2C: Inter-Torino 2-2

MARCATORI Perisic (I) al 7′, De Vrij (I) al 32′ p.t.; Belotti (T) al 10′, Meité (T) al 23′
INTER (3-4-2-1) Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar; Vrsaljko (dal 27′ s.t. Keita), Vecino, Brozovic, Asamoah (dal 21′ s.t. Dalbert); Politano (dal 47′ s.t. L. Martinez), Perisic; Icardi. (Padelli, Miranda, Ranocchia, Borja Valero, Joao Mario, Gagliardini, Nainggolan, Candreva, Karamoh). All. Spalletti.
TORINO (3-5-2) Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Soriano (dal 16′ s.t. Ljajic), Rincon, Meité, Ansaldi (dal 22′ p.t. Aina); Iago (dal 43′ s.t. Lukic), Belotti. (Ichazo, Rosati, Bremer, Djidji, Edera, Berenguer, Zaza). All. Mazzarri.
ARBITRO Mazzoleni.
NOTE Ammoniti Meité, Moretti, De Vrij.

100 Commenti su 2C: Inter-Torino 2-2

  1. Nulla da aggiungere ad un editoriale crudo quanto oggettivo: 3 tempi giocati in modo indecente e seria preoccupazione.
    Prego i novelli detrattori di Handanovic di considerare come ogni anno ci abbia portato almeno 8/10 punti con prestazioni straordinarie.
    Ahimè almeno uno o due matches a stagione, non di più, commette errori incredibili come quello (o quelli?) di oggi.
    Ma di grazia: portiere non discutibile. Anzi.

    • Tutti sono discutibili e tutti sbagliano ma i caproni mica ci arrivano a capire che il segreto di quelli bravi è che storicamente sbagliano meno di altri. E Handanovic, storicamente, sbaglia meno di tanti altri: di lui ho parlato con Zenga, Pagliuca e vari altri professionisti del ruolo che negli anni mi hanno sempre più che sufficientemente rassicurato…figurati se giudico un portiere sulla base di quelli che mi scrivono che se tutto va bene manco il portiere di condominio hanno mai fatto….perché almeno questi sarebbe interessante da sentire…
      GLR

  2. Inter poco squadra, senza testa e cuore. Giocando cosi, si va poco lontano.

  3. Pasquale Somenzi // 27 agosto 2018 a 03:12 // Rispondi

    Nel mio commento alla partita col Sassuolo avevo concluso facendo notare come l’Inter subisce poche reti fuori casa.
    Tutt’altra storia in casa dove (Juventus, Sassuolo, Torino) l’Inter ha subito 7 reti nelle ultime 3 partite interne. Per trovare un risultato parimenti negativo bisogna tornare alla fine del campionato 2012/13 che l’Inter concluse in casa perdendo 1-3 con La Lazio e 2-5 con l’Udinese, ovvero 8 reti subite in 2 partite. Soltanto 4 anni fa l’inter aveva iniziato il campionato con gli stessi 2 avversari, ma allora Torino-Inter finì 0-0 e Inter-Sassuolo 7-0. Guardando avanti alla prossima partita, è facile ricordare che con Gasperini l’Inter riuscì a non vincere nelle prime 3 giornate, in precedenza zero vittorie dopo 3 giornate si erano verificate nel 1983/84 e prima ancora nel lontano 1946/47.
    Una cosa curiosa è sicuramente che gli ultimi 7 marcatori in campionato sono tutti diversi: B.Valero, Rafinha, D’Ambrosio, Icardi, Vecino,
    Perisic e De Vrij. Era successo l’ultima volta nell’autunno 2015, partendo dal gol di Medel contro la Roma: Medel,Kondogbia, Biabiany, Icardi, Murillo, Brozovic e Ljajic.
    Pasquale.

  4. Come è possibile che la società abbia lavorato così bene in sede di mercato, si sia rinunciato a qualsiasi tournée estiva per prepararsi al meglio e nemmeno si sia andati in ritiro lontano da Appiano, il progetto è continuativo dall’anno scorso e poi… Si inizia in questa maniera? Giocate inspiegabili in negativo (Handa), zero pressing, molli, nessuna reazione dopo i gol granata? Spalletti non trasmette grinta e secondo me Conte sarebbe LA soluzione.

    • Società che ha lavorato così bene in sede di mercato per chi capisce poco di calcio, perché, pur avendo numericamente e qualitativamente migliorato la rosa, resta il fatto che se per caso viene a mancare Nainggolan a centrocampo hai sempre Broozvic-Gagliardini-Vecino che sono quelli con cui l’anno scorso sei arrivato quarto. Quindi, così bene, te lo ha raccontato, chi di calcio capisce poco, perché con Campionato da migliorare e Champions, ci arriva anche un bambino a capire che in una stagione lunga 9 mesi servono più ricambi e di alto livello a centrocampo. Spalletti sono due anni che chiede Vidal, ma gli hanno già preso Nainggolan con un anno di ritardo e quindi ciao! Poi giustamente Vidal ha scelto il Barclelona. Poi certo, quelli come te li conosco da 30 anni, ogni due-tre partite, massimo ogni due-tre mesi, c’è un allenatore nuovo che è la soluzione. Poi, appena anche il nuovo arrivato ne perde altre due, ce n’è un altro di nuovo allenatore. E mai che si arrivi a capire che ogni volta che cambi, soprattutto a preparazione già terminata, riparti da capo e perdi minimo un anno E invece: notiziona! Handanovic sbaglia, ma storicamente sbaglia meno di altri, Spalletti sbaglia, ma storicamente sbaglia meno di altri. E udite udite anche Conte sbaglia, altrimenti non sarebbe a spasso…
      GLR

  5. Matteo rivoli // 27 agosto 2018 a 05:55 // Rispondi

    In questo momento più che anti-juve direi che siamo anti-cappati una squadra difficile da comprendere ,il problema è che siamo rimasti per adesso quelli dell’anno scorso e abbiamo rispettato le tradizioni dell’anno scorso cioè un punto tra Sassuolo e Torino. Da adesso in poi spero che comincio ad entrare in campo la ottima campagna acquisti che tutti decantiamo e vedere che risultati si potranno raggiungere.

  6. Ciao Gianluca.
    Dobbiamo preoccuparci?
    Ieri continui passaggi arretrati, una voraggine tra il centrocampo e l’attacco ma soprattutto un mister senza idee… non puoi fare l’ultimo cambio al 90’ in una partita che devi vincere! Sono fiducioso ma i dibbi restano a noi. Grazie e Amala

  7. E dobbiamo sentire il prode Piero che sono pienamente soddisfatti del mercato. Ma vai a lavorare alla reggiana per l’amor di Dio

    • Perché tu invece quest’estate con gli arrivi di Nainggolan, De Vrij e Asamoah scrivevi ogni giorno ‘Ausilio vai alla Reggiana’, in effetti! Talmente ridicoli certi commenti che li pubblico solo per far ridere la gente…quella normale…
      GLR

  8. Alla Juventus Formano il carattere dei giocatori, se non lo prendono già che lo posseggono.
    All’Inter si continua a pensare che importante è avere giocatori forti tecnicamente, per vincere. Bella scoperta!
    Allora perché non si vince più?
    Proprio perché il lato caratteriale viene sottovalutato.
    Chi lo deve dare il carattere…?

    • L’Allenatore ovviamente, è sempre colpa dell’Allenatore. Anche tu, se forse lavori, lavori perché ti danno il carattere gli altri, mica perché sei un professionista. Non volevo saltare la solita banalità di ogni setitmana post-delusione!
      GLR

  9. Per quel poco che capisco pero’ vedo che Spalletti e’molto confuso nel mettere giu’ la formazione…e D’Ambrosio non se po’ vede’…eppure i giocatori adatti ai ruoli li ha….Boh.

  10. Il primo tempo é stato giocato alla grande non perché il Torino non ha giocato ma perché l’Inter gli ha pressati molto bene, nel secondo tempo se vedi Handa fare un errore cosí vengono a mancare mentalmente delle certezze, poi sono mancate contromisure tattiche da parte di Spalletti per far alzare di nuovo la squadra, si rimpiangono sempre quelli che non giocano, ma Lautaro?

    • Si lo so, Oggi è pieno di mentecatti che mi parlano di errori a non cominciare con Candreva e Borja Valero (!!!). Gente che ovviamente fino a l’altroieri non volevano più vedere.
      Calcola che pubblico meno di un decimo dei commenti che ricevo.
      GLR

  11. Dopo un anno di Spalletti, che non è un cretino, dopo Ancelotti ed il “ridolini” di Torino è quello che ha vinto di più, Handanovic fa un’uscita incomprensibile, sul pari solite infinite amnesie (eufemismo) e per fortuna il Toro ha poi fallito almeno due palle gol pulite, oltre venti minuti per riprendersi ma la partita è finita. La situazione è già sfuggita di mano e Spalletti ha annullato il “giorno di riposo”.

  12. Diventa difficile commentare la partita di ieri e più in generale l’inizio di campionato senza rischiare di cadere nella classica isteria del tifoso però in questo caso non si può perlomeno non evidenziare il fatto che l’all non è stato in grado di presentare una squadra pronta sia fisicamente che mentalmente per questo inizio di campionato e questo in tutti gli sport sia di squadra che individuali non è accettabile. Per di più non è stato in grado ieri di tenere alta la tensione tra i due tempi

  13. Resta da capire se sia stato il Torino a metterci sotto quando ha deciso di giocare oppure l’Inter a staccare la spina. In un caso o nell’altro bisogna porre rimedio in fretta se non vogliamo perdere troppi punti. Spalletti mi sembra confuso. Note positive: gli innesti dei nuovi Politano, De Vrij e Asamoah. Davvero bravi.

  14. Non bisogna dimenticare che il Toro è una buona squadra e un certo calo ci può stare. La differenza l’hanno fatta i portieri. A porte invertite (ieri sera) saremmo a festeggiare la vittoria. L’analisi per me è tutta qui. Handa ci salverà in molte altre occasioni. Peccato…

  15. Ciao Gianluca,
    secondo te è questo l’organico che Spalletti ha voluto a inizio mercato?
    Escludendo l’utopia Modric e memore delle promesse mancate della società l’anno scorso ti chiedo, visto che ne saprai più di me: “è questa la squadra che Spalletti ha voluto?”. Perchè se la risposta fosse “si” allora inizierei a preoccuparmi, se fosse “no” avrei le cose un tantino più chiare. So che sarò il milionesimo a dirlo, ma perchè non è stato riscattato Rafinha? Penso avrebbe aiutato parecchio.

    • Direi proprio di no. Ha chiesto Nainggolan e gli è arrivato un anno dopo ha chiesto Vidal per due anni ed arrivato il Barcellona a prenderlo. Secondo te, Spalletti non si sarebbe tenuto in organico Cancelo e Rafinha. Secondo te Spalletti preferisce D’Ambrosio a Cancelo sulla destra?
      GLR

  16. Spalletti rimane un grande allenatore. Ma ieri qualcosa ha sbagliato:dopo 10 minuti del 2 tempo era evidente che Brozo e vecino ballavano e li si doveva intervenire, a maggior ragione dopo l’infortunio di Asamoah si poteva cambiare modulo. E poi quel Lautaro a un minuto dalla fine…Se a questo aggiungiamo che Handanovic fa 4 al massimo 5 errori a campionato e ne ha fatti due in una sera ecco come si butta una partita già vinta. Io comunque vedo sempre l’inter come 3 forza del campionato.

  17. Mettiamoci subito nell’ordine delle idee di lottare per il 4°posto come l’anno scorso, se verrà poi qualcosa di più tanto meglio, ma ad ora è vietato sognare e illudersi. Si resti ben ancorati alla realtà del campo.
    Il centrocampo è di basso livello, abbiamo perso due fonti di gioco (Rafinha e Cancelo), speriamo che il rientro di Nainggolan basti a sopperire almeno in parte.
    E Spalletti, che stimo e non oso minimamente mettere in discussione, spero si tolga in fretta questa idea della difesa a 5

  18. Giacomo Seneca // 27 agosto 2018 a 08:54 // Rispondi

    E’ crisi, ma non esageriamo. Questa Inter non è un mistero. E’ la solita Inter. Le strade son 2: o come dici tu si usa la ‘roncola'; oppure bisogna fare cambi, pure con Icardi se non è in partita. Quest’anno non c’è più il fattore T.I.N.A.. Ieri Mauro non è stato pessimo, ma oltre a sbagliare 2 opportunità, non dava profondità. E quando si è sotto pressione, stanchi, i giocatori che la tengon su sono pane. Chi blatera di cacciare Luciano molli il Fernet, non ha imparato nulla dal passato recente

  19. L’unico modo per vincere domenica è lavorare tanto in settimana.
    Spalletti saprà cosa fare. Gianluca, a me è sembrato che i nostri giocatori si distraiano con troppa facilità. Tengo solo il fatto che almeno un tempo lo abbiamo giocato. CIAO

  20. Massimiliano // 27 agosto 2018 a 09:02 // Rispondi

    La solita pazza Inter, quella che piace tanto ai tifosi visto che cantano l’inno più idiota che una società sportiva abbia mai avuto. Cosa deve dire oggi Spalletti alla squadra che pensava di non dovere più lavorare sulla testa, parlare di errori tattici? Deve dire che hanno tradito 60000 tifosi, no forse molti meno, quelli che cantano pazza Inter sono contenti così e non vedono l’ora di battere un top club per cantare amala.

  21. Superpositivo // 27 agosto 2018 a 09:22 // Rispondi

    Desolante vedere come in questo momento non funzioni nulla! Preparazione fisica e mentale, disposizione in campo, gestione dei cambi, schemi, idea di gioco e che appena l’allenatore firma il prolungamento, in automatico, diventa un brocco da esonerare. Sembrava un annata diversa con meno frizzi ma piu sostanza, corroborati dalla conoscenza di pregi e difetti oramai noti ed invece non si riesce a muovere l’asticella di un millimetro. Dopo 2 partite già ridimensionati e la CL è li che aspetta (?)

  22. Partenza con freno a mano tirato. Col Toro in casa, se non erro, negli ultimi cinque anni abbiamo vinto una sola volta e perso due, quindi che non fosse facile si sapeva.
    Salviamo il primo tempo, dove si è visto un buon calcio, prescindendo dal valore del Toro e confidiamo in Spalletti, certi che troverà presto la soluzione per cancellare le incredibili amnesie che abbiamo avuto ieri sera.
    Claudio – Parma

  23. Alessandro // 27 agosto 2018 a 10:03 // Rispondi

    Ciao. Solita psicointer, un film già visto, ma credo serva un po di tempo al mister per riuscire a mettere in campo un po di equilibrio, gli uomini ci sono sia numericamente che a livello qualitativo. Possiamo ancora fare una ottima stagione.
    Ale

  24. Alessandro // 27 agosto 2018 a 10:10 // Rispondi

    Penso non sia accettabile da un tecnico che è lì da 12 mesi ed esperto abbastanza per conoscere le dinamiche post mondiale una partenza del genere. Avendo fatto una preparazione senza gite all’estero poi nelle partite di avvio stagione tiene in panchina i più allenati ed in campo 90 minuti i più indietro di preparazione, inutile allora avere 20 giocatori buoni. E la messa in campo al 91 di Lautaro dice che è in confusione pesante.

  25. Ciao GLR, forse l’errore più grande è pensare che Naiggolan possa essere la panacea di tutti i mali, si aspetta il suo rientro come se da solo possa cambiare le sorti di questa squadra. Io penso che l’errore nella costruzione di questa squadra stia nella mancanza di un vero regista, uno con il fosforo che ti sappia far girare la palla e addormentare la partita quando serve. Detto questo rimango comunque ottimista, sono d’accordo quando dici che il nostro campionato è stare nelle prime 4. Ciao

  26. Il problema fisico è evidente. Appena il Toro è calato abbiamo creato 2-3 occasioni per vincerla. Comunque, il super Toro (che settimana scorsa ha fatto penare la super Roma) di cui leggo oggi senza Handanovic in serata no non avrebbe segnato, e il primo tempo, finché hanno retto le gambe, ha mostrato segnali interessanti. Calma e sangue freddo. Speriamo che mettano nelle gambe 20 minuti in più in questa settimana soprattutto Brozo e Icardi e che non siano gravi Asamoah e Vrsaljko.

  27. Inter, squadra con giocatori che a parte un paio (forse) non troverebbero posto in nessuna delle grandi Inter. Finché’ non ci saranno soldi (o la volonta’ di spenderli) questo e’ quanto.

  28. Ricordiamoci che lo scorso campionato abbiamo fatto buone prove con le grandi, cadendo invece con le piccole. A me pare che abbiano sottovalutato il Sassuolo e archiviato il Toro dopo un buon primo tempo, pensando di avere già vinto. Tradotto: squadra non tosta, che manca ancora di mentalità vincente. Per essere l’anti-qualcuno devi essere concentrato 95′ a partita, e con tutti! Al mister l’ardua impresa di cambiare il registro, anche se speravo fossimo migliorati in questo..

  29. Claudioeffedeejay // 27 agosto 2018 a 10:52 // Rispondi

    Ho visto Toro Roma all’Olimpico e ieri ero a San Siro. Anche coi giallorossi, i granata hanno cominciato a giocare a calcio nel secondo tempo, anche se nel primo qualcosina avevano combinato essendo in casa. L’inter, per ora, è una squadra non in grado di incidere, se non per quello che le concede l’avversario. Il destino c’e lo si crea in campo, nuotando anche controcorrente: e invece per ora, almeno per il momento, si galleggia in balia delle onde.

  30. Società assente, mancanza di programmazione. Tutto inizia dal non riscatto di Cancelo, dovevi inventarti qualsiasi cosa ma lo dovevi riscattare. Ora sembra che Dalbert, che non giocherebbe da nessuna parte, sia diventato un elemento fondamentale. Il reparto di centrocampo è scarso. Per fortuna le prossime 2 partite le hai contro Bologna e Parma.
    Ora si spera almeno nel 4 posto ma serve che il Mister abbia idee chiare nel gestire la rosa e nel fare i cambi in corso di partita.

    • E già è sempre il Mister che va in campo…mica loro…loro sono i beniamini e, poverini, dipende tutto dalla posizione in campo, mica dalla professionalità di restare concentrati 90 minuti!
      GLR

  31. Buongiorno…mamma mia che brutto buongiorno.
    Resto tutto sommato ottimista, il primo tempo è stato buono e ci manca un certo Nainggolan, sono convinto che se non implodiamo (ed essendo l’Inter potrebbe accadere) arriveremo tranquillamente nelle prime tre.
    Comunque, e magari mi bacchetterai, meno male che non è arrivato Modric: senza Casemiro in copertura in quest’Inter secondo me sarebbe naufragato.
    Amala

    • Certo Modric…che errore non prenderlo! Ma, che diamine, proprio non si poteva per il Fair Play Finanziario, solo che il suo staff che voleva intavolare una seria trattativa con l’Inter non sa nulla di Fair Play Finanziario e poi non sai che non avresti potuto iscriverlo in lista Champions come tutti i nuovi acquisti? Ma come? E poi la grande cessione, che abbiamo dovuto fare per riequilibrare i conti: Perisic, Brozovic e Vecino entro il 31 agosto partono tutti e tre!
      Non li leggi i siti dei web-commercialisti con la quinta elementare?
      Qui Pianeta Terra…buonanotte a tutti.
      GLR

  32. osservatore // 27 agosto 2018 a 11:10 // Rispondi

    Caro GLR,
    al di la dei macro errori dei singoli e una condizione atletica ancora da trovare, ho il presentimento che quest’anno pagheremo parecchio la scarsa capacità di palleggio dei nostri. Per le note questioni abbiamo rinunciato ai 2 migliori palleggiatori della passata stagione sostituendoli con 2 elementi molto meno capaci in questo fondamentale ma decisamente più fisici. Che ne dici?

    • Dico che mi sono dichiarato soddisfatto del mercato perché numericamente e qualitativamente la rosa è migliorata rispetto ad un anno fa, dove arrivare quarti è stato un mezzo-miracolo, ma soddisfatto non vuol dire felice, perché so esattamente che se non gioca Nainggolan hai ancora Gagliardini-Vecino-Brozovic-Borja in mezzo e con questi non fai certo un campionato memorabile, ma certe domande vanno fatte a chi ha celebrato come straordinario il mercato dell’Inter. E’ un buon mercato per arrivare comunque con qualche chance in più dietro a Juve, Napoli e magari anche Roma, sempre che tutti rendano per quel che valgono.
      GLR

  33. Aldilà di qualsiasi analisi, sarebbe utile capire il senso di inserire un giocatore (Lautaro) al 92esimo. La cosa che mi preoccupa è che dopo un anno non si vedono progressi evidenti in termini di gioco e personalità. Detto questo avanti senza dubbi con Spalletti a meno di catastrofici risultati.

    • E’ stata la mossa della disperazione per cercare il colpo vincente nel finale. Strano, perché dopo Reggio Emilia, una settimana fa, Lautaro era stato bocciato da tutti voi, pagellisti del dopo-partita, ed era giusto partire con Politano che effettivamente è sembrato vivo. Ma è il bello di cambiare idea ogni 90, anzi ogni 45 minuti!
      GLR

  34. Credo che il termine più esatto per identificare la Beneamata oggigiorno (come da qualche anno a questa parte) sia anti-Inter. La squadra è la kriptonite di se stessa e a pagarne le spese spesso è l’allenatore, l’unico che cerca di remare nella direzione giusta. Aldilà degli schemi e dell’organico ma perché diamine ogni anno in un modo o nell’altro si assiste, impotenti, a queste figure barbine? Ce la faranno i nostri eroi a ritagliarsi anche quest’anno un gradino del podio?

  35. vedo che i nuovi già hanno assimilato la mentalità INTER, ossia zero palle..
    In ogni caso non dispero si gioca x il 2° posto , ossia non conta nulla o 2° o 4°, siccome nei primi 4 ci arriviamo, stiamo tranquilli. Faccio una domanda: ma avendo 3 attaccanti validi e almeno 4 esterni di qualità non sarebbe meglio giocare 4 – 4 – 2? Sicuramente sbaglio altrimenti non si spiega che il mister guadagna 4 mln di euro all’anno e io 2000 € al mese :-)

    • Si spiega benissimo invece, perché uno che ritiene più importante chi poggia il culo in panca di chi va in campo non ha mai fatto sport in vita sua e vive di luogi comuni del tipo che la mentalità te la deve dare l’allenatore: cazzata che si sente solo in Italia. La mentalità te la dà la professionalità tua di calciatore strapagato che non deve staccare mai la spina, soprattutto quando c’è ancora mezza partita da giocare
      GLR

    • Al di là della situazione contingente negativa, l’idea di un 442 non è da scartare, anzi. Ma evidentemente non è un modulo nelle corde del nostro tecnico. Peccato, io proverei. Magari invano ma proverei.

  36. Abbiamo un evidente problema di mancanza di carattere aggiunto ad una certa dose di supponenza come si è visto nel secondo tempo: miscela esplosiva se unita a una non perfetta condizione fisica. Però Spalletti ci sta mettendo del suo: ieri sera comincia con la difesa a tre ma non ha prontezza di riflessi di inserire un centrocampista in più tornado a quattro quando abbiamo iniziato a soffrire (do you remember Trapattoni?). Urgono chiarezza tattica, palle (Nainggolan) e umiltà!

    • A parte l’accenno su Trapattoni che era un millennio fa e non ci sono più i calciatori motivati di allora, uno prova sempre a cambiare. Spalletti sbaglia anche lui, esattamente come tutti gli altri. Perfino Conte deve aver sbagliato qualcosa al Chelsea se sta a spasso.
      GLR

  37. Solita Inter. Che delusione! I motivi? Di testa? Fisici? Di gioco? Se poi anche il migliore portiere della serie A e in serata no il risultato è questo.Il campionato e appena iniziato ma bisogna trovare subito la forma per non comprometterlo ulteriormente. Non basta indossare questa maglia per credere di essere forti.

  38. Ciao G.Luca …ok siamo solo all’inizio…ma quando si partiamo cosi I nostri campionati son stati sempre mediocri ….AMALA…

  39. Un pareggio che sa di sconfitta.

    • In questa frase c’è tutto: è vero e basterebbe questo, senza leggere cretinate giusto per far andare le dita…
      GLR

  40. Ciao Gianluca, la delusione è proprio fortissima. Quello che sconcerta di più è che nonostante la continuità di guida tecnica dobbiamo sempre ripartire da zero senza mai crescita e consolidamento. La squadra sembra proprio una barca senza timoniere in balia degli eventi.

  41. Stagione cominciata in modo disastroso, squadra non allenata bene con evidenti problemi di tenuta.Allenatore nel pallone che non ci sta capendo nulla.
    Solitamente sono contrario ai cambi di allenatore ma visto che c’è in giro un certo Antonio Conte…..Max

    • Che naturalmente non vede l’ora di venire da noi…mah prima o poi vi sveglierete….arriverà in Italia se proprio non lo cercherà nessun altro, ma non credo sarà così. Tanto ogni settimana i tifosi di Inter, Milan, Roma e magari Napoli alla prima sconfitta staranno qui a invocare Conte. Pure qualche mentecatto che tifa Juve e che non vuole più Allegri. Buone visioni!
      GLR

      • E visto che tra poco, oltre a Conte, ci sarà probabilmente in giro anche Mourinho, sarà come buttare la benzina sul fuoco di queste fantasie/frenesie tipicamente nostre… Cambiamo allenatore dopo due o tre giornate come accade in Eccellenza? Ricordiamoci tutti del nostro target e giù di bromuro ancora per qualche mese, per favore, perché qui nessuno è improvvisamente rimbambito, tanto meno quelli che alla fine l’obiettivo dello scorso campionato lo hanno raggiunto.

  42. Che dire GLR sono d’accordo con te, però rinforzare un attimo il centrocampo lo si poteva fare: era evidente che c erano giocatori stanchi. Amala…

  43. Sconcertante prestazione già ampiamente vista sui campi di calcio dove la Beneamata si cimenta. Non si tratta di essere l’anti-juve ma di riuscire a fare 90′ decenti e non si riesce mai nemmeno con uomini o allenatori diversi.Credo manchi la mentalità societaria vincente mai inculcata prima e che si spera venga presto trasferita nella testa di questi giocatori. Ho l’impressione che tanta abbondanza, inoltre, stia creando dubbi al mister su formazione e modulo. Lautaro in campo 1′ cosa significa?

  44. La partita di ieri è un film già visto anche in questi ultimi anni. Squadra che comincia bene poi alle prime difficoltà si disunisce (ieri anche complice una condizione fisica ancora precaria, d’altronde siamo ad agosto). Per me il problema è sempre lo stesso nonostante gli interpreti siano cambiati nel tempo; poco carattere e direi anche poca intelligenza perchè se so di non avere una condizione top non parto sparato e poi franano indecorosamente nella ripresa. Sono preoccupato per la Champions.

    • Preoccupato per la Champions in che senso? L’inter sarà in quarta fascia e l’obiettivo mica è sportivo ma del tutto economico. Se anche perdi sei partite per 3-0 ti becchi all’incirca 40 milioni di euro. Bisogna andarci ogni anno in Champions, perché se poi investi seriamente, il che è tutto da dimostrare, nel giro di qualche anno torni tra i Club che contano. Poi per accedere ai turni successivi con regolarità o comunque con probabilità superiori al 70% serve la VOLONTA’ (a non a caso scrivo la volontà) di investire 100 milioni all’anno, come fanno i Top Club europei. Ma qui sapete bene che c’è il diktat del Governo Cinese, l’inviolabile Fair Play finanziario per il quale sto ancora aspettando la lista ridotta in Champions e le altre cazzate che vi raccontano. Mi sa che ancora non avete capito bene i tempi che corrono e siete rimasti ai tempi di Moratti. Va beh, prima o poi anche i più tardi ci arriveranno.
      GLR

  45. L'Alchimista // 27 agosto 2018 a 13:23 // Rispondi

    A me l’ambiente interista sembra ubriaco da alcuni anni a questa parte.
    Ogni anno la squadra è monca, con un tasso tecnico povero e ruoli scoperti.
    E i tifosi esultano, parlano di mercato da voto 8 o 9, di secondo posto come obiettivo minimo. Chi dice il contrario è un tafazzo o un gatto nero.
    Poi si inizia a giocare e tutti cascano dal pero. Per 90′ minuti alla settimana. Poi quella dopo di nuovo 60k persone a vedere Vecino e Politano, mentre Zhang se la ride alla faccia di chi gli ha creduto.

    • Proprio così: non è che il tifoso troppo acceso, come il giornalista, sennò quelli che tifano in servizio permanente si offendono, sia un soggetto notoriamente intelligente.
      GLR

  46. Ho fiducia in Spalletti; è un allenatore esperto e troverà la quadra anche stavolta. Deve però sposare un modulo base ed insistere su quello; se continua a cambiare ad ogni partita c’è il rischio che i giocatori ci capiscano poco.
    Se Naingolan dà il meglio di se dietro Icardi si parta con il 4231 e si resti lì. Personalmente penso che Brozovic giochi meglio con Gagliardini e a destra si può provare Keità.
    Infine temo che Dalbert non sia adatto per la serie A. A gennaio è meglio che vada.

    • Si, e dove va? cCi hanno provato per tutta l’estate, come con Joao Mario, ma gli altri mica sono scemi. E a gennaio torna Gabigol: certe pippe ti restano sul groppone per anni.
      GLR

  47. Primo, Spalletti non è il problema, ma ci ha messo del suo, conferenze precampionato con frasi che, unite alle sparate dei giornali, hanno influenzato negativamente i giocatori. Strano, xkè i nuovi arrivati non sono dei poppanti e i vecchi avrebbero dovuto capire da tempo che note suonare. Invece ci stiamo facendo suonare un po’ da tutti. Siamo ancora alla 2ª il tempo non manca, ma diamoci una mossa, correre correre e mai mollare.

  48. Nonostante tutto sono d’accordo con te Gianluca, abbiamo una squadra forte, ma che potrà lottare solo per un posto in UCL. Se arriveremo tra il 2ºe il 3º posto sarà un vero successo. Rimaniamo sempre in attesa di essere smentiti, per il meglio intendo, nella vita mai dire mai. Amala.

  49. FLAVIO BONO // 27 agosto 2018 a 14:31 // Rispondi

    Non c’è più nulla da dire, devono vincere quelle partite, punto
    Ciao G.Luca

  50. Forse è ancora presto ma temo che a breve termine ci vorrà un bravo psicologo per esplorare i cervelli dei nostri prodi sempre più malati di presunzione. Dopo la figuraccia rimediata contro il Sassuolo si aspettava un pronto riscatto in parte riuscito nel primo tempo anche grazie alla timida opposizione del Torino; ma qui i nostri geni hanno deciso che la partita era già vinta e quindi perchè sprecare energie per contrastare un avversario sotto di 2 gol? Infatti hanno avuto la pronta risposta…

  51. Alessandro // 27 agosto 2018 a 15:27 // Rispondi

    Al cospetto di una concentrazione solo approssimativa in taluni frangenti, tutto passa in secondo piano. Non c’entrano lo stato di forma, il modulo, il tecnico, la società. C’entra l’uomo che nella fattispecie è altrove. Puoi sbagliare il gesto tecnico, il tiro, il lancio: mancherebbe altro. Ma non puoi mancare di leggere una situazione garantendo il massimo dell’attenzione per 90 minuti. Vuol dire che sei altrove, che non sei dedito alla causa. I tifosi ne hanno le palle piene, davvero.

    • Su questo sono assolutamente d’accordo. Ci sono tanti miei articoli che negli ultimi due anni richiamano certa gente che va in campo a maggior professionalità, o ci siamo già dimenticati la scelta di non andare in Europa League due anni fa. I miei richiami sono a quelli decenti, perché quelli scarsi non li richiamo neppure. Eppure 60.000 sempre a san Siro e guai se dico che Suning nella gestione resta un’accozzaglia di dilettanti allo sbaraglio, oltre ad avere, solo con l’Inter, una certa tirchieria di fondo, che ti fa arrivare i giocatori buoni sempre con un anno di ritardo.
      GLR

  52. vado contro-corrente: non sono preoccupato perché la rosa è migliorata ed il nostro obiettivo è quello di arrivare tra le prime 4, senza aspettare l’ultima partita. Spalletti è in difficoltà, come se fosse arrivato quest’anno, ma giudicherei lui e la squadra tra 8-10 partite, adesso non ha senso. Sarei curioso di vedere una volta insieme (es. in C. Italia) Lautaro, Keita e Politano, liberi da posizioni e riferimenti tattici, al posto di Perisic e Icardi.
    Saluti
    Stefano

  53. Gianfranco // 27 agosto 2018 a 16:40 // Rispondi

    non voglio fare il disfattista ma veramente vogliamo aspettare natale per capire che Spalletti non ha in mano la squadra e non ha dato neanche un’idea di gioco? Non sono un allenatore, ma qui c’è bisogno di qualcuno che in panchina se li mangi questi giocatori quando si fermano e camminano e a me non sembra che spalletti lo faccia. Non vorrei che il Bilan ci soffi Conte per metterlo al posto di Gattuso e ci freghi il quarto posto. Spalletti è il primo ad essere in confusione più totale.
    Ciao

    • Quelli che ti fanno sbellicare dalle risa sono proprio quelli che partono con ‘non vorrei fare il disfattita ma è…disfatta!”
      Non ci berrei nemmeno un caffè al bar, figurarsi se ci fosse da andarci in guerra.
      Posso essere sincero e diretto, come sembra apprezzare chi mi segue da anni su questo sito? Non tutti ovviamente, ma infatti lascio a tutti la massima libertà nel non seguirmi.
      Secondo me quello in confusione più totale per scrivere cose così definitive ad agosto sei tu. Fatti vedere, più che altro per poi poter affrontare meglio ambiti più importanti del calcio!
      Solo due settimane fa magari scrivevi pure tu di anti-Juve, Modric, gruppo collaudato e banalità del genere
      GLR

  54. Caro GLR, Siamo una squadra che ha cambiato molto, con tanti reduci dal mondiale e con qualche mancanza a c.campo, tutto comprensibile, miglioreremo.Tutto bene? No, avessimo pareggiato a Sassuolo, OK, ma così l’handicap è già troppo alto. Spalletti sta facendo esperimenti ma sembra nervoso. Ovvio, se Handa fa 2 papere così e tutta la squadra si sgonfia dopo 45mIn, lui che c’entra? Speriamo in Ninja, a c.campo e negli spogliatoi uno con le palle servirebbe, dato che Modric è stato un sogno/ bufala.

  55. Dopo appena 2 giornate (calma e gesso) 1 solo punto preso e 5 … persi. Un pò diversamente lo scorso campionato, quando con 4 gol fatti e zero incassati, si portarono a casa 6 punti. Meglio non disperare. E se il tutto fosse stato “ben” programmato da quel grande stratega di Spalletti, per confondere la concorrenza? E’ un dubbio … però!? E poi abbiamo la Champions : con quell’ organico (gli esperti assicurano: inferiore solo a quello della Juve) ce la possiamo giocare anche in Europa.Prosit!

    • Bravo…continua a seguire gli ‘esperti’ e a crede a queste cretinate…se è possibile, però non coinvolgermi nelle discussioni da bar. Grazie
      GLR

      • Il mio “prosit” era da astemio seriale. Mai frequentato bar. Il riferimento agli “esperti” era ironico … per me valgono quanto certi giornalisti, perchè il calcio – grazie a Dio – resta opinabile. Di sicuro c’è solo il risultato, dopo che “arbitro fischia”. PS: rientro (dal mio mare di Torre San Giovanni – Ugento) a Milano, per stare “vicino” alla Beneamata!

  56. Magari non c’entra, ma quest’anno, per la prima volta, non hanno trasmesso Bernadette. E’ un segno.

  57. Dopo aver visto il 1 tempo mi sono detta “questa è l’Inter che voglio vedere“ . Nel 2’ basita, qualcosa non va, già a inizio stagione. Un punto in due partite, irrisorio e soprattutto questo atteggiamento se si deve giocare la CL. Bisogna recuperare subito.

  58. Ciao Gianluca! tu conosci l’Inter meglio di molti!! Sai benissimo che una partenza come questa destabilizza l’ambiente e la stagione a mio avviso è già compromessa.
    Credo che l’Inter sia in uno stato confusionale che riflette quello del suo allenatore. Spalletti non ha idea di come far giocare questa squadra e sinceramente ritengo sia intollerabile perché ha avuto tempo e uomini per poter pianificare l’inizio di stagione.
    Concordo a pieno con te che non siamo mai stati l’anti Juve!!!

    • Non tutte le stagioni sono uguali e torno a dire che dipende dall’obiettivo che uno crede di avere. Se è come penso io il terzo posto nulla è ancora compromesso.
      Quanto ai tempi anti-Juve e Modric, cazzate apparecchiate d’estate per i tifosi più creduloni, come avrai notato non ho mai scritto manco una riga, semplicemente perché dopo 30 anni di professione giornalistica perfino certificata, a differenza di molti altri non ho certo bisogno di prendere per il culo la gente per avere qualche consenso in più!
      GLR

  59. Ma siamo così sicuri che la scelta di spalletti di preferire l’acquisto Keita rispetto a Vidal sia stata la cosa giusta? No,perché la davanti c’è abbondanza (ali, alette, ali tornanti) e il fosforo per dar vita all’azione parte da centrocampo …beh siamo messi davvero male (il lancio di Rincon per Belotti ieri è un esempio). A spalletti dico: basta esperimenti, 4-3-3 è da lì non ci si sposta e poi basta insistere con dalbert E’ SCARSO!

    • Questa poi è una delle più grandi cretinate servite sul piatto dei tifoidi più creduloni! Spalletti voleva Vidal già un anno fa e lo disse chiaramente, ma naturalmente Suning tentennò e non se ne fece nulla. Lo voleva anche quest’anno e quando Suning è finalmente entrata nell’ordine di idee di accontentarlo è spuntato il Barcellona. E un calciatore dotato di intelligenza media tra Barcellona e Inter, di questi tempi, sceglie sempre il Barcellona, come ha fatto Vidal e come ha fatto anche Malcom mandando all’aria le visite già fissate dalla Roma. Ma chi sta fuori le cose normali non solo non le sa, ma manco ci arriva a pensarle!
      GLR

  60. Cristina Pozzi // 27 agosto 2018 a 18:14 // Rispondi

    Secondo tempo, zero idee zero gioco e tanta confusione

  61. Per me non e tanto l’aspetto psicologico tanto proclamato nei secondi tempi. Se non avessero segnato al primo tempo perdevano. Il centrocampo non regge in palleggio e protezione della difesa. Urgono aggiustamenti e il Ninja

  62. Il centrocampo è il punto debole di questa squadra : scarsa qualità e poco dinamismo, appena sale il ritmo degli avversari va in confusione totale. E niente è stato fatto sul mercato x colmare questa lacuna. Brozovic in particolare è sopravvalutato, un conto è giocare in un centrocampo con gente come modric e rakitic, un altro con vecino o gagliardini dove serve tirar fuori qualità e personalità…l’unico appunto che faccio a Spalletti è l’ingresso tardivo di Lautaro.

    • Brozovic è vice-Campione del Mondo e questa legittima considerazione bisognava farla anche qualche mese fa.
      GLR

  63. L’unico modo per vincere domenica è lavorare tanto in settimana.
    Spalletti saprà cosa fare. Gianluca, a me è sembrato che i nostri giocatori si distraggano con troppa facilità. Tengo solo il fatto che almeno un tempo lo abbiamo giocato. CIAO

  64. pietrospen // 28 agosto 2018 a 07:08 // Rispondi

    In attesa di capire quanto Radja potrà portare, qualità complessiva della squadra similare alla stagione scorsa, con qualche alternativa in più in panca…di conseguenza risultati in linea con la stagione scorsa…se ci si riqualifica per la champions missione compiuta.

  65. Sono preoccupato per la Champions nel senso che non vorrei che si facesse la stessa figura fatta nell’ultima Europa League. Vorrei che si tornasse a essere protagonisti non solo comparse. Comprendo il ritorno economico ma vorrei anche onorare la competizione.

  66. Credo che al di là di tutto, si debba ripartire dalle certezze consolidate della stagione scorsa e cioè Skriniar imposta e gioca nettamente meglio sul centro destra xkè spostarlo dall’altra parte? Gagliardini è ancora ns?, con Brozovic vorrei rivederli assieme. Le grosse novità sono due, Nainggolan che aspettiamo tutti e Lautaro che per me è più attaccante che suggeritore/trequartista nonostante abbia già sfoggiato assist deliziosi. Dai mister, forza, siamo tutti con te! Amala.

  67. Seguo e condivido il tuo discorso a proposito della professionalità che dovrebbero dimostrare i giocatori non scarsi (gli scarsi manco li consideriamo) ma il mio dubbio è che chi ci mette professionalità ed entusiasmo (come Asamoah e pochi altri nuovi) venga risucchiato nel medio termine dai superpagati-bimbiminchia-ultrasocial in una sorta di “ma a me chi me lo fa fare?” se gli elementi che dovrebbero prendere in mano la squadra cazzeggiano in tal modo. Speriamo che le palle del Ninja vincano.

  68. Ciao Gianluca, tra poco oltre a Conte forse ci sarà Mourinho sulla piazza…
    attendo con trepidazione i primi commenti dei “NON disfattisti”

  69. Provo a uscire dal coro disfattista. :-)
    Che l’Inter sia partita non male, ma malissimo, è acclarato. Ricordiamoci però l’inizio orripilante della Juve (addirittura 14^!) nel 2015. Come andò a finire? Ecco… Ora, non dico che l’Inter vincerà il campionato, però la rosa è migliorata eccome! Con Vidal e Cancelo al posto dell’impresentabile Dalbert sarebbe grasso che cola, ma va bene anche così. Spero solo che non ripetano con Martinez (che è forte, e già pronto) la pirlata fatta con Coutinho…

  70. Ciao Gianluca. Io, al di là del risultato, resto fiducioso perché il primo tempo è stato giocato in maniere perfetta (a tratti mi sembrava di rivivere Inter-Samp dello scorso anno) e, in secondo luogo, perché anche nel secondo tempo, pur avendo giocato in maniera oscena, abbiamo creato comunque occasioni da rete (vedi miracolo di Sirigu su Perisic, l’occasione finale di Icardi su cross di Lautaro…o il contropiede sul risultato di 2a1 con cross di Politano per Icardi.

  71. Ciao Gianluca, ho appena rifinito di rivedere le azioni salienti di Milan Inter 0 4 del 2009.. mi ero dimenticato di quanta tecnica e qualità possedeva l’Inter..Maicon che saltava 4-5 uomini come birilli, Stankovic che segnava da 25-30mt..semplificando l’anno scorso forse solo Icardi e Skriniar sarebbero stati al livello di quel gruppo.. quest’anno possiamo aggiungerci Nainggolan…piccoli ma graduali passi avanti.. vediamo il campo cosa ci dirà

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili