Lugano: Inter blindata

Lugano, 13.7.19

47 Commenti su Lugano: Inter blindata

  1. Ottima disamina fatta ( come quasi sempre del resto ah ah ah ). Sono curioso di vedere se quest’ anno oltre a quello di Sensi l’Inter acquistera’ anche un forte giocatore ( dicasi o chiamasi regista ) che sappia far girare la squadra. Perche’ oltre che dimezzare il gap dalle altre due compagini ( Napoli e quella di Torino a strisce bianconere non ricordo il nome ahime’ mi sfugge) dobbiamo lottare su 3 fronti. Aspetto fiducioso. Fino ad ora sono contento.
    Sempre Forza Inter

  2. Sicuramente non sarà ancora una grande Inter. Ma rispetto agli ultimi due anni sarà parecchio più forte. E credo che da quest’anno, seppur con formule molto complicate di acquisto, inizino ad arrivare giocatori importanti. Vedremo. Comunque un grande abbraccio ed un grandissimo grazie a colui che ci ha riportato e mantenuto dove la storia ci aveva abituato, e dove dal 2012 le varie gestioni societarie ci avevano precluso l’accesso. Grazie Luciano, sei un grande. Un abbraccio forte

  3. insomma, stiamo facendo 30 ma ci manca il 31……ci sta.

  4. L’entusiasmo è papabile in tutto l’ambiente, si percepisce che l’aria è cambiata la Società è, dopo tanti troppi anni, una cosa seria e così l’allenatore (mi ricorda molto nel 1986 l’arrivo del Trap…) i giocatori sono vogliosi di fare e di mettersi a disposizione, gli abbonati hanno fatto il sold-out bello tutto molto bello, sono felice entusiasta di poter affrontare una nuova stagione con questo nuovo club, indipendentemente da chi arriverà! È la strada giusta per arrivare alla vittoria

  5. Ciao GL un piacere risentirti, siamo a luglio quindi nel periodo delle “chiacchere”, certo che gli ingredienti sembrano interessanti, da Oriali a Barella, bisogna ora che lo chef Conte prepari un piatto all’altezza della nostra storia. Vicenda Icardi: una presa di posizione netta che chiarisce a chi c’è e a chi verrà come ci si deve comportare, posso dire era ora! Lasciami dire che per quest’anno l’obiettivo deve essere vincere qualcosa. Amala…

  6. se a fine mercato la Juve offre 40 milioni per Icardi, cosa sarebbe meglio fare per l’Inter? venderlo per levarcelo dalle scatole e fare comunque una ottima plusvalenza, oppure usare il pugno di ferro tenendolo in tribuna fino a scadenza contratto? io propenderei per la seconda ipotesi ma vorrei sapere il tuo parere in proposito.

    • I ‘se’ nel mercato lasciano il tempo che trovano…A me interessa che all’Inter resti gente che mette l’Inter davanti a tutto e non rinuncio a tale sacro principio per paura di Icardi alla Juve. Provo pena per chi vive sotto ricatto e l’Inter che ho in testa io i ricatti non li accetta da chicchessia
      GLR

      • Dunque Perisic secondo quanto scrivi dovrebbe essere già al confino. Speriamo. A me non sembra… Ma spero di vederlo lontano fa Milano

        • Non secondo quanto scrivo io ma secondo quel che ha detto Conte e, se devo dirla tutta, sono un po’ sorpreso su Perisic…ma magari è stato detto per preparare il terreno per uno scambio di mercato… vedremo
          GLR

  7. Sicuramente l’entusiasmo di questa partenza è molto positivo, ma hai ragione quando dici che la squadra al momento non è ancora attrezzata per essere un credibile competitor della Juve. A questo proposito ho una domanda: condivido la scelta societaria di escludere Icardi, ma tu ritieni che Lukaku sia veramente una punta di così alto livello per poterlo sostituire? Rispetto a Icardi lavora molto di più per la squadra e con la squadra, ma prezzo e ingaggio mi sembrano eccessivi per quanto ho visto

  8. Ottima presentazione, Gian Luca, anche l’ottimo Conte avra’ bisogno di tempo per costruire una squadra vincente. Speriamo che, a differenza di altri illustri allenatori prima di lui, gli concedano i fatidici 3 anni.

  9. Disamina come sempre obbiettiva..sarebbe già un traguardo annullare il gap col Napoli e quindi dimezzarlo con la Juve..oggi siamo più o meno quelli dello scorso anno,tenendo per buone le voci che danno,in un modo o nell’altro,per fatti gli acquisti di Dzeko e Lukaku.manca un grandissimo centrocampista e credo che Conte lo sappia meglio di me.vediamo che mi combinano in società.soprattutto con il sig.Nara, vero elemento di disturbo anche se dalla dichiarazioni dei compagni è ampiamente scaricato.

  10. Nainggolan è l’unico centrocampista di livello insieme a Brozo. Dicono che voli in allenamento. Secondo te è impossibile che, con i fatti, possa essere reintegrato?
    Capitolo punte. Se anche arrivasse Lukaku, con Perisic a tutta fascia siamo ancora corti di gol. Dzeko mi affascinerebbe, se solo fosse il 2014. Mi piace, e come boa di manovra ci farebbe giocare meglio, ma non vedo semplice che ci riesca facendo 20 gol.
    O Conte stravede per Lautaro, o non hai paura che la coperta sia corta?

    • Tutte domande premature a metà luglio. Nainggolan è già riuscito laddove non credevo tornando nell’elenco die Convocati per l’Asia. Dzeko resta un grande Campione, benvoluto da tutti coloro che ci hanno vissuti insieme. Le strupidaggini sull’età dei calciatori dopo aver visto quello che combina ancora Quagliarella le lascerei da parte
      GLr

  11. stefano grossi // 15 luglio 2019 a 14:20 // Rispondi

    Ciao Gianluca,
    condivido in pieno il tuo pensiero. Sono curioso di vedere come la società saprà risolvere le rogne (Icardi in primis) e come riuscirà a comprae quei due big da te citati. Chi vivrà, vedrà. buona estate e forza Inter

    • I big secondo me arriveranno, se poi parliamo di TopPlayers assoluti alla Griezmann non ci siamo nemmeno quest’anno e forse non ci saremo mai, ma felicissimo di cambiare idea quando li vedrò.
      GLR

  12. Un mese a rompere l’anima con # e hype crescenti e poi ci propinano un video motivazionale di un minuto da venditori di folletto. E gli stupidi siamo noi tifosi che “non capiamo che riposizionare il brand è improntate”.
    Il brand si riposiziona alzando i trofei o quanto mano lottando fino a maggio per ottenerli.

    • Sono anni che vi dico che l’Inter non può più tornare un TopClub assoluto ma al massimo un Club di più che discreta dimensione Europea. E’ una scelta, ma io resto interista anche se si concorrerà sempre e solo per un posto in Champions League
      GLR

    • non sono molto d’accordo. se cresce il brand, soprattutto all’estero, e diventa riconoscibile, aumentano gli sponsor, aumentano i ricavi, aumentano le possibilita’ di spesa, quindi la capacita’ di acquisto di giocatori forti.
      che e’ quello che ha fatto la juve e le altre big europee…

      • Tu non sei d’accordo, ma sei tifoso e non vedi la realtà oggettiva…vedremo quanti anni passano per fare tutto quello che dici, a cominciare dallo Stadio che se non ho capito male, se mai faremo, sarà in comproprietà col Milan per dividere le spese e quindi anche i ricavi.
        GLR

  13. Massimiliano // 15 luglio 2019 a 21:10 // Rispondi

    Un atleta che invece della carriera preferisce “vivacchiare” nella vendetta remunerativa non si è mai visto nella storia dello sport professionistico. Gli diedero troppo potere quando non c’erano regole e si è montato la testa. È un personaggio bizzarro da evitare.

  14. Della questione icardi ci sono sicuramente dinamica che non usciranno mai; non penso che la società sia così sprovveduta. Ma la mia domanda è un’altra. Il gap con le altre è evidente; il ritiro estivo serve per costruire ma se gli interpreti non ci sono ed arrivano (speriamo) sempre all’ultimo si deve prevedere altro tempo per integrarli perdendo terreno. Perché ogni anno è sempre così?

  15. Alessandro // 17 luglio 2019 a 09:13 // Rispondi

    Certi tifosi sono incredibili. O meglio: sono stupidi, me lo si passi. Ieri uno fa : “Via questo spirito juve dall’Inter!”. Ora. Perché il rispetto delle regole, regole precise, viene visto come lesa maestà ? E’ difficile entrare nell’ordine di idee che se ci si vuole mettere in scia ai più forti occorre allinearsi ? Che poi questi sono i primi che alla minima cazzata fatta da uno dei loro beniamini partono con l’insulto. E’ finita l’era dei buffetti di Moratti, santiddio.

  16. Caro Gianluca,
    Non pensi che la tanto criticata gestione “coram populo” della questione Icardi sia stata invece una scelta deliberata per togliere ogni alibi ad un ambiente che, viceversa, si sarebbe potuto ancora nascondere dietro paraventi di vario tipo? E che l’assoluta mancanza di reazione pro-Icardi da parte della squadra sia in realtà la diretta conferma che la partita era stata dal nostro giocata (e persa) in primis nello spogliatoio? Quanta differenza in tal senso con Nainggolan…

    • No. Qui c’è sempre chi si fa film incredibili. Semplicemente se Icardi si fosse comportato come un professionista prima ancora che come un Capitano farebbe ancora parte dell’Inter senza alcun problema
      GLR

  17. Beh comunque in Italia (nel nostro piccolo orticello insomma) Icardi è considerato molto di più di quanto lo sia oltre confine. Lukaku ha invece una considerazione molto alta da parte degli addetti ai lavori di tutti gli altri paesi del mondo. Se arriva, come spero, non ci avremo perso. Abbiamo già giocato con due torri mobili, Jurgen & Aldo, e non ando malissimo, e anche con il grosso e il piccolo, Aldo & Ramon,e andò bene anche quella volta. E c’era un grande ex gobbo in panca. Anche allora

  18. Ciao GLR, ma come possiamo pensare di competere con la Juve se questi continuano a prendere top in cinque minuti per inserirli in un meccanismo collaudato e in una società con due squadre allo stesso livello. Noi per prendere Sensi+Barella+Lukaku e Dzeko affrontiamo trattative snervanti come se stessimo prendendo chissà quali top. La colpa non è di Suning nè della dirigenza è solo che gli altri hanno la possibilità di trattare con la borsa piena. Ne passerà di tempo per metterci alla pari.

    • Lo ripeto da anni…a certi livelli l’Inter non tornerà…per quanto tempo non lo so….Ciò non significa che non si possa andare in Champions ogni anno, poi sostituirsi alla Juve nell’Albo d’Oro è un altro film…però i miracoli ogni tanto accadono
      GLR

  19. Oggi, 19 Luglio, siamo al primo sfogo di Conte.
    Non un tifoso tuttosubitista qualsiasi che infesta i social, ma l’allenatore della squadra.
    Si ritrova in tournée senza attaccanti.
    Lavorare sulla manovra offensiva in queste condizioni non è il massimo.

  20. Massimiliano // 22 luglio 2019 a 12:55 // Rispondi

    Non ci fosse stata la ICC e l’Inter ora fosse in montagna ad aspettare l’amichevole con il Poggibonsi non ci sarebbero stati problemi di mercato visto che mancano 43 giorni alla fine. Invece organizzano amichevoli dall’altra parte del mondo contro top club mondiali e danno in mano a Conte che odia perdere anche in allenamento una squadra incompleta a dir poco, è tutto li l’attuale problema di Conte, giocare la ICC senza fare brutte figure mondiali.

  21. ROBERTO SCIBETTA // 22 luglio 2019 a 14:54 // Rispondi

    Ciao Gianluca,
    ti scrivo per esprimere le mie perplessità su come viene gestita l’Inter a livello Manageriale e Tecnico.
    Da quando abbiamo prima Marotta e poi Conte:
    – Icardi è stato messo fuori squadra, e poi dichiarato urbi et orbi “fuori dal progetto”, ed il suo valore è crollato dai presunti 100 mln agli attuali 40 circa
    – Discorso molto simile per il Ninja, fiore all’occhiello della campagna acquisti dell’anno scorso
    – ora si parte a dare addosso a Perisic
    QUI PRODEST? A chi giova?

    • La disciplina e una società forte davanti a tutto e tutti. Per anni l’avete chiesto voi e ora, naturalmente, non va più bene. Come la storia degli italiani in squadra, malgrado il Triplete tutto straniero. vedremo alla fine chi avrà avuto ragione.
      GLR

      • Tutto giusto, era ora che i viziati pedatori con stipendi da 6 zeri venissero trattati alla stregua di semplici dipendenti, seppur di lusso, con l’obbligo di comportamento da seri professionisti.
        Ma c’è un però: chi gestisce una società ha il dovere di preservare il valore del proprio parco giocatori e non mi sembra che ultimamente ciò stia accadendo.
        Mettiamoci poi il braccino corto di zio Zhang, che pone l’Inter in fondo alle sue priorità e tutto si complica in sede campagna acquisti. Sperem.

  22. Gianluca, spiegami perché gli altri riescono a piazzare esuberi in squadra alla velocità della luce e noi non riusciamo a vendere nessuno?
    Sono proprio così scarsi?

    • Non mi risulta che la Juve riesca a piazzare velocemente Higuain e altri, il Milan Donnarumma (per esclusive esigenze di bilancio), Suso e altri, viste anche le difficoltà sulla cessione di Andrè Silva. Che poi i nostir siano scarsi e guadagnino troppo è vero, ma non siamo gli unici in queste condizioni…
      GLR

  23. Caro Gianluca, ti seguo da molti anni, tu rappresenti una voce libera e sincera. Io ho fiducia nella Società, nel Management e nel rispetto dei Valori e dellll’uso del NOI al posto dell’IO. Si vince tutti insieme, occorre un Leader e gente che comprenda il valore della maglia, quel senso di appartenenza che nasce da bambini e che si rafforza con il passare del tempo… Io ho fiducia che stiamo partendo con il giusto passo, via “il circo degli Icardis” alla ricerca di palcoscenici rutilanti

  24. Non capisco se ci sei o ci fai, ancora a parlare di Moratti che spendeva (generoso ma scarso come pochi da dirigente) e i cinesi no perchè dovrebbero fare come il City e PSG e non seguire le regole, detto da un giornalista è una assurdità. Fatti spiegare da Capuano come funziona e la Juve fece solo un aumento da 100 mln 9 anni fa ma invece di prendere Mario e Gabidon presero Pirlo e compagnia bella, Agnelli non ha più messo un euro e ha vinto 8 scudetti con l’AUTOFINANZIAMENTO..lo capisci o no?

    • Purtroppo non è colpa tua…sei un po’ ignorante, credulone e soprattutto disinformato…infatti figurati se uno come te legge il New York Times che ha appena rivelato che i controlli sul PSG a proposito di FFP sono stati bellamente ‘arrangiati’…tra poco lo riprenderanno tutti e ci arriverai anche tu, all’idea che il FFP è anche un bell’alibi ma che se il FFP è uguale per tutti, non tutti sono uguali davanti al FFP… e il PSG non è l’unico caso. Ma non m’interessa proprio convincere uno come te…io da più di 30 anni parlo per il bene dell’Inter che è nata per vincere (l’ha capito perfino Conte, che certo non è interista) non per partecipare mica per quelli come te, obnubilati dal tifo e che crederebbero pure che la Terra sia piatta e che Elvis Presely sia vivo, se appena glielo raccontassero comunicatori e trombettieri più o meno prezzolati.
      GLR

  25. Gianluca scusa una domanda semplice semplice , io non ho mai amato profondamente l’ex capitano ma almeno gli do’ atto di aver sempre segnato gol importanti e preziosi , dettò ciò la mia domanda è questa. Perchè nessun grande e neanche medio club europeo e in Italia forse Napoli a parte dicevo nessuno ce lo ha chiesto? tra l’altro è pure in svendita.

    • Appunto, se qualcuno si facesse più spesso questa domanda…a cominciare da lui e da chi continua a immaginarlo come un vero interista…
      GLR

  26. La disciplina e una società forte ok.
    Ma i giocatori forti dove sono? L’impressione ( certezza?) è che a Spalletti e a Conte abbiano fatto promesse e che poi a luglio queste promesse saltano. Siamo quasi a fine luglio senza l’attacco. Ma ti sembra normale? Ritorna la domanda solita: ma a Suning cosa interessa veramente dell’Inter?

    • L’impressione? Ah, beh se siamo arrivati all’impressione è già un successo! Mi pare ovvio e conclamato che ci sia sempre stata una bella differenza tra le cose dette e le cose fatte, ma quest’estate sono più ottimista e credo che alla fine le cose fatte si avvicineranno più alle cose dette di quanto già accaduto Sabatini e Spalletti.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili