Allegri o salto nel buio

Video-editoriale del 23 agosto 2020
Allegri all’#Inter! Eriksen perno del nuovo progetto tecnico. Già allertato lo staff: c’è anche Trombetta (a me molto caro😉). Poi si annuncia Tonali!
Qualsiasi altra idea è un salto nel buio e io andrei in analisi.
Conte ha già salutato i giocatori uno ad uno.
Ne parlo qui

24 Commenti su Allegri o salto nel buio

  1. Ciao Gian Luca,preparati perché con Allegri ti chiederanno come verrà impiegato Hakimi che gioca(va) nel 3-5-2,mentre Allegri farà il 4-3-1-2!!! Sto già ridendo perché l’interismo/isterismo non lo debelli neanche col napalm!

  2. Conte è un bravo allenatore nel tirare fuori il meglio dai giocatori ma non legge mai le partite e fa sempre i cambi in ritardo.Un’altra pecca e che non cambia mai modulo. Ma poi perché Banega gioca nel Siviglia e invece Eriksen è la riserva di Gagliardini?!?! Cmq lo ringrazio per quello che ha fatto ma se dovesse arrivare allegri sarei contento.
    Viva l’Inter!!!

    • Alessandro // 23 agosto 2020 a 22:32 // Rispondi

      Come sempre in questo spazio ve la cantate e ve la suonate …..poi quando le cose vanno male, il sig.Gianluca Rossi, laureato in giurisprudenza, uso il suo linguaggio aulico per denigrare chi non la pensa come lui e chiosa con la solita retorica che la società seria e lungimirante se ne deve fregare dei tifosi……
      Al prossimo editoriale……….sempre molto coinvolgente e prodromico.
      P.s: si puo’ pubblicare anche chi non ti vede di buon occhio,sempre FORZA FC INTERNAZIONALE.

  3. Ciao Gian Luca, spero e mi auguro che sia Allegri l’allenatore dell’Inter dopo Conte.
    Mi auguro anche che Conte non cambi idea, non sarebbe più credibile, non sarebbe più come prima, quindi, meglio Max.
    Buon lavoro e sempre forza Inter.
    Ciao.
    Luca

    • Si invece Spalletti le leggeva bene…..non scherziamo ha solo forse sbagliato nella finale a fare cambi in ritardo ma del resto ha dato fiducia alla squadra che lo ha seguito migliorando di partita in partita e che è andata in finale .

  4. Una cosa mi è certa l Inter guidata da Spalletti sarebbe arrivata 4, esce dalla coppa Italia e superato il Getafe non so se avrebbe battuto il Leverkusen. È Conte che ci ha portato lì a un passo dall albo d oro. Non ci sono alternative l unico che può sostituirlo garantendo la stessa qualità è solo Allegri. Non facciamo scherzi!
    GL hai svelato che Conte ha salutato la squadra prima della finale! È stata una mossa sbagliata lì ci è mancato quello che Conte dà in più: la sua convinzione. Amala…

  5. GLR,
    innanzitutto non sei vecchio, altrimenti io sarei morto.
    Ti meriti tutto, sei sulla cresta dell’onda da 30 anni e non per culo o meriti altrui.
    Bravo.
    Sei giustamente critico, anche se sei tifoso ed innamorato dell’Inter.
    Ogni tanto guardo i video vecchi tipo Inter-Napoli 1988-1989 con le tue urla al gol di Lothar e mi viene nostalgia. Per come eri, per come eravamo, per quello che è stato…per le fi..e di una volta.
    Bravo, sempre e comunque Forza Inter.

    MRC

  6. Penso che i complimenti facciano sempre piacere.
    GL è tanti anni che seguo il calcio ho apprezzato Brera, Mura anche Garlando ora seguo te perché, pur essendo sportivamente schierato, sei un cronista franco e un critico onesto. Amala…

  7. Ciao GL. Si vede che e’ nel nostro DNA incasinarci sempre la vita sportiva. Quando qualcosa va bene o potrebbe andare bene c’e’ sempre un’ inconveniente che lo impedisce. Mah. Vediamo come va questa volta.
    Sempre Forza Inter

  8. Giuseppe Cataldi // 23 agosto 2020 a 13:39 // Rispondi

    Ciao Gianluca,
    l’errore è stato commesso l’anno scorso prendendo Conte, un professionista che persino alla sua Juve, ha dimostrato di anteporre sempre le sue aspirazioni al bene della squadra che allena. Cosa avrebbe dovuto fare Mourinho che, nell’Inter di Moratti (sappiamo fosse tutto famiglia e pochissima azienda)? Ecco, avremmo dovuto riprendere lui lo scorso anno, lui ci avrebbe difesi a prescindere. Ora passeranno altri anni prima di avere un allenatore che ami l’Inter. Forza Inter

  9. L'Acutangolo // 23 agosto 2020 a 14:05 // Rispondi

    Allegri…ma non troppo. L’uomo umanamente mi sta sulle balle, ma chissenefrega dirai giustamente. Le sue squadre sono modellate di volta in volta sull’avversario, in pratica un Trap 4.0. Aspettiamoci pragmatismo ed efficacia al top, per il gioco “europeo” stile Guardiola o Klopp, prego ripassare. Sicuramente la prossima Inter non avrà l’approvazione dei vari Sacchi, Adani e compagnia andante. Ce ne faremo una ragione. Perché in fondo, alla fine, C’E SOLO L’INTER!

  10. Si invece Spalletti le leggeva bene…..non scherziamo ha solo forse sbagliato nella finale a fare cambi in ritardo ma del resto ha dato fiducia alla squadra che lo ha seguito migliorando di partita in partita e che è andata in finale .

  11. Secondo lei Oriali resterà?
    Saluti e complimenti
    Domenico

  12. Mi sembra che Allegri sta diventando una scelta quasi obbligata per non rischiare altre avventure, così stanno tutti sereni e tranquilli. Se la società avesse avuto una struttura forte potevi anche pensare ad Inzaghi (Lazio permettendo) che è riuscito a far giocare molto bene la Lazio, oppure, anche meglio, potevi affidare la squadra a Cambiasso (tanta personalità e competenza) suscitando l’entusiasmo dei tifosi, ma la società è questa con le sue fragilità e quindi evviva la serenità di Allegri.

  13. Ciao Gianluca
    complimenti per i tuoi riscontri web che ritengo meritatissimi.
    Condivido in pieno la scelta a quanto pare ormai sicura di Allegri come nuovo allenatore.
    Io ho una domanda da farti che potrà far sorridere ma è da tempo che ci penso…possibile che in tutti questi anni il nostro Walter Zenga non ha mai avuto una chance di allenare l’Inter?Capisco che ora sarebbe un po’ impraticabile ma non c’è mai stato un momento in passato in cui ha rischiato di esserlo?
    Ora è sempre Forza Inter

  14. Spiace molto che vada via, ma, se non vuol restare, inutile trattenerlo.
    Voto Allegri, erede del grande Galeone.
    Claudio – Parma

  15. Alessandro // 23 agosto 2020 a 19:26 // Rispondi

    E come al solito, sempre sulla breccia. Riusciamo ad eclissare la super stagione ed i problemi (perché ce ne sono) dei diversamente colorati. Arriverà Allegri? Viva Allegri ma – come ben dici – che rimanga almeno due stagioni o meglio tre.

  16. Ciao Gianluca,
    Se scelgono Pochettino dovremmo murare l’ingresso della sede dell’inter per impedire la firma.
    Scherzi a parte, credi che Allegri chiederà un quarto attaccante? Hai idea di chi potrebbe essere la sua scelta?
    Grazie e forza Inter
    Luca

    • Di primo acchito mi viene Mandzukic e sarei felicissimo
      GLR

    • Se scelgono Pochettino – visto che sono originario di Reggio Emilia e vivo a Monza – seguirò la serie B e le “mie due squadre” neopromosse, Monza e Reggiana appunto. E mi dimenticherò che esiste l’Inter. :-)
      Ma se Conte va (o lo mandano) via, non vedo altri al suo posto se non Allegri. E la cosa non mi dispiacerebbe affatto.
      Oh, GLR… avranno mica in mente di farci lo scherzo di Pochettino?!?

  17. Poteva essere già quest’anno, GLR, se non avessero gettato al vento 7 punti in 5 partite. La Juventus non ne aveva proprio più.
    Un’Inter che invece va a Bergamo all’ultima e strapazza un’Atalanta che avrebbe meritato di essere a Lisbona ieri sera aveva un problema solo di testa… perchè? Nervosismo trasmesso da qualcuno?
    La Juve ha finito il suo ciclo. Magari Pirlo stupirà tutti, ma non può togliere 5 anni a giocatori (e son parecchi) ormai da pensione. Può partire forte, ma a lungo andare…

  18. Mi dispiace sig. Rossi,solo con Antonio Conte l’inter ha la possibilità di alzare un trofeo. I risultati di quest’anno sono ascrivibili in gran parte alla grinta che sa trasmettere il tecnico salentino. Non ho nulla contro Allegri per il quale il suo curriculum e palmares parlano da soli; però per fare vincere i colori nerazzurri occorre un trascinatore. Se Conte si lamenta lo fà solo con spirito costruttivo perché anche Spalletti e Mancini denunciarono gravi situazioni in seno a Suning.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili