30C: Inter-Bologna 1-2

45 Commenti su 30C: Inter-Bologna 1-2

  1. Purtroppo arrivare secondi e un sogno perché la Società arriverà 5/6. Dico la società perché se conte dice che i giocatori dovrebbero avere l 1% del suo veleno vuol dire che non ne hanno il 99%. Come ogni anno non vogliono lottare x altri al loro posto.

  2. claudio emme // 5 luglio 2020 a 22:33 // Rispondi

    Caro GL,
    forse non ci crederai,ma io speravo in un secondo posto, so bene che non siamo attrezzati per battere gli scoloriti ma non posso pensare che il fiorfiore di squadra allestita questanno non possa competere con squadre come quelle che ci hanno umiliato fino ad ora.
    Detto questo vorrei spendere una parola per Lautaro che ha dimostrato grande attaccamento alla maglia, per Lukaku che ha dimostrato di essere un grande uomo e per Brozovic che al rientro si è battuto come sempre.
    Gli altri….BOH

    • Lukaku ha invece sbagliato a concedere il rigore a Lautaro. Prima di oggi, Avevamo perso due volte con la Juve, ben più forte e una con la Lazio. Quali sarebbero le squadre che ci hanno umiliato quest’anno? Ogni tanto leggo davvero parole in libertà, verbi scelti a caso tra quelli più in voga al Bar dello Sport, ma amen. Sbaglio io a leggere (quasi) tutto.
      GLR

  3. Oggi è giusto parlare dell’unica persona meritevole di commenti positivi, un uomo con due attributi enormi, un uomo vero: Sinisa Mihajlovic.
    Claudio – Parma

  4. Pasquale Somenzi // 5 luglio 2020 a 22:35 // Rispondi

    Anche stavolta mi tocca essere ripetitivo: 2-1 è il risultato preferito
    dall’Inter di Conte, ora sono 13, 8 vittorie e 5 sconfitte.
    E’ il caso di far notare che in tutta la stagione solo una volta, ossia il 21 e 25 settembre l’Inter è riuscita a fare 2 partite ufficiali consecutive senza subire reti (Milan 2-0 e Lazio 1-0). Poi non è più successo, nemmeno stavolta dopo la partita col Brescia.
    C’è un dato positivo. Nello scorso campionato, contro le 3 squadre emiliane, ovvero, Parma, Sassuolo e Bologna, l’Inter aveva fatto
    un punto in casa, mentre in questo campionato Conte ha fatto il
    doppio dei punti fatti da Spalletti, ovvero 2.
    Dopo questo ESALTANTE dato, guardando alla prossima partita vorrei ricordare 2 cose: se a Verona arriva un gol, l’Inter andrebbe a segno in 19 delle prime 20 trasferte stagionali, cosa che non è mai successa. In caso di vittoria, sarebbe ora di vincere alla giornata 31, dato che come mi è capitato di dire più volte, la vittoria manca dal 2005.
    Segnalo infine che comunque sono 58 partite casalinghe in cui l’Inter non perde con 2 gol di scarto. Nel periodo Mancini-Mourinho- Benitez-Leonardo era riuscita ad arrivare a 107 consecutive.
    Pasquale.

  5. Claudio milan // 5 luglio 2020 a 22:54 // Rispondi

    Caro GLR, una proposta utopistica (che le società non accetteranno mai perché è più agevole arrivare nei 4 che cercare di vincere qualcosa), ma a mio parere molto più meritocratica della convenzione attuale: mandare in Champions le prime due del campionato + la vincitrice della coppa Italia (che è pur sempre Champion di qualcosa) + la vincitrice dello spareggio fra la terza del campionato e la finalista perdente di coppa Italia. Andrebbe in soffitta il concetto deleterio del tanto 2 , 3 o 4…

  6. ciao GLR,
    Io pure voglio arrivare secondo, pensa che io ero talmente ingenuo che pensavo di dare fastidio alla juventus fino alla fine.

    • Sarebbe stato certamente un piccolo fastidio, ma evidentemente non hanno voglia neppure di provarci
      GLR

  7. Massimiliano // 5 luglio 2020 a 23:08 // Rispondi

    Non mi aspettavo di vincere quest’anno ma almeno fare passi avanti con la mentalità, invece appena c’è un obiettivo come superare la Lazio non ci sono con la testa. Qui mi aspettavo di più da Conte. Poi non sarà “sportily correct” ma se Gagliardini ne combina una se non due a partita Conte che può fare?

  8. Bastoni sarà sicuramente una promessa. Io da profano nei match da lui giocati ho visto tanti falli gratuiti, discreta insicurezza e poco senso della posizione. Come diceva De Gregori? Il ragazzo si farà anche se ha le spalle strette?

  9. Non riusciamo a fare un filotto di vittorie o di essere costante…. Ennesima delusione

  10. Concordo con te, purtroppo non siamo ancora riusciti a creare un gruppo vincente sotto tutti i punti di vista

  11. Diego Raimondi // 5 luglio 2020 a 23:39 // Rispondi

    Dal -1 sulla Lazio ad avere la SuperAtalanta a -1 ! Perse tutte le partite che contavano qualcosa in più sprecando le incredibili e inaspettate occasioni gentilmente forniteci finora. In A almeno una decina di squadre giocano meglio di noi,forse anche di più. Conte imbarazzante in confer stampa non è in grado di esprimere un concetto compiuto, solo banalità. Dubito che con uno cosi si possa andare lontano.
    Giocatori stravergognosi con meno personalità di un ameba. Strazio Inter a porte chiuse…

  12. Gianluca,
    Come sempre i tuoi editoriali sono molto accurati. Sono totalmente d’accordo con te a riguardo del secondo posto che ritengo molto importante per una questione di “gerarchia” : dopo la juve ci dovrebbe essere l’Inter.
    Comunque, non credi che contro il Bologna il problema fondamentale è stata la stanchezza fisica? Non doveva secondo te Conte fare dei cambi prima?

  13. Ciao GLR. Io difendo la scelta di Lukaku. Non ha sbagliato, ha fatto un bel gesto. Lautaro ha sbagliato il rigore. Gagliardini ha sbagliato ‘ciccando’ clamorosamente il pallone sul goal del Bologna. Bastoni ha sbagliato facendosi buttare fuori scioccamente. E mi fermo qui con gli errori. Squadra I M M A T U R A. Un saluto

  14. Ciao GLR. Io difendo la scelta di Lukaku. Non ha sbagkato, ha fatto un bel gesto. Lautaro ha sbagliato il rigore. Gagliardini ha sbagliato ‘ciccando’ clamorosamente il pallone sul goal del Bologna. Bastoni ha sbagliato facendosi buttare fuori scioccamente. E mi fermo qui con gli errori. Squadra I M M A T U R A. Un saluto

  15. Ponente nerazzurro // 6 luglio 2020 a 00:54 // Rispondi

    Vorrei fare un commento lapidario, ma la decenza e la buona educazione me lo impediscono. Allora preferisco rimandare ad un episodio del film ‘Bianco rosso e Verdone’, in cui il comico romano interpreta un emigrato in Germania che torna in Italia per votare. Dopo aver subìto in silenzio angherie di ogni tipo, alla fine, giunto al seggio, sbotta e pronuncia le sue prime e uniche parole. Ecco, sono le stesse che avrei voluto dire io dopo la partita di oggi.

  16. Ol Conte al gà de spaccà la crappa ai zogatur col plock (ceppo di legno duro)!!!

  17. Tutti (ad eccezione di Lukaku : lui la pagnotta se la suda) “colpevoli”, anche Conte stavolta. Tra l’altro, non doveva consentire di far battere il rigore a Lautaro. Il “cinismo” (nel voler chiuderla la partita) avrebbe pagato, forse. E sia …

  18. Robben Mandzukic…, ‘sta gente qua serve perché sa come si vince!
    Oppure, molti psicologi…

  19. Fabio Primo // 6 luglio 2020 a 06:02 // Rispondi

    Con questa squadra è già buona se arrivi quarto, altro che secondi ! Sempre più calzante il paragone con Lippi vent’anni fa , arrivato anche lui con le fanfare del grande condottiero. Non ne azzeccò una , tra acquisti , cessioni e decisioni cervellotiche sul campo . Speriamo che anche Conte se ne vada sbattendo la porta a fine anno. Ci vuole un ruspante alla bersellini , trap , simoni…che non faccia moduli e tattiche fantasmagoriche, ma un bel catenaccio e contropiede, da sempre adatto a noi

  20. L inter è un classico. Nessuno può estirpare la sua follia e autolesionismo, hai voglia a non far più echeggiare l inno!! Solo noi potevamo buttare alle ortiche una partita già vinta con espulsione e rigore a favore. Comincio a preoccuparmi per eriksen che sembra ilcugino scarso di quello annidato in premier

  21. Alessandro // 6 luglio 2020 a 07:52 // Rispondi

    A me è piaciuto come la squadra ha aggredito il Bologna nel primo tempo, peccato non aver capitalizzato la mole di gioco creata. Condivido solo in parte i discorsi legati alla mentalità e alla passione. I punti persi nel recente sono figli degli errori dei soliti cialtroni che ci portiamo dietro da anni, che nessuno vuole, che cerchiamo di inserire in trattative e offerte ma che giustamente vengono lasciati ad Appiano, e che vivaddio in una logica di turn over l’allenatore è costretto a usare.

  22. antonio rossi // 6 luglio 2020 a 07:52 // Rispondi

    Gianluca, parafrasando Conte spero che abbiano l’1% della rabbia che hai tu. calendario alla mano, mi sembra duro conservare il quarto posto. E’ una squadra che fallisce ogni partita “svolta”. Dortmund, con il Barcellona, Juventus, Napoli, Sassuolo e ora Bologna. manca la giusta cattiveria. Lo stesso Lukaku non ha quell’egoismo che distingue l’ottimo attaccante dal campione. Cristiano Ronaldo avrebbe ucciso che avesse tentato di prendergli il pallone!!!

  23. Ciao, al contrario io penso che i giocatori si ammazzino ad interpretare un calcio che non gli appartiene e questo lo si evidenzia in ogni partita dalla facilità con cui vengono “bucati”, perché sono impegnati a stare un metro più avanti uno più indietro a seguire i dettami che sono non nella loro natura. Si prova a sopperire col fisico (primi 20 min anche ieri..) ma alla lunga basta anche una banda di millenial ad incasinare una applicazione scolastica di un modulo palesemente inadatto

  24. Ciao GLR, potresti spiegarmi l’errore di Lukaku?
    Vede un compagno in difficoltà e gli cede il rigore.. qual è il problema? non l’ha fatto tirare a me, l’ha lasciato a un PROFESSIONISTA, già affermato non a un primavera. “Lautaro è un periodo dove non ci sta con la testa, è nervoso ecc.” ok può essere. Se è così “stravolto” mentalmente da non poter nemmeno calciare degnamente un rigore perchè lo si manda in campo?
    Se schiero un uomo vuol dire che può giocare e tirare rigori fa parte del gioco.

    • Che cazzate…ogni squadra ha il primo rigorista e il secondo…Lautaro che ne ha sbagliati tre su sette non è rigorista. E’ semplice
      GLR

  25. No no credimi GLR, io ci tengo eccome ad arrivare secondo perchè farebbe tutta la differenza del mondo tra arrivare secondi con una bella crescita di punti, di stima e di visibilità e arrivare quarti all’ultima giornata magari attraverso un altro spareggio da infarto con l’Empoli.Io continuo a credere molto nel lavoro di Conte sul campo e di Marotta fuori, ed è verissimo che in campo ci vanno i giocatori, ma ti chiedo con la testa ci siamo o no?perchè anche la Spal ieri avrebbe chiuso la partita

  26. Ciao GLR
    Abbiamo un allenatore di assoluto valore, ha alzato valore e rendimento squadra, quindi se crei un progetto devi prendere i giocatori congeniali al suo gioco. I vari candreva, vecino, Gagliardini, , biraghi ecc possono stare non tutti insieme a completamento della rosa, ma ci vuole di più.Il rammarico è che in un campionato strano, come questo, facendo il nostro dovere cioè battendo Sassuolo Bologna saremmo in scia e chissà cosa sarebbe Accaduto
    Ciao
    Il 2posto conta, eccome se conta

  27. GLR, sarei contento di arrivare secondo ma, purtroppo, mi sembra che le nostre prestazioni non lo favoriscano e, forse, nemmeno lo meritino. Le partite così ravvicinate producono risultati altalenanti per tutte le squadre e l’impressione è che l’Atalanta sia più continua e in fiducia di noi. Secondo te: riprendiamo la Lazio?
    Sogno una grintosa Europa League!

  28. Alessandro // 6 luglio 2020 a 10:14 // Rispondi

    Non buttiamo tutto in vacca .. per costruire una squadra competitiva ci vuole tempo e pazienza. Pezzo dopo pezzo stiamo andando in questa direzione. Hakimi è un surplus. Lautaro è un buonissimo giocatore ma se si vuole vincere, ci vuole un altro attaccante da affiancare a Lukaku. Blindiamo la Champions e giochiamoci le ultime energie nell’Europa League. Amala!!

  29. Caro GLR credo sia meglio dimenticare il secondo posto e guardarsi le spalle… l’Atalanta sta arrivando.

  30. da 10 anni a questa parte l’inter e’cosi’fare e disfare la penelope del calcio
    e il telaio non finisce mai.

  31. Ciao GLR, nello sconforto del momento mi viene da pensare: meno male che la quinta è abbastanza lontana, perchè il problema, come dici tu, è che l’interruttore della concentrazione non lo accendi e spegni come vuoi e dalla ripresa ho visto poche volte l’Inter concentrata e determinata per 90 minuti. (Brescia non fa ovviamente testo)

  32. alessandro // 6 luglio 2020 a 12:39 // Rispondi

    Rimane la desolazione di aver visto la squadra composta giocare da squadra. Nessun individualismo, 2 centrali in grado di uscire palla al piede (il giovanotto ha tolto il posto ad un certo godin) buon pressing. Il negativo di Parma. La tutto da buttare tranne il risultato! Peccato che i Mattheus siano finiti…non sarà certo Vidal ad aumentare il tasso tecnico/caratteriale.

  33. Sono d’accordo con te totalmente. Io voglio sempre vincere.
    Sulla partita direi che bisogna calcolare che si gioca in un periodo anomalo, caldo dove il dispendio di energie è tanto. I cambi sono importanti e noi non siamo stati tempestivi nel farli, sono mancate energie fresche quelle messe incampo dal Bologna. Bisogna contare, a prescindere dal risultato che c è sul campo, che gli ultimi 20 minuti sono un altra partita chi è più fresco vince. Amala…

  34. Tutto vero ma il senso di fare 5 cambi è per fare rifiatare i giocatori.Se tu li fai a 5 minuti dalla fine non servono a niente.Gagliardini(autore del liscio che ha spianato la strada al primo gol del Bologna) si trascinava in campo da 30 minuti cosi come Brozovic.Forse,mi rendo conto che è senno di poi,se dopo l’espulsione del giocatore del Bologna si facevano subito i cambi la partita la si portava a casa.Max

  35. Puntualmente illusi, puntualmente delusi.
    Meno male che Napoli e Roma hanno saputo fare peggio di noi e ci permetteranno di essere in C.L. la prossima stagione.
    Non credo i che i nostri “eroi” abbiano staccato la spina accontentandosi del 3°/4° posto. C’è qualcosa che non funziona nell’ambiente a livello mentale e che neanche i vari cambi di dirigenza, allenatori e giocatori ha dipanato.
    Spero solo che Zhang Sr. non si stufi e tiri di nuovo i cordoni della borsa dopo non aver ottenuto risultati.

  36. Ciao Gianluca,
    da diversi anni commento in questo spazio sempre con le stesse parole.
    Credo sia particolarmente incerta anche l’impostazione numerica della rosa (cioè solo contando il numero di giocatori per tipologia di ruolo).
    Hai la sensazione che quando comincerà il mercato sia finalmente la volta buona per salutare certi personaggi che nell’Inter non reggono la pressione nemmeno con lo stadio vuoto contro il Bologna?

  37. Ciao GLS, ieri sera ti ho visto molto turbato in TV da questa sconfitta. Secondo me eccessiva se si guarda la partita, ma è andata così. Credo che Conte pensasse di rivitalizzare alcuni elementi (tipo Gagliardini), ma non ci è riuscito. Comunque i conti si devono fare alla fine, classifica alla mano. Chi già condanna tutto e tutti, potrebbe essere smentito, mancano ancora 7 gare e l’Europa League, magari la strigliata di Conte potrebbe risvegliare la squadra! Io ci spero, già da Verona…

    • Turbato è una parola grossa… non mi turbo mai per cose di pallone…c’è anche un po’ di show … certamente mi sono incazzato al momento
      GLR

  38. Conte, come avrebbero meritato Spalletti ed altri in precedenza, deve poter lavorare per almeno tre anni di fila. Purtroppo, la prima a colpevolizzare l’allenatore e’la societa’ Inter che ne cambia uno ogni anno a mezzo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili