1UCL: Inter-Borussia M. 2-2

Video-editoriale del 21.10.2020
Esordio in Champions League senza svolta. Nel 2-2 col Borussia Moenchengladbach, ancora una volta ci sono più colpe che alibi.

 

41 Commenti su 1UCL: Inter-Borussia M. 2-2

  1. Un pareggio che premia, oltre i meriti, un’Inter con poco mordente e prevedibile nel gioco. Borussia, invece, ben messo in campo che ha sfruttato le occasioni avute, come il buco sulla catena di sinistra dell’Inter per il secondo goal. Purtroppo con questa mentalita’ e tipo di calcio, basato solo su un modulo tattico, in Champions League di strada, Antonio Conte, ne potrebbe fare, ancora una volta, poca.

  2. Sembra tornata l’Inter di Gasperini. Difesa inguardabile e perforabilissima. Il 2-2 è grasso che cola, e solo grazie a Lukaku.
    Conte è irriconoscibile ma – come il suo omonimo al governo – anche inamovibile: l’alto ingaggio è un motivo più che sufficiente. Altrimenti, da quell’incontro in villa usciva Allegri, che invece pare si accaserà al PSG. Peccato…
    Sarà tutto falsato anche dal Covid, ma l’Inter mi pare comunque male assortita. E sempre coi soliti infortunati, Sensi su tutti.

  3. Ottima analisi. Però se manca equilibrio e hai esterni disponibili non affidabili(anche se Darmian ha giocato bene) in questa situazione particolare penso che le soluzioni siano due. O togli il trequartista e torni al 352 classico, o cambi dietro a 4 per avere tre incontristi che facciano maggiore filtro. Se la difesa non è in forma, trovarsi spesso 3vs3 indietreggiando con il solo Vidal a fare schermo non aiuta! Io credo in Conte e nel progetto, ma mi fido poco di chi non cambia mai idea!

  4. Pasquale Somenzi // 22 ottobre 2020 a 00:42 // Rispondi

    L’Inter è rimasta a secco nel primo tempo, in cui aveva sempre segnato nelle ultime 11 partite, mentre in Europa è la dodicesima partita consecutiva che chiude il primo tempo senza essere in svantaggio e come spesso è accaduto sono i secondi tempi deludenti.
    L’ultimo 2-2 casalingo in Europa era del 6 dicembre 2012 contro il Neftci in Europa League. Il 2012 è stato anche l’ultimo anno iniziato con 7 reti subite nelle prime 3 partite in casa. Personalmente, come avevo già accennato in passato, io preferisco l’altro calendario, quello con la prima ed ultima giornata in trasferta, anziché questo con prima ed ultima in casa, infatti dopo la prima giornata, ci sono da affrontare 3 partite su 4 in casa, meglio sfruttabili per accumulare punti, anziché 3 su 4 fuori come dovrà appunto fare l’Inter.
    Subire un gol contro il Genoa vorrebbe dire aver sempre subito reti nelle prime 6 partite ufficiali della stagione, cosa che all’Inter non succede dal 1992.
    Pasquale.

  5. Dopo Kolarov nel derby, altra carrellata di esperienza servita da Vidal. Calcisticamente parlando due bolliti terminali in affanno costante, pretesi dal mister e salutati dagli “esperti” come scelte quasi obbligate se l’obiettivo è la vittoria. Vivaddio i fatti rimettono sempre un po’di ordine alle cose, specie alla caotica massa di cazzate che è diventata ormai l’informazione.

    • Sperando che tu venga smentito (magari i due sono un po’ lenti a carburare) è impossibile darti torto allo stato attuale (ultima frase compresa).
      C’è davvero da chiedersi che politica stiano perseguendo in società… per non spendere, tanto valeva non spendere nemmeno il poco speso per loro. Ma mi semrbano latitanti pure i croati, e le due “S” (Sensi e Sanchez) sono sempre infortunate. E i positivi…
      Per me se Conte non cambia spartito non si arriva nelle prime 4. Altro che scudetto!

  6. È un periodo NO. Da parte mia vedo una difesa poco rassicurante ogni volta che ci attaccano: De Vrj non dà sicurezza come scorse stagioni e guarda caso anche chi gioca con lui ha problemi. Bisogna rimanere uniti e non parlare. Lavorando solo, Covid permettendo, arriveranno momenti brillanti. Importante è non perdere altri punti specie in Champions altrimenti siamo fuori. Forza Inter

  7. Fabio Primo // 22 ottobre 2020 a 05:56 // Rispondi

    E rimarrai in febbrile attesa ancora a lungo Gianluca . Dai , l’importante è che non sia febbre da covid-19 !
    A parte le battute , con questa squadra e uno zuccone così in panchina , anche quest’anno punteremo tutto sulla gufologia , sperando nelle sconfitte degli altri ! che tristezza…..

  8. Ed ecco caro Gianluca che la frittata é servita, impostare una stagione con un tecnico che ormai chiaramente vive la realtà Inter con distacco da separato in casa e solo per “vil pecunia” ha messo le basi di un clamoroso fallimento. Per tentare di non buttare l’ingaggio del “gobbo” si rischia poi di perderne molti di più. Unica “magrissima consolazione” é vedere l’ infallibile naufragare con a disposizione una rosa che a detta di tutti é la migliore è completa in Italia. Ora siamo tornati al -1.

  9. Palla a terra, tutti giocano meglio di noi. Ed i campioni esperti, presi al mercato per far crescere la squadra, hanno ancora una volta “floppato”. Diciamo “grazie” di nuovo al gigante buono e generoso Romelu, il cui acquisto (oneroso) era stato dileggiato (sì) da troppi, compresa la signora Icardi. Il bicchiere mezzo pieno di ieri ci tiene in gioco, ma prima o poi bisognerà cominciare a giocare davvero!

  10. Fermo restando che i nuovi acquisti si commentano da soli, Vidal e Kolarov (bene Darmian invece) e che Perisic non deve più mettere piede in campo… ma non è che Conte stia cercando di farsi esonerare? Conoscendo il carattere permaloso?..

  11. Sono stati acquistati Vidal e Kolarov per aumentare il tasso di esperienza e farci fare il salto di qualità: Kolarov ci ha fatto perdere il derby e Vidal quasi ci fa perdere la prima di CL.!Facciamoci qualche domanda. Max

  12. Quindi si è pianto per un anno intero per avere questo Vidal? ma prendere un buon difensore o un bel attaccante non era meglio? Paghiamo Godin per andarsene al Cagliari e ci troviamo con Kolarov e D’Ambrosio centrali fuori ruolo?
    Il patto di Villa Bellini, non vorrei che fosse la sciagura di Villa Bellini, qualcosa li dentro non è andato per il verso giusto…

  13. Ottimo Gianluca, dopo 10 anni, senza trofei, siamo sempre qui, con i perchè e i per come. Flavio Desenzano

  14. Maurizio Damiani // 22 ottobre 2020 a 07:46 // Rispondi

    Mah, in questo caso non abbiamo giocato male, il Borussia era una squadra arcigna. Battibile senz’altro, ma non era così semplice.
    A me Eriksen non è affatto dispiaciuto. Ha bisogno di giocare per trovare bene la sua posizione in campo, ma è andato più volte al tiro. Non ci fosse stato il difensore del Borussia, che era lì per caso, avrebbe sbloccato il risultato ancora nel primo tempo.
    Chiaro, la delusione del Derby si fa sentire, avessimo perso però sarebbe stata un’amara beffa.

  15. Sono d’accordo con te solo parzialmente: ok, niente svolta. Però ho visto una squadra migliore rispetto al derby. Più grinta, più ordine. Tanta sfortuna: loro 2 goal (entrambi su gentile cadeau di Vidal) con 1 solo tiro in porta. Comunque male Perisic, non esaltante Kolarov come centrale, benissimo Darmian. Un capitolo a parte Eriksen: ha senso nel 2020 un mediano che non copre e non insegue gli avversari? Al di là del modulo, ho i miei dubbi. Attendo di rivedere la squadra vista in estate in EL

  16. quelli che dovevano risolvere le ns problematiche relative alla personalità hanno fatto disastri nel derby (Kolarov)e in Champions (Vidal), manca la KAZZIMMA, se poi a questo aggiungiamo le assenze per covid e infortuni (Sensi non è più tollerabile, infortunato senza giocare) ecco la penuria di risultati. Mr 12mln, deve darsi una scossa e dare una scossa, coinvolgere tutti anche i MALAVOGLIA e magari pensare anche al cambio modulo, ha la rosa più forte del campionato, DEVE VINCERE senza SE e senza MA

  17. alberto gilberti // 22 ottobre 2020 a 08:08 // Rispondi

    Non è che i giocatori vanno in campo senza entusiasmo senza voglia ?? non voglio dire che giocano contro Conte…..ma che si limitano esclusivamente a fare il compitino assegnato senza proporre una tenace “ars pugnandi” ???
    saluti alberto

  18. Diego Raimondi // 22 ottobre 2020 a 08:13 // Rispondi

    Come sarebbe andata a finire lo avevo già capito nel pomeriggio con Hakimi positivo e Sensi rientrato nel cronicario. Giochiamo ad handicap dovendo rimediare agli svarioni difensivi. Dopo Kolarov avanti Vidal, non male la ns. iniezione di esperienza.. Penosa la fase di impostazione del gioco. Visto la vittoria a Madrid dello Shaktar e i tedeschi col punto al Meazza già prenotata ennesima uscita ai gironi a meno di improbabili miglioramenti. Delusione Vidal mentre Darmian tornerà utile.

  19. Riscrivo mio commento senza errori di tastiera
    È un periodo NO. Da parte mia vedo una difesa poco rassicurante ogni volta che ci attaccano: De Vrij non dà sicurezza come scorse stagioni e guarda caso anche chi gioca con lui ha problemi. Bisogna rimanere uniti e non parlare. Lavorando solo, Covid permettendo, arriveranno momenti + brillanti. Importante è non perdere altri punti specie in Champions altrimenti siamo fuori x l’ennesima volta. Certo che è una sofferenza essere interisti. Forza Inter

  20. Sinceramente ieri il Borussia senza i due clamorosi errori di Vidal avrebbe terminato la partita con 0 tiri sia in porta che fuori.
    Prendere due gol con zero tiri subiti dovrebbe far riflettere sul limite di alcuni giocatori. Se è vero che la scarsa verve di Eriksen, Brozovic e Perisic è preoccupante non lo è da meno la superficialità e l’arroganza di chi dovrebbe portare esperienza e spessore. Perdiamo il derby per due gravi errori individuali e ieri quasi perdiamo per la stessa cosa.

  21. Non essendo né un tecnico, né un dirigente e nemmeno uno psicologo, lascio ad altri lo spazio per commenti tecnici e tattici. Dico solo Peccato!! Abbiamo, come spesso ahinoi accade, perso un’ottima occasione.

  22. C’è l’alibi delle assenze, ma a mio parere ora come ora questa squadra non ha equilibrio, appena cala la condizione la squadra si allunga moltissimo e non tiene più il campo. Conte insiste nel mettere Vidal mediano e Barella incursore che corre molto ma fa anche molta confusione, eppure il 1° gol è arrivato da una delle poche sortite offensive di Vidal che ha messo una palla molto simile a quella per Hakimi nel derby. Infine 2° gol preso è assurdo e ci sono grossi errori individuali in generale.

  23. Daccordissimo…Conte continua con la difesa a 3 (questo vuol dire provare schemi, tattiche e preparazione da più di un anno). Bene allora recuperiamo il buono visto fino a 2 mesi fa. Quando è entrato Brozovic ( o un altro) col vertice basso si costruiva.. almeno un esterno deve essere realmente a tutta fascia (terzino costruttore…Darmian o Kolarov o Young). Con le assenze punterei a: Bastoni Dvrij D’ambrosio Kolarov Barella Brozo Vidal Darmian. Con Ninja e Erik a subentrare o alternarsi.

  24. D’accordo, Conte continua con la difesa a 3 (questo vuol dire provare schemi, tattiche e preparazione da più di un anno). Bene allora recuperiamo il buono visto fino a 2 mesi fa. Quando è entrato Brozovic (o un altro) col vertice basso si costruiva.. almeno un esterno deve essere realmente a tutta fascia (terzino costruttore: Darmian o Kolarov o Young).
    Con le assenze punterei a: Bastoni Devrij D’ambrosio Kolarov Barella Brozo Vidal Darmian. Con Ninja e Erik a subentrare o alternarsi.

  25. Mi sembra di vedere una squadra non convinta, molle e senza motivazioni. Non vorrei che la sceneggiata di fine agosto vado, no resto, abbia demotivato tutto l’ambiente, poiché è inutile nasconderlo si è deciso di andare avanti assieme solo per una questione economica.

  26. Ho difficoltà a parlare come se tutto fosse normale. Ricordiamoci che il Covid c’è per tutti e questo può influenzare scelte, tattiche, anche lo stress dei compagni. Gli ammalati sono ammalati o asintomatici, non lo sappiamo, è chiaro che Hakimi asintomatico rientrerà senza problemi, con sintomi si porterà ferite polmonari per tempo!!!
    Guardiamoci le partite una per volta senza essere troppo cattivi.
    Scelte strane? ma conosciamo la situazione? giocano quelli che stanno in piedi? mah…
    Amala…

  27. Perfettamente d’accordo su tutto. E’ indubbio che ci sia qualcosa che non va a livello di società e di allenatore e che, ovviamente, si riflette sul rendimento di questi cosiddetti professionisti del calcio
    Stupefatta dalle parole di Conte sia dopo il derby che dopo la partita di ieri sera. Ottima prova, plauso ai ragazzi…. Mi sembra una presa in giro e non si riesce proprio a capire cosa diavolo sia successo tra le mura di Appiano o di Villa Bellini…
    Ai posteri la sentenza…ma in fretta!

  28. Un altro “giocatore pronto”…un altro disastro e, con la sconfitta del Real, un’altra occasione buttata. Ci ritroveremo come al solito all’ultima partita del girone a dover fare il risultato che non arriverà per poi ragionare sul “eh ma il goal del Borussia a San Siro era in fuorigioco”. Che vergogna! Viva l’Inter, ciao!

  29. Buongiorno, caro Signor Covid, potrebbe essere clemente nei confronti di Lukaku? Noi interisti solo questo chiediamo o microscopico padrone! Per pochi giorni, si intende, rompa pure i…… a qualche “guerriero” contiano che imbraccia armi di plastica. Ovvero agli ultimi arrivi più dannosi che utili alla causa nerazzurra. Grazie Corona Virus e togliti dai piedi in fretta per tutti!

  30. Spero Zhang prenda l’allenatore e gli dica “Dopo che hai criticato tutto e tutti, mettendoti non si sa a fronte di cosa su un piedistallo, hai avuto quello che volevi, il (non) gioco è peggio di quello (gia stitico) dello scorso anno, ed i tuoi “fedelissimi” sono i peggiori in campo..aspetto dimissioni a stretto giro” perché la stagione sarà esattamente come l’anno scorso, ergo passata a raccogliere le briciole lasciate per misericordia da altri. Urge Allegri asap

  31. Ciao GL. Che dire, continua il momento involutivo della squadra. Poche idee e a tratti anche confuse. Speriamo di riprenderci il prima possibile. Sempre forza Inter

  32. Agghiacciante // 22 ottobre 2020 a 10:34 // Rispondi

    Darmian è la nota positiva della serata, Lukaku e Martinez sono una delle coppie piu forti e ben assortite del continente. Semmai insistere con i passaggi sul colosso che spesso la perde o gioca non benissimo, non è un problema della punta ma dai centrocampisti in difficoltà sia in impostazione che in contenimento. Non capisco se non ci siamo acerbi perche abbiamo finito tardi la stagione, o bolliti per lo stesso motivo. Di Conte traspare una facciata calmierata e stucchevole.

  33. Ciao, lo scorso anno siamo stati drogati da due false classifiche: quella finale e quella dei gol presi. Sulla prima non perdo tempo sulla seconda, credo che l’inter sia stata la squadra dell’intera serie A ad aver visto più volte il proprio portiere a tu per tu con un attaccante avversario. Conte ha vinto in passato con la difesa a 3 con giocatori perfetti per quel modulo tutto qui.PS Perisic al Bayer, non è Coman, ma giocava nella posizione di Coman non proprio come ora.

  34. ciao Gianluca ieri ho visto la partita e ho notato questo: gli avversari erano molto chiusi. ogni attaccante che riceveva palla dalla trequarti in su aveva intorno almeno 4 difensori. in fase offensiva hanno fatto 3 tiri di cui 2 gol,rigore e uno su errore di Vidal e fuorigioco. La partita e’ stata a senso unico, anche se i nostri hanno fatto il compitino. quello che non vedo e’ l’utilizzo di triangolazioni che velocizzano il gioco e il tiro da fuori, armi efficaci contro difese chiuse

  35. le squadre di conte puntano sempre su prepotenza fisica e preparazione atletica super. non abbiamo fatto preparazione, i giocatori, compresi i viaggi per le nazionali, sono sulle gambe, mi pare evidente. quindi puntare sull’intensità e un 3412 con due ali poco difensive, secondo me non e’ un’idea geniale

  36. Non oso pensare cosa potrebbe succedere se sciaguratamente dovessimo perdere Big Rom per qualche tempo! E’ l’unico su cui si può contare sempre e che non si risparmia mai. Degli altri, a parte qualche eccezione, non si può dire altrettanto e temo che vogliano voltare le spalle al Mister che sembra improvvisamente aver perso quel carisma e certezze che lo hanno reso un vincente.
    E siccome sono i giocatori che determinano i risultati, se non cambiano atteggiamento non c’è schema che regga.

  37. Ciao GLR, ma se la mancanza di mordente, fosse anche dovuta a un “cambio”, voluto o meno, di preparazione? Poi si il covid che non fa stare tranquilli. Aggiungo manca concentrazione, visti gli errori commessi in difesa.
    ciao grazie Davide

  38. Questa volta non concordo con te. Sia nel derby che ieri l’Inter ha corso ed ha giocato con grinta (non più
    pallaindietrospalletti). Sta mancando tecnica e fortuna oltre ad un tecnico più bravo. Ci fosse stato Eriksen sull’ultima punizione…con le dovute proporzioni: qualcuno dica a Conte che gli allenatori che lo hanno fatto vincere toglievano lui(Vidal), non Zidane(Eriksen).

  39. Ciao GL, niente svolta anzi partita nella continuità delle precedenti. Due gol subiti sui nostri soliti svarioni. Mneo male che Vidal e Kolarov sono stati fortemente voluti dal nostro Tecnico. Dobbiamo solo sperare che a Lukaku non venga nemmeno un raffreddore perché non abbiamo un sostituto all’altezza dopo il mercato roboante appena concluso. Guardo la rosa degli attaccanti della Dea e soffro(Zapata, Muriel, Gomez, Ilicic, Malinovsky, Milanchuk e Lammers). Amala sempre!!!

  40. Se penso che questi prima del rigore non avevano tirato in porta!!! Assurdo pareggiare con questi tedeschi due tiri loro due goal. Inutile nascondersi diertro un dito; è vero siamo solo alla prima giornata, ma questo pareggio ricorda quello con lo Slavia Praga acciuffato per i capelli. Ci fece perdere due punti che poi pagammo cari e salati. Speriamo la storia non si ripeta ma questa analogia iniziale è evidente e preoccupante.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili