Il Giorno – Bar dello Sport 190

Pubblicato su Il Giorno, sabato 21 settembre 2019

Un ‘Bar’ a tutto Derby!
Il Bar dello Sport stavolta è un ring dialettico per due soli contendenti, l’assicuratore interista Walter e il tassista milanista Gianni che, sfavorito dai pronostici in questo Derby di Serie A numero 192, può però contare al suo angolo su un largo sostegno, anche perché l’interista Walter ne ha per tutti: “Siete così terrorizzati dell’Inter di Conte che è bastata una serata storta per ringalluzzirvi – parte in tromba – dopo il Derby tornate tutti in cesta!”
L’idraulico napoletano Gennaro oppone subito la cabala: “Chi si sente troppo sicuro poi perde, soprattutto il derby – ammonisce – guardate il Liverpool Campione d’Europa che fine ha fatto con noi!”
E mentre il postale romanista Tiberio si è messo a muovere i bicchieri già svuotati da ore sul tavolo per suggerire ai rossoneri la tattica vincente, il carrozziere juventino Ignazio, pur deluso dalla rimonta subita a Madrid dall’Atletico, contro i nerazzurri non si risparmia mai: “Questa Inter di Conte tanto strombazzata è un fuoco di paglia – annuncia – è bastato un pareggio casalingo e sono già tutti nervosi. Se sbaglia anche il Derby è già finita!”
A dirla tutta, sul Milan vincente a sorpresa nel Derby, sembrano più convinti gli altri che il diretto interessato, il tassista rossonero Gianni, che comunque si sforza di recitare la sua parte: “Ci proveremo” – abbozza un sorriso speranzoso.
L’incartapecorito pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, come al solito, va invece per conto suo, quindi fuori tema, prendendosela da inguaribile nostalgico con le proprietà straniere, la cinese Suning e l’americana Elliott, di Inter e Milan: “Nel resto del mondo cinesi e americani muovono l’economia, qui in Italia sono venuti solo a togliere al Derby il suo antico fascino!”
Discorso ovviamente fin troppo impegnativo per i nostri sfaccendati.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili