16AndUEL: Rapid Wien-Inter 0-1

MARCATORI: 39′ pt Lautaro Martinez (I, su rig.)
RAPID VIENNA (4-4-1-1)
: Strebinger; Potzmann, Sonnleitner, Hofmann, Bolingoli-Mbombo; Thurnwald (8′ st Schobesberger), Grahovac (19′ st Knasmuller), Ljubicic, Ivan; Scwhab; Berisha (37′ st Murg). A disposizione: Muldur, Martic, Auer, Knoflach. Allenatore: Kuhbauer

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, de vrij, Miranda, Asamoah; Vecino, Valero; Politano (33′ st Candreva), Nainggolan (38′ st D’Ambrosio), Perisic; Martinez. A disposzione: Padelli, Ranocchia, Schirò, Nolan, Roric. Allenatore: Spalletti
ARBITRO: Stieler (Ger)
NOTE: Ammoniti: Sonnleitner, Hofmann, Berisha, Potzmann (R); Martinez, Cedric, D’Ambrosio, Candreva (I). Recupero: 3′ pt, 4′ st.

49 Commenti su 16AndUEL: Rapid Wien-Inter 0-1

  1. Massimiliano // 15 febbraio 2019 a 00:01 // Rispondi

    Gli austriaci mi hanno dato l’impressione di volere uscire in modo dignitoso parcheggiando il pullman in casa sotto di un gol e l’Inter non ha obiettato. Icardi muto come un pesce, ora abbiamo capitan findus e un pesce di nome Wanda.

  2. Pasquale Somenzi // 15 febbraio 2019 a 00:13 // Rispondi

    Doppia vittoria 1-0 in trasferta a distanza di 5 giorni: era capitato l’ultima volta a novembre 2012 di vincere 2 volte in trasferta con lo stesso risultato a distanza di 5 giorni: il 3 novembre Juventus-Inter 1-3 e l’8 novembre Partizan-Inter 1-3. Dopo lungo tempo l’Inter torna da una trasferta europea senza aver subito reti: non capitava dal 11 dicembre 2014, 0-0 col Qarabag. Handanovic a quota 97 partite senza prendere reti a difesa della porta nerazzurra, quota 100 sempre più vicina, risultato ottenuto solo da Zenga, Bordon e Julio Cesar e che Handanovic raggiungerà con la fascia di capitano.
    Pasquale.

  3. Giulio Azzoni // 15 febbraio 2019 a 03:42 // Rispondi

    Caro Gian Luca,
    come interpreta le dichiarazioni di Moratti?
    Io le ho trovate piuttosto inopportune: è vero che formalmente lui è ormai solo un tifoso, ma l’influenza che ha tutt’oggi sull’ambiente non è trascurabile (o forse sì?). L’amore innato e smisurato per l’Inter ci faceva perdonare la mancanza di una strutturazione aziendale, che però oggi, in mancanza di interisti veri in società (Zanetti e Ausilio a parte), è irrinunciabile.
    Forza Inter e saluti dal freddo dell’Illinois.
    Giulio Azzoni

    • Viva l’Illinois! Bei ricordi. Moratti è oggi assolutamente trascurabile, glielo assicuro. Icardi l’ha portato ancora la sua gestione e questo gli fa vedere le cose in modo ancor più buonista di quanto già non sia in queste situazioni. Già Handanovic e Icardi, due tra i migliori, fanno ancora parte di due gestioni addietro, quando c’era Branca, colpevole assoluto di ogni malefatta, come lo è oggi Ausilio e domani chi verrà al suo posto, se non li azzecca tutti al primo colpo.
      GLR

  4. Ciao Gluca. Io sono stra felice perché abbiamo finalmente iniziato a costruire una sana società. Avanti con i ns giocatori e miriamo a passare il turno e proseguire a vincere in campionato perché mantenere il terzo posto non sarà facile. Nessuno è indispensabile nella vita figuriamoci nel calcio un giocatore. Importante è creare coesione e gruppo… Poi prima o poi arriverà il prox idolo sperando sia più intelligente e rispettoso, basi della vita di tutti.

  5. Come ha detto Ausilio deve prevalere il Noi rispetto all’Io. Col Rapid ha vinto, seppur con limiti, il Noi. Chi vuol farne parte e lottare è ben accetto, gli altri no.

  6. Caro Gianluca, durante la partita mi ha assillato un quesito: ma che fine ha fatto Gnoukouri? Anche Google lo dà per disperso, evaporato nel nulla dopo la questione passaporto falso, del fratello che fratello non era, e il problema cardiaco.
    Tu ne sai qualcosa?
    #amala

    • Nulla, mi pare fosse passato da Udine ma poi ho perso le sue tracce e sinceramente non me ne sono più occupato.
      GLR

  7. Situazione complicata..quasi impossibile da sbrogliare se non con un passo indietro dì icardi (poco probabile). Per il calciatore parlano i numeri ma se non capisce cosa significa stare in un gruppo in generale salta il banco..ora devono essere bravi la società e l’allenatore ad isolare la squadra, già fragile di suo, figuriamoci ora..intrapresa la strada dell’intransigenza non si deve arretrare di un millimetro ben consci che si rischia anche il 3° posto..Vedremo già domenica cosa succederà.

  8. donatello masellis // 15 febbraio 2019 a 07:15 // Rispondi

    Vittoria dovuta contro una squadra modesta. Riguardo ad Icardi, meglio non dire più niente. Solo un appunto. Non vorrei essere critico, ma non mi sembra che Lautaro sia bravissimo a battere i rigori. Chiaramente e’ troppo presto, ma dopo quello sbagliato, quello fatto contro il Rapid mi e’ sembrato non perfetto, anzi. Tu che vedi i ragazzi anche in allenamento di meglio non ci sarebbe nessuno altro? Comunque Forza Inter, e complimenti di nuovo.

    • Beh, si è preso il pallone e l’ha voluto tiare lui che se l’era procurato. Stavolta è andata bene. Il rigorista era Icardi, poi ci sono Perisic e Nainggolan, che però a sua volta ha appena sbagliato
      GLR

      • Donatello Masellis dal Giappone // 16 febbraio 2019 a 01:34 // Rispondi

        Grazie mille Gianluca. Purtroppo ho visto solo gli highlights e questo particolare non è stato trasmesso. Cmq tutti possono sbagliare. Anche il Fenomeno, ne ha sbagliati. Sarà che il mio nickname era Andy, ma il rigorista che mi è piaciuto di più aveva la maglia numero 3, tedesco, e campione del mondo. Dopo lui di terzini così completi ne ho visti pochi. Anzi come lui nessuno: sia dx che sx, entrate in scivolate perfette etc…Un grande professionista. Saluti da Yokohama.

        • Beh, Parliamo di uno che era sinistro, ma calciò il rigore più importante della sua vita di destro: Finale Italia ’90 Germania-Argentina 1-0.
          Insomma altro Pianeta.
          GLR

          • donatello masellis // 16 febbraio 2019 a 15:15 // Rispondi

            vero…un altro campionato, passami la battuta. che nostalgia…Maldini e’ stato un grandissimo, cosi’ come Carlos, ma Andy forse perché’ sono interista, secondo me e’ stato il più’ forte di tutti. praticamente un terzino con i piedi da numero 10. Forza inter e speriamo che domani i calciatori onorino la maglia. DM

  9. I problemi ultimi hanno inciso sulla prestazione opaca di ieri, ma quando vedi il Candreva entrare in modo cosi superficiale, capisci pure sentendo il Moratti che l’Inter di questi anni ante Marotta è stata gestita come una allegra brigata di ragazzotto che hanno fatto quello che gli pareva,ma ora appunto si sta voltando pagina, perché Marotta sta più aventi!

  10. Un passaggio dell’intervista di Handanovic post partita: “… il lavoro di tutti è importante. La fascia? Ogni giocatore è orgoglioso di essere il capitano di un club importante, ma si deve parlare dell’Inter e non dei singoli” … e questo dice tutto!!! Chapeau. Concordi?

    • Beh, frasi abbastanza scontate per le persone normali. Perché c’è qualche mentecatto che può non concordare?
      GLR

  11. Partita di una noia mortale, scolastica, ma va bene: abbiamo ipotecato il passaggio e Nainggolan ha messo altro minutaggio nelle gambe. D’altronde, si sa, giochiamo bene solo quando incocciamo una grande. Siamo al cospetto di un vicolo cieco. La squadra nell’ultimo triennio è dipesa da Icardi. Staremo a vedere.

  12. Pensavo che la squadra, per dimostrare qualcosa ad Icardi facesse di più. Mi riferisco in particolar modo agli slavi. Evidentemente Icardi non è l’unico senza dignità in questa squadra. Certo che è imperativo formare uno zoccolo duro in società e in squadra.

  13. Buongiorno e complimenti Gianluca ancora una volta hai visto giusto (ovviamente mi riferisco alla scelta dell’Inter di togliere la fascia di capitano al signor Nara pardon Icardi). Per chi come noi è nato nel settembre del 1966 in tutti questi anni nel bene e nel male all’Inter non ci siamo fatti mancare nulla. Ho fiducia in Marotta è il DIRIGENTE che mancava all’Inter, ti dirò che non mi è dispiaciuta l’idea di utilizzare Twitter come primo canale per ufficializzare il passaggio della fascia di capitano (pan per focaccia, si dice in questi casi). Fatta questa doverosa premessa ti faccio alcune domande.
    1) Come si concluderà la vicenda Icardi ?
    2) Pensi che l’attuale proprietà alla luce anche dei nuovi soci riuscirà a riportare l’Inter ad essere competitiva e vincente ?
    3) Fammi 3 nomi di giocatori economicamente per noi abbordabili (acquisto e ingaggio) che renderebbero l’Inter competitiva ?
    In comune condividiamo oltre al tifo per l’Inter anche la passione per i viaggi.
    Qual è il paese tra quelli visitati che ti è piaciuto di più ? Da vedere assolutamente.
    Saluti

    • 1. Non sarà più Capitano dell’Inter ma tornerà presto a giocare nell’Inter. A giugno dipende dalle offerte che porterà la sua Procurarice
      2. Sinceramente? No. Non certo a breve, a meno che non cambi tutto a giugno, ma non vedo segnali reali in questa direzione. Se poi parliamo di lungo periodo, magari ancor più lungo della permanenza di questa stessa proprietà, mi auguro di si.
      3. Dipende da quanto incassi vendendo Icardi e Perisic e quanto vuoi realmente investire: non l’ha ancora capito nessuno. Se arriveranno altri calciatori in prestito e senza obbligo di riscatto il futuro non sarà poi molto diverso dal presente.
      Quanto all’extra-calcio, ho dedicato la mia vita turistica agli USA, con oltre 30 visite e ormai mi mancano solo 8 Stati per l’en-plein, quindi sarebbe facile dire gli USA: Però sono stato più volte anche in Canada e in Australia perché mi piacciono moltissimo, così come la Nuova Zelanda, l’Argentina e il Giappone, dove sono stato solo una volta ma conto di tornarci, prima o poi. Insomma non sono pochi i Paesi che mi piacciono, ma avendone visti più o meno una settantina, forse non ne citati neppure tanti, ma se proprio devo sceglierne uno, vincono sempre e comunque gli USA. Salvo sorprese, a giugno sono ancora là.
      GLR

  14. Onestamente una partita soporifera, sono andati a fare un allenamento e abbiamo vinto solo su rigore contro una squadra davvero modesta.

  15. C’e’ una fronda, compreso qualche tuo esimio collega, del “poverino Icardi”. Al di là dei guadagni, possiamo dire che questo atteggiamento permissivista fa male al mondo del calcio e del lavoro in generale dove alcuni doveri sembrano un optional?

    • Ognuno la vede come vuole, ma perlomeno i colleghi che hanno idee diverse dalle mie, hanno qualche elemento di conoscenza a supporto di tesi che comunque io non condivido. Mi fan più ridere quelli che da fuori seguono la corrente in base alla simpatia o meno che chi gli spiega le cose, a cominciare dall’UWC (Unione Wandisti Combattenti) che è formata più da followers delle foto con le forme di Wanda che da auditori di quel che dice.
      GLR

  16. Secondo me la cosa migliore da fare è che Icardi stia in panchina a lungo e subentrare eventualmente “al nuovo” EL TORO o per infortuni o situazioni particolari. Non si svaluta..pensino a fare lo scambio con altro buon centravanti o laterale da Gol.
    La partita da segnali positivi..almeno non si perde o pareggia ma mancano i guizzi le geometrie delle squadre più forti.

  17. AAA cercasi società disperatamente. Alla faccia del dogma i panni sporchi vanno lavati in casa…è stato come dare uno schiaffo al figlio colpevole di aver dato uno schiaffo all’amichetto. Nel frattempo il ninja gongola di essere stato poco professionale e di aver perso 4 kg ma che da ora in avanti minestrine e tisane? Non mi stupirei se Maurito iniziasse a fare come Cannavaro per andarsene deprezzato alla Juve, speriamo che almeno ci escano i soldini per sostituirlo con Zapata senza rimetterci

    • Tutta questa paura della Juve, che magari non sarà mai la sua prossima destinazione semplicemente perché alcune domande forse se le stanno facendo anche loro, mi fa molto sorridere. Come se invece tenendo Icardi e in queste condizioni di continui ricatti extra-campo, si potesse pensare di impensierirla la Juve.
      GLR

  18. La pochezza dell uomo Icardi è sconcertante da l impressione di non saper fare nulla da solo e non penso che questo lo porterà lontano.
    Agghiacciante il commento di Moratti che ha confermato i sospetti che il problema dell Inter in passato erano dovuti a lui.
    Andando sulla partita continua a non esserci nessuno capace di costruire gioco e Spalletti dovrebbe renderne conto.

    • Si va per schemi mentali a compartimenti-stagni: Moratti per chi lo ha conosciuto e frequentato da molto prima che fosse Presidente dell’Inter non era solo il pater familias che faceva incazzare, me per primo, ma anche uno che dopo 20 minuti che la Juve aveva preso CR/ andava a prendere Messi fottendosene del Fair Play Finanziario e di minacce a cui fingono di credere solo i cinesi e più sprovveduti. Anche nell’ultima riunione Uefa l’esame della situazione del PSG è stata rinviata ai prossimi mesi. Avanti così, avanti anche loro in Champions.
      GLR

  19. Mi aspettavo molto di più contro una squadra del valore di una mediocre di serie B. Mi aspettavo un voler dimostrare ma si vede che siamo poca cosa anche noi. Della vicenda Icardi mi delude l uomo Icardi non può pensare di essere solo un giocatore e va bene tutto quello che fa la moglie io cosa centro, dai Mauro cresci un po’. Amala…

  20. Guido dalla Croazia // 15 febbraio 2019 a 13:50 // Rispondi

    Partita mediocre tipica di questi ultimi tempi contro un avversario decisamente inferiore, pur con qualche buon lampo. Giocando così in Europa League ci fermeremo al prossimo turno, a meno che non capitino il Victoria Plzen o la Dinamo di Zagabria, comunque molto meno modesti del Rapid. La “banana” di Nainggolan su assist di Perišić è il simbolo dell’attuale momento del giocatore belga. Se questi due e Icardi avranno un buon rendimento nei prossimi mesi, andremo in CL, altrimenti staremo a casa.

    • I pronostici sono fatti per essere smentiti, quelli poi sulla base di una partita particolare per tanti motivi e con con mezza squadra fuori rispetto a quella che doveva essere non andrebbero nemmeno azzardati
      GLR

  21. Enzo Magicbox81 // 15 febbraio 2019 a 14:21 // Rispondi

    Prendiamoci sto 0-1 fuori casa e ne riparliamo al ritorno, in questo momento e con le assenze in campo e in lista non si poteva fare di più.

  22. Mi aspettavo una partita un po’ piu’ vivace da parte della squadra, se come sembra quasi tutto lo spogliatoio e’ contro Icardi. Poche idee e Nainggolan sotto tono. Speriamo di non incominciare a fare come i gamberi ossia un passo avanti e due indietro. P.S. La squadra resta le persone passano. Sempre Forza Inter

  23. L’ Inter, col Rapid, ha fatto quello che poteva fare una squadra tecnicamente non eccelsa ed un po’ scossa dalla faccenda Icardi.
    Non nego che vedere il Rapid Vienna, sbagliare più passaggi della nostra squadra è stata una piacevole sorpresa, ed ha aiutato a condurre in porto il risultato. Ora non ci resta che aspettare la formazione di domenica per capire l’ ennesimo atto del tormentone, poiché l’incontro odierno Società-giocatore, è stato breve e lascia aperte tutte le opzioni. Cmq Forza Inter

    • Ah beh, se ci si confronta col Rapid di oggi in effetti ci si tranquillizza molto. Quando era andato io a Vienna con un altro Rapid, allenato da Krankl e un’altra Inter, c’erano Mattehus, Brehme e parecchi altri fenomeni, perdemmo 2-1
      GLR

  24. Se qualcuno aveva sperato che giocassero male “per colpa di Icardi” è rimasto malissimo! Il gioco è quello, niente triangolazioni o sovrapposizioni, nessuno salta l’uomo o indovina un tiro in porta o un passaggio filtrante, e la mirabolante punizione del duo Candreva-Perisic? La situazione Icardi andava affrontata e ora vediamo di riuscire a condurla in modo che sia bene per l’Inter, ci serviranno tutti per arrivare a fine stagione, anche Icardi. A giugno magari va via… Rimane l’Inter: amala!

    • La punizione a tempo scaduto con l’uomo avversario ad un metro non c’etra nulla, tant’è che l’arbitro si è innervosito e ha fischiato non appena il pallone è stato in gioco. Per il resto, se ripeto da mesi che Juve e Napoli sono molto più complete non lo dico a caso. Poi con un ammutinato, due squalificati, un infortunato e un degente praticamente in sala operatoria, oggi sono più complete anche varie altre squadre.
      GLR

  25. Gianluca dopo quanto accaduto in questi giorni sei sempre convinto che per il gruppo Suning l’interesse per la gestione dell’Inter sia agli ultimi posti???? Grazie per la opportunità di partecipare!

    • Vedi investimenti milionari per l’Inter? Io no. Se leggessi anche qualche notizia non sportiva sapresti che hanno appena fatto un ‘piccolo’ investimento su 37 Outlets in Cina: cerca pure su internet Suning-Wanda (non la nostra balda pasionaria). Lunedì prossimo all’Assemblea dei Soci mi auguro di sentire programmi e non proclami.
      GLR

  26. Secondo te Gianluca si riuscira a ricucire il rapporto inter icardi tifosi almeno fino a giugno?

    • A me dei tifosi e delle loro mutevolissime relazioni con tecnici e calciatori interessa poco, loro non giocano. A me interessa che riesca a ricucirlo con il resto della squadra e si chiuda in zona Champions per il secondo anno consecutivo.
      GLR

  27. Ciao Gianluca, pensando male mi viene in mente che, se come dici sempre tu la società non vuole investire, venendo meno la scusa del FPF, quest’anno non conviene qualificarsi per la CL, mentre la rottura con Icardi lo diventa e buona per la sua cessione. La prossima stagione altro che nuovo anno zero, qui si ritorna e di tanto in era A.C. Permetti poi una chiosa su Spalletti, anche al netto di tutti e tanti noti problemi arcinoti, il nulla cosmico della sua gestione tecnica non è ammissibile.

    • Non so d’accordo su nulla, ma lo sfascismo totale è un po’ nelle corde di certi interisti. Mi domando cosa scriverebbero se fossimo unidcesimi in classifica e mai tornati in Champions, seppur per un solo anno al momento. Tutto sommato, alcuni oggi hanno la società e la squadra che si meritano.
      GLR

  28. Al netto delle provocazioni e citazioni sui social del dinamico duo, al secolo i signori Nara,cosa pensare?? ci sono o ci fanno?? vogliono entrare in guerra con la società?? Infine,i cinesi tanto attenti alla forma e al rispetto delle regole (ci lavoro da anni), precisi e duri nelle contestazioni pensi possano impuntarsi con marito nata e pretendere i 110 mil anche alla luce del caos? grazie…

    • I cinesi, al di là dei luoghi comuni, non sono tutti uguali. Credo che a giugno le strade si separeranno, ma penso che Icardi settimana prossima rientri nel gruppo. Conviene più a lui che all’Inter.
      GLR

  29. Ciao Gianluca e scusami devo proprio dirlo. Non posso più sentirli tutti questi interisti felici. Io non dimentico le 122 volte che il mio cuore ha battuto più forte, anche a rischio infarto, per una rete di Icardi. E’ stato solo ieri. Di 8 dei suoi attuali compagni invece dimenticherò tutto. Società ridicola e decisione grottesca. Penso che Marotta, non certo un’icona nerazzurra, come tutti gli ex juventini a Milano, nel giro di un paio d’anni verrà accompagnato alla porta con lauta buona uscita

  30. Con Icardi, così come per Perisic e il Ninja, sembra che Marotta abbia scelto di affrontare il problema con la sciabola anzichè con il fioretto. Sono dalla parte della Società ma ti chiedo se proprio questa volta le questioni siano state affrontate nella giusta maniera visto che siamo ancora a stagione in corso. Io li avrei tenuti tutti e tre fuori rosa, dicendo che erano infortunati, cercando di ricomporre fino a fine stagione. Invece così mi pare che a rimetterci di più sia comunque l’Inter.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili