Il Giorno – Bar dello Sport 151

Pubblicato su IlGiorno, venerdì 7 dicembre 2018

Derby d’Italia, ancora Ronaldo
C’è il Derby d’Italia, partitissima da prendere con le molle, anzi col battipanni qui al Bar dello Sport. Come quello che la Mariuccia, la moglie del barman Pinuccio, brandisce: “Io non sono come quel pappamolla di mio marito che vi lascia dire tutto – minaccia la donna – Per ‘sta partita tutti gli anni finisce a urla e maleparole, ma stavolta vi butto fuori tutti. E’ chiaro? Andate a casa vostra a urlare e a bestemmiare!”
L’avvertimento è diretto soprattutto ai due rivali di sempre, l’assicuratore interista Walter e il carrozziere juventino Ignazio, che qui si azzuffano ogni giorno, figuriamoci per Juve-Inter.
“Si gioca a Torino nel giorno del Santo Protettore di Milano” – prova ad abbassare i toni l’idraulico napoletano Gennaro, con aria quasi clericale.
“Ma all’Inter Sant’Ambrogio servirebbe in campo – replica l’impiegato delle poste romanista Tiberio – per non parlare del rigorissimo negato a noi con l’Inter che come al solito incasserà la Juve!”
Il tassista milanista Gianni fatica a schierarsi: “Tra le due io non so proprio per chi tifare – ammette – vorrei dire che sto con l’arbitro ma è come dire che sto con la Juve!”.
Già, ma i due diretti interessati? Stavolta neppure fiatano, anche perché la combattiva Mariuccia li tiene d’occhio e non se ne va in cucina come al solito. Così entrambi si affidano alla sentenza della memoria storica del Bar dello Sport, l’anzianissimo pensionato Ambrogio che, naturalmente, non si tira indietro: “Vi dico solo che stavolta a Ronaldo il rigore glielo danno – e ride, compiacendosi della pensata. E più di lui ridono gli altri, soprattutto l’assicuratore interista Walter. L’unico che non si diverte per niente è il carrozziere juventino Ignazio, che sta per esplodere. Fuori dal bar, però.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili