3C: Lazio-Inter 1-1

Video-editoriale del 4.10.2020
Nel casino magno tra protocollo e cavilli sul Covid19 l’#Inter, come mi aspettavo alla vigilia, ha lasciato 2 punti con la #Lazio all’Olimpico. Punti persi ma niente drammi perché ci siamo e ci saremo
https://t.co/aA52hpe1Lx

27 Commenti su 3C: Lazio-Inter 1-1

  1. Mi spiace ma oggi abbiamo giocato male e soprattutto sono stati lenti nelle azioni… cosi non si sfruttano le doti di Hakimi, Lukaku e Lautaro. A volte gli arbitri possono avere una giornata NO e li che una grossa squadra deve vincere. Una partita alla ns portata… che serva da lezione a tutti

  2. Pasquale Somenzi // 4 ottobre 2020 a 18:08 // Rispondi

    La terza giornata è quella in cui l’Inter non perde da più anni, infatti
    l’ultima sconfitta è la memorabile, di Gasperiniana memoria, Novara-Inter 3-1 del 2011.
    Il pareggio in Lazio-Inter mancava da 13 campionati, bisogna risalire all’1-1 del 29 marzo 2008.
    Guardando alla prossima partita, ovvero il derby, vorrei far presente che nel 2020 il Milan ha perso solo una volta fuori casa, precisamente nell’ultimo derby.
    Inoltre il prossimo 17 ottobre, per l’Inter saranno 23 mesi che non perde contro squadre lombarde, infatti l’ultima sconfitta risale al 11 novembre 2018 contro l’Atalanta.
    Ieri, 3 ottobre 2020, si era verificato un curioso risultato storico sportivo,
    infatti ieri sera, grazie ovviamente alle classifiche parziali, il Sassuolo
    era contemporaneamente primo da solo in Serie A, primo da solo nel campionato primavera e primo da solo nella serie A femminile: pensoche nemmeno la Juventus ci era mai riuscita.
    Pasquale.

  3. In generale non mi faccio aspettative sul risultato guardo la partita. E la partita mi dice che abbiamo perso 2 punti. Abbiamo costruito di più, sprecato di più e abbiamo buttato al vento 20′ di superiorità numerica senza costruire nulla. I cambi non hanno funzionato come non mi sono piaciuti Peresic e Barella. Il primo è stato genio e carnefice, il secondo non ha trovato la posizione come Sensi. Non convincono le scelte di Conte.
    Amala…

  4. Alessandro // 4 ottobre 2020 a 18:17 // Rispondi

    Solita beneficenza ai bisognosi.
    Milinkovic un colpo di testa e nulla più…..Perisic se ci sei batti un colpo.
    Hakimi ignorato nel secondo tempo, Brozovic la malavoglia fatta persona.
    Mi auguro che Sensi non venga squalificato per la sceneggiata dell’avversario e mi chiedo come mai il mani netto di Parolo sia passato in cavalleria.
    Grazie.

  5. E dire che l’Inter (nel primo tempo) m’era piaciuta : sicura, anche un tantino tosta e con un Vidal che “si vede” … poi ci sono stati dei gol sbagliati ed il gol della Lazio (imparabile)… nel momento migliore nostro!? La squadra c’è ma deve migliorare. Ci sono (ancora … in giro non li cercano) alcuni elementi, senza anima e cuore.

  6. Occasione gettata alle ortiche per vincere a Roma contro una Lazio in dieci, per almeno quindici minuti. Una buona Inter fino al goal subito malamente. Poi, squadra senza grinta e poco determinata a vincere, visto le pochissime occasioni da goal create. E questo e’ pure responsabilita’ dell’allenatore.

  7. Commettiamo gli stessi errori dello scorso campionato, non riusciamo mai e gestire il vantaggio e puntualmente quando giochiamo partite importanti non riusciamo a vincere.
    Inoltre vedo un Conte troppo rilassato e tranquillo, sia in panchina che nelle interviste, non vorrei che sia rimasto solo per il ricco contratto.
    Credo che abbia per le mani un gruppo fortissimo, potrebbe giocare con svariati moduli, purtroppo non si schioda dal 352.
    Infine credo che oggi non abbiamo vinto per colpa sua.

  8. Ciao GLR, oggi due punti persi. Con una Lazio che aveva una difesa con tre cambi forzati causa infortuni. Venti minuti con superiorità numerica e con Parolo centrale difensivo non sfruttati. Partita simile a quelle buttate dello scorso anno. In vantaggio e poi rimontati. Avrei voluto non vedere più Brozovic e Perisic con la nostra maglia… AMALA SEMPRE!!!!

  9. Peccato caro Glr.. Purtroppo oggi 2 punti persi x episodi sfortunati . Avremmo meritato di più!per tutta la partita ho avuto la netta sensazione di superiorità rispetto alla Lazio. Invece nell ultimo incontro di febbraio perso 2 – 1 la Lazio vinse meritatamente perché più forte secondo me di noi. Siam cresciuti!! Sinceramente non ho capito perché il var non è intervenuto sul clamoroso mani di Parolo, bho?? Dai ora pensiamo al derby del 17 ottobre, da vincere assolutamente!!! VIVA L INTER!!!

  10. L'Acutangolo // 4 ottobre 2020 a 20:51 // Rispondi

    Ciao Gianluca. Non ho le tue certezze. Oggi male male. Troppo lenti e soprattutto poco convinti. Dopo il gol del Toro c’erano le condizioni per sbranare una squadra in drammatica difficoltà, ed invece gigioneggiando calcio mediocre abbiamo concesso un ridicolo pareggio, non concretizzando prima due clamorose occasioni. Guida pessimo come sempre, ma finché resteranno i Nicchi ed i Rizzoli, da così a peggio (solo nei ns confronti, perché invece a Torino e nella sponda sbagliata dei Navigli)…

  11. La mano di Parolo è decisamente eclatante.
    Continuo a non comprendere fino in fondo la totale fiducia data a Bastoni. Perde moltissimi palloni, fa sortite in avanti spesso inconcludenti che lasciano scoperta la difesa.

  12. Tre gol presi alla prima partita, due alla seconda e uno alla terza. Dalla prossima clean sheet!!

  13. Niente di che, e i soliti errori. E’ andata ancora bene.
    Meglio comunque un pari oggi e tre punti nel derby. Ma… li faranno, tre punti nel derby?!?

  14. Maurizio Damiani // 4 ottobre 2020 a 23:01 // Rispondi

    Ci sono ancora dei meccanismi da migliorare. Siamo solo alla 3° di campionato, e la Lazio è un’ottima squadra, anche se meno brillante (per ora) della passata stagione.
    Certo, mi auguro che Conte non cambi il centrocampo per tutte le 38 giornate..
    in partite contro squadre rodate questa cosa si sente.

  15. Difesa imbarazzante, 6 gol in 3 partite è da rivedere tutta la fase difensiva, e forse anche il portiere non da più le garanzie di 2 anni fa! troppi cross concessi agli avversari da fare nella nostra area che creano pericoli, Conte dovrà rivedere molte cose in vista del derby.

  16. Sono d’accordo con la tua analisi sempre impeccabile. In ogni caso sono due punti persi, e come al solito ci facciamo rimontare da una squadra non ancora in forma. Prima partita 3 gol subiti, seconda 2 gol subiti, terza 1 gol subito, speriamo nella prossima… Handanovic, grande portiere, non lo vedo sempre reattivo… peccato.

  17. Buongiorno Gian Luca,
    premesso che per idea di calcio sono assolutamente contrario alla difesa a 3, i cui motivi per questioni di spazio non posso spiegare, ascoltato il tuo commento circa lazio-inter posso solo dire che presentarsi in campo con 3 “centrali” e 3 “mediani”, di questi il + pericoloso (VIDAL) utilizzato alla “FURINO”, mi instilla sempre maggiormente l’idea di un CONTE spesso versione “NEREO ROCCO”, che viene oltre i propri meriti?? considerato un vincente. Se mi vorrai rispondere.

  18. Più qualità o quantità? Rispetto alla scorsa stagione abbiamo maggiori ricambi grazie anche alla possibilità delle 5 sostituzioni, ma pedine che sappiano “spaccare” le partite quando sono in equilibrio ne dubito.
    Ieri, in vantaggio contro un avversario in emergenza, non abbiamo saputo gestire il risultato ed assestare il colpo di grazia come spesso già accaduto nel recente passato. Ed è un vero peccato perchè bisognerebbe approfittare di certe situazioni favorevoli per non avere poi rimpianti.

  19. Ciao, secondo me abbiamo pagato un po’ il doppio turno settimanale, alla fine mi sa che non avevamo piu birra, ma quello che trovo difficile da comprendere è come si possa andare in conferenza stampa a parlare di cambio mentalità, di partite da vincere 5-4 e poi mandare in campo come 3/4ista Barella relegando in panchina Sensi o Ericksen se non addirittura Sanchez (il piu in forma di tutta la squadra)

  20. Bene anche Gagliardini, spesso bersaglio dei suoi detrattori, ma molto utile in fase di interdizione. Partita Juve-Napoli; vorrei vedere se si fosse giocata, e se disgraziatamente succede come al Genoa, 18 ammalati, poi se fra 3 settimane Juve e Napoli devono giocare la Champions League, cosa sarebbe successo? Agnelli dice che lui rispetta le regole? Voleva gli scudetti revocati fino a ieri, dal 2010, quindi non dia lezioni di etica a nessuno

    • Stavolta ha ragione Agnelli. Per una volta che rispettsno i regolamenti, non vedo cosa c’entri il resto.
      Detesto un egual misura i fanatici ad ogni latitudine.
      GLR

  21. nessun dramma ma come di consueto alla prova del 9 ci fermiamo. Ad ora tra Sensi, Barella, Eriksen il miglior trequartista che ho visto per tecnica,foga e dinamicità mi è sembrato Sanchez………

    • Chissà cosa vogliono dire questi luoghi comuni come la prova del 9 visto che l’anno scorso abbiamo vinto le prime sei di fila prima di prendere la bambola dalla Juventus. Un pareggio a Roma alla terza ci può stare
      GLR

  22. Certo che il Conte versione 2.0 delle interviste post partita di ieri non si può proprio vedere. Questo finto buonismo dove tutto é bello e tutto va tutto bene é un patetico teatrino. Dice quelle cose perché gli é stato imposto di fare così. In realtà manderebbe tutti a cagare visto che i suoi capricci non sono stati tutti assecondati. Conte e l’Inter stanno insieme solo per un discorso di convenienza. Ci si sopporta in attesa del divorzio. Non il massimo se si vuole tornare nell’albo d’oro….

  23. cominciamo a regalare, ma il var in caso di fallo di mano o di cartellino rosso
    invece che giallo o viceversa e’stato abolito?

  24. Pietrospen // 5 ottobre 2020 a 19:28 // Rispondi

    La nuova versione baba cool del mister mi lascia interdetto quanto quella psyco…mi viene il dubbio che a Villa Bellini gli sia stato fatto notare che la società avrebbe la possibilità di silurarlo alla prima ulteriore sclerata e senza dovergli riconoscere alcunché…oppure avrà semplicemente cambiato sostanze… Riguardo ieri ennesima partita dal potenziale valore superiore ai 3 punti che non si riesce a portare a casa.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili