Il Giorno – Bar dello Sport 158

Pubblicato su Il Giorno, sabato 2 febbraio 2019

Senza le grandi è Coppetta Italia!
Al Bar dello Sport il carrozziere Ignazio anticipa tutti dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia che la sua Juve vinceva da quattro anni consecutivi e la butta subito in vacca: “Altro che Coppa Italia, quest’anno è una Coppetta senza valore – prova a far buon viso a cattivo gioco – senza di noi, Napoli, Inter e Roma sembra di rivedere il torneo dell’Oratorio di Padre Buozzi!”
Condividendo lo stesso triste destino di eliminati, i tradizionali avversari, l’assicuratore interista Walter, l’idraulico napoletano Gennaro e l’impiegato  delle poste romanista Tiberio, ancora sotto shock dalle sette pere incassate a Firenze, per una volta annuiscono. Ed è allora che il tassista milanista Gianni scatta come una molla: “Ma che voltagabbana siete? – urla furibondo – Siccome siete tutti a casa, ora gli date pure ragione? C’è il Milan che col pistolero Piatek adesso non è più una squadretta!”
“Ma quale pistolero – rincara la dose l’Ignazio – restate sempre una squadretta di pistola!”
Ma il tassista milanista se la prende soprattutto con gli altri, dai quali si aspettava maggior solidarietà: “Vergognatevi – sbraita roteando un giornale con fare minaccioso – Se foste rimasti voi in Coppa, avreste brindato tutti all’eliminazione della Juve!”
Ma gli altri hanno i loro guai a cui pensare e vigliaccamente si defilano con un generale “va beh, una partita la Juve la può anche perdere” senza dar soddisfazione al buon tassista milanista, che ci riprova: “Ma pensate al Triplete bianconero sfumato un’altra volta – incalza – e brindate con me! Offro io!” Invito puntualmente raccolto dall’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, che appena c’è da farsi una bevuta a sbafo non manca mai: “Lasciali perdere questi – sogghigna – bevo io per tutti al tuo Milan, tornato finalmente l’anti-Juve!”

 

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili