3UCL: Real Madrid-Inter 3-2

Video-editoriale del 3.11.2020
E’ tornato Lautaro Martinez (e con lui Perisic) ma l’Inter ancora non torna. Bella rimonta ma se non vinci serve a poco e i risultati deludenti ora cominciano a ‘far volume’.

40 Commenti su 3UCL: Real Madrid-Inter 3-2

  1. Difficile vincere a Madrid, ma possibile e necessario, visto che l’aveva gia’ fatto lo Schakthar. Invece, a casa con una sconfitta che, a novembre, pone l’Inter quasi fuori dalla Champions. La squadra ha cercato di fare la partita, ma, come spesso accade, non e’ autoritaria ed e’ fragile in difesa. Ora, testa al campionato, dove si attende ancora che Conte faccia svoltare la squadra, prima che sia troppo tardi.

  2. Girone più difficile di quanto pensassi…
    Dipende da COSA si pensa e da cosa, con UMILTÀ, s’impara.
    2 gol a (questo) Real li han fatti anche Sch e BoM, anche oggi troppi passaggi imprecisi che espongono una difesa discreta ma LENTA a contropiedi fatali. Leao è Gervinho già dimenticati? Forse da voi, non dal Real. Vedi Vinicius. Avanti il prossimo! Papu?
    Spero Barella out per stanchezza, sennó…
    Poi uno non sa di guidare contromano e schifa i gatti neri che si ostinano a seguire l’altro senso..

  3. In sintesi.
    L’Inter è forte?
    – Sì, molto. Ma anche fragile
    Può giocare così?
    – Assolutamente NO, se le interessa vincere.
    Non ha i difensori per permetterle di fare dominio davanti. 15 gol subiti in 9 gare, incontrando solo Lazio Milan e Real.
    Sacchi difendeva alto ma aveva delle schegge dietro. E non si vergognava a tenerne 4. Ma con De Vrij, D’Ambrosio e Bastoni urge tenere il baricentro più basso, avanti solo Sensi/Barella. Oppure passare a 4 con Hakimi.
    Oppure…guardar vincere gli altri.

  4. Sono abbastanza stufo di sentire Conte ripetere che è contento dei suoi, che fa parte del percorso di crescita, che insomma lui è soddisfatto della squadra, esclusi i risultati e disattenzioni. A questo punto dove e’ il vantaggio di aver tenuto lo stesso allenatore e di non aver cambiato tutto ad agosto? L’esperienza acquisita in Germania l’anno scorso dove è finita?Mi sembrano dichiarazioni di un allenatore che ha preso in mano la squadra da 2 mesi, non da più di un anno.

  5. Prestazione molto buona tolti i gol presi, pero’ i complimenti non fanno classifica altrimenti Zeman avrebbe vinto decine di trofei. Conte non lo capisco, in pochi mesi è passato dall’essere un indemoniato sia in panchina che in TV all’essere un filosofo del “volemose bene”..cosa è successo? cos’è successo nella famosa villa?

  6. Mentre il coach se la canta e se la suona, la situazione sta diventando imbarazzante. Altri 5 goal presi in 3 partite. Sarebbe forse ora di prendere provvedimenti. A proposito il Vidal visto ieri a cosa serve? Pareva che con l’arrivo di questo signore(33 anni?)avremmo spaccato il mondo……

  7. Fabio Primo // 4 novembre 2020 a 06:52 // Rispondi

    Conte non ha i giocatori di adeguato livello per fare questo suo gioco spregiudicato e molto rischioso. Alcuni a fine corsa altri troppo scarsi altri ancora incostanti . Ma si è capito che lui piuttosto che cambiare e adeguarsi si schianterà contro un muro , prendendo un numero esagerato di gol e perdendo un mare di punti in ogni competizione

  8. Abbiamo perso, meritatamente. Usciremo al primo turno di CL come al solita. A Madrid ha maramaldeggiato lo Shakthar. Altro che buona prestazione. Due considerazioni: la continuità dell’allenatore è una favola, lo scorso anno avevamo certezze almeno difensive quest’anno siamo ridicoli con una media di tre gol a partita subiti, il temperamento della squadra è moscia. Secondo, i nuovi acquisti sono scandalosi e i ritorni.. Non li voleva nessuno. Ma siamo forti, serve calma… certo

  9. Ciao Gianluca.
    E’ dalla partita con il Benevento che sostengo che l’Inter subisce troppi gol. Con una media di gol subiti maggiore di due a partita non si va da nessuna parte. Altro che nove punti nelle prox tre di CL. Non credo nei miracoli fintanto che sulla panchina siede un incapace a gestire i cambi e mettere in campo una squadra degna di questo nome.
    Non ci sono alternative a Conte? Vorrà’ dire che Anche quest’anno che doveva essere l’anno della svolta segneremo un bel ZERO TITOLI.

  10. Ciao GLR ieri sera il nostro ha detto che la sua Inter è questa e che non ci sono scorciatoie, quindi dobbiamo aspettarci una serie di ulteriori risultati negativi in attesa di chissà quale evento divino? Tutto quel casino poi per avere giocatori esperti per vincere subito e dopo modificare completamente il modo di giocare, pagando un dazio che già ora sembra irrimediabile. Che ne pensi? La società continuerà ad assistere immobile allo sfascio?

  11. Ciao GLR
    Temo e spero di sbagliarmi ma credo che questa squadra sia troppo sopravvalutata.

  12. Non è ancora finita, ma ora sarà durissima. Nessuno dei nuovi ha fatto bene (tranne … Kolarov, perché non ha giocato!?). Troppi errori per mancanza di concentrazione ed autostima. Ed il lavoro di Conte sta dando i frutti peggiori : la difesa è a pezzi (dopo Škriniar, stiamo “perdendo” pure De Vry, un disastro). Però, finchè c’è vita … ma serve una scossa forte.

  13. In questo primo inizio di Campionato e Champions siamo stati “traditi” da coloro che ritenevamo i giocatori forti ed esperti ma alla fine sono risultati i più “dannosi” e deboli contro tutti i ns avversari. Poi ci si mette la sfortuna a non avere Lukaku nel momento critico. Mi fa specie sentire altri tifosi interisti “contenti” x le sconfitte di Conte ritenuto il responsabile perché ex JJ: l’ignoranza non ha confini. Ogni partita può essere quella della svolta: rimaniamo UNITI

  14. Ciao Glr, non parlerei di regali essendo purtroppo ormai una costanza. Il problema difesa ormai è palese, anche De Vrji quest’anno è nettamente sotto i suoi standard e purtroppo paghiamo dazio.

  15. La prestazione c’è stata caratterialmente e in alcuni singoli, non nell’organizzazione di gioco e nella gestione della panchina. Senza la palla lunga sulle punte, il gioco è mediocre e scontato. Per giocare la palla lunga devi aspettare gli avversari, non aggredirli così alti, sfiancandosi. I cambi sempre in ritardo.
    Detto questo il girone è aperto, possiamo passare, cambiando marcia.

  16. Perché beffa?
    Non stavamo dominando, potevamo segnare o prendere gol e l’abbiamo preso. E devo dire che non so quanti si siano sorpresi. Ci stiamo abituando ad all mediocrità e a al vorrei ma non posso. Ma scoccherà mai la scintilla positiva?

  17. Mi scuso ma aggiungo un altro punto…. Vidal. Conte ha pianto un anno per avere questo giocatore e lasciare andare un ottimo prospetto come Tonali al Milan. Pensiamoci…. Vidal ha 5 anni in più e km nel motore, non poteva essere il giocatore che aveva nella Juventus. E si vede… poco lucido, impreciso, falloso, raramente utile. da più equilibrio Gagliardini a questa squadra ed è tutto dire… Spero di essere smentito presto. E siamo senza punte….

  18. ..non ci siamo, ancora errori in fase difensiva, rincorriamo sempre l’avversario nelle ripartenzae. Altra considerazione: l’Inter non si addice ai bolliti: anastasi, causio, tardelli, schillaci, asamoah, batistuta, vidic, podorsky,naingolan, ecc. e, forse..(speriamo di no) vidal. Storicamente e una società adatta ai giovani ma soprattutto a giocatori appena maturi, nel pieno delle loro forze e desiderosi di affermarsi (tutti i giocatori del triplete, di trap o bersellini)..

  19. ciao GLR, nessuna sfortuna, anche l’anno scorso sconfitte simili con Barcellona, Borussia e Siviglia. Il mercato finora invece che da 7.5 come dicevi, si sta dimostrando da 5. Ora partita bivio con l’Atalanta, se non si vince, è crisi nera.

  20. Vincere aiuta a vincere. Perdere (così) aiuta a perdere.
    Soprattutto se il cuoco conosce un solo piatto, non ha gli ingredienti giusti e quello base (Big Rom) che serve quel giorno in dispensa non c’è. Conte sta ripetendo il secondo anno al Chelsea. Solo che – al primo – là aveva vinto. Qua, no.
    Infortuni a gogò, Covid, gente sfiduciata, rosa male assortita… come si fa ad essere ottimisti?
    Da quella villa non è uscito Allegri per ovvi motivi ($$$) ma, di questo passo, Conte quanto durerà?

  21. Roberto Scibetta // 4 novembre 2020 a 09:33 // Rispondi

    Continuo a vedere un’Inter forte in campo, con le idee chiare, che domina o comunque gioca alla pari con tutti.
    Questo fa ben sperare per il futuro.
    Certo che se in 3 partite di champions fai 2 punti, non è detto che il futuro per recuperare ci sia. anzi.
    In campionato i margini di recupero sono maggiori, anche perchè non credo che i cuginastri potranno tenere questo ritmo tutto l’anno. Certo che, anche lì, il tempo (ed i punti) passano, e ad ogni pareggio la strada da fare diventa più ripida..

  22. Diego Raimondi // 4 novembre 2020 a 09:45 // Rispondi

    Un Inter sempre più ‘vorrei ma non posso’ spreca l’occasione contro uno dei Real più scarsi degli ultimi anni (il migliore era Zizou in panchina..). Hakimi che mi fa rivivere Guarin.. Vidal troppo arretrato.. Samir che deve impostare il gioco…
    Barella, l unico che corre e cerca di creare qualcosa giustamente…sostituito !
    Con Gagliardini..
    Variare continuamente i componenti della difesa non favorisce certo la sincronia.
    I piu’ sinceri e vivi complimenti a chi ci ha incatenato con Conte..

  23. la difesa a 3 con gli esterni offensivi fa acqua, solo Conte non se ne accorge, per lui giustamente che cmq prende il suo milione netto al mese va tutto bene e magari se viene esonerato va ancora meglio. Vidal colui che avrebbe dovuto apportare esperienza e garra è un ex calciatore.Ad ora siamo ultimi nel girone e a 5 punti dal Milan. Conte non si discute, ma credo che prima lui si dovrebbe mettere in discussione e porre rimedi,con un po di elasticità e anche umiltà

  24. Ciao, interessante scontro quello all’orizzonte, due squadre che vanno a ritmi da spiaggia, che praticano un modulo simile e con due allenatori: uno che dice devo cambiare qualcosa perchè cosi non và l’altro che invece va imperterrito sulla sua strada (forse meglio così perchè se cambia Barella..)
    Su 9 partite in stagione 3 vinte, nelle ultime 7 siamo stati sempre i migliori: 1 vinta (qualche dubbio su cosa indendiamo con “siamo stati i migliori” io me lo pongo)

  25. La linea Conte sta facendo acqua da tutte le parti, certi che non si può vincere o perlomeno ottenere migliori risultati con i Barella e Sensi rispetto a Vidal, Kolarov, l’usato sicuro?
    Nell’ultimo mio post dissi che anche Conte doveva migliorare, si dia una svegliata, schieramento, schemi, cambi, le persone capaci hanno qualità di adattamento e trasformismo alle situazioni che incontrano.

  26. GL ok, la prestazione è l’unica cosa che si salva, dimmi tu se in questa fase c’è da essere contenti e positivi, io non lo sono ma voglio ancora fidarmi di Conte. Mio personalissimo parere, la squadra è mediocre e tecnicamente scarsa, mercato sbagliato sia in entrata che in uscita, il 3° gol preso ieri è preciso al 2° gol del derby, D’Ambrosio non può giocare in difesa così come Kolarov, a centrocampo dovevamo fare il salto di qualità quasi quasi rimpiango J.Mario e davanti ci manca un uomo gol.

  27. Buongiorno
    goal seriali (sempre 2) per poi recuperare. Conte quando gli va bene ne fa prima lui due e poi viene rimontato. Questa altalenanza è dovuta alla spregiudicatezza del suo stare in campo, mi ricordo con l’Italia – gloria e poi eliminazione x dettagli. Cosi non si lavora per stabilità di risultati – stando coperti e spregiudicati a tratti – ma si è pazza Inter – vinci tutto o niente a seconda di come ti gira. Devraj ha bisogno di una spalla rocciosa Skriniar e un laterale difensivo.

  28. Ciao GL, il solito copione: ottima prestazione e zero punti. Conte in conferenza stampa post partita bello sorridente come se avessimo vinto 4-2.Ma bastaaaa con questi errori in fase difensiva da terza categoria. Hakimi ha completato il suo processo di Interizzazione e ora è perfettamente allineato ai compagni. Che fatica che ha fatto il Borussia a battere gli impenetrabili eroi dello Shakthar. Quello è dominare la partita, non la nostra serie di pareggini. Svegliaaaaaaaaa!!! Amala sempre

  29. Ciao Gianluca, per una volta non sono daccordo con te. Con il pareggio non cambiava niente, dobbiamo fare comunque 7 punti per passare perchè con 9 punti si passa o si va alla diff. reti dello scontro diretto. Non guardo solo il risultato e vorrei che si fosse più obiettivi con Conte. Sta cercando di elevare il livello della squadra senza pensare solo al risultato, ci vuole un po’ di tempo e poi tireremo le somme a fine anno, altrimenti vivacchiamo sempre per arrivare secondi o ai 4ti di CL.

  30. Troppa gente scarsa per certi palcoscenici con errori su entrambi i fronti da partitella del giovedì. Inoltre a me sembra che Conte stia buttando nel cesso la stagione deliberatamente in nome di certi principi d gioco e rigidità tattiche come se dovesse dimostrare chissà cosa a chissà chi e che questo sia più importante di vincere. Sul 2-2 con la squadra stanca e i pochi cambi fatti dopo il 75° non c’era bisogno di continuare con un pressing fatto male e in ritardo. 1° e 3° gol presi sono assurdi.

  31. Non parliamo dei singoli. La squadra manca di equilibrio.
    Troppi erroracci nei passaggi a centrocampo o verso le punte. Troppe volte perdi il pallone banalmente, troppe volte ci ostacoliamo l’un con l’altro.
    Allora? non siamo squadra, non ci aiutiamo e il dito lo punto su Conte che mi sembra un clone di quello che conosciamo.
    Dopo un annata positiva sembra che l’insegnante Conte entri in classe e dica sapete già quello che voglio. Amala…

  32. Conte
    Finché sarà allenatore dell’Inter sarà il migliore di tutti.
    Mi pare ovvio che questo non sia Conte ma un uomo che ha deciso di cambiare rinnegando quasi se stesso, intendo il suo carattere sanguigno passionale ovvero le sue qualità. Puoi davvero cambiare? cambiare dentro negando decenni di storia sportiva oppure non fai che ingannare te stesso fingendo ogni momento di essere un altro!
    Torna in te ne abbiamo bisogno altrimenti…
    Amala…

  33. Agghiacciante // 4 novembre 2020 a 11:01 // Rispondi

    Se Hakimi passa da Roberto Carlos a Pignone in un mese, se DeVrji risulta peggiore in campo(?) se Vidal corricchia inseguendo palloni come uno scemo non sarà malocchio ma poco ci manca. Certo che con Kantè sarebbe stata tuuutta un altra squadra.

  34. Conte non lo riconosco più. Lo vedo troppo tranquillo. Fino allo scorso anno se pareggiava/perdeva sembrava quasi che si dovesse mettere a piangere per il nervosismo. Ora non è cosi … remissivo

    • Conte non può fare i suoi show, perchè da Villa Bellini è uscito con tutto ciò che voleva (purtroppo..). Se va male la responsabilità è sua, quindi se ne sta buono buono

  35. Contro un Real inguardabile, un’Inter irritante. Il passaggio indietro è sinonimo di debolezza e, a furia di passarla indietro il goal arriva…si ma nella tua! Quando Handanovic la giocherà di prima l’Inter avrà trovato il suo regista…

  36. Ciao GLR i risultati mancano,bisogna avere pazienza,ieri ha giocato con personalità,ovvio vi sono problemi:1)mi sembra troppo sbilanciata in fase offensiva, e la difesa si trova sempre a soffrire le ripartenze 2)manca un uomo in attacco di peso in caso di mancanza dei titolari 3)conte: ho notato quello che hai sempre detto sembra un altro sembra quasi non vi sia 4)credo che giocare ogni 3 giorni comporta non poter provare correzioni sugli errori in allenamento e provare nuovi moduli ciao Davide

  37. Dopo Dortmund-Inter 3a2 a Conte gli giravano gli Zebedei.Ad un anno di distanza dopo Real-Inter 3-2 Conte dichiara: “Inter in crescita esponenziale!!”. Perfetto, acclarata la crescita esponenziale, mi auguro che entrino in Europa League e che riescano a NON ritrovarsi con i soliti 15 punti di distacco dalla vetta a fine dicembre. Da ignorante penso che il cambio Gagliardini-Sanchez per Barella-Perisic abbia massacrato questa meravigliosa crescita esponenziale.

  38. Maurizio Damiani // 4 novembre 2020 a 17:04 // Rispondi

    Peccato non aver fatto risultato contro un Real pieno di problemi.
    Ho paura che Conte nelle difficoltà voglia dar precedenza ai suoi giocatori, e ci può anche stare, per un discorso di fiducia.
    Però non rendono.. e siamo sinceri, con Gagliardini e un Vidal a fine corsa lontano non vai.
    In più si crea ancora più scollamento con i malcontenti (i Malavoglia :))
    Ieri pure Barella, al momento del cambio era sul punto di reagire, salvo subito mordersi le labbra. Hakimi ha reagito male col Parma..

  39. quante partite servono per capire che imporre il gioco, schiacciare gli avversari, riducendo gli spazi peraltro ed esponendosi a contropiedi ridicoli, non porta a nessun risultato? un po’ di sana umilta’ e consapevolezza dei limiti sarebbe auspicabile

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili