6UCL: Inter-Shakhtar 0-0

Video-editoriale del 9.12.2020
‘Biscotto’ a Madrid? No, frittata dell’Inter a Milano con l’ultimo posto nel girone Champions mai visto prima. In Europa ora sì che è fallimento! E  Antonio Conte perde pure nel dopo-gara. Lo Scudetto adesso, senza alcuna Europa, diventa un obbligo!

63 Commenti su 6UCL: Inter-Shakhtar 0-0

  1. Pasquale Somenzi // 10 dicembre 2020 a 01:40 // Rispondi

    Nonostante non ci fossero squadre svedesi, l’Inter esce dalla Champions
    League seza aver vinto in casa. C’erano stati solo due precedenti, quando
    ancora si chiamava Coppa dei Campioni: nel 1989 l’Inter uscì subito ai
    sedicesimi pareggiando 1-1 in casa con il Malmo e poi nel 2000 quando
    tutto si fermò ai preliminari contro l’Helsingborg.
    Mentre la partita si trascinava nel finale sullo 0-0, temevo che non
    sarebbe arrivato il gol in quanto come avevo segnalato due partite fa,
    l’Inter ha perso l’abitudine di vincere per 1-0, con questa sono 63 partite
    consecutive. E’ la seconda volta che succede, infatti anche tra il 1909 ed
    il 1913 aveva fatto una striscia di 63 partite senza vincere 1-0, sequenza
    battuta solo tra il 1928 ed il 1931 con 108 partite.
    Real e Shakhtar, due partite di fila in casa senza segnare in Europa, non
    accadeva dal 2009, 0-0 col Manchester United negli ottavi e la prima
    partita del girone dell’edizione seguente, 0-0 con il Barcellona.
    Inoltre, con oggi sono 70 partite consecutive che l’Inter non subisce 4
    reti in una sola partita, però vediamo per esempio che l’Atalanta perde
    0-5, l’anno scorso ha perso 4-0 e 5-1 e arriva sempre agli ottavi.
    Ritornando alla partita del 9 dicembre 1998 Juventus-Rosenborg 2-0,
    deduco che l’Inter ha in panchina l’allenatore sbagliato, infatti in quella
    partita c’era in campo anche Zidane, che stasera, infatti, ha vinto 2-0.
    Domenica prossima, avversario il Cagliari, è la squadra che porta bene a
    Lautaro, che contro il Cagliari appunto, ha segnato negli ultimi 4 scontri
    di campionato.
    Pasquale.

  2. Il Real ha fatto il suo dovere, l’Inter no. Finisce cosi, mestamente, l’avventura in champions dell’Inter che, in casa, non ha saputo vincere contro una buona squadra, ma inferiore, come lo Shakhtar. Al di la’ della traversa nel discreto primo tempo, la squadra non ha mai dato la sensazione di volere aggredire la partita, strappando con i denti vittoria e qualificazione. E’ l’ennesima eliminazione di Conte dalla champions. Adesso, senza scuse e lamentele, porti a casa lo scudetto.

  3. Velo pietoso su prestazione e post partita.
    Ora dobbiamo non essere distruttivi e chiudere bene questa stagione ancora lunga.
    Spero Eriksen venga prestato e gli venga data la possibilità di giocarsela l’anno prossimo.
    Non sarà un fuoriclasse ma bruciarlo cosi è folle e controproducente.
    Bergkamp ebbe due anni per ambientarsi e purtroppo non lo fece mentre il danese pare essere rimasto immischiato in chissà quale situazione di conflitto allenatore-societa’…pazzesco

  4. Quando si gioca così il risultato è scontato. Come sempre lentissimi scolastici prevedibili, 18 passaggi per arrivare davanti all’area dove però nessuno tira in porta. Al massimo qualche cross inutile nella speranza che Lukaku dia spallate e la butti dentro. Chiunque sa come si sia prevedibili. Conte non deve permettersi di dare risposte stizzite e arroganti; se vuoi domande accondiscendenti va’ a InterTv. La figuraccia da piccolo uomo e mediocre allenatore fatta con Capello è paradigmatica.

  5. Caro Gianluca, godiamoci il percorso!

  6. Quarto flop Europeo in 3 stagioni , con la finale di Europa League persa ad agosto in cima a questi. Si arriva sempre alla partita decisiva nei gironi di Champions e sistematicamente si fallisce. Mancano gli uomini che fanno la differenza in campo. E come tutti gli anni ci rimane la Gufologia a tenerci vivi , quest’anno anche contro i cuginastri rossoneri. Che tristezza !

  7. Ciao GLR, solo il conto economico tiene Conte sulla panchina almeno per quest’anno e poi si vedrà. Se Conte con le sue squadre falliscono sempre in Champions, non può essere casuale ,è un limite che non sarà facile superare. Abbiamo il campionato ancora alla portata e più a sua misura. Un saluto a Paolo Rossi che ci ha regalato tante emozioni ,ciao Pablito ,grazie per averci fatto sognare, un simbolo della storia del nostro calcio

  8. Ciao, mi spiace ma non riesco ad esserere un inguaribile romantico, guardo con chi abbiamo vinto quest’anno Benevento fiorentina Torino.. E vorremmo vincere il campionato? Dai..

  9. Ora testa al campionato,dice il coach.Ma costui dopo un flop tecnico e d’immagine simile, solo questo sa dire? Capisco che la Società sia prigioniera del contratto faraonico concesso al trainer, ma a tutto c’è un limite. E anche quest’anno vinceremo l’anno prossimo. Amala comunque.

  10. Nessun biscotto (quasi a cercare scuse per i nostri guai, tutti interni); “da fuori” addirittura un’ultima occasione ghiotta per rimanere in Europa. Un’armata brancaleone di incapaci, acquisti e rientri di gente che non ha portato nulla ed un Lukaku in giornata storta. Piedi per terra, il Campionato è strano. Poi a giugno … i “conti”. Come un qualsiasi “azienda”. Impazienti no, ma fessi neppure

  11. Vincere lo scudetto?!
    Ma dai, lo sai anche tu che non ne siamo capaci e non abbiamo là mentalità.
    La squadra è tremendamente sopravvalutata e piena di giocatori medi, ha un gioco lento e prevedibile, un allenatore che tutti conoscono oramai bene e che non sa modificare la sua tattica.
    Una squadra del genere semplicemente non può vincere lo scudetto

  12. Perde l’Inter, perde la società e fallisce la linea Conte che a causa della sua arroganza rischia pure di rovinarsi la carriera.
    Cito solo le parole in telecronaca di Marcheggiani:”Eriksen ha grande voglia di dimostrare” e gli ultimi cinque minuti hanno dimostrato che Conte ha sbagliato gravemente perché se è legittimo non schierarlo dall’inizio seppur non comprensibile è assurdo non inserire un campione in una gara così. La gestione folle diVidal Eriksen ci ha fatto uscire dalla coppa

  13. Fallimento! Delusione! È possibile che Conte non riesca ad avere uno schema alternativo al suo solito modulo? Cambi scontati! Perisic inguardabile! Ma dov’è la cattiveria agonistica? Siamo poi così sicuri di essere competitivi in campionato? Spero che ora non ci si attacchi al mancato arrivo di qualche giocatore perché non lo sopporterei! Ora chi si deve dare una sveglia è il mister in panchina! Amareggiato!

  14. Delusione x non aver affrontato le partite del girone con grinta: 1 su 6 vinte! I migliori sono stati Skriniar e Eriksen: il primo era sul piede di partenza l’altro preso di mira. La colpa è di tutti persino del leader Lukaku che spesso fa gioire ma nelle partite + importanti sparisce sempre così come i suoi compagni. Basta parlare di percorso di crescita. Dichiarino gli obiettivi: Campionato e Coppa Italia. Da interista chiedo scusa x le parole post match del Mr: vergognose. Autocritica mai?!

  15. Ciao GLR
    Mi devo ripetere. L’ Inter è una squadra sopravvalutata, allenatore compreso, formata da buoni giocatori ma non vedo campioni. Figura di palta in Eurovision!!!!!

  16. Cristiano Sesti // 10 dicembre 2020 a 07:57 // Rispondi

    Buongiorno,
    Conte è vittima delle sue incrollabili convinzioni, un talebano con poca capacità di leggere le partite. Nelle dichiarazioni post partita grave che a una domanda sul tardivo ingresso di Sanchez al 75 abbia risposto con le tre punte ci saremmo sbilanciati. Tenere 3 difensori con una squadra il cui intento era pareggiare x l’ingresso in Europa League altro grave errore al pari dei 5 minuti di Eriksen, metti da parte il tuo orgoglio ed Eriksen lo metti dall’inizio.

  17. Ricordando con rispetto e nostalgia Paolo Rossi, penso ad una “faina’ da area piccola, con Lukaku che apre gli spazi. Che sfortuna per Romelu, sia contro il Siviglia, come ieri sera! Senza cercare appigli di carta velina, anche la traversa trema ancora. Un pizzico di c…. nemmeno da morti! Vedo diversi ottimi giocatori, ma nessuno in grado di cambiare la partita, imprevedibilmente, in qualsiasi momento. Sperêm in bén!

  18. Maurizio Damiani // 10 dicembre 2020 a 08:18 // Rispondi

    Dura vincere lo scudetto dopo aver perso tutte le partite decisive.. Col Barça e 2 con la Juve l’anno scorso, col Siviglia in finale, col Real quest’anno.
    Il pareggio di ieri suona come una sconfitta
    Dopo il Real eravamo praticamente fuori. Poi, grazie alla vittoria col Borussia e alle condizioni positive, abbiamo avuto ancora una chance. Sprecata.. Così fa male Gianluca, fa male

  19. Tecnico incapace no….tremendamente sopravvalutato SI. Partita preparata male, gestita peggio. L’arroganza con cui l’allenatore ha risposto a Capello, che a curriculum mi pare sia messo leggermente meglio, quindi uno che ne capisce, è stata la ciliegina sulla torta di una vergognosa prestazione. Non riesci a fare UN gol in DUE partite a Tete,Dodo,Taison? Giusto stare a casa sul divano, sperando che riaprano i cinema.

  20. A meno che 2 squadre non siano nettamente più forti delle altre 2, in un girone di CL capita di giocarsi la qualificazione all’ultima partita (all’ajax bastava vincere con l’Atalanta, allo united bastava battere il lipsia, …): e noi, nonostante il percorso deludente, potevamo “passare” facendo un gol allo Shakhtar, ma siamo arrivati ultimi (e qui concordo con te nella parola “FALLIMENTO”). Non concordo invece con la parola “OBBLIGO”. Userei: “Dovere e piacere di provarci fino in fondo”. Amala.

  21. Ha ragione Handa: il campo non mente, non su 6 partite, siamo una squadra con una qualità media, non eccelsa, senza anima, senza gioco, senza palle. Così in Europa non vai da nessuna parte. Ora non ci resta che il campionato, dove – grazie a Dio – il livello è (se possibile) ancora più mediocre che nel nostro spogliatoio, quindi, forse, possiamo ancora fare i giganti in mezzo ai nani.
    Dobbiamo però sfoltire la rosa, perché avere 8 mediani in un centrocampo a 3 per una competizione ha senso

  22. L’indole masochista dell’interista che mi portava ad ascoltare le interviste post partita di Ranieri prima e Spalletti dopo ha avuto un orgasmo dopo il post di ieri sera con Conte “smerdato” dalla giovane giornalista sky. Concordo sull’andamento lineare e piatto del percorso europeo. Non si esce dallo spartito che conoscono meglio gli avversari di noi. Non si può parlare di fallimento Conte senza nominare Marotta evidentemente primo responsabile della situazione attuale.

  23. Anche quest`anno “ZERO TITULI”,come direbbe Mou, ma senza malizia, anzi con molto dolore,una disfatta annunciata,per le cavolate di Antonio Conte, che non sa leggere le partite, con cambi sempre troppo tardi,e con le sue convizioni non sempre convisibili.Il suo sistema di gioco non convince piu`nessuno,nel calcio moderno si gioca con piu`varieta`di sistemi con giocatori versatili che si adattano a diverse situazioni di gioco.Ma Conte voleva Vidal non Eriksen,o Gaggliardini.W.L´Inter

  24. Film già visto. A questo punto L’unica spiegazione che posso darmi dei risultati sportivi e finanziari dell’Inter è che la stessa, a parte la parentesi della gestione Mendes che ha portato al triplete, sia una grossa lavatrice collegata al riciclaggio. L’Inter deve perdere sia in campo che nei bilanci a vantaggio di altri più potenti.
    Max

  25. Ciao GLR
    Dopo l’ennesima figuraccia europea una delle più brutte nella storia recente dell’Inter, Conte ha dimostrato tutti i suoi limiti a livello internazionale, inoltre il signor Conte come dici giustamente tu ha perso anche nel dopo partita dove di fronte ai microfoni di Sky ha fatto una figura barbina. A questo punto non ci resta che concentrare tutte le nostre risorse sulle competizioni nazionali campionato e coppa Italia vincendole. Conte non avrà più attenuanti, con i giocatori a disposizione e con un solo impegno settimanale potrà preparare le partite nei migliori dei modi con i vari piani alternativi B, C, D, ecc… per sorprendere gli avversari di turno, con l’auspicio che non siano loro a cambiare modo di giocare o scoprire in anticipo i nostri piani alternativi, per colpa della solita talpa che si nasconde da decenni all’interno della società.
    Saluti e sempre FORZA INTER
    Walter29

  26. ci voleva un “tecnico”da 12 min per arrivare ultimi in CL e fuori dall’EL
    Possiamo vincere il campionato con una difesa che prende 1,5 golxpartita ? sarà il solito anno da ignavi e temo sarà così anche l’anno prox. Sbaglio o conte ha un contratto triennale? non ci sarà nessuna riga da tirare a giugno caro GLR per gli stessi motivi x cui non si può cambiare ora tecnico. applausi al management che ha fatto il contratto a conte. Per loro fortuna non vivono nel mondo reale:sarebbero già sulla strada

  27. Allenatore sopravvalutato(anche dal sottoscritto) e uomo piccolo, molto piccolo.

  28. L’Inter il biscotto se l’è fatto da sola. O meglio, hai ragione tu: ha fatto la frittata. Dalla “ricetta della nonnina” della canzoncina di Carosello ha preso solo le uova…
    I pali non sono gol, purtroppo per Martinez. Lo ripeto, quelle maglie a zig-zag menano sfiga, e l’Inter non merita altre parole. Salvo pensare che con gli introiti mancati di Champions forse a Zhang conveniva mandarlo via ad agosto.
    Vorrei invece ricordare Pablito Rossi, che ci ha lasciato oggi. Dopo Diego, un altro…

  29. Ciao Gianluca é da quest’estate che te lo dico (qui ci sono i messaggi che lo provano) l’esito della campagna acquisti era prevedibile. Giocatori sbagliati in ingresso e mancate cessioni di giocatori che ora sono parcheggiati a “decantare” (Nainggolan). Dei giocatori “pronti” eravate contenti solo tu e Conte. Continuiamo a dire che costa troppo mandare via Conte ma quanto sarà costata a fine stagione questa uscita sommata alla mancata qualificazione per la prossima CL? Viva l’Inter! Ciao!

  30. Fallimento: Presidente,Dirigenti, Allenatore, Calciatori. Ora Sunning non avrà la visibilità commerciale europea questo è il main problem. Ritornando al calcio, un conflitto generato da visioni diverse ed a prese di posizione che ha logorato tutto l’ambiente ed il cammino con insuccessi in campionato e coppa. Purtroppo credo che continuerà la deriva negativa. Conte e Dirigenza escono sconfitti

  31. Per il 3°anno sei fuori con gli stessi giocatori. Quando capiremo che ci mancano i Materazzi i Cambiasso forse faremo un passo avanti.
    Ieri dito puntato verso Lukako: leader vuol dire trascinare i compagni. Verso Conte: lo sapevano i bambini che avrebbero giocato così e provato qualcosa gli ultimi 20′. Tu hai giocato come all’andata solo la fortuna ti avrebbe permesso di segnare, perché non hai inventato qualcosa: perché tatticamente sei una delusione.
    Non ho sofferto lo sapevo. Amala…

  32. Bigrom che, fermo come un palo davanti alla porta, come stesse guardando la TV, respinge il tiro-qualificazione è il riassunto di questo nostro incredibile girone. potevamo vincerlo senza problemi e invece, a forza di regali, siamo riusciti nell’impresa di arrivare addirittura ultimi! certo non ci gira neanche bene, ma anche Conte ci mette del suo. dice di avere il piano B ma se lo provi a 10 dalla fine vuol dire che non ci credi tu x primo, e non avere alternative non va bene!!!!! AMALA!!!

  33. I problemi sono :
    stefano sensi – sempre infortunato?
    christian eriksen – non piace all’allenatore?
    radja nainggolan – non piace all’allenatore?
    alexis sanchez – sempre a rischio infortunio?
    alexsandar kolarov – perchè è all’inter?
    andrea pinamonti – perchè è all’inter?
    matias vecino – sempre infortunato?
    ivan perisic – usato col contagocce?
    Abbiamo meno giocatori quest’anno rispetto allo scorso anno! E’ di questi 8 giocatori considerati fuoriclasse che si deve discutere e dare delle risposte

  34. Conte
    – non doveva vincere la champions ma semplicemente passare il turno cosa che con molto meno hanno fatto Lazio e Atalanta
    – la squadra va sempre in difficoltà quando gli altri si chiudono,in un anno e mezzo non ha saputo trovare soluzioni
    – sta dimostrando di non sapere leggere le partite sostituzioni dopo 85 m. mai un cambio di modulo.
    Adesso la squadra e questa, basta chiedere nuovi rinforzi, si gioca una volta alla settimana poche chiacchiere dimostri di essere il migliore.

  35. Ciao GL, io non sopporto gli integralismi e gli integralisti, a maggior ragione se questi sono supponenti ed arroganti. Se vincono il merito è loro se perdono le colpe sono degli altri.Per loro è tutto bianco o tutto nero e si perdono le mille sfumature che compongono la nostra vita. Ecco perché non mi piace Conte,non perché è un ex gobbo o perché porta il parrucchino.Predica un solo tipo di calcio fatto di corsa, sudore e lacrime. Più che un percorso ora mi sembra una via crucis. Amala!!!

  36. Ciao Gian Luca. A Gennaio, zero mercato in entrata, la rosa x il campionato e la coppa Italia va più che bene.
    Cessione definitiva di Naingolan visto che vuole tornare a Cagliari o comunque vuole giocare e Eriksen, ma il danese lo darei via in prestito per permettergli di giocare, e poi perché a fine stagione l’allenatore potrebbe cambiare.
    L’uscita dall’Europa di ieri sera era una cosa annunciata il 25 agosto quando hanno deciso di tenerlo..
    Non so se con lo scudetto vinto io terrei Conte.

  37. Ciao Gian Luca, ti seguo sempre e ti apprezzo per l’equilibrio in questi momenti così difficili.
    Personalmente credo che il fallimento europeo sia tale da rendere comunque non possibile continuare con Conte la prossima stagione anche in caso di vittoria dello scudetto (che ci auguriamo tutti).
    Pertanto, avanti con questa squadra (Conte incluso) con l’obiettivo scudetto, ma poi che si apra un nuovo corso con un allenatore tatticamente più duttile e più a suo agio nel contesto Inter.

  38. ciao GLR, alla fine nel calcio contano solo i risultati, non le chiacchiere. Quindi quello di ieri é senza dubbio un flop imbarazzante. Conte ha sicuramente le sue colpe,come le aveva Spalletti e come le avrá il prossimo, ma é evidente che non abbiamo i giocatori adatti per vincere le partite decisive e mi riferisco anche a Lukaku e Lautaro, che in teoria dovrebbero fare la differenza, ma in realtá sono solo dei buoni giocatori, non certo dei top a livello di CR7 o Ibra.

  39. Caro GLR,
    la cosa che mi rattrista di più è vedere un allenatore, che mai e poi mai, è in grado di fare una analisi serena e concreta non solo della partita, ma del momento Inter. Dire che non abbiamo meritato di qualificarci, sarebbe stato mettere i giocatori davanti alle loro responsabilità. Invece ci si attacca agli arbitri, alla Var, ai giornalisti cattivi e che non pensano. Io fossi in Conte penserei ai 12 milioni che percepisce per farci eliminare ogni anno dalla Champions.
    Grazie.

  40. una squadra di soldatini che seguono il compitino per compiacere il modulino. poca o nessuna personalita’ per uscire dagli schemi, nessun campione che salti l’uomo o inventi la giocata. e la frittata e’ fatta. servirebbe piu’ leggerezza, piu’ inventiva e un pizzico di liberta’.

  41. una della pagine piu’nere della storia neroazzura,come ho scritto dopo il real e’evidente che l’inter non e’ altezza ,da 10 anni a questa parte ,di partecipare a questa competizione,sara’meglio che si diano una mossa e per fortuna non c’e’ il pubblico se no vedevi in campionato che accoglienza,mi sa che per la citta’apparira’ qualche striscione di protesta.

  42. Caro GLR, non inizi anche tu a pensare che Conte sia un poco sopravvalutato come allenatore? Ostinarsi con un solo modulo ed un solo schema (piano B??? quando lo farà vedere???) e non sapere cambiare in corso di partita è ormai cosa acclarata. E la modifica da Sassuolo in avanti, più che nello schema, è stata nell’attitudine dei giocatori. Ma ieri sera si è fatto un passo indietro, più simile all’inizio di Inter-Torino. Con squadre chiuse fatichiamo…

  43. L’Inter e la sua storia non finiscono qui…ma è molto dura da digerire. Di commenti tecnici ne ho sentiti tanti e non aggiungo nulla, però l’ntervista di Conte a Sky mi ha lasciato davvero l’amaro in bocca. Mi chiedo se l’Inter meriti di essere rappresentata da una persona così…… AMALA SEMPRE!!

  44. Ieri dopo 60′ forse era il caso di cambiare qualcosa, cercare più spinta offensiva e qualità… magari a scapito dell’equilibrio tanto amato da Conte, che però non ha generato nulla se non tre tiri in porta e tanto possesso palla. Le due punte è vero che non hanno convinto ieri, ma quali palle sono arrivata dal centrocampo, dopo il cross di Hakimi sulla traversa di Lautaro? E nessuno tira da fuori… Ora solo vincere il campionato e la coppetta può salvare Conte dal fallimento totale. Sperem…

  45. ciao GLR, aggiungo un dato statistico, perché alla fine nel calcio contano solo i risultati. 3 anni di Champions, tre volte fuori al primo turno, su 18 partite appena 5 vittorie e ben 7 sconfitte.

  46. ciao GLR,devo dire che questo risultato non mi sconvolge affatto,tant’è che ho scommesso sullo 0-0 e pure vinto.non sono ne’ un gufo ne’ un veggente e nemmeno uno di quei tifoidi che vede tutto nero.Troppi giorni a parlare di brioches e biscotti,tralasciando un piccolo particolare: BISOGNAVA NOI VINCERE PER PRIMI!si dava troppo per scontato la vittoria! Infine,di tutte le fesserie raccontate da A.Conte ieri sera la peggiore è stata l’accusa all’arbitro.Ora e’ il momento del silenzio e del lavoro.

  47. L’Inter è un malato che non vuole guarire, è un malato che rifiuta le cure. E’ un malato in cui a turno impazzisce una cellula, una volta è il tecnico, una volta i giocatori, una volta i Dirigenti. Poi ogni tanto, dopo anni di terapie, guarisce per un breve periodo, per poi avere ricadute terribili.
    Vinceremo il Campionato? Forse. Ma perché dovremmo pensare di fare meglio di squadre più ordinate, più equilibrate e più sane di mente di noi?
    Claudio – Parma

  48. Partita inconcepibile entrati molli e senza grinta cambi, come al solito, tardivi, Perisic che non si capisce cosa ci stia a fare in serie A.
    Poi ci si mette anche la sfortuna :traversa di Lautaro, parata della vita su Lukaku del portierino avversario ,testone di Lukaku (cosa ci faceva li?)a negare gol già fatto di Sanchez.Ora testa bassa sul campionato dobbiamo vincerlo senza scuse.Max

  49. Solo pochi mesi fa rifili cinque goal in una sola partita a questa squadra, ora neanche uno in due sei riuscito a segnarne, manco mezzo. La pazzia dell’ Inter è proprio inguaribile. A parte il Napoli forse, se non vinci con la Spezia ed il Cagliari, puoi veramente chiudere bottega. Non cediamo Erikssen prematuramente potremmo pentircene amaramente. Bisogna vederlo in un altro contesto diverso da questo, a questo punto von l’ennesimo nuovo mister che arriverà a fine stagione. Speriamo resista.

  50. Ieri sera a caldo avrei esonerato Conte, stamattina a freddo vorrei che fosse esonerato. Un allenatore con l’obbligo di vincere non deve aspettare come al solito per i cambi, li deve fare subito ad inizio ripresa.Comunque anche i giocatori hanno le loro colpe,Peresic inutile, Lukaku svogliato, Lautaro sfigato.Scusa se mi permetto di dire che anche noi tifosi, abbiamo una perdita economica nel non proseguo nella competizione visto che paghiamo per vedere la squadra partecipare.Fortemente deluso

  51. Gioco lento e noioso, giocatori che ci mettono troppo tempo per fare un passaggio perché non sanno a chi dare la palla. Assomigliamo a la squadra russa di hockey che perse i giochi olimpici nel 80 contro gli Stati Uniti. Ci manca quella fantasia. Ad un certo punto ci deve essere almeno uno che suona la carica per dare l’arrembaggio. No da noi no tutto prosegue nell’ordine. Più vedo l’Inter e più mi sembra di rivedere Italia Svezia. Tutti sulle fasce e nessuno a centrocampo. Pablito goal grazie!

  52. E pensare che certi illusi alla vigilia temevano il biscottone tra Real e Borussia dopo un ipotetico 3-0 a nostro favore a fine primo tempo!
    Magari sono gli stessi che ora senza coppe europee sono convinti della vittoria dello scudetto…
    C’è chi non vuol accettare che siamo solo una discreta squadra senza leader e fuoriclasse dentro e fuori dal campo, con certi giocatori incostanti e altri demotivati o a fine carriera.
    Perdere la dimensione della realtà può risultare deleterio per il prosieguo.

  53. Buongiorno GLR e grazie anzitutto per la radiocronaca su TL. È difficile non cedere all’inerzia, ma io credo che questa sconfitta debba essere un momento per riflettere. Tanto l’anno prossimo sarà diverso, ora bisogna comprendere come uscire dal non gioco e dall’apatia. Bisogna tornare al vecchio Conte? cambiare modulo? Non lo so ed è il compito di Conte. A fine anno faremo i conti (anche quelli del bilancio). Forza Inter sempre

  54. Ciao GL, siamo usciti da villa Bellini con un accordo “Machiavellico” siamo lontani e non ci sopportiamo ma il fine giustifica i mezzi. Peccato che il fine non sia stato raggiunto e ora ci troviamo con 4/5 giocatori che avremmo voluto sbolognare ma che nessuno giustamente ha voluto. Gli altri con scarsa personalità che fanno i forti con i deboli ma nelle partite che contano fanno sempre cilecca. Lo step di vincere tutte le partite di dicembre è fallito… Ora faremo la voce grossa a Cagliari!!!!

  55. Fuori anche dall’Europa League così non potremo migliorare il nostro ranking e rimarremo in terza fascia… Complimenti a Conte e ai suoi giocatori!!

  56. Breve storia dell’allenatore più pagato della serie A: le sue sceneggiate in ogni dopo partita sogno quasi peggio dei fallimenti sportivi. Doppio supplizio.

  57. Un orribile Vietnam che non contempla la parola obbligo: vincere aiuta a vincere così come perdere aiuta a perdere purtroppo…erano riusciti a raddrizzare la situazione ma la spaventosa doppia eliminazione da Champions/Europa League è un colpo secco alla nuca.

  58. Non sono pro-allenatore out, sono i giocatori che vanno in campo,
    squadra insipida, non c’è ne gioco ne fantasia, eliminazione giusta, al momento il progetto Conte è un mezzo fallimento nonostante la finale di coppa ed il secondo posto dell’anno scorso, qualche giocatore sopravalutato ed a mio modesto parere anche l’allenatore

  59. dopo 70 partite con l’Inter lo spartito è sempre lo stesso, il suo dogma della difesa a 3 fino alla fine seppur la squadra è spenta e senza idee non cambia. Mi duole dirlo ma Conte è stato una delusione come tecnico e ancor di più come uomo, il dopo partita è stato imbarazzante. Un uomo vero ieri avrebbe dato le dimissioni, perché arrivare ultimi in un girone come questo é da barzelletta. Pensare di basare sempre tutto esclusivamente sulla foga agonistica è da mediocri.

    • Ma basta con questa minchiata delle dimissioni…dimettetevi voi, uomini veri…io credo che chi parla di dimissioni di gente che guadagna milioni di euro non conosca minimamente il mondo del calcio o non abbia mai lavorato un giorno in vita sua neppure in quello reale…dimettiti tu quando sbagli sul lavoro, dai il buon esempio…se non va più bene, lo si licenza e lo si paga fino all’ultimo centesimo…è facilissimo.
      GLR

  60. Tutti parlate di scudetto io invece la vedo dura arrivare quarti. Senza Europa la rosa va sfoltita e Conte eliminerà i (pochi) giocatori di qualità per tenersi gli over 35 e i soldatini obbedienti che grazie alle sue qualità di preparare e leggere le partite perderanno o pareggeranno contro Roma, Napoli, Juve ecc.
    Conte il secondo anno al Chelsea è arrivato QUINTO.
    Quindi dopo aver lasciato macerie lui e Marotta si godranno la vita con i soldi che hanno spillato ai cinesi. Sempre Forza Inter

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili