21C: Torino-Inter 1-0

MARCATORI: 35′ pt Izzo
TORINO (3-4-1-2)
: Sirigu; Izzo, N’Koulou, Djidji; De Silvestri, Ansaldi (36′ st Berenguer), Rincòn, Lukic (33′ st Baselli), Aina; Zaza (44′ st Falque), Belotti. A disposizione: Millico, Bremer, Parigini, Edera, Moretti, Ichazo, Lyanco, Rosati. Allenatore: Mazzarri
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Miranda (9′ st Nainggolan); D’Ambrosio, Vecino (38′ st Candreva), Brozovic, Dalbert; Joao Mario (26′ st Politano); Icardi, Martinez. A disposizione: Padelli, Perisic, Salcedo, Ranocchia, Borja Valero, Gagliardini. Allenatore: Spalletti
ARBITRO: Maresca di Napoli
NOTE: Espuslo Politano al 41′ st per proteste. Ammoniti: Belotti, Aina, Zaza (T), de Vrij, Dalbert, D’Ambrosio (I). Recupero: 3′ e 5′. Calci d’angolo: 7-5 per l’Inter

123 Commenti su 21C: Torino-Inter 1-0

  1. Sottoscrivo!
    Hanno voluto Lautaro i tifosi e su è visto…!
    Marotta da come parla e vede avrà capito che il problema dal 2012 è la mancanza di professionisti veri in campo e fuori.
    Un po’ di repulisti ora mi guasta tanto all C.League non credo più di tanto con loro signorini.

  2. Mi scusi signor Rossi. Vorrei sapere da lei se è ancora convinto che l’Inter possa vincere un trofeo quest’anno alla luce delle ultime partite e della rosa?
    Un’altra cosa: queste concause non dovrebbero indurre la società ad intervenire in maniera pesante spronando sia i giocatori che l’allenatore?
    Grazie in anticipo

    • Mi ha mai sentito dire che l’Inter può vincere un Trofeo? Probabilmente si confonde con qualcun altro. E non parlo solo di quest’anno ma anche dei prossimi.
      GLR

      • Visto che lei partecipa ai consigli di amministrazione vorrei sapere se la dirigenza attuale ha intenzione seriamente (non facendo proclami e basta) di risollevare le sorti dell’Inter oppure l’abisso nei confronti della Juve è destinato a rimanere tale per i prossimi dieci, quindici anni?

        • Non facciamo confusione…io non sono un azionista dell’Inter e non partecipo ai CdA o alle Assemblee dei Soci. Da giornalista e con altri colleghi io vengo ammesso alla fase di Comunicazioni Pubbliche che un’azienda fa, per esempio dopo l’approvazione del bilancio annuale e quindi non ho idea cosa si dicano tra loro…So cosa dicono a noi: in tre anni ‘schiacceremo tutti’, ‘inter is coming’ ecc. ecc. Vedremo. Certamente non mi fermo ai proclami nella mia analisi
          GLR

  3. Figuraccia dell’Inter, che anche a Torino ha giocato con poca voglia e derminazione. La societa’ faccia quadrato attorno all’allenatore e metta in riga chi non rispetta le regole, prima che sia troppo tardi. A giugno, poi, piazza pulita dei cacciatori di contratti milionari, a favore di giocatori altamente professionali, innamorati del proprio lavoro.

  4. Mi aspettavo questa prestazione indegna arrivata al termine di settimane in cui è uscita una quantità di merda spaventosa. Gli strilli social di Icardi&Wanda, Nainggolan e la sua professionalità, Miranda che vuole scappare ma nessuno lo prende, Perisic che si ammutina, e forse pure Candreva.
    Si aggiunga che Dalbert fa schifo, Joao Mario una ballerina.
    Doveva essere una stagione di consoldiamento e crescita, ci tocca tornare a pregare per un cazzo di 4posto

  5. Pasquale Somenzi // 27 gennaio 2019 a 21:08 // Rispondi

    Noto qualcosa di ripetitivo con lo scorso campionato:
    dopo la prima partita di dicembre (Inter-Chievo 5-0 del 3 dicembre) l’Inter segnò solo 4 reti nelle seguenti 7 partite di campionato.
    Quest’anno dopo la prima partita di dicembre (Roma-Inter 2-2 del 2 dicembre) ha nuovamente segnato solo 4 reti nelle seguenti 7 giornate di campionato. Con Spalletti 5 sconfitte in trasferte di campionato per 1-0, di cui 2 col Sassuolo e 2 col Torino. Numeri paradossalmente positivi invece se facciamo il confronto con 4 campionati fa, infatti nel 2014/15 l’ultima di andata e le prime 2 di ritorno furono quasi le stesse partite con gli stessi avversari, ossia Empoli-Inter 0-0, Inter-Torino 0-1 e Sassuolo-Inter 3-1. Quindi stavolta l’Inter ha fatto 4 punti mentre 4 campionati fa solo 1. Da quando il campionato è tornato a 20 squadre l’Inter ci aveva abituato che quando raggiungeva quota 39 punti in classifica passava subito a 42, invece dopo la stagione record del 2007/08 in cui raggiunse 40 punti dopo sole 16 giornate, nei campionati seguenti, quando ha raggiunto quota 40 non ha mai vinto la partita seguente e quindi ce lo ha confermato oggi.
    Una nota di carattere generale: se guardiamo i numeri della Juventus in questi ultimi anni, soprattutto l’elevato numero di partite vinte, nel complesso comunque l ‘Inter nella stagione 2006/07 riuscì a fare meglio, infatti la Juventus ha ottenuto come miglior risultato 18 vittorie in 19 partite ufficiali, mentre l’Inter 2006/07 riuscì a vincerne 21 su 22. Se poi allarghiamo il numero di ricerca, l’Inter 2006/07 riuscì a vincere 23 partite ufficiali su 25 mentre la Juventus ha ottenuto come miglior risultato 21 su 25.
    Pasquale.

  6. Ciao Gianluca! Puntuale come le tasse, dopo Natale, arriva il momento più difficile per noi INTERISTI! Chissà perché!? Tanti giocatori che chiedono (soldi) e tanti che pretendono di giocare, peccato che nessuno di loro, in momenti come questi tiri fuori le palle! Ci manca tanta MATURITÀ, VOGLIA E ONORE PER LA MAGLIA! Sarà il caso che Luciano prenda a calci nel c..o un po’ di gente nello spogliatoio!! Forza Inter

  7. Buonasera, ti seguo sempre e spesso sono d’accordo con quello che dici, ma questa volta penso proprio che Spalletti non sia un grande allenatore e lo ha dimostrato anche a Roma che le sue squadre non hanno mai grinta e sopratutto non riesce mai a cambiare la squadra in corso se le cose vanno male. Mi sembra una mummia in panchina e i risultati sono che i calciatori passeggiano in campo.

  8. E chi dovrebbe vigilare sulla mancanza di professionalità dei propri dipendenti? Chi ha comprato dei giocatori incapaci buttando milioni di euro? Per quanto riguarda Icardi mi pare evidente che non esista nessun club disposto a prenderlo. La società è la maggior responsabile di questa situazione, basta vedere che ora arriva il 150esimo esterno e l’unico buono che dovevi far di tutto per tenere non lo hai tenuto, spendendo il budget che avevi per portarti a casa un giocatore bollito.

  9. L’ ultima speranza è in Marotta. Spero che ci faccia diventare una società seria di alto livello

  10. stante quello che scrivi, spalletti che può e soprattutto che deve fare?

  11. Caro Gianluca.
    Sono d’accordo con Te, ma temo che il pelato in panchina non abbia più la squadra in mano.
    A questo punto piuttosto che far giocare quella “pippa” di Joao Mario, vado su Gagliardini, sperando che Naingollan recuperi un minimo di forma…
    Non la vedo benissimo anche se siamo sempre a + 5 sulla quarta…
    MRC

  12. Un ammasso deforme di quadrupedi invertebrati che ormai ha intristito un allenatore che si ritrova con la grana Perisic senza una soluzione a portata di mano. Non c’è un cane che suoni l’allarme rosso e queste signorine continuano a sfoderar prestazioni da Promozione, ed è li che finiranno sti invertebrati!!!! La stagione è ancora lunga e sono perfettamente in tempo a vanificare l’unico obiettivo a cui possono ambire, Coppa Italia ed Europa League manco li considero visti i prodromi…

  13. Discreta dose di sfiga (dettaglio, ma va ricordato).
    Spalletti non poteva fare molto altro con questi uomini. Lautaro sa giocare a calcio. Miranda, Dalbert e Vecino no. Politano si dimostra un giocatore di 2a fascia, e non per l’espulsione: affascina i tifosi con gli strappi ma non è mai decisivo quando conta.
    Senza Perisic non siamo da 4° posto. Urge qualità. Tanta, tipo un Rafinha 2, ma il mercato finisce a giorni e non mi sembra ci siano in giro occasioni. E’ davvero il momento più duro.

  14. caro Gianluca dissi che era difficile questa partita e così è stato. E’ una vergogna totale sia giocatori e sia il Mr che in 2 anni non ha dato un gioco e neppure si intravede. A me spiace perchè il progetto Spalletti non si vede: la sensazione è che i giocatori non lo seguono o magari non gli piace il modulo. Mi meraviglio che rimanga terza nonostante non riesce da tempo a fare 5 vittorie di fila e queste ultime partite potevano essere alla portata ma come all’andata ha solo subito. Delusione

  15. Rimango convinto che l allenatore debba avere almeno 3 anni di tempo e quindi Spalletti fino a fine stagione è il minimo, poi si vedrà però le responsabilità di chi mandare in campo e come sono sue anche quest anno come l anno scorso arriviamo in questo periodo in maniera inaccettabile.Imbarazzante come la società stia gestendo le situazioni Icardi, Najigolan e Perisic per non parlare del mercato, la speranza è che gli altri continuino a fare peggio di noi ma che squallore!!!

  16. Ciao Gianluca, tutto vero quello che dici, ormai l’armata è allo sbando più completo, come da costante spallettiana in questo periodo. Come negli eserciti, so che sei esperto in materia, a volte è inevitabile sostituire il generale al comando se non altro per dare una scossa e riprendere in mano la situazione. A mio avviso appare evidente che ormai la truppa non risponde più al comandante, per altro immalinconito e senza più mordente

    • Già,,si vede proprio che tu invece nell’Esercito non ci sei proprio stato…Cambiamo pure il Comandante come ogni due anni ma con gli stessi soldati svogliati e impuniti la guerra la perdi sempre. Credete ancora alle scosse come negli anni ’90…qui l’unica scossa dev’essere sul conto in banca dei calciatori ma è ormai impossibile farlo,… mi dicono…Impossibile in Inter e Milan sia chiaro, altrove qualche volta lo fanno…
      GLR

  17. Caro Gianluca salvaci dall’ondata di “via Spalletti” che in questi giorni rischia di seppellirci tutti. Praticamente la colpa è di ogni allenatore che abbiamo dal 2010? E cambiando spalletti (che da allora è il migliore visti i piazzamenti) anziché terzi cosa saremmo? A lottare con la Juve, davanti al Napoli? Suvvia….

    • Ma figurati.. i dementoni che anche in una serata come questa pensano sia colpa dell’allenatore scrivono tutte le settimane, ma ne pubblico due o tre e cestino il pecorume vari senza neanche più leggerlo…oggi gli ha fatto giocare proprio la formazione che volevano loro…eppure…voglio pensare che Marotta inauguri presto la dittatura calcistica in società a cui anelo da anni… quanto all’allenatore scelgano pure chi vogliono ma se non cambiano i calciatori e tu continui con calibri come D’Ambrosio, uno a caso, e altri con Cancelo, non vinci più.
      Poi il popolino è talmente ignorante che gli si racconta pure che Cancelo non poteva restare perché il Valencia pretendeva il pagamento cash in un’unica soluzione. Infatti la Juve lo paga in tre anni. Non era più onesto dire semplicemente che Cancelo voleva andare alla Juve?
      GLR

  18. La scorsa settimana parlavi di scarsa professionalità di higuain e il ninja.Io resto basito dal fatto che un calciatore che chiede (legittimamente)la cessione e se non viene accontentato si rifiuta di scendere in campo,perché questa è la verità (vedi Allan). per non parlare delle bizze di chi citavi tu..qui marmotta deve dimostrare ciò che ha imparato a Torino…raddrizzati questi aspetti,poi parliamo di campo, calcio giocato,442,433,551,1234 etc..cresci prima come società…

  19. Purtroppo sottoscrivo tutto quanto. Infatti le partite si possono anche perdere…. ma credo sia sempre importante COME si perdono. Le ultime due sono state deludenti proprio perché molto giocatori non fanno il loro lavoro. Indegni. Disperante… speriamo che Marotta riesca a fare quadrato attorno a sé, perché rischiamo la stessa fase involutiva post natalizia vista già con le formazioni a disposizione prima di Mancini e poi di Spalletti lo scorso anno!

  20. Condivido il 4 punto ed il 5.
    Ma è anche ora che oltre ai giocatori svogliati etc si dia (e si prenda!) qualche responsabilità l’allenatore! E diamine! Se non sai “tenere” una squadra… Dimostri un limite. E va detto. Se a questo aggiungi gente scarsa,o distratta o incapace (tutto vero sia chiaro) lo SCEMPIO è servito! C’è da pregare che chi è dietro vada ancora più piano. E che noi si arrivi in qualche modo in Champions a fine stagione. Questa è stata tra le peggiori partite nostre. Nauseanti.

  21. Matteo Rivoli // 27 gennaio 2019 a 22:35 // Rispondi

    Abbiamo fatto talmente schifo che abbiamo meritato di perdere contro una squadra che non meritava di vincere. A noi ci sta andando bene grazie al fatto che i nostri competitor fanno più schifo di noi

  22. Causa brutto tempo sono rimasto in casa a vedere varie partite. Una sola mi ha fatto venire la nausea: quella dell’Inter. Sarà colpa dei giocatori, sarà colpa di Spalletti ma l’unica partita col senso di caos, disorganizzazione e mancanza di impegno è stata quella dell’Inter. E’ colpa dei giocatori? Va bene comunque o è colpa di chi non riesce a gestirli? Strampalati in campo e incapaci di creare un gioco decente? Ai posteri l’ardua sentenza ma la nausea resta. Inc..zzatissimo ..che pena..

  23. Squadra scialava e indecorosa
    Ho però una domanda che mi auguro verrà pubblicata
    Ma perché a quattro giorni dalla fine del quasi inutile mercato invernale Marotta esce allo scoperto e rende nota la volontà di Perisic a cambiare aria ?
    Non poteva essere gestita diversamente (non so in quale modo visto che no frequento durante la settimana Appiano
    Grazie

    • Evidentemente no. >Ricorda la vicenda Higuain, ma lui il Chelsea come appoggio l’ha trovato. Vediamo quale appoggio ha Perisic.
      GLR

  24. Si vero i giocatori hanno le loro colpe. Credo anche che come a inizio campionato con la sosta sia sia fatto un richiamo atletico e ora siamo un po pesanti ma penso anche che un allenatore che in 4 partite con sassuolo e torino fa 2 punti non possa essere quello che ci porta lontano. Su Lautaro rischiamo di fare la solita cosa che abbiamo fatto con Coutinho. Non farlo giocare e quando gioca dire che non è ancora pronto. Dybala da noi sarebbe ancora in panca forse, soprattutto con Spalletti.

  25. quindi, tenendo il boss, altro ricambio di 6-7 undicesimi?

    • Ma no, per carità. A fine stagione via subito l’allenatore e teniamo gran parte di questi…così vi illudete per l’ennesimo anno…i più bimbi di voi hanno bisogno di nuove favole da sentirsi raccontare dove c’è sempre lo stesso cattivo, l’allenatore. Succederà anche col prossimo, chiunque sia, ma almeno per qualche mese vi anestetizzano.
      GLR

  26. condividendo l’incapacità e il menefreghismo di qualche giocatore non riesco a non vedere anche le colpe di spalletti, gioco monotono e assolutamente poca garra (e non è la prima partita), sassuolo e torino 4 partite 2 punti,sono convintissimo che con un allenatore come conte e simeone anche con questa squadra 10 punti in più li avremmo avuti. Se andiamo fuori con la lazio in coppa secondo te è ancora difendibile spalletti

  27. Concordo Gianluca ma 1°causa hai messo “relax da III posto”e su questo il mister deve vigilare di più e non permetterlo! Lo vedo un po’ disorientato, con questi che pensano a tutto tranne che al campo lui e la società devono saper tenere alte motivazione e attaccamento. Marotta lo ha detto nel prepartita..

  28. Ponente nerazzurro // 27 gennaio 2019 a 23:22 // Rispondi

    E’ ufficialmente iniziato, come ogni anno, il Grande Letargo invernale. Arrivederci a primavera quando, come insegnano i vecchi documentari Disney, si sciolgono le nevi e la vita riprende il suo corso nella foresta.

  29. D’accordissimo, la piazza pulita la dobbiamo fare con i giocatori, non degni di portare nemmeno la tuta.

  30. Concordo ci siano tutti questi problemi ma alla fine temo che la radice di tutti i mali stia sempre ai vertice: manca l’occhio del padrone, in Italia forse non siamo ancora pronti per proprietà manageriali ma troppo fredde e distanti; giocatori con la mentalità da infanti devono sentire il fiato sul collo del padrone, alla De Laurentiis o Lotito.Altrimenti il virus del menefreghismo si espande con effetto domino.Speriamo basti Marotta per invertire questa attitudine.
    Un “tifoide” abbattuto:)

  31. Claudio Fusco // 28 gennaio 2019 a 00:05 // Rispondi

    Relax, menefreghismo, scarsa professionalità… Io mi permetto di non essere d’accordo. Quest’anno le ho viste quasi tutte allo stadio, compresa la trasferta a Torino.
    Io l’unica cosa che continuo a vedere è una qualità tecnica media di una mediocrità imbarazzante. E se oltre a non saper fare due passaggi di fila, non vinci un duello in velocità nemmeno per sbaglio..

  32. Sapete per quale motivo ogni Gennaio buttiamo un sacco di punti ..con Mancini o Spalletti che sia.. ?! Perché a Gennaio emergono come dappertutto problemi di mercato, adeguamenti e scadenze di contratto. Quando una società è in grado di gestire queste situazioni col minor danno possibile.. Ecco che la società e la squadra sono una grande squadra. Su questo bisogna lavorare.. non sulle 2 punte o cavolate simili

  33. Perché sempre così? Perché solo da noi nn hanno voglia non hanno stimoli e pensano solo ai fatti loro? Ma perché nn pensano s meritarsi quello stipendio che noi comuni mortali manco dopo 100 vite riusciremmo a percepire? L’inter Ai veri interisti che vogliono questa maglia via tutti sti mercenari balordi. Perché si sciolgono come neve al sole? Spalletti nn mi piace ma sfido chiunque a far bene con questa gentaglia. Vergogna!!!

  34. Caro Gian Luca,
    credo che la strada per crescere e tornare ad essere una grande squadra debba passare necessariamente dalla pulizia. Via chi non ha voglia di lottare per questa maglia ed onorarne i colori e la gloria. Perisic, Nainggolan, Miranda e quanti non hanno gli stimoli giusti per stare qua vengano ceduti subito a gennaio, in questo credo che il Milan abbia fatto benissimo a liberarsi della zavorra di Higuain. Oggi per diventare piu forti non dobbiamo comprare nessuno, ma vendere qualcuno

  35. Caro Gian Luca, concordo al 100% che non sia pensabile costruire un progetto senza una continuità tecnica minima di 3 anni, faccio quindi parte del partito-Spalletti. Oggi il centrocampo dell’Inter era costituito da:Dalbert, Joao Mario e D’Ambrosio. Per diverse ragioni, niente Keita, Nainggolan, Perisic, Politano…Non pensi che fosse quasi scontata una partita per lo meno fragile dell’Inter? Siamo ancora immaturi: vincenti contro Napoli, Lazio, Milan ma perdenti con il Torino. Non una gran novità

  36. L’altro giorno ho chiesto dove fosse la sede dell’Inter e mi han detto via Spalletti.
    :-)
    gio

  37. Caro GLR, ma quanto è boriosa questa Inter? Il Presidente fa proclami da Juve, ma non spende, in squadra abbiamo solo divi senza mercato, l’allenatore è un filosofo, lo staff cerca fenomeni a costo 0 ovunque e non si accorge di averli in casa, i tifosi ora vogliono Conte, domani Mou, poi Simeone o Cambiasso, io che scrivo senza sapere… L’unica cosa che funziona è il marketing: gli spot pro abbonamenti sono ottimi, ma poi, sotto il vestito niente!Basterà dare più potere a Marotta e tutti zitti?

    • Spero!
      GLR

      • …tipo la carta bianca data a Lippi a suo tempo? Sarei prudente sulle presunte doti taumaturgiche di Marotta. Saluti, Alessandro

        • Discorso da classico italiano-medio … va bene, allora non facciamo nulla, perché nel millennio scorso con Lippi non funzionò…Peccato che poi Lippi abbia rivinto anche un Mondiale e che la ‘dittatura’ abbia funzionato molto bene dopo anche all’Inter con il primo Mancini e Mourinho, ma l’italiano medio è questo… sempre meglio non fare nulla, venerare i propri beniamini per due partite giocate bene e poi scaricarli dopo due partite giocate male. E appena si propone un’idea diversa, criticarla dal suo osservatorio privilegiato, la poltrona…
          GLR

  38. Più che via Spalletti mi verrebbe da dire “ povero Spalletti!” trovarsi comunque davanti giocatori che di professionalità hanno forse un’unghia e che se sono molto bravi a scazzarsi ti fanno pure cacciare altro che rinnovargli il contratto o accontentarli nelle loro richieste. Ma si sa che il calcio è un mondo parallelo.

  39. ciao gianluca sono d’accordo con la tua analisi. però e anche vero che quando si fanno queste figuracce la colpa è di tutti quindi anche dell allenatore. che senso ha mettere la difesa a 3 con MIRANDA sul centro sinistra?? ha giocato in fase di possesso praticamente da terzino sinistro e naturalmente era sempre in difficolta….perché lasciare in panchina il piu ispirato(POLITANO)? Ripeto non è cambiando l allenatore che risolviamo i problemi ma spalletti sta facendo troppi errori anche lui

    • Nessuno lo nega.. all’Inter rincoglioniscono tutti…E’ solo questione di tempo…indovinate perché?
      GLR

    • ma questa è veramente gente che legge solo il tabellino sul televideo. Politano, per dirne una, non stava bene, aveva avuto un affaticamento in settimana.
      Settimane, mesi a chiedere a gran voce la difesa a 3 e le 2 punte, quando lo fa, perchè costretto, sbaglia ancora e non va più bene.

  40. Guido dalla Croazia // 28 gennaio 2019 a 08:40 // Rispondi

    Ho guardato solo il primo tempo, giusto per vedere l’effetto che faceva la doppia punta… meglio lasciar perdere. Vorrei tuttavia commentare l’esternazione di Marotta. Siccome non è un pirla, lo ha fatto sicuramente per mettere Perišić con le spalle al muro. O trovi qualcuno con i soldini che ti prende, o rimani, e con i fischi e gli insulti che ti prendi dai tifosi giustamente irritati che adesso conoscono le tue reali intenzioni, ti sveglierai una volta per tutte. Sbaglio?

  41. Grande Marotta! Finalmente uno che ci dice la verità, Perisic va accontentato immediatamente:indegno d’indossare i nostri meravigliosi colori!

  42. Altro che ‘Inter Is Coming’ o ‘A Riveder Le Stelle’. Le Stelle le farei vedere a forza di calci in culo a qualche atleta che si allena poco e male, ponendo le proprie scialbe ambizioni dinnanzi al blasone, che per i tifosi è sacro. Il capitano dovrebbe essere Skriniar, che in campo da tutto ed una volta sì e l’altra pure, al cospetto dei microfoni, ribadisce che vuole solo l’Inter. Echeccazzo, basta, dai. Pugno d’acciaio, altro che di ferro.

    • Ma a voi piacciono gli slogan e quindi…poi chi ragiona entra nelle cose, nei bilanci, parla con chi ci lavora dentro…chi sta fuori vive in un mondo suo…
      GLR

  43. Il nostro capitano sgunizaglia ogni anno una soubrette per batter cassa a mezzo stampa, la stella Perisic usa l’inter da 1 anno e 1/2 per preparare le competizioni di suo interesse, il top player Nainggolan mostra le motivazioni di un impegato statale a 3 mesi dalla pensione. Questi sono gli uomini sapientemente individuati dalla “società” come leader del “progetto”, quelli che dovrebbero dare l’esempio. Speriamo Marotta porti un pò di competenza, altrimenti non potrà mai cambiare niente.

  44. Fabio Primo // 28 gennaio 2019 a 08:59 // Rispondi

    Gianluca nella tua disamina hai dimenticato Inter-PSV , avevi la qualificazione Champions in tasca e hai toppato in maniera clamorosa una partita più che abbordabile in casa. Ieri Rincon da solo aveva grinta e determinazione superiore a tutti i centrocampisti dell’Inter messi assieme. Banale dire che Perisic e Candreva andavano ceduti l’estate scorsa. Adesso puoi solo prestarli gratis o giù di lì

    • La mia disamina va un po’ al di là della singola partita alla quale guarda il tifoso…io vado oltre, vado alla struttura societaria…
      GLR

  45. Calafiore salvatore // 28 gennaio 2019 a 08:59 // Rispondi

    Gianluca so che non sarai d accordo. Ci sono delle situazioni che se non vanno estirpate ci porteranno perennemente al nulla. Mi riferisco alla situazione Icardi. Pur ammettendo trattasi di un campione il modo di fare della moglie provoca sconquassi al giocatore e di consegienza alla squadra. Penso con tutto il dispiacere possibile che ci sia vita anche senza Icardi

  46. Vresaliko per Cancelo e il ninja per Rafinha e poi ti chiedi perché facciamo cacare? Non sono interista da 2 giorni trovavo qualcosa di buono anche nell’Inter di Orrico ma questa è di una noia mortale. Siamo inguardabili. P.S. Se l’allenatore conta zero perché lo si paga 3 milioncini? Comodo fare le formazioni ad minkiam… 352 a specchio contro il toro roba da matti!!!

  47. francesco dal cilento // 28 gennaio 2019 a 09:09 // Rispondi

    GL nel mio mondo calcistico ideale, basato sulla “dittatura”, metterei questi finti professionisti su di uno sgabello in tribuna con lo stipendio minimo. Peccato che non potrò mai assistere a questo scenario. Basta conquesta storia del via l’allenatore. Ogni cross di dalbert è una meta, Miranda perennemente tra le braccia di Morfeo, gli altri peggio che andar di notte. E la colpa è di spalletti!?!? Fino a prova contraria mi sembra che stia rispettando l’obiettivo datogli della società

  48. Partita tra inca..ati e ammogliati con qualche pensionato. In 50 anni di calcio 1 sola volta il cambio dell’allenatore ha prodotto risultati e mi riferisco a Invernizzi che subentra a Heriberto Herrera, ma che giocatori c’erano: Facchetti Burgnich Suarez Mazzola Corso… Ecco perché non credo al cambio dell’allenatore ma Spalletti sembra aver perso la bussola, si ritrova un gruppo inaffidabile. L’unica speranza è nell’uomo nuovo, sappia lui mettere in riga tutti. Amala…

  49. Concordo con il fatto che Beppe Marotta debba urgentemente intervenire. Se la società latita, un misterda solo, non è che possa fare molto, al di là di alcune colpe che potrebbe anche avere. Ci mancano i professionisti, ed il mister non è che possa passare il suo tempo a recuperare questo e quello. Siamo l’Inter, non una comunità di recupero.

  50. Massimiliano // 28 gennaio 2019 a 09:18 // Rispondi

    Non deve essere una scusa ma l’Inter sta incontrando squadre che venivano da risultati negativi e giocano inc..avolate, ora tocca a Lazio e Bologna e l’Inter pur non giocando da due partite è ancora a +6 dalla quinta. Bronzo era sull’aereo, Mario aveva già detto addio, Miranda e Perisic vogliono andarsene, il ninja vorrebbe tornare a Roma, procuratori e fidanzate che rompono e nessuno tranne te che da merito a Spalletti perché tiene insieme questa “squadra” e la sta portando in zona CL.

  51. Resto fermamente dell’ idea che i giocatori abbiano raggiunto anzi oltrepassato il limite di difendibilità, ergo non lo sono più. Resto altrettanto convinto che Spalletti è un allenatore per barcamenarsi tra la seconda e la quarta posizione, ma in questo momento è ingiusto addossargli il fardello. Metti Guardiola e il risultato è il medesimo, ne sono convinto. Ah io dico anche che è ora di finirla con i parametri zero, prestiti, scambi, qui a giugno bisogna aprire seriamente il portafogli..

  52. ciao GLR, tralascio la parte mercato (spero finisca presto e basta) ma devo ancora capire perchè quelli che vanno in campo sembra lo facciano più per dovere che altro. pensano di fare un favore a chi li guarda? ma questi cosiddetti professionisti un minimo di amor proprio o del proprio conto in banca non lo hanno? Scusa lo sfogo….

  53. La professionalità secondo me comincia dall’alto e si trasmette sino all’ultimo panchinaro. In questi anni è del tutto mancata e certi elementi hanno trovato terreno fertile, forti anche della ricattabilità dovuta ai prestiti. Marotta mi sembra uno che le idee molto chiare e già lo sta dimostrando rispondendo per le rime alla signora procuratrice (ed al suo assistito che non segna su azione da inizio dicembre, più o meno da quando è riscoppiato il caso) e al signor perisic.

  54. Ragazzi, ho visto nel pomeriggio l’Atalanta contro la Roma. Sotto di tre gol con una voglia di sbranare gli avversari, con passaggi azzeccati a centrocampo e uscite dalla prorpia area sicure. Ho visto poi gli altri nerazzurri, quelli sulla carta piu’ famosi e piu’ forti, uno spettacolo indecente. Eppure Gasperini lo abbiamo avuto anche noi ma, si vede che da noi i giocatori non seguono l’allenatore, diventano scarsi e svogliati. Sarà l’aria o sarà perchè guadagnano troppo e sono viziati?

  55. Purtroppo è arrivato da troppo poco tempo per poter mettere ordine.
    I giocatori lo stanno mettendo alla prova per capire se possono ricominciare a fare quello che vogliono.
    Serve una linea molto rigorosa, senza dittature, dove i ruoli sono ben definiti.

  56. Spalletti forse paga il voler insistere con l’idea di costruire il gioco attraverso il possesso palla, inapplicabile con lo scarso materiale a disposizione a centrocampo, ma non è il responsabile di questa situazione perchè rispetto ai giocatori è di grado superiore nella società e loro devono rispondere a lui.
    Perciò, prima di cambiarlo, bisogna fare piazza pulita di certi “elementi”. Purtroppo la società è arrivata tardi anche stavolta.

  57. ha fatto bene Marotta nel dire a tutti la volontà di Perisic, motivo per cui ora tutti capiamo il suo rendimento da non professionista. Basta dare sempre e solo colpe all’allenatore, questi ragazzotti non sono professionisti seri, non hanno rispetto per tifosi, maglia e soprattutto per la società Inter che li paga profumatamente ogni mese. Cmq siamo da 3° posto e li arriveremo, poi tocca a SUNING, se si vuol vincere occorre investire e tanto, il resto sono solo chiacchiere

  58. Ragionando da tifoso, che però ha visto tutte le partite, io se fossi Luciano manderei affanculo tutti questi viziati adolescenti. Mi dimetto, da persona seria quale sono rinuncio al resto dello stipendio (già fatto alla roma) e poi in conferenza stampa sputtano tutti questi irrisolti con procuratori annessi. Augurando a Marotta buon lavoro, che ne avrà bisogno. Poi Conte. E giù duri. Ritiro fi o a fine campionato. I soldi non li puoi toccare ma 12h al giorno sul pezzo. E si dorme ad Appiano.

  59. Ciao Gianluca, non è incapacità,non menefreghismo e nessuna vergogna.Abbiamo 4 giocatori di alto livello più 1 che gioca ogni tanto ed un presunto crack che passeggia. Normale la classifica attuale come giustamente tu dici. Le grandi d’Europa hanno inserito ogni anno più giocatori da 50 milioni e oltre ed hanno comunque i loro flop. Lì siamo e probabilmente li resteremo a meno che la proprietà non decida diversamente. Ovviamente dubito.Non è vero che a Milano i morón fan l’üga

  60. Concordo con la tua analisi su tutta la linea. In campo vanno sempre e comunque i calciatori che non devono svolgere un compito di fisica quantistica o trovare la formula per la ricrescita dei capelli. Devono semplicemente giocare a calcio in maniera proporzionale allo stipendio che percepiscono per farlo meglio di me. E inaccettabile che fior di professionisti abbiano pure l’ alibi di un qualsivoglia allenatore “sbagliato”. Si può anche perdere ma devi perdere avendo dato tutto in campo.

  61. Enzo Magicbox // 28 gennaio 2019 a 11:20 // Rispondi

    Caro GLR,
    Spalletti ha sicuramente le sue colpe, ma qui il problema sono i giocatori, se la società vuole “schiacciare tutti” deve tirare fuori la grana e spendere perché con questa rosa puoi prendere Mourinho, Conte, Simeone e il mago Zurlì ma non vince nulla!

    • ‘Schiacciare tutti’, altra minchiata tra l’altro tradotta male perché era ‘surclassare tutti’….manco gli interpreti sanno scegliere….altra panzana raccontata da un giovane ragazzo giustamente entusiasta che però deve far conto sui soldi di papà data in pasto ai tifosi orbi
      GLR

  62. Presentato un modulo già vecchio a fine anni 70, forse come omaggio al padrone di casa, profeta dell’anticalcio, forse per accontentare i pasdaran delle due punte e quindi affiancando l’inutile Lautaro a Icardi, il quale gioca con la voglia di chi sta andando a fare una colonscopia. E che altro poteva fare, povero Spalletti, tra squalificati, nervosi cronici, ammutinati, mezzi giocatori e chi, bontà sua, chiede di essere ceduto?
    Claudio – Parma

  63. Qual’è la tipologia di calciatore che possa offrire continuità anche nelle turbolenze (tra cui mercato).
    a) il campione a fine carriera (32-36) che ha una sua immagine da salvaguardare
    b) il giovanissimo (19 – 23) che per affermarsi spacca tutto in ogni partita
    c) il prodotto fatto (24 – 30) che si mette in evidenza per crescere ancora anche andando in altre società…
    ex. a) Valero b) Skriniar c) Perisic.ecc

    • La tipologia sta nei videogames…non c’è una tipologia…c’è solo una distinzione: professionisti e non professionisti, a qualunque età
      GLR

  64. Calafiore salvatore // 28 gennaio 2019 a 11:53 // Rispondi

    Gianluca ma a te non darebbe fastidio se la moglie del tuo collega a ogni piè sospinto va dal direttore a chiedere l aumento per il maritino che tra l altro negli ultimi 2 mesi lavora molto meno di te? Siamo uomini fatti di pregi e debolezze e non mi meraviglierei se.all interno di qualunque ambito lavorativo non girerebbero le scatole(eufemismo)

    • E quindi reagisco smettendo di fare il mio dovere? Ma che discorsi sono? Mi scrive molta gente che vive letteralmente fuori dal mondo. Quanta invidia! Io invece devo e, dirò di più, voglio lavorare cercando di dare sempre il massimo anche se ho le palle girate…
      GLR

  65. Ieri l’unico professionista a scendere in campo e’ stato l’allenatore,come sempre dal primo giorno che e’ alla guida dell’Inter.

  66. ciao Gianluca
    domandina facile per chi come te conosce l’ambiente. Ho sperato che l’arrivo di Marotta (visto il suo recente passato) costituisse la base e le fondamenta per costruire una società con la S maiuscola dove i giocatori devono rigare dritto e fare i professionisti seri (vero Nainggolan ?) e dove la programmazione sia finalmente un punto di partenza per tornare a vincere a patto che gli vengano affidati tutti i poteri. Tua visione sullo stato delle cose?

    • Marotta dittatore assoluto con potere di vita o di morte su di chiunque. Dico Marotta perché adesso c’è lui…altrimenti non se ne esce mai…
      GLR

  67. Ti seguo dagli anni novanta e ti reputo uno tra i migliori e piu’ obbiettivi giornalisti sportivi e come sempre anche oggi sono totalmente d’accordo con la tua analisi. Come hai detto bene tu ieri, una persona normale, se sul posto di lavoro, si rifiuta di lavorare o peggio scredita la sua azienda, viene punito e nei peggiori casi rischia il licenziamento. Ti chiedo, a livello contrattuale, non si puo’ inserire qualche clausola pesante per evitare questo schifo di comportamento? AMALA SEMPRE!!!

  68. Ciao GLR, anche quest’anno patiamo il mese di Gennaio, sembra che le nostre vacanze di Natale durino sempre 1-2 mesi prima di ritornare a giocare.
    Al di lá di questo, invito a guardare un dato significativo, abbiamo l’ottavo attacco della Serie A,inusuale per una squadra che punta ai primi posti.

  69. Per me sono tutti in discussione. Dal mister al preparatore. Temo comunque che si è rotto qualcosa tra i giocatori e il mister e quindi ognuno tira acqua al suo mulino con buona pace dell’unità di intenti e della stagione ancora in corso. Non vorrei che sia stato proprio l’ingresso di Marotta a innescare questo meccanismo. Amala

  70. È la seconda partita dell’anno che smetto di guardare dopo le prime battute. L’inter è gelata. Soffre di astenia ingiustificata. Scende in campo come se dovesse scontare una condanna ai lavori forzati. Invece di prendersela con il Mister basterebbe aprire il cervello difronte alle parole di Marotta: “un aspetto su cui dobbiamo lavorare è il concetto di appartenenza”. Credo sia abbastanza chiaro.
    Un saluto, Giuseppe
    P.S. Due teleschermi sono ipnotici

  71. cervellieri luigi // 28 gennaio 2019 a 14:00 // Rispondi

    Ogni volta che Marotta veniva inquadrato dalle telecamere aveva l’aria di chi sta pensando: “Ma dove sono capitato?”

  72. Ciao, ok tutto, ieri il migliore in campo è stato Ansaldi e questo la dice tutta sull’impegno profuso dai nostri eroi (J.Mario ne è il simbolo massimo), ma come si spiega che 2 anni fa abbiamo rincorso Dalbert tutta estate e ancor peggio sono 2 anni che ci ostiniamo a farlo entrare in uno stadio senza pagare il biglietto?

    • Sul mercato sbagliano tutti ma se anche quelli che indovini poi non han voglia…vuol dire che dopo i lavativi è la Società che non funziona prima ancora dell’allenatore
      GLR

  73. Purtroppo il destino di Spalletti è segnato dato che per ovvi motivi non si può cacciare la quasi totalità dell’indecente rosa che abbiamo.
    Mi chiedo se l’ingaggio di Marotta sia considerato dalla proprietà come talismano, dato i successi da lui ottenuti in una società seria come la Juventus, o se finalmente gli sarà data la possibilità di mettere in riga questa accozzaglia di menefreghisti e smidollati. Un bel ritiro imposto di 3 settimanane con allenamenti sui fondamentali sarebbe auspicabile.

  74. Non ho parole per la partita vista ieri (o meglio le avrei ma poi dovrei sciacquarmi la bocca con il sapone come mi diceva mia nonna ah ah ah e tu non le pubblicheresti giustamente). Ora mi aspetto prima una reazione contro la Lazio e poi pugno fermo dalla nuova societa’ (Marotta in primis) e non come ai tempi di Moratti dove si sistemava il tutto con un buffetto sulla guancia e via. Perisic ci porti 40 milioni e lo porto io a Londra, il Ninja no comment, Miranda idem. Sempre Forza Inter

  75. ciao GL, questa squadra va cambiata nei titolari per 6/11. Siccome sarà impossibile dobbiamo tenerci questi catorci svogliati ancora per un bel pezzo.
    ma io non do la colpa nemmeno a loro. la colpa è della società. prima di tutto perchè li ha presi. secondo perchè non li prende a calci in culo. e terzo perchè al posto di fare slogan dove dovremmo asfaltare tutti ed essere protagonisti nel mondo dovrebbero cacciare i soldi e fare una squadra decente.

  76. Gianluca a me colpisce questa cosa di Perisic. È il secondo giocatore più importante della squadra, o comunque dopo Mauro nella fascia di quelli più forti e che sono da alto livello (Handa, Skriniar…). Come è possibile che succeda una cosa così due giorni prima della fine del mercato? Io ragazzo fa schifo da settembre ma gioca comunque sempre. Questo vuol dire che non se lo aspettavano proprio? (Nonostante sia comunque meglio dei suoi rincalzi). Qual’e motivo del suo malessere?

  77. Squadra incolore, inodore, insapore…. colpa dell’ allenatore?
    Come dici tu questi sono stati viziati da tempo, poiché il giovane presidente non ha il carattere, per ora, di fare la faccia cattiva. Abbiamo però Marotta, che dovrebbe riportare alcuni giocatori su questa terra a partire dalle loro responsabilità in relazione a quello che percepiscono, lasciando perdere l’attaccamento alla maglia ed altre amenità.Se riuscissimo a qual. per la Champ. una bella pulizia non guasterebbe, compresa Wanda.

  78. Vorrei uscire fuori dal coro. A me pare che la crisi di gioco e di risultati sia iniziata la sera col il PSV in casa. Giocatori quasi svogliati che non sembrava giocassero per restare in Champions. Mi chiedo perché. Che poi a gennaio in più la squadra molli, è diventata una costante: che sia anche un problema di preparazione? In più Marotta sembra( dall’esterno) stia preparando una rivoluzione e forse questo potrebbe spiegare le pessime prestazioni di qualcuno che sa di andare via. Grazie.

  79. Ciao Gianluca,ok x vincere servono i giocatori forti e x comprare i giocatori forti servono i milioni che Suning non spende;qualcuno pero’ mi vuole spiegare perche’ questa squadra non ha un gioco dopo 1anno e mezzo che e’ allenata da Spalletti? Non dico vincere, ma uno straccio di gioco…

    • Si va beh lo dicono anche ad Allegri…io guardo l’Albo d’Oro…del resto non mi frega niente…è filosofia..
      GLR

  80. analisi lucida che mi trova pienamente d’accordo: l’espulsione di Politano è il segno del nervosismo che serpeggia in molti giocatori per il mercato ed i contratti; una nota di merito a Skriniar che, anche se non ha rinnovato, dà sempre l’anima in campo ed è sempre fra i migliori perchè è un vero professionista oltre che gran giocatore. amala

  81. Caro Gianluca, io comunque il militare l’ho fatto (Bersaglieri).
    Tornado alle nostre vicende è inutile negare che i nostri eroi sarebbero bellamente da “scarpeggiare” nel didietro, tuttavia il Luciano oramai delegittimato funge solo da ulteriore comodo alibi. Alla situazione ha sicuramente contribuito il vociare sul nuovo allenatore, ma penso anche la vicenda Nainggolann da lui forse difeso oltre il dovuto. Poi appare sfiduciato … troppo.

  82. Ciao Gianluca hai ragione ma il problema è il centrocampo e quello dell anno scorso ed è da zona salvezza. … tocca a Marotta la patata bollente

  83. Meglio i video alle tue spalle che l’inter in questo periodo! Si gode di più

  84. Ciao GLR, è veramente deprimente vedere la scarsa professionalità di molti dei nostri pedatori. Ma tutti noi li troviamo? Io spero che con Marotta, d’ora in poi, oltre a guardare le qualità tecniche guardi anche il profilo professionale di un giocatore. Altrimenti ci ritroveremo (quando va bene!) degli “eroi per una domenica” come abbiamo adesso, ma che nelle altre partite dormono.

  85. società Inter tifoide? con questa provocazione raccolgo una critica dell’eredità lasciata da Moratti e vengono spontanee analogie con storie dei partiti politici; se Lautaro è un bell’acquisto che deve giocare e si sapeva, come è successo che questo spazio è una forzatura. Naingolan non è mai entrato in quel ruolo sul quale Spalletti aveva puntato tutto, il resto arriva a cascata in piena stagione di letargo delle marmotte

  86. Gianluca, rimango un fan di Icardi, ma ho il dubbio atroce che lui e la sua ingombrante compagna stiano facendo male all’Inter (e non lo dico ora perché non segna). Ho come l’impressione che la squadra sia stanca di giocare per lui; per Perisic penso sia così di sicuro, nella Croazia gioca libero da ogni schema, a volte fa la punta, nell’Inter può solo crossare per Mauro e non gli garba più. Non è che il cambio modulo di Torino sia dipeso da un estremo tentativo di recuperare lo spogliatoio?

  87. sbaglio o da 5/6 stagioni di fila rientriamo dopo la pausa invernale che siamo incapaci di fare qualsiasi cosa? Addirittura quest’anno c’e’ pure la bega-Perisic. Come e’ possibile che non ci si possa in qualche modo rivalere sui comportamenti non professionali? Il calcio di oggi e’in mano ai calciatori e ai loro procuratori che fanno il bello e cattivo tempo, l’allenatore si ritrova quindi de-potenziato e in balia di giocatori poco professionali. Speriamo che con Marotta si possa fare qualcosa

  88. A proposito di Cancelo qualcuno avrà fatto delle valutazioni che evidentemente sono risultate completamente sbagliate. Se non erro Spalletti ha dichiarato una volta che gli sarebbe piaciuto tenerlo.
    Perchè a questo punto chi ha sbagliato non paga mai e mi riferisco a chi in questi anni ha portato mezzi giocatori pagati profumatamente?
    Oltretutto se gli allenatori non funzionano evidentemente ci sono stati anche sbagliate valutazioni nella scelta.

  89. A calci in culo andrebbero presi… A proposito Lippi è svincolato!

  90. C’è solo un modo per risolvere. Metterli in campo tutti e 3(tre), giovedì sera:Ivan, Ninja e … Miranda.
    Dopodiché …, moriremo tutti!
    Povero Spally, tradito da chi amavi.

    • Va beh, sono 30 anni da che vedo io che l’Inter muore ad ogni minima sconfitta: qui le sconfitte durano mesi e le vittorie poche ore….si sa… stavolta però è più dura uscirne davvero e per uscirne io intendo tornare ad essere realmente competitivi per i massimi obiettivi
      GLR

  91. ma non sara’ che l’arrivo di marotta ha spostato equilibri e status quo, dove i giocatori facevan quel che gli pareva ? vedi multe, esclusioni etc ? che sia il segno che sta cambiando aria ?

    • Questo è sicuro, ma si tratta di vedere che poi verrà messo in condizione di vincere questa guerra assurda. Gli devono dare i poteri per farlo, sopratutto quando le cose vanno male. Se poi vai da Wanda Nara e le chiedi gentilmente di stare più attenta in certe dichiarazioni e lei ti risponde che ‘lei è fatta così e che il suo pubblico la vuole così’, come mi ha riferito una fonte assolutamente attendibile, c’è ben poco da fare. Prevengo la successiva domanda: per mandar via Icardi devi trovarne uno che fa gli stessi gol e chi te lo compra a più di 100 milioni
      GLR

  92. Buonasera sicuramente non mi risponderai… ma penso che il sig . Spalletti ha le sue colpe ma è anche ostaggio di una società mediocre e di giocatori mediocri compreso Icardi il centrocampo e ridicolo e da mezza classifica compreso Brozovic e la colpa è della società povero Marotta dove ti sei cacciato … invidio il Milan non ha società come noi o forse peggio ma ha una squadra che nei suoi limiti lotta e combatte mi fa male ma secondo me arriva davanti a noi e lo merita un saluto caro gir

    • Non vedo perché non debba rispondere. Non rispondo ai maleducati o alle banalità o a serials haters che ogni setitmana scrivono le stesse stronzate e finiscono direttamente in black list. Che Spalletti abbia le sue colpe, come ogni allenatore di una squadra che non vince, è ovvio, ma vedo che poi anche tu ti inoltri sulla qualità dei giocatori, che non essendo eccelsa, non può certo essere migliorata come per magia dall’allenatore, da qualunque allenatore, soprattutto se lo mette in discussione ogni sei mesi. Non a caso dall’ultimo successo in Coppa Italia del 2011, l’Inter ha cambiato 8 allenatori e dopo il solito entusiasmo iniziale sono stati considerati tutti cretini. Ho pochi dubbi che accadrà anche ai prossimi, si chiamino pure Conte o Simenone se la squadra resterà da terzo posto e nulla più.
      GLR

  93. caro Glr, ogni gennaio parliamo di mercato, tattiche, moduli ecc ma nessuno dice che la condizione fisica di questi giocatori è imbarazzante. Finchè reggono le gambe possiamo giocarcela, ma appena si rifiata scoppiamo e sembriamo dilettanti allo sbaraglio. il grande napoli è riuscito nell’impresa di pareggiare e perdere col milan in 2gg e si vede che pure loro sono fuori fase. la juve stessa si vede un po’ in affanno ma avendo campioni, vince! supportiamo marotta, i tifosi si schierino con la società!!

    • Io non credo proprio si tratti di condizione fisica, ma di condizione mentale e motivazionale, discorso che nessuno entra davvero in testa, forse perché si pensa sempre che siano automi inanimati da muovere alla PlayStation. Se hai motivazioni e stress positivo, la fatica kla senti meno o non la senti per nulla. Il Napoli sa che non potrà arrivare primo in campionato e che nessuno potrà acchiapparlo, o perlomeno ritiene sia così e ha bellamente staccato la spina. E quando stacchi la spina, riattaccarla non è semplice, anche solo per una partita. E lo stesso presuntuoso errore rischia di commetterlo l’Inter, con la differenza che i nostri hanno tutto il tempo per essere risucchiati nella bagarre per la la zona Champions.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili