Il Giorno – Bar dello Sport 97

Pubblicato su Il Giorno, venerdì 17 novembre 2017 

Torna la Serie A ed è meglio così
L’esclusione dell’Italia dai Mondiali di Russia 2018 ha fatto calare un silenzio tombale sul Bar dello Sport. Nessuno apre più bocca sull’argomento e il buon barman Pinuccio, il solo davvero libero dal tifo per questo o quell’altro club, ripiega con gli occhi lucidi lo sgualcito tricolore risalente ai Mondiali di Spagna ’82 che aveva appeso speranzoso alla porta del locale. L’unica stringata dichiarazione sulla Nazionale arriva dall’idraulico napoletano Gennaro: “Stavolta bisogna ammettere che questi svedesotti dell’Ikea ci hanno smontato come i loro mobili!” – chiosa intristito.
“Ma dài, su con la vita – si accende impiegato delle Poste romanista Tiberio – torniamo al Campionato che questo bel derby della Capitale me lo voglio proprio vincere!”
“Macché su con la vita – fa spallucce il tassista milanista Gianni – a Napoli per il mio il Milan sarà un altro calvario!”
“Per piacere, vediamo di occuparci almeno di alta classifica – sghignazza l’Assicuratore interista Walter – io conto molto sulla Sampdoria per fare uno sgambetto alla Juve, perché se aspetto che il Milan fermi il Napoli, ti saluto!”
“Ma quale sgambetto – ribatte il carrozziere juventino Ignazio – ormai ci siamo rimessi in carreggiata per l’ennesima corsa scudetto e questi marinaretti della Sampdoria li buttiamo nell’acqua alta!”
A far traballare le certezze di ognuno, come al solito, c’è l’anzianissimo pensionato Ambrogio, il vecchio saggio del Bar dello Sport: “Ma non vi è bastata l’Italia fuori dal Mondiale? – urla rosso come un tacchino strozzandosi con una patatina rancida in gola – Non avete ancora capito che il calcio è un mistero agonistico e che del doman non v’è certezza? Chi si sente già in tasca i tre punti, poi si ritroverà con un pugno di mosche!”

3 Commenti su Il Giorno – Bar dello Sport 97

  1. Forse meglio così. Partecipare ai mondiali per poi venire eliminati al primo turno sarebbe stato peggio.

    • Capisco lo sconforto, ma e contro le più elementari leggi dello Sport consolarsi per non partecipare a una competizione per paura di uscirne subito. Ce la siamo cercata e voluta, purtroppo. E se penso che nella Svezia non c’era neppure Ibrahimovic…
      GLR

  2. Eh sì, anch’io purtroppo ero sicuro di eliminare la Svezia, ma come dice Forrest la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili