2UCL: Barcellona-Inter 2-1

Champions League, Girone F, 2.10.2019

52 Commenti su 2UCL: Barcellona-Inter 2-1

  1. In vista della partita di domenica sono più tranquillo e fiducioso grazie alla prestazione di oggi. Certo, non aver preso neanche un punticino brucia e parecchio. Manca ancora qualcosa per salire di livello ma presto ci arriveremo. Amala!

  2. Pasquale Somenzi // 2 ottobre 2019 a 22:43 // Rispondi

    Il mese di ottobre prevede le prime 3 partite contro le 3 squadre con cui l’Inter ha un bilancio statistico negativo, Barcellona, Juventus e
    Sassuolo.
    Basta ricordare che dopo il 14 gennaio 1970 l’Inter a Barcellona aveva sempre perso senza mai segnare.
    Ed a proposito di mai segnare, anche se è una magra soddisfazione, aspettando il ritorno a dicembre, Messi per il momento non ha mai segnato all’Inter.
    L’anno scorso, di questi tempi, alla seconda giornata, era il Tottenham a perdere col Barcellona, poi sappiamo dove è arrivato.
    Nelle ultime 50 trasferte in partite ufficiali, l’Inter aveva perso solo una volta 2-1, lo scorso 1 marzo, a Cagliari, gol sempre di Lautaro.
    Napoli, Cagliari, Milan, Samp, Barcellona: Inter a segno nelle ultime 5 trasferte. Sono però ben 4 anni che dopo la quinta, alla sesta si ferma, a Reggio Emilia bisogna sfatare questo dato, ma senza andare troppo avanti, vorrei segnalare dei numeri per la partita di domenica prossima: le ultime 4 volte che l’Inter ha affrontato Sarri non ha mai segnato:
    11-3-18 Inter-Napoli 0-0
    21-10-17 Napoli-Inter 0-0
    30-04-17 Inter-Napoli 0-1
    2-12-16 Napoli-Inter 3-0
    Conte, nel campionato italiano, ha vinto le ultime 22 partite casalinghe, 3 con l’Inter e le ultime 19 con la Juventus.
    Di queste due serie, almeno una domenica si interromperà: è inevitabile.
    Pasquale.

  3. Ciao Gianluca perfettamente d’accordo con te, partita un po sfortunata ma bella e bella inter..è difficile essere contento dopo una sconfitta però la squadra c’è complimenti ai ragazzi e a Conte..allenatore fantastico..anche queste partite serviranno per fare esperienza.. Comunque erano anni che non vedevo una squadra cosi completa..forse ci siamo!! Un saluto e Forza Inter..

  4. Ci saremo già domenica. Con o senza Lukaku, l’Inter vista per un tempo al Camp Nou può fare male ad una Juve che deve ringraziare Koulibaly se non è dietro di 4 punti, che con Verona, Parma e Brescia (non il Barça!) non ha certo brillato e che a Firenze ha rischiato di brutto.
    In campionato chi finora ha convinto e dato sensazione di solidità è l’Inter, non la Juve. Per me domenica sera si vince. Quantomeno non si perde.
    Sperando di potersela giocare ad armi pari, senza i soliti strascichi…

  5. Buona Inter nel primo tempo, quando i goals potevano essere piu’ di uno. Secondo tempo in mano al Barca, grazie anche ai sui splendidi fuoriclasse.

  6. Se avessimo capitalizzato la metà delle occasioni avute nel primo tempo probabilmente avremmo vinto. Nel secondo tempo l’ingresso di Vidal ha ridato fiato ai blaugrana aiutati anche da un arbitraggio assurdo, diciamo così, mentre noi siamo calati vistosamente. Questa Inter avrebbe sicuramente battuto lo Sparta Praga e la qualificazione non sarebbe stata così a rischio. Concordo sulla crescita a vista d’occhio della squadra: niente è perduto se procediamo su questa strada a cominciare da domenica

  7. Non si può mai essere contenti dopo una sconfitta ma questo è il miglior modo di essere scontento.

  8. Erano anni che non vedevo l’Inter giocare così bene contro una grande squadra a livello europeo..mi sono piaciuti tutti e faccio un elogio particolare a sensi e barella che fino a 4 mesi fa giocavano per non retrocedere.. soprattutto un grande elogio a Conte che in 3 mesi di lavoro ha fatto crescere in maniera esponenziale la squadra..si può ancora passare ..ora testa alla giuve..

  9. Alessandro // 3 ottobre 2019 a 05:34 // Rispondi

    Assolutamente d’accordo: qualificazione aperta, squadra forte e consapevole.

  10. Antonio Rossi // 3 ottobre 2019 a 06:24 // Rispondi

    Ciao Gianluca, la partita e’ stata buona e condizionata dall’episodio del mancato rigore perche’ il pareggio nasce proprio alla fine della medesima azione. Un’interruzione per un var per verificare se anche non avesse portato al rigore avrebbe impedito il goal. Poi non capisco perché a 4 minuti dalla fine Asamoah non ha preso per la maglia Messi a centrocampo. Prendeva il giallo e vietava la rete. Eppure dovrebbe essere tra i più’ esperti!!

  11. Orgoglioso di questa squadra e del ns Mr. Nonostante un arbitraggio con parecchi errori anzi troppi si vede il percorso di crescita. Ora arriva il bello: non mollare e confermarsi in ogni partita con ogni avversario. Ieri i migliori sono stati i 2 giovani Barella e Sensi mentre hanno steccato Godin e Asamhoa. Abbiamo vissuto x anni a partite scialbe, ieri finalmente si è visto una squadra viva. Confermiamoci domenica puntando alla vittoria!

  12. Ciao gianluca, ieri sera ho visto una grande squadra, che ha messo in serissima difficoltà il grande Barcellona. Questo arbitraggio è stato pessimo e senza questo il Barcellona non avrebbe mai vinto siamo stati derubati. E Conte ha ragione quando dice che dobbiamo essere delusi e arrabbiati, ho visto una grande inter. Ciao

  13. Condivido tutto quanto hai detto ma rimane ancora quella zona d’ombra tra la partita del Camp Nou e quella contro i cechi, perchè la prestazione contro la squadra di blasone (magari non sempre con la qualità e la concentrazione di ieri sera) più o meno la si cavava fuori anche negli anni scorsi. I cechi ieri sera sono tornati al loro posto ed il nostro girone ricorda abbastanza quello in cui eravamo lo scorso anno: speriamo finisca diversamente. Comunque è evidente che si sta crescendo in fretta

  14. I perdenti trovano alibi I vincenti soluzioni: carissimo GLR non pensi che con un Cuadrado al posto di Candreva avremmo espugnato il Camp Nou?
    Comunque grandissima Inter mister Conte quest’anno ci farà divertire parecchio!!!

  15. Guido dalla Croazia // 3 ottobre 2019 a 08:04 // Rispondi

    Peccato… Un primo tempo da Inter, anzi da grande Inter, un secondo tempo da Dinamo Zagabria, a mettere l’autobus davanti alla porta come la Dinamo a Manchester senza quasi mettere il naso al di là della metà campo. Era prevedibile, con tutte quelle occasioni sbagliate, che si venisse puniti, tuttavia, dopo questa partita guardo al futuro con maggiore ottimismo. Una nota per Sanchez: farsi ammonire dalla seconda fila della panchina è da irresponsabili! Che metta la testa a posto in fretta…

  16. Ottimo test in vista della partita di domenica. Anche in prospettiva arbitraggio.

  17. Meglio non illudersi, ma sognare … si può ancora. La squadra dimostra di essere viva ed i giochi non sono finiti.

  18. “Le partite con Barcellona e Juventus ci diranno chi siamo”.
    Ieri sera ho visto l’Inter forzare la giocata da dietro partendo dalla rimessa dal fondo e arrivare in area di rigore del Barcellona più volte, passando per 4 uomini a non più di due tocchi.
    Anche lo scorso anno partivamo da dietro a Barcellona, ma ci si arenava subito.
    Amo questo tipo di gioco più del gioco del barca.
    La qualificazione è fattibile.
    Non si ritiene mai opportuno fischiare contro il barca al Camp Nou, non è giusto.
    Ciao

  19. Francesco dal Cilento // 3 ottobre 2019 a 08:29 // Rispondi

    GL, se devo guardare alla sola partita ovviamente sono deluso. Ma nell’ottica del lungo periodo no! Onestamente pensavo che l’apprendistato sarebbe stato leggermente più lungo. Considerando l’età media dei nuovi (sensi, barella, lautaro, lukaku) questa squadra può solo crescere. E chi se ne frega se l’arbitro non ha fischiato il rigore. Colpa nostra e dell’inesperienza a certi livelli. A quel punto la partita doveva essere già incanalata sullo 0-2. Questa è una sconfitta che ci farà bene

  20. Ciao GLR, per prima cosa, ottimo il messaggio di Conte che non si è gongolato con i complimenti degli addetti ai lavori, per passare un messaggio importante alla squadra. Per quanto riguarda la prestazione, non ricordo a memoria un inter così fluida e pericolosa su un campo del genere, forse solo a Londra nell’anno di grazia (col Barca nel girone anche quell’anno non abbiamo tirato in porta una volta…). Su due partite più delicate delle altre (derby in quanto derby), han risposto presente! bene

  21. Concordo in pieno con il tuo post! Sconfitta, in parte ingiusta, che in ogni caso permette ai giocatori di credere ancor di piú nel progetto Conte.
    Barella e Sensi giá a principio del secondo tempo avevano macinato qualcosa come 10Km ciascuno. Spero che Suning comprenda che gli sforzi per arrivare a competere veramente per la Champions passino per avere dei ricambi di valore a centrocampo. Vecino, Gagliardini e Borja sono improponibili a questi livelli. In ogni caso anch’io sono ottimista.

  22. Diego Raimondi // 3 ottobre 2019 a 09:37 // Rispondi

    Primo big match della stagione 1) Lukaku (gioc + pagato della storia dell’ Inter) non c’è Scelta tecnica x preservarlo per la Juve? Precauzione di natura fisica ? Cmq non molto bello (Messi nel Barca ha giocato..)
    2) MVP Stefano Sensi 12! Vero giocatore di football!
    3) Lautaro chi è? Il venezia arruffone e casinista del Campionato o quello magnificato dell’Albiceleste ?
    4) la vedova Icardi! Maurito ha portato 3 punti al PSG (rete alla Gabigol di Bologna ah,ah,ah) meditate gente, meditate..

  23. Claudio Fusco // 3 ottobre 2019 a 09:37 // Rispondi

    Ciao Gian Luca. Concordo sul discorso fatto riguardo al percorso di crescita. Venendo agli episodi tecnici che hanno deciso la gara, ti invito a riguardare la non chiusura di Sensi su Vidal in occasione del gol del pareggio blaugrana. Le grandi sfide si vincono curando i dettagli: e secondo me é abbastanza grave passeggiare nella propria area, con il Barcellona che ti palleggia in faccia, anziché chiudere gli spazi aggredendo gli avversari. Credo che quell’errore non sia piaciuto al Mister.

  24. Inter stratosferica!!! Pur senza il Carro Armato Tiger,per la prima volta NON ha subito il gioco del Barça,anche dopo il gol e pur con una formazione più coperta,la squadra non ha per nulla “sbragato”, anzi,in un paio di occasioni poteva far male ancora,incredibile l’occasione capitata a Dambrosio su rimessa laterale!! Il Barca per la prima volta ha vinto con due giocate e non col suo gioco annichilente.Perchè saremmo già eliminati?? Che i sapientoni attendano la sanzione matematica….

  25. Fabio Primo // 3 ottobre 2019 a 10:24 // Rispondi

    Siamo in crescita, sono d’accordo. Ma devono giocare sempre questi: i 3 leoni in difesa e i 3 a centrocampo di ieri sera. Se entrassero le seconde linee si innesta subito la decrescita… infelice, ovviamente !

  26. Andrea Ibiza // 3 ottobre 2019 a 10:45 // Rispondi

    Perderé così brucia eccome, soprattutto se sei in tribuna da solo contro tutti. Ti garantisco che gli indipendentisti catalani ieri sera hanno visto i sorci verdi per 70 minuti. Per la prima volta ho respirato odore di paura al Camp Nou. Brozovic, Barella, Sensi hanno rispolverato giocate alla Xavi e Iniesta, coppietta che da queste parti ha vinto qualcosina e che per me non ha eguali nella storia. Poi gli ultimi due fuoriclasse che gli sono rimasti, dormienti per un’ora, hanno deciso di svegliarsi e tanto è bastato. Se tutti giocano a calcio, Messi fa un altro sport, è un alieno. Arbitraggio comico ma in certi stadi fa parte della cornice. Ad ogni modo se si continua su questa strada, con tanta pazienza e soprattutto costanza e concentrazione, la probabilità di arrivare lontano c’è.

  27. Complimenti per la prestazione. Da tifoso milanista sono rimasto sbigottito per il metro arbitrale: lo stesso tipo di contatto veniva valutato diversamente a seconda del colore maglia (per sdrammatizzare si potrebbe dire che almeno è stato un buon allenamento per domenica). Sulla partita. E’ stato confermato l’unico dubbio che avevo sulla campagna acquisti: in alcune fasi di certe partite manca un vice Lukaku. Un’altra pecca, come gia’ nel derby, nel 1 tempo è mancata cattiveria sotto porta.

  28. Buongiorno, tutto vero, anche a me è capitato di andare a letto contento, nonostante il risultato.
    Ma della primavera che ha asfaltato 3 a 0, senza Esposito, la grande cantera del Barcellona, non ne parliamo?
    Di questo Gaetano Oristanio cosa vogliamo dire? :)
    Grazie per lo spazio.

    • Gol fantastico, ma sono molto più concentrato sulla prima squadra. Se sono davvero bravi ci arriveranno anche loro, i nostri ragazzi
      GLR

    • Grandissimo gol Ma che sto concentrato più sulla prima squadra se poi i nostri ragazzi sono così bravi in prima squadra ci arriveranno
      GLR

  29. Sottoscrivo il tuo commento ma anche quello che ha detto Conte sull’arbitro. Va bene che si giocava nel tempio del barcellona ma non comprendo come l’arbitro non sia stato chiamato ad andare a vedere l’immagine al VAR sul rigore negato, così come due punizioni non accordate al limite dell’area. Gran peccato !!!!
    Speriamo di replicare domenica sera la partita di ieri sarei molto contento . Forza INTER !

  30. Una sconfitta che non ha poi fatto così male , perché ho visto una bellissima Inter che senza paura ha affrontato un grandissimo Barcellona e che ha saputo metterlo anche in difficoltà. Possiamo ancora qualificarci. Adesso testa alla Juve e se giochiamo così sarà una bella partita.

  31. Diego Raimondi // 3 ottobre 2019 a 11:50 // Rispondi

    P.S. Presi 2 gol da uno che si chiama Luis Suarez, noi che avevamo quello vero Luis Suarez Miramontes,il mitico ‘Luisito’, 84 anni, avercelo oggi a centrocampo…

  32. claudio-emme // 3 ottobre 2019 a 11:53 // Rispondi

    Tanto rammarico!
    Ma a mente fredda viene da chiedersi cosa sarebbe successo con un attaccante di peso come lukaku davanti alla porta.
    Poi abbiamo alleggerito ulteriormente il reparto avanzato togliendo sanchez.
    In ultima istanza non siamo stati in grado di contrastare i cambi.
    Accontentiamoci di prendercela con l’arbitro
    Che ha la sua parte di colpe.
    AmalaSempre!

  33. Raffaele B. // 3 ottobre 2019 a 12:13 // Rispondi

    Arbitraggio scandalosamente casalingo. Per il resto complimenti all’Inter e niente disfattismi.

  34. Ciao GLR, ottima la prestazione peccato per 0 punti portati a casa. La differenza tra Inter e le altre grandi è costituita anche dalla rosa, i cambi di una e delle altre non sono nemmeno paragonabili, al di là del fattore Spagna dove gli arbitri incappano sempre in qualche errore di troppo

  35. Stefano B. // 3 ottobre 2019 a 12:52 // Rispondi

    Personalmente ho più l’amaro in bocca che la soddisfazione per aver tenuto testa ad un Barcellona che ha avuto si più possesso palla di noi, ma meno occasioni e conclusioni a rete. Handanovic è stato quasi inoperoso e si è dovuto piegare solo alle due fantastiche perle di un centravanti che reputo attualmente il più forte al mondo.
    Per ora questa è la differenza tra la nostra buona squadra e l’elite del calcio europeo: la capacità di essere cinici e spietati con i fuoriclasse a disposizione.

  36. Condivido in pieno le tue parole, ieri sera per un’ora il Barcellona era quello con la maglia verde. Peccato per il risultato ma grande prestazione dei ragazzi. Non voglio parlare della squadra arbitrale (var compreso) unico neo in una grande partita la dimenticanza di Suarez nei due gol. Ora speriamo in un grande risultato per domenica. Forza INTER sempre

  37. Grande prima ora. Grandissimo Barella, ottimo Toro, e Sanchez tanta roba. Impressionante la mentalità. Perdere con chi è più forte è normale (e vale anche per la prossima), ma c’è modo e modo di perdere. Giocando così possiamo raggiungere i 3 obiettivi fondamentali di stagione:
    – qualificazione Champions senza patemi
    – una buona EL (non credo al miracolo nel girone, ma concordo che così giocando sarebbe possibile)
    – rodaggio dei giovani a questi livelli

  38. Il risultato è “volatile”, vincere è sempre bello ma se si vuole qualcosa di meno effimero bisogna SEMPRE osservare quello che si fa sul campo. Per questo sono molto soddisfatto, l Inter è una squadra che cresce, che ha un suo gioco e indipendentemente dal risultato di domenica sono convinto che se giocherà con la personalità mostrata a Barcellona avremo altre soddisfazioni. Amala…

  39. Ciao Glr, ottima sensazione della partita di ieri, rimane l’amaro in bocca per il risultato ma credo che la squadra sia giovane e in crescita e perdere come è successo ieri, come dici tu sia un ulteriore passo in avanti e non indietro. Non dico nulla sull’arbitraggio, noi non siamo quelli dei bidoni di spazzatura…., l’unica cosa che spero è che il progetto Conte vada avanti, e credo che nei prossimi anni ci toglieremo grandi soddisfazioni. Forza Inter!

  40. Giocarsela alla pari, con personalità e senza affanni per gran parte del match, contro un top team e tornare a casa con un pugno di mosche in mano. Purtroppo è la realtà quando affronti squadre che anche se non al massimo hanno il vantaggio di annoverare quei 2-3 campioni che sanno rompere gli equilibri.
    I nostri sono stati tutti molto bravi, concentrati, ma sono bastate due magie dei loro fuoriclasse per vanificare un risultato che appare ingiusto.
    Ora riscattiamoci subito contro un’altra big.

  41. con un arbitro imparziale forse avremo vinto, rimane la sensazione netta di essere sulla strada buona e soprattutto di avere nuove certezze come Barella e Sensi, che ad ora sembrano giocatori di altra e alta categoria. Il giorno che abbiamo ingaggiato Marotta deve essere ricordato come il giorno della rinascita post triplete, benedetta la decisione di prendere CONTE e di fare piazza pulita di finti capitani e pseudo campioni.

  42. Giusto, siamo l’Inter e per un’ora ieri sera siamo stati anche il Barcellona.
    Claudio – Parma

  43. Sconfitta prevista ma che non cambierà il destino dell’Inter in Champions.
    Ciò detto, si può pensare solo con le parole cioè con immagini. Per questo le parole dominano il mondo e le idee appartengono, nella loro azione diretta, alle parole, cosicchè domenica vinciamo noi come nel lontano 2010!
    viva l’Inter sempre

  44. Purtroppo la differenza non l’hanno fatta Messi e Suarez (sic!) ma la panchina: loro Vidal, noi Gagliardini… Si sapeva che uno dei problemi dell’Inter è la panchina corta, e purtroppo è la stessa cosa nei confronti della Juve

  45. Stiamo crescendo. Ci vuole pazienza. Rispetto gli altri anni perdere così non da fastidio perché sai che dietro c’e un progetto in crescita ed i giocatori danno l’anima e seguono le linee guida insegnate. Se dovessi trovare un neo nella prestazione di ieri è stato il cambio del gaglia… abbiamo perso in palleggio ma è anche vero stavamo subendo… purtroppo… che ne pensi? Non avresti messo B.Valero anche se ad oggi non ha ancora fatto un minuto? Era un azzardo? Che ne pensi?

  46. Riassumerei la bella e coraggiosa sfida di stasera con uno slogan che secondo me ben si addice all’ Inter prove tecniche di grande squadra. Sicuramente manca qualcosa ma l’ Inter è sulla buona strada per tornare grande protagonista. Con qualche ulteriore puntello questa squadra diventerà fortissima.

  47. Di positivo c’è tutto quanto detto sopra: centrocampo di livello europeo e pure giovane, i due piccoletti in attacco hanno dato una grande prova, squadra compattissima e con personalità incredibile.Forse siamo pure più avanti rispetto alle aspettative:liberarci dei tre più forti(e di problematica gestione)ha impattatato alla grande sullo spirito di squadra ma ci ha accorciato La rosa; a Dembele e Vidal noi potevamo opporre Gaglia ed il pur ottimo poli poli.Ma step by step arriveremo anche noi…

  48. Una cosa che nessuno mi pare abbia detto è che i due gol del barca, il primo soprattutto, erano evitabilissimi con un posizionamento e una marcatura più attente della difesa, quello che sulla carta è il nostro punto di forza. Peccato, l’impresa si poteva fare con un po’ di precisione in più

  49. 8 anni che non vedevo una tale autorita’, idee chiare e nessuna paura. diciamo anche che forse il barca non si aspettava un atteggiamento simile.
    stupisce vedere come in meno di 3 mesi si possa dare identita’ precisa di gioco; ci sono state 2-3 azioni da manuale del calcio

  50. Grande Inter! Una delle partite più belle ed emozionanti degli ultimi anni. Bravi.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili