Jovetic subito affondato

Luciano Spalletti quel che può dire, al di là dello strategico, lo dice ed è un bene. Dopo aver ricordato che Perisic deve adeguarsi al contratto in essere pur valutando proposte, ma qui siamo nella tipica dialettica di mercato, il tecnico interista ha già affondato Jovetic e i suoi temporanei estimatori estivi, ripassarsi a pelo d’acqua dopo l’estemporaneo gol al Lione. JoJo ha sempre avuto piedi al confine del top-player ma testaccia incostante e pure disturbante nello spogliatoio, se è vero che anche Roberto Mancini che pure fortemente lo volle nell’estate di due anni fa ne rimase presto deluso.
Anche nel prestito a Siviglia JoJo ha dimostrato gli innati difetti, purtroppo ben superiori ai pregi.
Chiaro come la sua capoccia pelata al sole Spalletti nel descriverlo: “Fa parte di quei protagonisti che faticano a stare in un gruppo e ad autostimolarsi se non giocano sempre: pretendono partite garantite e io questo non posso farlo. Quindi meglio parlarsi chiaro da subito per evitare problemi…” Lapidario! E una guida che quando possibile non fa giri di parole in quest’ambiente sempre troppo insicuro serviva da molto tempo. Peccato davvero per Stefan Jovetic, uno dei tanti simboli del ‘io voglio ma soffri tu’ del calcio di oggi. Ovvio che ci saranno i soliti compassionevoli, quelli che ignorano le logiche di un gruppo e di chi da solo è in grado di rovinare il lavoro di tutti, da mettere su un torpedone insieme a quelli che si stanno ancora chiedendo perché Gabigol, un altro dai mezzi tecnici importanti e ovviamente più acerbo e meno colpevole di Jovetic, continui a non essere seriamente considerato in un gioco di squadra.

26 Commenti su Jovetic subito affondato

  1. Caro Gianluca, condivido l’analisi. L’inter mi pare stia iniziando muoversi come una società, anche se penso un po’ lenta nelle decisioni. Solo un appunto, per sapere anche come la pensi. Spalletti, mi pare, lamentava l’hanno scorso alla roma una non perfetta sintonia della difesa perchè non avevano lavorato assieme in ritiro. Non sarebbe stato opportuno cercare di riorganizzare subito il reparto? Spalletti non credo possa fare i miracoli che non sono riusciti ai precedenti.
    saluti al tennista!

    • C’è sempre un meglio che si potrebbe fare o che magari non si è riusciti a fare. Credo che l’uomo sia sufficientemente corazzato per affrontare ogni situazione. Lo scrivo a luglio, secondo quel che mi risulta più che impressioni. Pi se si riesce a far fuori anche questo nel giro di pochi mesi è giusto che l’Inter non vinca più finché non cambierà mentalità aziendale
      GLR

  2. Alfredo Perna // 26 luglio 2017 a 16:50 // Rispondi

    “Anche nel prestito a Siviglia JoJo ha dimostrato gli innati difetti, purtroppo ben superiori ai pregi.”
    Non capisco perché il Siviglia lo rivoglia indietro…

    • Non capisci perché non segui o non ricordi. Sulla parola il riscatto era stato fissato attorno ai 13 milioni e, al solito, visto che il suo film lo conosco a memoria, era anche lecito aspettarseli per come era partito. Il problema è che, per come poi ha finito, ora il Siviglia te ne dà, così sento dire, meno della metà ed è pure giusto, visto che JoJo ogni volta fa la differenza a singhiozzo o comunque al massimo per metà campionato. Si tira in lungo confidando che una delle due parti ceda.
      GLR

  3. Silvio da Torino // 26 luglio 2017 a 17:19 // Rispondi

    Il tuo post è condivisibile al 100%. Spalletti indubbiamente è un’ottima acquisizione, ma noi tifosi siamo in attesa di qualche colpo che migliori la squadra specialmente in difesa che secondo me continua ad essere improponibile anche se Skryniar sembra un buon acquisto. Certo che è veramente un peccato che Jovetic abbia quella testa perchè i piedi sono molto educati ed i piedi buoni sono sempre ben accetti.

  4. gianluca80 // 26 luglio 2017 a 17:22 // Rispondi

    Spalletti? Quest’anno nello spogliatoio dell’inter si fila dritto…

  5. Fabio Primo // 26 luglio 2017 a 18:14 // Rispondi

    Spalletti ha ragione d vendere ma oggi l’Inter ha più di un problema al riguardo: giocatori ormai ai margini che non si riescono a vendere (Ranocchia, Nagatomo, Santon, Jovetic, ecc…) , giocatori che ormai vogliono andarsene ma alle loro condizioni, giocatori che si vorrebbero comprare ma non arrivano per tanti motivi. Siamo messi bene a fine luglio…

    • Mah, problemi che hanno tutti ogni estate da qualche anno a questa parte. Se non si risolvono, non giocano
      GLR

  6. Massimiliano // 26 luglio 2017 a 23:03 // Rispondi

    Spalletti più lo conosco e più mi piace, ovviamente sarà il campo a dare il giudizio finale ma per ora si è dimostrato di essere all’altezza della situazione post(speriamo) caotica dell’Inter, ogni tanto gli scappa una supercazzola ma quello fa parte del personaggio.Inseme a JoJo e Gabigol, che almeno qualche attenuante ce l’ha, ci metteri pure Brozovic, uno di quelli che quando perde palla invece di cercare di recupere palla o posizione se la prende con il compagno o l’arbitro, mai sopportato

  7. AndreaBg72 // 26 luglio 2017 a 23:32 // Rispondi

    Lui, Gabigol, Brozovic, Ranocchia magari anche Kondogbia sono questi i colpi che il tifoso interista si aspetta vengano effettuati….ovviamente in uscita!

  8. piedi sopraffini, ma può giocare al massimo nella sampdoria o fiorentina attuale. Se fosse stato da grande squadra, ora non sarebbe qui. Grande Spalletti, fa benissimo ad essere chiaro con tutti, siamo a Luglio è c’è tempo per acquistare, ma anche per vendere…il problema è che alcuni, oltre ad avere poco mercato, hanno ingaggi alti a cui non vogliono rinunciare.

  9. Ciao Gianluca, sinceramente io spero che la società abbia finalmente la forza di far valere le proprie richieste. Jovetic costa 13mln, se il Siviglia lo vuole paghi quella cifra, altrimenti il giocatore rimane a disposizione del mister. In passato si è sempre stati deboli in tal senso, secondo me questa posizione darebbe un segnale di forza indirizzato a tutte le altre società che tratteranno in futuro con noi. Cosa ne pensi?

  10. D’accordo su tutto,io cmq e mi ripeto, non terrei linea dura sulla cifra, come invece si sta facendo per Perisic, lo lascerei andare anche a meno pur di non avere nel corso della stagione rotture e problemi continui nello spogliatoio. Piuttosto solleciterei in maniera decisa per usare un eufemismo, quelle situazioni vedi Ranocchia, dove non va mai bene nessuna destinazione. Quindi ragazzi o vi trovate in fretta un’altra destinazione, altrimenti il campo lo vedete solo sulla play station.

    • Già è stato fatto e sarà fatto ancora, ma in certi casi interessa più lo stipendio fisso che il campo.
      GRL

  11. Condivido che le “teste calde” non vanno bene nello spogliatoio che Luciano da Certaldo sta’ creando. Riguardo alla tournée dell’ Inter, ricordo che un tifoso (!) aveva scritto che avremmo fatto figure contro squadre top. Dopo il due a zero di oggi, col Bayern, e l’uno a zero col Lione invito all’ ottimismo di prospettiva !!! L’ estate sta’ finendo ed il campionato arriverà … (copyright Righeira) :-)

  12. stefano gambarelli // 28 luglio 2017 a 11:00 // Rispondi

    se i piedi di Jovetic li avesse il povero Kondogbia saremmo a posto….battute a parte il Kondo mi sembra uno che di batoste ne ha prese lo scorso anno, è stato molto criticato – anche giustamente per carità – ma ha sempre dimostrato professionalità, senza dare di matto o pretendere di giocare sempre e comunque….insomma, un ragazzo normale in mezzo a tanti gasati e montati…almeno così sembra a me…

  13. E’ la mia più grande delusione. Ci credevo molto; va detto che l’Inter di questi ultimi anni non è l’ambiente ideale per rigenerare i campioni, ma neanche a Siviglia si è completamente rilanciato. E’ destinato a rimanere un incompiuto tipo Cassano. Peccato per tutto il suo talento, sprecato.

  14. Io penso sia giusto, da parte di Spalletti, considerare Jovetic in questo modo. Pretendere di avere il posto assicurato, alla luce dei suoi rendimenti passati, è quantomeno bizzarro. Ottimo giocatore dal punto di vista tecnico, lo è molto meno da quello mentale e della personalità. Purtroppo l’Inter in passato, pur di prendere, prendeva di tutto, senza considerare i lati anche negativi del calciatore. E questo perché non è mai esistita una vera società.

    • Lo so, hai ragione, ma ti assicuro, per averlo visto più volte anche in allenamento che con Jovetic avrebbero sbagliato anche altri. Ogni volta sono tentato di correre il rischio, ma poi so già che finisce male.
      GLR

  15. A me personalmente non è mai piaciuto ne ai tempi ne tantomeno adesso … non mi va propio. Sono quelle mele marce che nello spogliatoio rovinano l’ambiente e un altro si chiama Medel . Per fortuna qualcuno ha capito … dimenticavo il suo amico fraterno Brozo ! Via queste prime donne che si credono Chissà chi … mi dispiace se non la pensate come me ma io non li soffro propio questi giocatori…

  16. Sinceramente tutta questa enfasi contro Jovetic mi sembra esagerata. Va bene, abbiamo capito che quello che resta tecnicamente il nostro miglior giocatore purtroppo non c’è con la testa ed è meglio venderlo. Ma addirittura fare dei titoli quasi esultanti, via… Sembra quasi che tu ti sia legata al dito la famosa punizione dal limite, quando abbiamo poi preso gol per colpa della solita dormita colossale della difesa. Mi sembra che con Jovetic il solito tuo equilibrio lasci un pò a desiderare…

    • Se tu vuoi continuare a dar credito a gente che non ama la maglia dell’Inter fai pure. Tipico del tifoso d’estate esaltarsi per un gol in amichevole. Io passo, saluti.
      PS come riescono a farsi prendere per il culo alcuni di voi dai propri beniamini non c’è nessuno. Peccato che non conoscendo le cose siate talmente presuntuosi che anche a raccontarvele avete sempre ragione voi. Bizzarro.
      GLR

  17. Francesco CANNIZZARO // 31 luglio 2017 a 19:22 // Rispondi

    Manca a me – e penso a tutti – il tuo commento sulla nostra tournee asiatica. Ormai sei vecchio del mestiere e immune dai facili entusiasmi.
    Per cui, ti prego, datti da fare,
    Ciao,
    Francesco

    • Il miglior sistema per dimostrare che non faccio molto caso alle amichevoli estive é non commentarle neppure. Almeno quelle di luglio. Vediamo per quelle di agosto
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili