Il Giorno – Bar dello Sport 164

Pubblicato su Il Giorno, domenica 24 marzo 2019

Attenti, l’Inter è ancora viva!
Da tempo l’assicuratore interista Walter non si presentava al Bar dello Sport con la proverbiale verve ma il derby, sorprendentemente nerazzurro, lo ha resuscitato e ora demolisce a suon di terribili sfottò il malcapitato tassista milanista Gianni che, arcisicuro alla vigilia di stravincere il derby, ora sembra un pulcino bagnato: “Due derby su due! Siamo più vivi che mai e controsorpasso servito! Viva l’Inter!” – gli urla in faccia a ripetizione il Walter, mentre il Gianni ha già ripreso a giubilare Gattuso nello stesso modo in cui il Walter fino a prima del Derby faceva con il suo Spalletti. Perché il Bar dello Sport, si sa, è il regno delle banderuole, a cominciare dal carrozziere juventino Ignazio che, dopo averne dette di tutti i colori ad Allegri, vive ancora sull’onda lunga della grande vittoria di Champions sull’Atletico Madrid e ora gira addirittura col santino del tecnico toscano in saccoccia. L’idraulico napoletano Gennaro è invece sempre più annoiato da un campionato virtualmente già chiuso al secondo posto e aspetta con un po’ tensione solo il riavvio dell’Europa League, dove l’Arsenal, prossimo avversario dei partenopei, non lo lascia molto tranquillo. E’ invece praticamente sparito dai radar l’impiegato delle poste romanista Tiberio che col cambio di panchina in corsa da Di Francesco a Ranieri si considera ormai fuori dalla zona Champions e ha ripreso a trepidare per il consueto mini-torneo capitolino su chi chiuderà davanti tra le romane. Come non bastasse, è arrivata pure la sosta per la Nazionale ad interrompere in ritmo-partita dei nostri eroi, ma l’Europeo è ancora troppo lontano per infiammare l’anzianissimo pensionato Ambrogio che, come e più di tutti, si dedica al rituale giro di bianchini plurimi fin dalle prime ore del mattino.

 

1 Commento su Il Giorno – Bar dello Sport 164

  1. Enrico il legname' // 24 marzo 2019 a 13:12 // Rispondi

    Caro Gian, io confido in quelli come te, io voglio che l’interismo e il suo tifo siano diversi, io voglio che noi tifassimo a prescindere dal risultato, l’allenatore o la società, solo l’Inter! Aiutami tu che conosci la strada e i modi per percorrerla, noi siamo speciali, l’Inter è speciale, che gli altri se ne facciano una ragione, nessuno può ad una partita come quella con il Francoforte far seguire quel derby, solo noi! quindi AMALA sempre a prescindere da tutto!! Grazie e sempre e solo INTER!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili