Il Giorno – Bar dello Sport 113

Pubblicato su Il Giorno, sabato 10 marzo 2018

Europa: la Signora vola, il Diavolo arranca
“Sembri addirittura ringiovanito” – dice il barman Pinuccio all’indirizzo del carrozziere juventino Ignazio al Bar dello Sport dopo l’impresa dei bianconeri a Londra col Tottenham. E in effetti, ricordando le lunghe sedute dal logopedista per ritrovare la parola dopo la finale di Champions persa a Cardiff l’anno scorso, l’Ignazio di questi tempi ha tutta un’altra cera. Col suo faccione da orgoglioso uomo del Sud, avvolto da lunghe basette mediterranee e riccioli ancora nerissimi ad onta del tempo che passa, il vessillifero bianconero è tornato a credere nell’agognata Champions League, magari condita dal Triplete, lo storico traguardo più volte sfiorato.  Al proposito il rivale di sempre, l’assicuratore interista Walter, non abbassa il tiro: “Da quello che ho appena visto in Champions, il rientro a casa della Juve  è solo rimandato – preconizza.
Chi si sente già a casa è il tassista milanista Gianni che per un momento ha  sognato che il suo Milan potesse rinverdire i fasti europei di un tempo, ma le due pappine prese in piena faccia dall’Arsenal già al primo round gli hanno restituito la faccia di legno che aveva a Natale.
“E’ sempre questione di asticelle – afferma con l’aria di chi la sa lunga l’impiegato delle poste romanista Tiberio – appena la si alza un po’, il mediocre manco ci arriva. Devo ancora capire come questo Milan abbia potuto battere la mia Roma!”
E in vista di Inter-Napoli, l’idraulico partenopeo Gennaro che dalla Roma le ha invece appena buscate chiede ufficialmente strada all’assicuratore interista Walter “a meno che non vogliate vedervi un altro scudetto della Juve!”  – minaccia.
“E infatti sarà proprio così – assicura l’anzianissimo pensionato Ambrogio – scudetto alla Juve e in Europa sberle per tutti. Solo voi, proverbialmente tardivi, non l’avete ancora capito!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili