18C: Napoli-Inter 1-3

Serie A, 18a giornata, 6.1.2020

 

32 Commenti su 18C: Napoli-Inter 1-3

  1. Pressing e corsa per tutta la partita. Vittoria cosi meritata al San Paolo, dopo anni di magra. Adesso, occhio all’Atalanta, squadra solida e che gioca a memoria.

  2. Poteva essere anche più ampio visto lo scandaloso rigore non dato alla fine. Se avessimo pareggiato con un episodio del genere ci mangiavamo il fegato. Peccato per ammonizione di Barella ma vedo tutti i giocatori molto carichi. La prox sarà una partita importante e dobbiamo fare di tutto per vincerla. Mi piace tanto il ns attacco: potente e veloce. Saluti dall’india (Chandigarh)

  3. Tutto vero, tutto bello. Io però ho un tema che mi auguro (temo) diventi decisivo: ma come si fa a non vedere il rigore su Lautaro per il 4-1??? Ma il Var??? Ma è possibile che nè arbitro e nemmeno i due fenomeni dietro la telecamera facciano almeno un controllo??? Siamo forti.

  4. Nell’11 iniziale di ieri schieravamo 3 nuovi rispetto all’anno scorso: Biraghi, Bastoni e Lukaku, in pratica per Icardi, Nainggolan e Perisic. Sulla carta, probabilmente eravamo più deboli di quelli che hanno perso 4-1. Il Napoli non ha ceduto nessuno in estate, ci arrivava 15-20 punti avanti da un lustro e oggi è dietro di 21. Impressionante.
    Ora testa all’Atalanta. La Juve ci ha giocato senza Papu, Ilicic e Zapata. Noi al top e senza Skriniar. Sarà durissima, ma speriamo sia una grande partita

  5. Prestazione importante che dimostra che siamo forti e che quando non siamo in emergenza o stracotti per stanchezza siamo in grado di fare novanta minuti di livello e non solo 45 come a Dortmund per esempio.
    Ora la società deve fare la sua parte e completare la rosa perché sarebbe un delitto ritrovarsi ancora in emergenza e soprattutto perché Conte ha dimostrato di meritarsi una squadra completa perché nei 13-14 titolari siamo al top ma non si può giocare una stagione in 13-14….

  6. Alessandro // 7 gennaio 2020 a 09:23 // Rispondi

    Inizio dall’avversario. A Napoli, qualcuno ha distrutto. Ancelotti, o la società, non saprei. Non di certo Gattusto, che peraltro è appena arrivato. La squadra va a folate, annaspa, dietro è svagata e spesso improvvisa. Veniamo a noi. L’Inter gioca cercando di riversarsi nella metà campo avversaria dal primo all’ultimo minuto. A volte riesce, altre meno. Ma il senso di padronanza dei mezzi e di sicurezza che Conte è riuscito da infondere è spettacolare. A cominciare dai gregari.

  7. Roberto Scibetta // 7 gennaio 2020 a 09:24 // Rispondi

    Ho sempre pensato che l’allenatore contasse poco nell’arco di una stagione, non più del 10%.
    L’evidenza è però diversa, e mi dovrò ricredere: l’Inter ha sempre FATTO BENE (dico solo “FATTO BENE” per scaramanzia), con allenatori che davano qualcosa in più. Mancini, Mou, Conte. La differenza si sente, eccome!
    Certo, poi anche il miglior allenatore del mondo, se avesse a disposizione l’organico della Spal, potrebbe fare poco
    Ma è evidente che Conte ha trasformato in ORO dei bravi ragazzi. Vamos!

    • Anche il 10% in una stagione in cui si vola oltre i 90 punti sono più di dieci ed è tantissimo per uno che comunque non gioca.
      GLR

  8. E’ stata una bella partita forse un pizzico di fortuna (che non guasta) ci ha favoriti, però nel complesso non abbiamo sfigurato in uno stadio in cui non si vinceva da molti anni.Adesso pensiamo all’Atalanta, squadra veramente forte con cui non facciamo punti ultimamente. Un appunto su Lukaku, ieri sera ha giocato una grandissima partita ed ha sbagliato molto meno che in altre occasioni e poi l’intesa che ha con Lautaro è una cosa meravigliosa.

  9. Agghiacciante // 7 gennaio 2020 a 10:48 // Rispondi

    Work in progress…di Conte sto apprezzando la duttilità. Sia con i 2 piccoli a centrocampo mobili e di buon piede, che con i marcantoni e i piedi come ferri da stiro ( lo si diceva del Beppe BARESI vero?) riesce sempre a rivoltare la squadra e a dargli un gioco credibile. Lo vedo sempre più nerazzurro, la gobbite non ha dato segni di rigetto e secondo me…il meglio deve ancora arrivare.
    Buon anno a tutti!!!

  10. Ciao GLR
    non era ancora iniziata la nostra partita a Napoli che qui a Bergamo erano già partiti i proclami per sabato sera a S.Siro…
    Solo per farti capire che squadra ci troveremo di fronte.
    Forza ragazzi!!

  11. Ieri dopo la partita ho fatto una cosa che non ho mai fatto (e che non farò mai più): guardare il post-match di Sky. Ho sentito un nervosissimo ex allenatore parlare di gol regalati, difesa e contropiede, salvo correggere appena il tiro nel faccia a faccia con Antonio Conte. Ma quanto brucia vedere l’Inter tornare Grande? Bellissima poi la chiusura di Conte, più o meno questa: “Lukaku è una pippa, continuate a pensarlo che a noi sta bene così”.
    E ha ragione.
    Claudio – Parma

  12. Avevo scritto nel tuo edit col Genoa che a Napoli si sarebbe vinto. L’Inter fuori casa è micidiale, e il Napoli ha finito il suo ciclo. E’ ormai una squadra da metà classifica…
    Ma non si può nemmeno gioire troppo perchè ora arriva a S.Siro un osso durissimo. Giocheremo noi stavolta, per primi: CR7 ha gufato invano, e battendo la Dea l’Inter metterebbe pressione ad una Juve che visiterà una Roma imbufalita.
    La vedo dura, ma se si batte l’Atalanta la parola “scudetto” non è più tabù. Anzi…

    • La parola Scudetto per chi analizza e non tifa si usa da aprile in avanti se si sarà ancora dove si è oggi. Ci sono gufate e gufate: quelle dei tifosi di ambo le parti contano zero, diverso è se a farlo è il numero 1 o 2 al mondo, perché vuol dire che comincia a temerci e ne sono onorato. Oltretutto è legittimo perché non si corre in solitaria ma è un testa a testa ed è ovvio che da ognuno dei due fronti i protagonisti sperino nei passi falsi altrui. Anzi, non solo è legittimo ma doveroso
      GLR

      • Ma infatti… ho solo detto “non è più tabù”. Da lì a dire che lo vincerà ne corre, però ho scritto così proprio perchè analizzo. E considero che con mezza squadra l’Inter è pari a chi di squadre ne ha due. Giocando spesso a memoria e pure bene, dopo soli 6 mesi. Fa paura, insomma: e CR7 lo ha ammesso gufando.
        Con i rientri, un paio di acquisti e senza Champions (se la Juve andranno avanti peserà eccome) è possibile l’impresa. Sì, perchè di impresa si tratterebbe: ma Conte non è nuovo, anzi…

  13. partita spettacolare, soprattutto il primo tempo. ero un po’ timoroso alla ripresa dopo le feste, invece…
    sempre più’ stupito dal vedere alcuni giocatori dell’anno scorso. si gioca a memoria, forse qualche allenatore conta più’ del famoso 20%…

    • Perché ovviamente mica si ragiona e si calcola il 20% che in una stagione di 90 punti sono quasi 20, più o meno il distacco annullato rispetto agli scorsi anni. Quindi, ribadisco: l’allenatore se è molto bravo come lo è Conte conta al 20% e il 20% è tantissimo!!
      GLR

  14. Raffaele B. // 7 gennaio 2020 a 13:20 // Rispondi

    Ammetto che non ci credevo molto in una vittoria netta dell’Internazionale al San Paolo, dopo più di due decenni. Bellissima smentita e squadra che gira bene malgrado un arbitraggio (non certo per la prima volta…) squisitamente “casalingo”, per usare una definizione fin troppo eufemistica. Non so quanto riuscirete a tener duro e tener testa con la grande favorita, ma sarebbe splendido vedervi scucir loro lo Scudetto dal petto. Le ingerenze sono molte e la rosa è ben meno cospicua, ma chissà…

  15. Non ricordo a memoria un’Inter così pimpante dopo la sosta di Natale. Questo mi dice che in quella settimana hanno tutti festeggiato tenendosi concentrati sul rientro: allenamento e attenzione alla alimentazione. E ora sotto con la nostra bestia nera, con l’Atalanta sarà durissima. Amala…

  16. Ciao GLR, grande Inter ovviamente…l’unica cosa che non mi è piaciuta é Biraghi che chiama il fuorigioco di Callejon guardando l’arbitro…fosse rimasto concentrato sul gioco senza rallentare forse avrebbe intercettato il passaggio e evitato il 2 a 1…

  17. Vero che non si vinceva a Napoli da quasi 23 anni, ma la squadra partenopea era priva di elementi importanti ed è in crisi da parecchio tempo; in più i nostri 3 gol sono frutto di loro svarioni. Questo non è per sminuire l’ottimo risultato ma per non esaltarci troppo. Fuori casa siamo micidiali anche per via dei maggiori spazi concessi e sfruttati ottimamente dalla coppia Lu-La. Più dura sarà contro la Dea dal gioco smumeggiante e da affrontare con somma cautela dato che sono in grande spolvero.

  18. Francesco dal Cilento // 7 gennaio 2020 a 16:47 // Rispondi

    GL, se CR7 sperava che perdessimo, vuol dire che cominciano a temerci alla Continassa. Detto ciò continuo a pensare che la Juve vincerà lo scudetto per i seguenti motivi:
    1) ricambi più forti dei nostri;
    2) titolari più forti dei nostri;
    3) gran parte degli scontri diretti in casa nel girone di ritorno (tra cui vs di noi).
    Tuttavia sono felice di vedere finalmente, dopo tanti anni, un gruppo di persone che possono definirsi squadra.
    E, con questi presupposti, non tarderanno ad arrivare i trofei

  19. Ciao GL. Che dire meglio di cosi’ non si poteva iniziare il 2020. Se vogliamo trovare una pecca e’quella che ad un’tratto ( non si sa come e perche ) andiamo in letargo, non giochiamo piu’ e facciamo rientrare in partita la sqadra avversaria. Dobbiamo essere concentrati per tutti i 90 e passa minuti. Magari pretendo troppo. Se poi incominciamo a mettere pressione alla Juve e’ gia’ tanta roba. Ora sotto con l’ Atalanta anche perche’ si sa’ com’e’ Gasperini quando vede l’Inter.
    Sempre Forza Inter

  20. Buon Anno Gian Luca.
    Ieri sera ho visto la partita. Credo che ci sia una certa sfiducia generalizzata nei confronti di Gagliardini da parte di tanta gente. Certo non ha i piedini fatati di Sensi, ma mi sembra che Conte lo stia sfruttando al meglio delle sue possibilità. Magari i 20 milioni pagati all’Atalanta nel 2017 sono tanti, ma in una rosa importante e con una impronta decisamente italiana io non lo vedo cosi male. Sbaglio?
    ciao
    MRC

    • In realtà Gagliardini è costato quasi 25 che non è poi questa cifra incredibile coi tempi che corrono e penso che in rosa possa tranquillamente starci.
      GLR

  21. Se Marotta riesce a portare quel regalo a Conte, in modo da rispedire in panchina Vecino o Gagliardini (che rimangono due rincalzi) io penso che se ne sentirà l’effetto soprattutto nei momenti clou della partita.
    Brozovic, per quanto impreciso e lento in alcune giocate, ti ha verticalizzato la palla che ha portato al due a zero. Queste cose fanno la differenza. Non i passaggi orizzontali dei giocatori di medio livello. Avere quel centrocampista di qualità in più ci darebbe qualche punto in più

  22. Ciao GL!
    Volevo una tua considerazione in merito all’Atalanta: stravedo per i suoi attaccanti in particolare Ilicic (del quale ho persino un suo autografo di quando ancora giocava a Palermo, lo incontrai presso il campo sportivo del mio paese quando venivano in ritiro, perchè proprio stravedo per lui!).
    Ma non capisco tutta questa paura per una squadra che “poco tempo fa” col Gasp ne ha presi 7 al Meazza!
    Un po’ di spirito su! Siamo l’Inter.
    Ciao

    • Nessuna paura, ma tanto rispetto, anche se loro girano a mille soprattutto in casa e i problemi credo li avremo più nell’ultima giornata che sabato, a meno che non sia già tutto deciso. Ilicic mi piace molto e l’Inter lo cercò tempo fa un po’ troppo timidamente.
      GLR

  23. I sogni son desideri…… cantava Mary Poppins, ma con questa squadra i desideri sono destinati a diventare realtà. Ci ricordiamo dell’ Inter discontinua degli ultimi anni? E’ presto per fare pronostici, cmq il lavoro da “mental coach” del ns allenatore si vede, sia nei nuovi sia nei “vecchi”. Ora qualche rinforzo, sperando che la Juve non si butti su tutti i giocatori da noi individuati. Alè Marotta.

  24. Ricordo agli intenditori (?) ed esteti del calcio (?) che non perdono occasioni di sparlare di Romelu ….
    la Classifica marcatori Serie A 2019/2020
    19 GOL: Immobile – 7 rig. (Lazio);
    14 GOL: R. Lukaku – 3 rig. (Inter)..
    13 GOL: Cristiano Ronaldo – 4 rig. (Juventus);
    Al netto dei rigori :
    – 12 Immobile
    – 11 Lukaku
    – 9 Ronaldo
    PS : Non tutte le squadre hanno i rigori con la … stessa facilità e poi c’è chi (come Lukaku) lascia tirare i rigori anche ad altri

  25. Sono contentissimo di questi 3 punti! Sarei bugiardo a dire che tutti i nostri mi sono piaciuti; così come sarei bugiardo se dicessi che non temevo questa trasferta, quindi bravi e testa alla prossima. Mi sarebbe piaciuto, in questo calciomercato di gennaio, aver già concluso per il centrocampista e l’esterno, perché in questo mese ci sono altre 4 (forse 5) partite e, se la società ritiene di averne bisogno, dato che chi arriva non è detto che possa SUBITO giocare, non perdiamo tempo…
    Amala.

  26. Francesco CANNIZZARO // 11 gennaio 2020 a 11:45 // Rispondi

    Arrivo in ritardo ma arrivo.
    Ti senti vecchio e rincoglionito? Più che altro devi essere impazzito.
    Pur nella fede interista sei rimasto obiettivo e critico.
    Sono forse meglio tanti giovani tuttologi, asserviti e starnazzanti?
    Come diceva Totò ;”ma mi faccia una cortesia!”
    Riparliamone tra 30 anni.
    Un abbraccio da chi ha sempre creduto in te.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili