2UCL: Shakhtar -Inter 0-0

27.10.2020
#ShakhtarInter 0-0
E’ dura prendersela con l’allenatore quando crei palle-gol a raffica, pazzesca quella fallita da #Lautaro con 2 legni e un rigore negato, ma ha sbagliato più l’#Inter dell’arbitro Kabakov. Al di là del pareggio, nella qualificazione ci credo eccome…

12 Commenti su 2UCL: Shakhtar -Inter 0-0

  1. Partita da vincere, contro una squadra volonterosa, per metter punti in cascina dopo il pareggio in casa contro il Borussia. Invece, anche per gli errori commessi, ne e’ uscito un pareggio, che mette gia’ in forse la qualificazione alla fase sucessiva di champions league. Buon primo tempo, secondo tempo, invece, senza grinta ed idee

  2. Pasquale Somenzi // 28 ottobre 2020 a 00:52 // Rispondi

    Per l’Inter di Conte è stato il primo 0 -0 fuori casa, che mancava infatti
    dal 4 maggio 2019 ad Udine, ecomplessivamente la seconda trasferta
    chiusa senza aver segnato.
    Questo girone di Champions sembra caratterizzato da squadre allergiche
    alle vittorie in casa nella fase a gironi. Sappiamo tutti l’esito della prima partita in casa e l’Inter, l’anno scorso, sempre nella fase a gironi, vinse in casa 1 partita su 3 e così pure due anni fa, sempre solo una vittoria su 3. Le altre squadre non è che facciano meglio, lo Shakhtar manca la vittoria
    casalinga dal 6 dicembre 2017 ed il Borussia M. l’anno scorso in Europa League ha fatto una vittoria e 2 sconfitte. Manca ancora la partita di
    stasera, ma faccio fatica ad immaginare il Real M. a zero punti dopo
    2 giornate. Escludendo le partite in campo neutro, ma limitando il discorso alle sole trasferte, è stata oggi la undicesima trasferta consecutiva senza
    sconfitte, non succedeva dalla stagione 2007/08 quando si realizzò una striscia di 14 trasferte.
    Sabato il Parma e vorrei ricordare come nei 2 precedenti campionati contro le 3 squadre emiliane (Parma, Sassuolo e Bologna) l’Inter in casa ha ottenuto la miseria di 3 punti su 18 realizzabili, l’anno scorso 2 pareggi ed una sconfitta, 2 anni fa 2 sconfitte ed un pareggio. Sarebbe ora di spezzare questa tradizione negativa.
    Pasquale.

  3. Purtroppo è mancata un po di fortuna e precisione. A differenza del match contro il Genoa, i ms cambi si sono dimostrati inutili. Sono molto deluso da Peresic e il fantasma Eriksen: imbarazzanti. Con il senno di poi è facile criticare ma forse è bene metterli da parte e puntare su altri: forse Kolarov e Ninja hanno più motivazioni. Bisogna andare a vincere a Madrid e x farlo bisogna essere prefetti/cinici. Cque 2 gare senza prendere gol. La strada è giusta e lunga. Io sto con Conte. W l’inter

  4. Fabio Primo // 28 ottobre 2020 a 06:38 // Rispondi

    Speriamo che sia questione di immaturità ed inesperienza. Perchè Lautaro troppe volte sbaglia la partita , è assente ingiustificato in campo , non ne azzecca una via l’altra . La prestazione di ieri sera è conseguenza della sfuriata assurda avuta con il Genoa .

  5. L'Acutangolo // 28 ottobre 2020 a 07:37 // Rispondi

    E perché mai ci sarebbe qualcuno che ce l’ha con Conte per il pari di ieri? Hakimi convalescente, Sensi e Sanchez come la Cariatide e Geremia di Alanfordiana memoria, Lautaro che si è riperso nel (suo) dilemma trituramaroni (nostri) “Barca o non Barca”, arbitri che indipendentemente dalla loro provenienza hanno un’unica, condivisa mission: mettercelo in quel posto. Come fai a vincere? E ancora quakcuno critica la svolta zen di Conte? E cosa dovrebbe fare altrimenti? Prendere una mazza…

  6. Ciao Gianluca, qualificazione più che possibile ma problemi rimangono. Troppo lenti e prevedibili, gli avversari hanno capito come affrontarci. Manca un giocatore alla Snejder, uno come diceva Mourinho con gli occhi nei piedi. Eriksen non può esserlo, potrebbe essere Sensi se risolve i suoi problemi fisici o forse Barella se spostato definitivamente trequartista. Cmq sempre forza Inter!

  7. Diego Raimondi // 28 ottobre 2020 a 08:28 // Rispondi

    Ok, ammettiamolo il livello della Champion è troppo alto per noi. Gli acquisti di Marotta, Conte, Lukaku, Hakimi, Lautaro, Barella e Vidal non sono serviti a niente. Anche quest’anno la partenza molle e sbagliata produrrà l’uscita ai gironi magari per un punto o per differenza reti. Scoccia un gioco tanto brutto, solo passaggini e ‘palla a Lukaku’. Inoltre sempre stesso ritmo e non reazione quando il tempo stringe. Lautaro i pugni li fa tirare a noi. Si spreca l’occasione di un Real così dimesso

  8. clamoroso il rigore non dato all’Inter!!! ma alla VAR cosa ci stanno a fare? partita falsata da un altro arbitro incapace. speriamo giri presto la fortuna prima di perdere altri punti in C.L.

  9. Roberto Scibetta // 28 ottobre 2020 a 09:32 // Rispondi

    Quello che mi da più sui nervi è leggere sui giornali commenti tipo “l’Inter di quest’anno è una delusione”, oppure “il calcio di Conte non ha una dimensione Europea”
    Con il Gladbach abbiamo dominato, ed il pareggio (agguantato al 90°) ci andava un po’ stretto. Ieri con lo Shaktar se avessimo vinto 2 a zero avremmo avuto ancora da recriminare. E “il popolo” se la prende con Conte? Cosa deve fare, spostare di 15 cm i legni? Pensare che ho già letto rimproveri per il tardivo ingresso di Eriksen…

  10. Volutamente ignorerò le prestazioni di Eriksen, Perisic e Lautaro sino a che i suddetti “signori” scenderanno in campo senza anima. Nè dirò dell’arbitro, visto che in Italia ne abbiamo di peggiori (Giacomelli!). Ma mi sono arrabbiato col ragazzo Bastoni: spesso riceveva palla e la restituiva al compagno “laterale”, in un temporeggiare (non volevamo vincere?) senza senso e mentre Lukaku si sbracciava “invocando” un lancio lungo e verticale. Bastoni eseguiva gli ordini di Conte? Resto basito!

  11. Sarà tutto quello che si vuole, ma il secondo tempo di ieri è stato sconfortante.
    La lentezza e prevedibilità della manovra, la assenza di tensione agonistica sono a mio avviso più gravi del pur grave errore di Lautaro.
    E vorrei essere ottimista per il passaggio del turno, ma mi sembra di rivivere ogni anno sempre gli stessi film, di una squadra in potenza forte, ma che poi alla prova dei fatti manca

  12. 1°tp decente: capisci e cerchi di far male e quasi ci riesci.
    2°tp insufficiente: sai come attaccare aggiustati, inventa una soluzione, è chiaro che se continui come nel 1°tp difficilmente ce la fai.
    Suggerimenti: sbagliati i lanci in diagonale chi riceve ha 3 uomini contro per la linea difensiva tipo taglia siepi. Puoi fare lanci verticali, meglio un elastico in avanti in dietro veloce poi lancio o scarta l’uomo o triangola. Mammamia solo grigiore. VOGLIAMO TIRARE IN PORTA sbagli amen. Amala…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili