35C: Inter-Fiorentina 0-0

Video-editoriale del 22 luglio 2020

18 Commenti su 35C: Inter-Fiorentina 0-0

  1. Pasquale Somenzi // 22 luglio 2020 a 23:07 // Rispondi

    Il campionato prevede 19 partite in casa e, dopo l’ottimo inizio con 3 vittorie (Lecce, Udinese e Lazio) nelle restanti 16 partite troveremo la miseria di 2 vittorie consecutive solo 2 volte (Verona e Spal) (Milan e Sampdoria). Con questi numeri non si può pensare di vincere un campionato. Credo che migliorare il rendimento casalingo sia un elemento fondamentale per la prossima stagione. Con la Fiorentina l’Inter non pareggiava in casa dal 16/11/96 e per 0-0 dal 3/10/82. A questo punto vediamo se è vero che alla giornata 36 l’Inter non pareggia mai, come ho scritto di recente, comunque vorrei anche far notare che l’Inter in tutta la stagione ha perso sempre entro il giorno 16 del mese, dal 17 fino al 31 non ha mai perso.
    Pasquale.

  2. Buon primo tempo dell’Inter e solito calo nel secondo tempo. Barella sugli scudi. Chi arriva secondo e’ il primo dei perdenti, per Conte. A questo punto, considerando la stagione, un secondo posto andrebbe invece benissimo.

  3. Ciao Gianluca,
    Lautaro sembra quello del primo anno, proprio quello che ci condannò in Europa League sbagliando da due passi il colpo di testa della qualificazione contro il PSV.
    D’Ambrosio
    Candreva
    Ranocchia
    Gagliardini
    Handanovic
    Mi ricordano la prima Inter di Spalletti, quella che giocava una volta alla settimana e sperava nella Champions.
    Questa non è l’Inter di Conte.
    Con quella roba non ci arrivi secondo, perché loro hanno Gomez Zapata Ilicic e Muriel, noi Lautaro ed Esposito.
    CIAO

    • Si va beh, Handanovic ha salvato il risultato ma chi non guarda le partite non lo sa…amen
      GLR

      • Ho guardato la partita e ho inserito il suo nome nell’elenco per sottolineare ancor di più come a distanza di anni, causa infortuni e tutto quello che vuoi, abbiamo in rosa ancora quelli che si aggiravano attorno al quarto posto qualche anno fa, e se vuoi, la sua prestazione di ieri rafforza ancor di più il messaggio che volevo far passare: a distanza di anni quelli che sono/non sono da Inter sono sempre gli stessi, come sappiamo da anni che Handa è il più forte in A.
        Amen, appunto…
        Ciao GL!

  4. La partita è piaciuta e le occasioni le abbiamo avute anche se poco fortunati e precisi. Concordo che Lautaro è fuori forma e poco incisivo mentre Sanchez è molto più attivo. Ho visto un bel Barella anche se deve migliorare nel non farsi ammonire: questa la sua prox missione x la stagione 20/21. Infine non sono d’accordo con Mr Conte, che adoro, per il commento del II posto: deve essere il ns traguardo di quest’anno e non snobbato: ha un valore di 10 Mil e qualche bolletta la paghiamo. Ciao

  5. Ciao, su Conte aspetto l’EL, ma se dovessi giudicare io, ad oggi, non ha valorizzato il pacchetto che la società gli ha dato. Poi ovvio magari la società ha concordato con lui altri obiettivi e comunque, bontà sua, non c’è in giro nulla (Allegri credo abbia ben altri opportunità)
    Sarri al Chelsea lo scorso anno era nelle stesse condizioni.

  6. ciao GLR, ieri sfortunati, ma é il leit motiv della stagione, in particolare del ritorno, appena 7 vittorie. Ieri Lautaro é entrato senza voglia, ci manca una punta che sblocchi queste partite, un Icardi ma senza Wanda. Unica cosa positiva, questa Inter mi ricorda la prima di Mancini, che giocava bene, ma pareggiava sempre, ma cominció un ciclo. Per vincere, come dici giustamente tu, non bastano certo Hakimi e Tonali, che sono dei buoni ritocchi, ma non dei top.

  7. Ciao Gianluca,
    la solita partita da Inter di questi tempi.Piena zeppa di errori di controllo,di passaggio,di scelte e di gesti tecnici.Hai ragione, mezza squadra non è da Inter se si vuole tornare in albo d’oro.Una considerazione su due giocatori sempre considerati FENOMENI da telecronisti e opinionisti: CANDREVA e BROZOVIC. Il primo considerato un clone di Robben dal piede vellutato, il secondo pensa di essere Messi e di non riuscire a vincere per colpa di compagni scarsi.Via dall’Inter subito!

  8. Roberto Scibetta // 23 luglio 2020 a 11:52 // Rispondi

    Saremmo qui a lamentarci e a fare l’elenco dei “via questo, via quello” se uno dei due pali si fosse scansato di 10 centimetri, o se il portiere della Fiorentina si fosse ricordato di essere una riserva?
    Ragazzi, cerchiamo di essere un minimo equilibrati: fallo su Lautaro a parte, meritavamo di perdere a Roma, e ci è andata bene. Il Dio Eupalla ha voluto pareggiare i conti ieri, negandoci una vittoria sacro-santa
    La sostanza non cambia: non siamo da primo posto, forse nemmeno da secondo
    Per ora!

  9. Se il primo tempo fosse finito 3-0 per noi nessuno avrebbe avuto niente da ridire ma, come spesso accade, riusciamo a trasformare il Carneade di turno nell’eroe della serata. Il resto lo mettiamo noi, con errori da principianti e un secondo tempo da dopolavoro, se si esclude il palo di Sanchez, uno dei pochi (6-7) che riconfermerei per l’anno prossimo.
    Claudio – Parma

  10. disamina perfetta Gianluca: l’anno prossimo non si può prescindere da Conte e dargli 3-4 titolari forti abituati alle vittorie. anche Zang credo ormai punti a vincere un titolo. riguardo l’EL non mi faccio illusioni: la squadra penserà già alle vacanze e sarà già tanto se passeremo col Getafe. Lautaro..permettimi.. ci ha rotto i cosiddetti… io lo adoravo come giocatore ma ora se vuole andare che se ne vada dal suo amico Messi, perchè è questo il motivo del suo rendimento attuale.

  11. Arrivare dietro l’Atalanta mi indispone letteralmente. Sinceramente mi aspettavo altro da questo campionato soprattutto a livello di garra. Non mi sembra proprio una squadra di Conte. Speriamo nell’EL, io ci credo, mi pregusto una finale con lo United. Spero che partita dopo partita la squadra riprenda consapevolezza che si sta giocando una stagione con partite ufficiali, anche senza pubblico e anche se è estate

  12. Il secondo posto non fa per noi, lasciamolo a chi se lo merita di più.
    A proposito, se penso che Muriel e Malinovskyi sono panchinari alla Dea mi viene il magone. E non mi si venga a dire che è facile fare bella figura in una squadra che gira a mille: l’80% dei gol realizzati dal duo è frutto delle loro capacità balistiche dote che all’Inter manca da troppo tempo. L’impegno, la corsa contano ma altrettanto è fondamentale concretizzare le numerose opportunità sprecate per carenze tecniche palesi.

  13. Candreva era è stanco forse era meglio iniziare con Moses. Young è in fase calante perché non iniziare con Biraghi? Non è senno di poi era evidente già a Roma.
    Nel 1tp la palla girava veloce e abbiamo visto un buon Eriksen, poi abbiamo portato troppo la palla ed Eriksen è diventato poco incisivo. Amala…
    PS Lukaku, Moses e Eriksen hanno vinto.

  14. partita in larga parte dominata e giocata bene,nulla da dire a giocatori e mister. Conte fa benissimo ad evocare modello Juve, occorre programmare, spendere bene e con criterio, aggiungere tasselli solo TOP. Conte ha ragione anche sul secondo posto, sei solo il primo dei perdenti. Eriksen buon primo tempo, seppur ho la sensazione che Conte se ne sbarazzerebbe subito a favore di un Vidal o Milinkovic Savic (magari).
    Nota di merito x Gagliardini, non è un top nè un titolare ma mette fisico e tecnica x 90

  15. L'Acutangolo // 23 luglio 2020 a 14:34 // Rispondi

    Mezza squadra fuori. Quindi, interpretando i desiderata di Conte: Handanovic; Godin-De Vrij-Alderweireld; Hakimi-Vidal-Brozovic-Barella-Alonso; Dzeko-Lukaku. Poi: Radu; D’Ambrosio-Ranocchia-Bastoni; Candreva-Gagliardini-Tonali-Sensi-Young; Sanchez-Mandzukic. Più o meno…

  16. Di buono c’è che mail come questa le ricevevo anche quando difendevo per stabilità societaria Mancini, Pioli, Spalletti e ora Conte. Nel mondo del politically correct bisognerebbe rispondere grazie per la tua opinione io invece che il pubblico qui me lo scelgo e non ho nessun problema a dire che considero un incompetente assoluto chi ogni due mesi vuole cambiare allenatore
    GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili