Il Giorno – Bar dello Sport 224

Pubblicato su Il Giorno, lunedì 24 agosto 2020

Sindrome “Juve fino alla finale” per la nostra Inter. E ora arriva Allegri.
Il calcio, come la vita, è una ruota che gira e stavolta al tavolo più lontano del Bar dello Sport siede solitario l’assicuratore interista Walter che sta piangendo tutte le sue lacrime dopo la finale di Europa League persa malamente dalla sua Inter a Colonia contro l’assai meno quotato Siviglia: “Abbiamo perso due volte, la Coppa e l’allenatore, che ormai non ci sta più con la testa – frigna da solo – ora ci tocca pure sorbirci quell’altro juventino di Allegri, un altro che le finali non le vince mai!”
Così, dopo tempo immemorabile, i ruoli si sono capovolti e adesso è il carrozziere juventino Ignazio a prendersi la rivincita sognata da anni: “Bravi! Dalla Juve avete preso l’unica cosa che non dovevate prendere – lo provoca senza pietà – l’allergia a qualsiasi finale!”
E il tassista milanista Gianni si butta a pesce, afferrando al volo che un’occasione del genere chissà quando la rivivrà: “Guardateli i nostri finalisti – ride sguaiatamente – quelli che dovevano spaccare il mondo! Eccoli lì, cornuti e mazziati!”
Ma per una volta il Walter e l’Ignazio si uniscono nel mandarlo a quel paese: “Ma stai zitto milanista – reagiscono imbelviti all’unisono – quando parleremo di calcio minore e del tuo minuscolo Milan ti faremo un fischio!”
Allora, inzigato a più riprese dall’impiegato delle poste romanista Tiberio, si fa largo l’idraulico napoletano Gennaro: “Qui l’unico che ha vinto una finale sono io – puntualizza, alludendo alla Coppa Italia – voi juventini e interisti siete una valle di lacrime!”
Ma l’incartapecorito pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, come da copione se li ‘beve’ tutti: “Qui come al solito l’unica cosa che riuscite ancora ad alzate sono i vostri bicchieri di sambuca. Anche troppe volte ogni giorno!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili