Il Giorno – Bar dello Sport 197

Pubblicato su Il Giorno, domenica 10 novembre 2019

Tutti sperano nel miracolo rossonero
E’ la settimana di Juventus-Milan e il Bar dello Sport si è compattato nella speranza di un miracolo rossonero. E mentre il tassista milanista Gianni ha da tempo la faccia di chi barcolla sempre verso il patibolo, il velenoso carrozziere juventino bianconero Ignazio si è ormai specializzato a parare i proiettili dialettici in arrivo da ogni parte. E adesso, fortificato anche dalla solita qualificazione anticipata dei bianconeri alla seconda fase di Champions League, muove addirittura all’attacco dei rivali, ridacchiando senza ritegno dei loro guai. Lo sguardo di compatimento rivolto all’idraulico napoletano Gennaro per l’ammutinamento in ritiro dei partenopei fa male a tutti, non solo a quest’ultimo: “Il Napoli è una commedia comica – sghignazza l’Ignazio – non per niente il vostro Presidente fa cinema! Quest’anno siete a fine corsa, quindi giù il sipario e accomodarsi all’uscita, grazie!” Vita durissima anche per l’assicuratore interista Walter: dopo il disastro di Dortmund con l’Inter, rimontata da 2-0 a 2-3, appare scosso anche per le parole al vetriolo di Conte sul mancato rispetto di certi patti di mercato da parte di Suning. Lui però per questa settimana resta il primo tifoso del Milan che, se bloccasse la Juve, potrebbe riportare l’Inter in vetta alla classifica: “Ma i miei cugini di campagna per una volta mi fanno un regalo? – domanda – Ora mi tocca pure tifarli alla morte!” A sua volta speranzoso almeno in un pareggio del Milan a Torino è anche l’impiegato delle poste romanista Tiberio, favorevolmente sorpreso dall’alta posizione di classifica della sua Roma. Tutti guardano allora all’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, in attesa di una sua parola di conforto, che però non arriva: “Il Milan contro la Juve è come Davide contro Golia. Ma senza fionda!” Buonanotte.

 

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili