inserire. Anche a Sarri andrebbe dato il giusto tempo

  4. Situazioni già viste . .questa squadra non sa gestire il risultato , deve continuare ad attaccare ma per 95 minuti è dura.
    Inoltre crolla caratterialmente con l’allontanarsi degli obbiettivi invece di reagire come vorrebbe l’allenatore

  5. Per quanto la partita contro il Bologna sia stata terribile, e per quanto denoti la mancanza di maturità, credo che l’inter non debba fare l’errore che troppe volte in passato ha fatto, di giudicare una stagione (allenatore e giocatori) semplicemente dal risultato di alcune partite. Nonostante tutto L’inter quest’anno ha fatto un passo in avanti e credo che Conte meriti di continuare il suo progetto aggiungendo quei 3 o 4 grandi giocatori di cui parlavi, senza “distruggere” la squadra attuale…

  6. prima di venire all’inter tutti i ns attuali giocatori erano ritenuti forti e adatti alla ns causa,,,, poi alla fine di ogni campionato non si vede l’ora di sbarazzarsene…. a mio modo di vedere manca anche tanta personalità da parte di questi professionisti. Io sto sempre con l’allenatore perchè li vede tutti i gg e quindi conosce pregi e difetti di ognuno di loro

  7. Gianluca vorrei un tuo parere. Sono veramente stufo di sentire Tronchetti Provera caldeggiare l acquisto di Messi ma con i soldi di Zhang!! Sganciasse prima lui i soldini anziché darci quattro spiccioli per una sponsorizzazione degna di una squadra di b.

  8. Ciao Gianluca. Dai onestamente mettere di mezzo Lukaku sarebbe come dare la colpa ad Handanovic per aver preso i due goal. Se però Lautaro avesse segnato li si sarebbe detto (come si fece per Esposito) “ah il gigante buono”. Considerando che anche Lukaku avrebbe potuto sbagliarlo la scelta di farlo tirare a Lautaro non la vedo neanche cosi sbagliata, nelle sue intenzioni probabilmente c’era quella di alleviare con un goal la finta pressione che Lautaro si é tirato addosso da solo. Viva l’Inter!

    • E’ un discorso che va al di là della sconfitta…io amo Lukaku anche per il suo gran cuore…solo che non siamo tra i boyscouts…frose non sai che Lautaro è il terzo rigore che sbaglia su sette e che l’ultimo lo ha tirato Sanchez – e Lautaro era in campo – anche per questo motivo … certo poi se avesse segnato anche solo Gagliardini sul tap-in neppure la si farebbe tanto lunga, ma non ha segnato e si era sull’1-0 con la partita non ancora al sicuro
      GLR

  9. Tutti fenomeni. Dai giocatori all’allenatore, dal dirigente più ambito ai ritorni degli interisti doc, alla proprietà con tanti soldi che vuol ( ?) far tornare l’Inter tra le grandi…. Tutto ok ma, appena questi top mettono piede ad Appiano Gentile, il sogno svanisce e ci ritroviamo con una squadra di mediocri in tutti i sensi, niente di niente… Quanta nostalgia per i Moratti, i Pellegrini, i Prisco, gli Herrera, i Mazzola , gli Zenga , i Corso e i Facchetti…
    Vadano a farsi un ripasso…

  10. Sono per il più semplice 442 ma devo riconoscere che la difesa a tre di Conte con giocatori come DeVraij e Bastoni è molto offensiva e mi piace. Se analizzo i gol presi sono tutti figli di un centrocampo che non copre a dovere o non ce la fa più per stanchezza. Pensa alla gara con il Sassuolo ci prendevano in mezzo perché a centrocampo non si faceva filtro e domenica sui gol erano sempre in ritardo. Hai giocato io pure e se in mezzo non coprono dietro sei sempre in affanno. Amala…

  11. Alessandro // 7 luglio 2020 a 13:18 // Rispondi

    Se il termine di paragone è la Juve siamo impotenti, così come lo sono anche le magnifiche Lazio e Atalanta. Ricordi cosa dicevi in passato, GLR ? Continuità, non rivoluzione. I rami secchi da tagliare sono pochi, non sto qui a ripeterli. Bisogna insistere e creare un’ossatura forte, affidabile. Ho un pensiero su Nainggolan ma non lo esprimo, che poi mi dici ‘ecco! quando le cose vanno male pensate a chi non c’è più!’ 😉

  12. L'Acutangolo // 7 luglio 2020 a 13:50 // Rispondi

    che se li avesse avuti il Luciano da Certaldo… Repulisti? Ok, troppe mezze seghe in rosa cui ci siamo affezionati per abitudine. Ma indipendentemente dai 3 (che in realtà sono 5) o 4 dietro, per la prossima stagione mi aspetto una retroguardia che difenda avanzando e non indietreggiando (Gasperini un maestro!) e finalmente qualcuno in squadra che sappia saltare l’uomo. Le difese avversarie con noi sono sempre belle chiuse compatte perchè non abbiamo nessuno che dribblando l’avversario diretto

  13. L'Acutangolo // 7 luglio 2020 a 13:58 // Rispondi

    crei superiorità numerica. Basta guardare gli attacchi delle squadre migliori per capirlo: ci basterebbero un paio di giocatori con le caratteristiche dei vari Salah, Manè, Sterling, Mahrez, e compagnia andante, per avere un upgrade enorme dell’efficacia in attacco. Qualche soldino cedendo il Toro dovremmo raccattarlo, no? Ultima cosa: Brozo immenso, ma quando la squadra si caga addosso (scusa il francesismo) sparisce totalmente. Una riflessione seria al riguardo la farei…

  14. Ciao Gianluca, vorrei dirti che questa è una buona squadra ma dove sono i campioni arrivati l’anno scorso? Lukaku ottimo giocatore come Barella e Sensi ma non fuoriclasse e uno troppo spesso infortunato, Eriksen lo vedremo l’anno prossimo e poi? Biraghi neanche buon giocatore, Sanchez da anni in calo con qualche lampo. Abbiamo solo un fuoriclasse (il portiere) e poi buoni giocatori che vanno bene per arrivare 3zi ma quando dobbiamo vincere le partite decisive non bastano e quest’anno si è visto

  15. Ciao Gianluca, oltre che deluso per l’ ennesima partita buttata, sono oltremodo preoccupato per la nuova stagione visto che Conte è ormai disilluso ed ha perso l’ aurea di vincente. Se il prossimo campionato non dovesse partire per il meglio sarà dura tenere unite le varie componenti: società, allenatore, tifosi, tutti a quel punto scontenti. Unico collante (zavorra) rimarrebbe il super ingaggio del mister. Spero di essere cattivo profeta, ma il film è ampiamente già visto. Tu come la vedi?

    • Se devo essere molto sincero credo che non ci sia concetto più infantile del fatto che siccome un allenatore per 2 volte ha vinto al primo anno allora debba vincere ogni volta al primo anno per tutta la carriera, altrimenti ha perso l’allure. un po’ come Mourinho che, siccome ha vinto la Champions col Porto e con l’Inter quand’era ancora piuttosto giovane, poi ci si aspettava che vincesse la Champions ogni anno è che arrivasse a 60 anni con 15 Champions in bacheca personale. Si vive di luoghi comuni che non hanno alcun senso, anche perché cambiano le stagioni, cambiano le squadre, cambiano gli avversari e non è che uno sia capace solo se vince.
      Credo che qualsiasi persona di media intelligenza dovrebbe smetterla di vivere di luoghi comuni
      GLR

  16. Ciao GL,
    in questo periodo difficile vorrei ricordare che quest’anno l’Inter ha comunque fatto ottime prestazioni, ed espresso attimi di calcio di grandissimo livello: la partita a Barcellona, il primo tempo di Dortmund, il derby vinto con il Milan…sincermante anche il primo tempo contro il Bologna è stato da ottima squadra con tante azioni di prima, sponde, aperture.
    Sono convinto che siamo su un’ottima strada, dobbiamo solo sostituire qualche giocatore “poco concentrato”. Ciao

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili