15C: Juventus-Inter 1-0

MARCATORI: Mandzukic al 21’ s.t.
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic (dal 37’ s.t. Emre Can), Matuidi; Dybala (dal 27’ s.t. Douglas Costa), Mandzukic, Cristiano Ronaldo. (Pinsoglio, Perin, Benatia, Rugani, Bernardeschi, Spinazzola). All. Allegri.
 
INTER (4-3-3): Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (dal 24’ s.t. Keita), Brozovic, Joao Mario (dal 32’ s.t. Lautaro); Politano (dal 12’ s.t. Borja Valero), Icardi, Perisic. (Padelli, De Vrij, Ranocchia, D’Ambrosio, Vecino, Candreva). All. Spalletti.
ARBITRO: Irrati (Pistoia).
NOTE: spettatori 41.495, incasso 3.163.509. Ammoniti: Pjanic, Bentancur, Perisic, Brozovic per gioco scorretto. Recuperi: 1’ p.t.; 4’ s.t.

70 Commenti su 15C: Juventus-Inter 1-0

  1. Pasquale Somenzi // 7 dicembre 2018 a 23:17 // Rispondi

    Nonostante il risultato l’Inter rimane ancora la squadra che allo Juventus/Allianz stadium ha fatto più punti in campionato:
    PUNTI 5: Inter (unica squadra che vi ha segnato 3 reti in una partita sola ed estendendo il discorso a tutte le competizioni unica squadra che vi ha segnato 3 reti in un solo tempo)
    PUNTI 4: Sampdoria e Lazio
    PUNTI 3: Udinese, Cagliari, Napoli e Genoa
    PUNTI 2: Chievo
    PUNTI 1: Siena, Lecce, Bologna, Frosinone e Torino.
    0 PUNTI: Tutte le altre squadre.
    La Juventus in questa stagione ha sempre segnato in tutte le partiteufficiali e l’Inter è la seconda contro cui ha impiegato più minuti prima di andare a rete (al primo posto il Frosinone).
    E’ stata in qualche modo la partita che ci porterà al centenario infatti il 7 dicembre l’Inter non vince fuori casa da 99 anni e quindi il prossimo 7 dicembre sarà un secolo, infatti per vincere non serve pregare il patrono, ovvio.
    Pasquale.

  2. Ciao GLR,in genere sono d’accordo con te ma, se un allenatore esperto come Capello dice che non si spiega il cambio di Politano per Borja perché era l’unico che dava i palloni di prima giocabili a Icardi; scusami, ma io do’ più ragione a lui rispetto che a te. Con quel cambio si e’ tirato la zappa sui piedi. Aggiungo che partite come questa spiegano perché la Juve ha 78887 scudetti e due misere Champions: lucrando sugli errori degli avversari e’ difficile vincere a livello internazionale. AMALA

    • A parte che Capello ha fatto un discorso un filo più articolato, e come se io non avessi a mia volta fatto notare la tempistica dei cambi, col senno di poi. Purtroppo parlo a gente che non ha equilibrio nei giudizi e che pensa che un cambio diverso avremmo pareggiato oppure vinto. Forse si, ma magari no. Vai a Torino senza Nainggolan e con Keita e Lautaro che non sono certo in grado di cambiare la partita, malgrado i fenomeni, ovviamente da un paio di settimane volatilizzati, che mi scrivevano che Lautaro era già un campione. Per non parlare di Keita che dopo due gol al Frosinone c’era chi credeva potesse farli pure alla Juve, come se Frosinone e Juve fossero più o meno sullo stesso piano. La vita, il mondo, come il calcio sono fatti di asticelle. E comunque io non mai visto negli ultimi anni l’Inter tener testa alla Juve che sta tre spanne sopra, annullandogli CR7, Dybala e Pjanic in colpo solo. E questo è un grande merito tattico di questo allenatore. Poi ci può stare l’errore della tempistica dei cambi, poi c’è Mandzukic che ti fa gol quando meno te lo aspetti e tu in zona tiro ti ritrovi con il volonteroso Gagliardini. La vera differenza è qui. Poi chi non è mai stato un giorno in vita sua ad Appiino non sa che DeVrij ha qualche problema è va dosato, così come Vecino e che Politano è fondamentale più col PSV martedì che con la Juve. ICardi ha fatto una partita straordinaria al servizio della squadra dando pure due assist bellissimi, ma chi se li ricorda? Qui conta solo il risultato sul Televideo e con la Juve 9 volte su 10 è sempre negativo ma solo chi non fa sport pensa che conti di più chi poggia il culo in panca di chi deve muoverlo in campo.
      GLR

  3. Desolanti le parole di Spalletti. Squadra ignorante che non legge gioco e partita seppur messa bene in campo. Un po’ di fosforo o porte aperte in uscita x i prossimi mercati?

  4. C’è troppa differenza, niente da fare. Noi a 100 all’ ora, loro al piccolo trotto: 1 a 0 per loro. Speriamo che Zhang, prima volta allo Stadium mi pare, abbia capito che serve ancora molto per raggiungere il top. Non a caso, spero, Marotta..

  5. Un pareggio sarebbe forse stato il risultato piu’ giusto. Loro bravi ad approfittare di un nostro errore difensivo, sul goal.

  6. Penso che molti di noi tifosi nostalgici e un po’ su con gli anni, con questa squadra, buona, ma senza un Giacinto o senza uno Xavier, non ci ritroviamo più. Inutile raccontarsi frottole: qui lo spirito dell’Inter manca. Eppure basterebbe un vero campione, anche uno solo, per cambiare tutto…..chissà

  7. due partite non dovevamo perdere col tottenham e con la juve e le abbiamo perse
    c’è ancora tanto da lavorare e soprattutto se non prendiamo dei giocatori decisivi saremo sempre lì a fare un passo avanti e uno indietro

    • Bravo, come dico da anni, se non si prendono giocatori decisivi. Altro che sentirsi al livello della Juve quando vai a casa loro che hanno aggiunto persino CR7 e tu hai il centrocampo di un anno fa. Tutti dicono, ma in fondo questa Juve è battibile, sarà…intanto però ci perdono tutti.
      GLR

    • In realtà sommessamente non dovevamo perdere con Atalanta Parma e Sassulo. Da Torino usciranno con punti poche squadre e fin’ora noi siamo la squadra che se l’è giocata meglio.

  8. Ottima gara, ma è inutile girarci intorno: se non fai gol tu lo prendi dagli altri. Non discuterei nemmeno la differenza di qualità della rosa, ma nonostante ciò gli siamo stati d’impiccio per parecchi minuti e quasi gli facciamo pure gol. Ripeto: se ci gira tutto al meglio riusciamo a tenere testa a tutti, altrimenti, dopo il palo, di occasioni non ce ne capitano più. Ciao Gianluca

  9. Non siamo al livello della Juve, basta vedere l’errore clamoroso di Gagliardini davanti alla porta, però il cambio di Politano mica l’ho capito. Serve fresco col PSV? Ok, ma allora metti Candreva che almeno è nel suo ruolo naturale porca miseria. Insomma a volte proprio non lo capisco Spalletti. Lì è finita la nostra partita che tutto sommato era stata buona. Ottimi Icardi e Brozovic, mente il solito Perisic evanescente è riuscito anche a togliere una palla gol dalla disponibilità di Icardi!

  10. Abbiamo giocato alla pari, abbiamo avuto tre grosse occasioni per segnare, abbiamo fatto sembrare CR7 per una sera un giocatore normale. Non mi pare poco. Poi non è colpa di nessuno (neanche di Spalletti) se il Ninja è infortunato, se in panca hai giocatori onesti ma non certo fuoriclasse, se i buoni li devi centellinare per la CL o se qualcuno è malato di protagonismo e non ha forse capito che il calcio è sport di squadra come l’evanescente Lautaro (e non solo per ieri sera).
    Claudio – Parma

  11. Ho visto tutte le partite della Juve e devo dire non l’ho mai vista così in difficoltà ,merito nostro? Voglio crederlo. Detto questo la sostituzione di Politano è stata un suicidio tattico e non credo che fare 20 minuti in più avrebbe compromesso la partita di martedì. Max

  12. la Juve in campionato gioca con la sicurezza di chi anche al 60% sa di poter vincere in qualsiasi momento, noi invece bravi a non fare figuracce e a non tornare a casa con 3-4 palloni sulla groppa. Ho visto un inter compatta e decisa (cosa non scontata) e se al posto di gaglia fosse finita sui piedi di qualsiasi altro magari staremmo parlando di un insperato pareggio. fa parte del ns percorso di crescita che resta evidente! ora abbiamo la possibilità di passare il turno, cosa impensabile ad agosto

  13. è stata una buona partita giocata alla pari con l’avversario e si poteva anche pareggiare o vincere, al di la delle polemiche ci siamo portati a casa la consapevolezza che la squadra ha la forza per realizzare i propri obiettivi abbiamo solo l’atalanta sulla coscienza che ci ha fatti un richiamo all’inverno delle marmotte tipico di questi ultimi anni, se avessimo potuto tenere i 2 giocatori che avevamo in prestito l’organizzazione della squadra ne avrebbe beneficiato,
    forza inter

  14. Parlerei di crisi se vedessi una squadra spenta, confusa e senza gioco (come fu la scorsa stagione), ma non è proprio così. C’è solo crisi di risultati in partite impegnative come a Londra, Roma e Torino dove la squadra ha comunque risposto bene sul piano del gioco. Per quel che riguarda Spalletti vorrei difenderlo (è un buon allenatore e lo dimostra), anche se i cambi a partita in corso non sono il suo forte.

  15. Speriamo soltanto che Steven quando incontrerà suo padre gli dirà di aprire il portafoglio e di dare al sig Marotta mandato ad acquistare qualcuno veramente di qualità. Altrimenti passeremo i prossimi anni a raccontarci sempre le stesse cose. Mi dà fastidio pensare che i simpatici cugini domenica sera possono essere vicini a noi. Non lo sopporterei !!!!!!!
    Ciao pensiamo a martedì sera e preghiamo !!!!!!

    • Se uno guardasse il calendario fin dall’inizio non si stupirebbe che il Milan in questa fase possa essere vicino o addirittura sopravanzarci di un punto…il campionato però finisce a maggio e faranno in tempo ad allontanarsi come accade ogni anno dal 2013, a parte una stagione in cui per scelta non profesisonale l’Inter decise di non fare l’Europa League e arrivò volutamente dietro di un punto
      GLR

  16. francesco dal cilento // 8 dicembre 2018 a 08:51 // Rispondi

    GL qui sento parlare di colpa di spalletti. L’errore sul cambio ci può anche essere stato, ma se crediamo che un cambio diverso avrebbe portato un risultato diverso secondo me non ci siamo. La verità è un inter al 100% non basta per battere una Juve più che normale (con dybala e cr anonimi). Per vincere ci vogliono i giocatori con le p….e cubiche (passami il francesismo). Date la Juve a spalletti. Penso che alla fine il campionato lo vince ugualmente. Non so se concordi

    • Concordo? E’ la mia tesi da mesi ma mica tutti possono arrivarci…bisogna ragionare e guardare le partite e le forza in campo, non il risultato sul Televideo
      GLR

  17. Sul web c’è un Inter-Juve del ’75 dove Bonimba si mangia un goal pazzesco,cosa che non farà a maglie invertite nel’77. Le sfide contro la Juventus sono sempre quasi segnate da una sorte sfavorevole all’Inter che poi paga storicamente gli sbagli sul mercato al contrario della rivale che però si è potuta giovare del fatto che dal’24 ha dietro la più grande organizzazione privata d’Italia. Ora Marotta dia la efficienza aziendale all’Inter per competere, sorte a parte, ad armi pari con gli juventini.

    • Efficienza aziendale? Ma di che parli? Qui ci vogliono i soldi…altro che l’efficienza aziendale…Compra Modric o Messi e poi parliamo…Quanto a Inter-Juve, ricordo due 4-0 e un gol di Maicon con tre palleggi volanti nell’anno del Triplete, per non parlare di Cruz maramaldeggiare più volte a Torino, ma qui è il Regno dei Gatti neri che si ricordano solo quando va male…
      GLR

    • ma c’è ancora il televideo? :-)

  18. E questa sarebbe la squadra che vince la ch.league???

  19. Analisi condivisibile però a mio avviso le responsabilità di Spalletti, o se vuoi i suoi limiti, sono gli stessi di qualche giocatore. Auspichi di presentarci a Torino con giocatori più adeguati in futuro, e hai ragione, io aggiungo anche con un allenatore adeguato.
    Spalletti è un buon allenatore, ieri come a Londra ha preparato bene la partita e la squadra ha retto bene in entrambe le sfide ma poi le partite vanno lette nel loro scorrere ed in entrambe la sconfitta è giunta per dettagli.

    • Purtroppo per voi nessun allenatore è adeguato…non tutti i tifosi dell’Inter sono adeguati…vi ho visto fischiare Mourinho e Ronaldo, parlare di Lautaro e perfino di Gabigol come fenomeni senza aver mai visto un loro allenamento e poi ovviamente scaricarli alla prima partita storta…oggi va bene tutto…
      GLR

  20. Io personalmente non riesco a notare questo gran percorso di crescita. Al di là dei cinguettii di Zhang, siamo in linea con la stagione scorsa, normale conseguenza di un calciomercato con un occhio più al bilancio che al potenziamento tecnico della squadra. Senza il crollo della Roma saremmo punto a punto con Milan e Lazio per il quarto posto.

    • La crescita c’è ma non certo per vincere il campionato
      GLR

    • Guido dalla Croazia // 9 dicembre 2018 a 20:10 // Rispondi

      L’Inter di quest’anno gioca molto meglio dello scorso anno, eravamo in testa per il “fattore C” e poi, quando le cose sono tornate alla normalità, siamo precipitati e abbiamo conquistato 4. posto e CL con molta grinta e rinnovate percentuali del fattore di cui sopra. Basti fare un confronto tra Lazio – Inter di maggio e quella di qualche settimana fa. A maggio nel primo tempo avrebbe potuto seppellirci, in questo campionato è avvenuto il contrario. Avanti così, arriveranno anche i risultati!

  21. Siamo sulla strada giusta però un appunto a società e allenatore va fatto perché questa estate non si è rinforzato il centrocampo (Vidal proprio non serviva?) e magari si sono fatti doppioni in altri ruoli rendendo marginali giocatori importanti tipo Candreva.

    • MA da dove arrivi? Da Marte? Spalletti Vidal lo voleva eccome e non lo lui (vedi MOdric) ma Suning ha raccontato a tutti i noi di non avere i soldi…prima il Governo Cinese, poi il Fair Play Finanziario, poi c’erano da pagare 12 milioni all’anno Capello e il suo Staff in Cina, adesso c’è sempre da liquidare Thohir…Magari svegliatevi un po’ invece di bervi tutto quello che vi raccontano…
      GLR

      • Quindi si può intuire che se i ns cinesi mantengono stesso profilo, la prox scusa sarà che dobbiamo sborsare 200 mil x Thoir e quindi non ci saranno ulteriori investimenti?? Con tutto il rispetto ora più che mai con una marea di tifosi presenti ogni santa domenica è ora di iniziare a prendere giocatori di peso

  22. questa juve non mi ha impressionato per nulla. forse era in scarsa vena, oppure noi stiamo migliorando molto. come dici, e come dico da anni, servono campioni. un berti o stankovic al posto di gagliardini quel pallone lo divoravano!
    ps. adesso incazzati, ma handa non prende troppi gol in area piccola? vedi higuain l’anno scorso al meazza?

    • Vedi la differenza tra il cronista che analizza e il tifoso non è mai sulla singola partita…Handanovic ogni anno e da anni porta all’Inter dai 4 agli 8 punti in più. Può sbagliare ma ad oggi non lo cambierei con nessun altro. Il cross di Cancelo è da fenomeno, Vrsaljko doveva chiuderlo prima , ma può sbagliare anche lui!
      GLR

  23. Ciao Gianluca io ritengo che Spalletti abbia preparato benissimo la partita. Sono più arrabbiato per il pari di Roma dove difra ha fatto una tattica suicida ed eravamo anche più forti a livello di 11. Ti chiedo se vedresti così male un ritorno di D’Ambrosio a sx con asamoah spostato (eventualmente) a cc. Il motivo è che asa a sinistra va troppo in sofferenza crea problemi e obbliga il mister a far giocare sempre perisic per la copertura limitando le alternative. Ieri sul gol dorme asamoah

    • Per come ho vissuto io l’Inter, con tutto il rispetto, uno come D’Ambrosio sta in panca se proprio deve stare in rosa…Per il resto, destra o sinistra, fa il suo compitino, ma non diventi certo una grande squadra con D’Ambrosio Oggi perlomeno, poi se in futuro dovesse trasformarsi in Maicon, ne riparleremo. Certamente, tr ai due, preferisco Asamoah che perlomeno una certa carriera internazionale l’ha fatta!
      GLR

  24. anche io me lo aspettavo, la Juve ha troppa qualità in ogni reparto rispetto a noi, che comunque abbiamo giocato una buona partita, da squadra che lotta per la zona Champions; migliore in campo Chiellini; quello che mi fa male è vedere alla Juve un giocatore per il quale stravedo: parlo di Cancelo, sottovalutato da molti “addetti ai lavori” che addirittura gli preferiscono il bravo Lazzari: altro che 40 milioni, ne vale molti di più. sono convinto che si poteva tenere, è stato un grave errore.

  25. Ciao GL,peccato per il risultato perché almeno 1 punto lo meritavamo. Purtroppo per l’anno prossimo servono almeno 2 centrocampisti di livello alto da affiancare a Brozovic e Nainggolan.

  26. GLR, avessero tutti la tua lucidità nella disamina dei pre e post partita, e mi riferisco non solo ai tifoidi come tu ami definire, allora non troverebbero ogniqualvolta il capro espiatorio di turno. Spalletti sta facendo miracoli con la rosa che ha a disposizione a cui sta cercando d’inculcare una mentalità propositiva per poter un giorno competere alla pari con le migliori compagini. Ma qua il discorso si estenderebbe alla volontà a chi di dovere di voler o meno costruire una grande squadra.

  27. Come tutti gli interisti sono dispiaciuto per aver perso contro la Juventus, sarei stato contento di portar via anche un’ pareggio. Fatta questa premessa c’e’ il rammarico del cambio sbagliato o sfortunato ( un déjà-vu ) come l’ anno scorso dopo aver giocato bene e bloccato giocatori come Pjanic, Ronaldo e Dybala. Pero’ sbagliando s’impara. Ora dobbiamo vincere assolutamente la prossima partita contro il PSV e sperare che il Barcellona faccia il suo contro il Totthenam.
    Forza Inter Sempre

  28. Credo che la differenza vera tra Inter e juve non sia nei piedi ma nella testa. La juve ha una mentalità vincente che purtroppo noi non abbiamo

  29. L’unica cosa di cui c’è da stupirsi sono gli scollegati dalla realtà che criticano Spalletti: in un anno e mezzo scarso di lavoro e con risorse umane a disposizione di medio/buon livello ci ha preso dalle macerie dei settimi e ci ha portato ad essere la terza forza del campionato con vista sulla seconda e a giocarci gli ottavi di Champions con Barca e Tottenham. Spiace perdere con quelli la, ma ce ne si fa una ragione, sono nettamente più forti e cmq si è anche disputata una buona partita.

    • Poi Spalletti sbaglia anche lui, mi sembra ovvio…quelli che mi fanno scompisciare dal ridere sono i tifosotti che cambiano idea ogni dieci minuti a seconda del risultato che legge sul Televideo! Nel primo tempo mi scrivevano in tanti juventini via Allegri, nel secondo tempo tanti interisti scrivevano via Spalletti….E’ così strano che io consideri chi parla di calcio in modo così profondo un perfetto idiota e nemmeno mi ci confronti? Eppure, a me viene così naturale…
      GLR

  30. Gian Luca, cerchiamo di capirci, handa è il portiere, e sul gioco della squadra, non ha molte responsabilità, ma io sono un po stanco di leggere di un “fenomeno”, quando si fa passare davanti un cross altezza uomo in area piccola, oppure quando di piede da la palla a miranda pressato rischiando di innescare l’azione del gol della juve. Secondo me va detto, invece che parlare di generico “errore”

    • Beh, la solita ripassata su Handanovic mancava…cominciavo a preoccuparmi! Meglio comunque tra le tante amenità questa di quelle per cui in Italia conta sempre di più l’allenatore dei giocatori in campo…
      GLR

  31. Faccio riferimento alla tua ultima considerazione..fermo restando che Suning ci regali giocatori forti e determinanti, Spalletti è il condottiero ideale per aprire un ciclo vincente?io temo che a 60 anni non impari a vincere se non lo hai mai fatto.poi certo in questa fase Luciano è più che adeguato alle nostre ambizioni di piazzamento

  32. C’è poco da dire. Loro, 3 gradini sopra, bisogna essere obbiettivi, poi si sa se sei tifoso trovi 1000 appigli, distribuendo colpe che sicuramente ci saranno ma quest’anno per ora non vedo nessuna squadra che possa metterli in difficoltà.

  33. Caro Gianluca hai perfettamente ragione…bisogna cacciare i piccioli e comprare grandi giocatori…ma dubito fortemente che ciò accada…saluti Stefano..

  34. Se non si concretizza almeno una delle 3 enormi occasioni da gol avute non ci si deve poi lamentare se una corazzata come la Juve, ieri tutt’altro che arrembante, ti castighi prima o poi, abile nello sfruttare anche le costanti sbavature che abbiamo durante gli incontri e che determinano la differenza tra le grandi squadre e la nostra, aspirante ad esserlo, se si getteranno le basi per costruirla e qui la palla passa a Mr. Zhang Senior che spero capisca che non basta ingaggiare top manager.

  35. La prendo larghissima:per esigenze di bilancio la Rep.di Genova vendeva la Corsica alla Francia, nel 1803 Napoleone vendeva la Louisiana agli USA, se l’Italia vendesse il Piemonte fino al Sesia alla Francia si aggiusterebbero un pochino i conti pubblici e secondariamente il campionato di serie A si libererebbe dell’asfissia targata Juventus. Secondo me è l’unico modo per crescere, fra vent’anni saremo ancora qui a parlare del trentesimo titolo juventino. Il Ninja ci manca in maniera drammatica.

    • Capisco la battuta ma essendo piuttosto patriottico per carattere non vedo perché dovremmo vendere porzioni di territorio italiano per liberarci della Juve…pensino Inter e Milan a spendere sul mercato per competere…poi se la Juve vuole andare a giocare in Francia, faccia pure…
      GLR

      • Per quello che ho scritto Mazzini si sta rivoltando nella tomba, tuttavia lui vide la sua Nizza ceduta da Cavour alla Francia cosi’ speriamo che la Juventus, data l’estrema pochezza del campionato italiano, si iscriva al campionato francese per avere almeno un competitor all’altezza, il PSG, mantenendo (ahimè) il Piemonte all’Italia (i Savoia, che avevano in dote il Piemonte, si esprimevano in francese…). Nel frattempo Chievo, Sampdoria e Cagliari tengono Lazio a -4 e Roma a -8 visto il momento

  36. Partita condizionata dall’impegno di martedi, vero obiettivo della stagione (anche se dipendente più dagli altri che da noi stessi). Il dispiacere per la sconfitta non deve comunque offuscare gli evidenti progressi compiuti dalla squadra. Infatti dopo aver raggiunto una buona stabilità difensiva adesso bisogna migliorare sotto porta sfruttando meglio le occasioni (penso a Barcellona, a Londra e ieri) e ridurre gli errori individuali (Brozo a Roma e ieri Asa). E’ la cosa più difficile ma ci siamo

  37. Non meritavamo di perdere, ma nel calcio la differenza la fanno i singoli, quindi……Ciao

  38. partita nella norma. La Juve è più forte inutile credere il contrario. Però ho visto cose che fanno almeno sperare in bene per il futuro soprattutto se consideriamo l’avversario: un conto è stare in campo con il Frosinone un altro invece con la juve. è da questa partita che si possono trarre conclusioni più veritiere se si spera di stare nei piani alti della classifica

  39. Il tour de force di dicembre, quello del trampolino di lancio, quello del dentro o fuori dalla CL, quello del vagone da non perdere del campionato, ci sta dicendo maluccio. Ad oggi, 1 punto su 9 disponibili. Per un Inter, si dice, migliore dell’anno scorso ma con 10 punti in meno in classifica. A gennaio urgono intelligenti innesti, possibilmente di sana e robusta costituzione. Amala.

    • Il confronto tra i punti si fa sempre e solo alla fine, parrebbe ovvio ma evidentemente non per tutti…L’anno scorso di questi tempi iniziò il rallentamento totale…vedremo più avanti se non arriveremo al traguardo con più punti di un anno fa
      GL

  40. Due anni. Secondo me con due anni di Champions, relativi introiti ed investimenti, unendoli al fatto che i Chiellini/Mandzukic/CR7 sono anagraficamente a fine corsa, potranno portare l’Inter a lottare al piano più alto.
    Sperèm in ben.
    Amala!

  41. Hai ragione GLR: molto meglio del prevedibile.
    E il fatto che ci siano tanti che si lamentano mi fa tornare in mente una frase del grande Peppino Prisco: “Bauscioni (interisti, per i non addetti), torneremo presto a bausciare!”. Adesso è ancora un pochino troppo presto. Amala!

  42. Scusate sento parlare di crescita e siamo 10 punti in meno dello scorso anno come mai?

    • Io credo che certa gente non esiste realmente… li definisco i tifosi da Televideo! Secondo te si paragonano le stagioni alla fine o dopo 15 giornate? Quindi tu mi vuoi dire che avendo pareggiato in casa alla prima giornata col Bari nell’anno del Triplete non eravamo cresciuti rispetto all’anno prima in cui alla prima giornata avevamo vinto? L’anno scorso l’Inter proprio di questi tempi rallentò vistosamente e io credo che quest’anno non accadrà. La crescita è evidente anche dal punto di vista tecnico e tattico ma probabilmente tu non hai la Tv, non vai allo stadio e quindi non te ne accorgi
      GLR

  43. Analisi perfetta. Il giocatore che avrebbe dato quel che voleva Spalletti a centrocampo si è fatto male durante la preparazione e lo sappiamo tutti. Sarà lui nel girone di ritorno (salvo nuovi casini).
    Ti dirò che in ottica titoli preferirei l’Europa League perché lì, essendo il nostro reale valore, ce la potremmo giocare fino in fondo. Tanto terzi arriviamo comunque. Secondo te?

  44. Gianluca non ti curar di loro ma guarda e passa. Sono uno che tifa Inter anche se titolari sono i Santon o i Centofanti: i drammi veri della vita sono altrove, non sul prato di San Siro. L’Inter è un gioioso, straordinario, piacevole e appassionante diversivo rispetto agli affanni della vita: se vince giubiliamo, altrimenti pazienza… potevamo nascere gobbi o milanisti. In ogni caso oggi abbiamo perso un solo punto sulle inseguitrici: poteva andare peggio. Prisco sempre sia lodato. Amala

  45. i soliti commenti privi di “razionalità”: l’Inter ha fatto una buona gara contro una squadra che è più forte sotto tutti gli aspetti. Ora prendiamo la F1 quando la Ferrari vinse i 5 titoli consecutivi non li vinse solo perché aveva il pilota più forte ma perché nel team vi erano i migliori del momento Ross Brawn e Rory Byrne, che progettarono l’auto,e Jean Todt come capo scuderia. Se focalizziamo sempre la colpa sull’allenatore e sul singolo non capirete mai cosa vuole dire aprire un “ciclo”!!!

  46. Mamma mia quanti sono quelli che non vedono più in la del naso.
    Questa Inter non è una grandissima squadra ma può crescere ancora molto. Abbiamo fatto grandi passi in avanti e non abbiamo ancora visto il vero Nainggolan che dovrebbe portare temperamento, tanto, e qualità.
    Penso che la politica sia quella dei piccoli passi. Li stiamo Facendo.
    #amala
    Massimo

  47. Con fuori Nainggo e De Vrji siamo più o meno quelli dell’anno scorso senza Cancelo e Rafinha. Loro avevano CR7 e Cancelo in più. Non serve molto altro.
    Trovo evidente la crescita della squadra. Al momento abbiamo (in rosa) 6-8 giocatori da top 15 europei nel ruolo e il resto di 2a fascia. Il buono è che i top stanno entrando anno dopo anno. Speriamo di arrivare a 15 top prima di che qualcuno dei top precedenti vada in pensione…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili