Esonerato Pioli, torna Vecchi

Alle ore 22.30 il Comunicato Ufficiale della Società: Stefano Pioli è stato esonerato, squadra a Stefano Vecchi per le ultime tre (si spera) partite. Vorrei portarmi già avanti con un bel ‘via Vecchi’!
Siamo riusciti anche a complicare il suo lavoro alle Final Eight di Coppa Italia ma, secondo alcuni caproni, l’Inter mica ci vuole andare in Europa. Invece l’Inter in Europa ci vuole andare eccome e per questo esonera ancora, alla ricerca di chissà quali scosse.  Ormai però è tardi per tutto. E’ sempre tardi se per qualsiasi cosa bisogna aspettare l’ordine dalla Cina.
In effetti si conferma quel che sapevo: Pioli, dopo Firenze, ha provato a togliere il disturbo anche a Genova, ma non ha potuto farsi esonerare, prendendosi fino all’ultimo euro, perché non c’era alcun rappresentante della società in grado di liquidarlo. Steven Zhang stava a Nanchino e nel frattempo sono passate 48 ore per capire come agire e si è agito di pancia, alla Moratti per intenderci.
Battutto il record della stagione 1998-99 quando si alternarono 4 allenatori sulla panchina nerazzurra: Simoni, Lucescu, Castellini e Hogdson. Ora, Vecchi è un doppio traghettatore ma non era mai capitato di veder cambiare il nome dell’allenatore in fondo alle formazioni nerazzurre addirittura per cinque volte in una sola stagione sportiva. I mangia-allenatori in servizio permanente effettivo staranno stappando bottiglie di champagne. Pioli paga soprattutto la mancanza della società, visto che come scrivo da mesi Zanetti, Ausilio e Gardini, al di là delle loro capacità indimostate e indimostrabili, non hanno reali poteri decisionali.
Ora, naturalmente, va di moda il ‘sacco di Roma': Sabatini, Spalletti, Manolas, Nainggolan, Strootman, Salah, tutti più o meno accostati all’Inter. Mancano solo la Ferilli e Antonello Venditti.
Aspettiamo il nuovo organigramma: Walter Sabatini era disoccupato e ha colto al volo questa occasione ma sarà importante capire, al di là di quel che ci sarà scritto sul suo nuovo biglietto da visita, fino a che punto potrà operare. Altri arrivi in dirigenza? So che quelli che operano nel calcio si parlano tra di loro e temo che chi ha già un lavoro ben retribuito al momento ci pensi due volte prima di venire a sputtanarsi in questa gabbia di matti. Auguriamoci sia davvero l’ultimo ribaltone e che Suning, dopo aver pagato la sua inesperienza fino all’incomprensibile, capisca che non si può gestire un club calcistico a 8.000 km di distanza. L’Inter deve tornare al più presto ad essere una società normale.

97 Commenti su Esonerato Pioli, torna Vecchi

  1. Andrea Montrasio // 9 maggio 2017 a 22:19 // Rispondi

    non esiste…mi spiace per Pioli, unico grande professionista messo in una banda di incompetenti e giocatori villani e indegni.
    auguro il meglio a Pioli, con tutto il cuore….

  2. Alè, fuori un altro. Roba da matti…Più vanno avanti a farsi ridere dietro. Tutto quanto vinto è nell’Albo e ci rimane, per cui chi parla lo fa per “dare aria ai denti”. In sei anni nemmeno una Coppa del Nonno!
    Ciao, Rob

  3. Le comiche continuano.
    Ed i lavativi rimangono al loro posto.
    Adesso col Sassuolo tireranno fuori la voglia.
    Pagliacci.

  4. Competenza. Progettualità. Potenzialità economica..queste tre cose servono per vincere nel calcio e in generale nella vita..che poi se le prime due ci sono la terza aiuta ma anche no, restando al calcio ci sono esempi di società con limitata potenzialità che fanno bene e altre con disponibilità economica che a causa di mancanza dei primi due presupposti non vincono o non vincono in proporzione a quello che spendono, all’Inter ora i soldi pare ci siano quello che continua a mancare è il resto…

  5. Pioli paga per quegli indegni di calciatori. Sbaglio della societa’ imperdonabile. Sono disgustato.

  6. Il tuo tweet a fine Genoa-Inter diceva “adesso via Pioli e squadra a Vecchi”. Sei stato buon profeta, oppure sapevi già qualcosa da profondo conoscitore del mondo Inter…..
    Certo che non credevo che i cinesi fossero dei mangia allenatori. Non loro, sempre freddi e razionali. Queste soluzioni di pancia, da tifosi più che da proprietari, pensavo fossero dimenticate con l’uscita di scena di Moratti. Hanno cominciato bene…..

    • So che Pioli che con tutti i suoi difetti è stato l’unico quest’anno che ha messo l’Inter davanti a se stesso, ma non ne poteva più e a Genova non ha potuto rimettere il suo mandato perché i proprietari stavano in Cina. Conosco il mondo Inter da 30 anni ed è ovvio che un po’ di esperienza di certe cose ce l’ho. Speravo però che certe nevrosi finissero.
      GLR

      • Sono d’accordo con te sul fatto che abbia messo l’Inter davanti a se stesso però fino alla partita di Genova. Perché sotto 1-0 facendo una figura pessima non puoi togliere il miglior centravanti per prenderti una rivincita con lui o con non so chi….perché più che fare un “dispetto” a Icardi ha fatto un grosso danno a se stesso. Mi è sembrato il segno chiaro che anche lui avesse tirato i remi in barca.

  7. Ridicolo epilogo ideato da una societa’ ridicola. Se si voleva mettere spalle al muro la squadra tanto valeva, con Vecchi, schierare anche la Primavera per le ultime giornate di campionato e mandare in tribuna i veri colpevoli della situazione attuale. Pioli ha tutta la mia ammirazione perche’ e’ stato lasciato solo, non avendo una dirigenza in grado di proteggerlo ed aiutarlo, alle prese con una banda di fannulloni totalmente priva di valori umani e sportivi.

    • Ricorrentemente torna sempre questa minchiata di far giocare la Primavera senza sapere che oggi da regolamento non si può nemmeno fare. Va beh, sono sfoghi, passiamo oltre
      GLR

      • Cristiano Marzorati // 10 maggio 2017 a 14:32 // Rispondi

        E perché mai non si potrebbe, scusa? In base a quale fantomatico regolamento un allenatore non può effettuare una scelta tecnica, schierando la Primavera qualora ritenga che i giovani siano più in forma dei titolari?

  8. Ennesimo esempio del pressapochismo che contraddistingue la società Inter da decenni. Una mossa inutile, improduttiva, patetica.
    Provo autentico disagio: quello che non dovrebbero provare diversi personaggi che indossano la casacca nerazzurra.
    谢谢 (xiè xiè).

  9. Sono tremendamente amareggiato: quest’anno più degli ultimi stanno facendo di tutto ma non mi avranno, tiferò questi colori fino alla morte nonostante tutto e tutti.

  10. Roberto Scibetta // 9 maggio 2017 a 23:21 // Rispondi

    Che triste spettacolo

  11. Assolutamente inutile esonerarlo ora, ma non capisce nessuno che la colpa è dei giocatori…scansafatiche e viziati

    • Beh, non lo capiscono i tordi e ce ne sono anche in visita su questo sito, ma molti hanno finalmente capito quello che scrivo più o meno da metà marzo. Basta controllare gli editoriali precedenti.
      GLR

  12. Più semplice mandare via l’allenatore piuttosto che i giocatori ma non ha senso specie se mancano tre giornate alla fine.
    Il primo da mettere fuori rosa e quel giovino de ns capitano che non si rende conto che cosa vogli dire portare quella fascia portata da gente che rimarrà indimenticabile nei tempi.

  13. Adesso, per l’ennesima volta, i giocatori si troveranno di fronte alle proprie responsabilità senza più l’allenatore a fare da parafulmine. Resta il fatto che per prendersi le proprie responsabilità è necessario avere gli attributi e questi non crescono sugli alberi (se non li avevano prima non penso che li abbiano adesso). Pioli non sarà il maggiore colpevole ma paga colpe anche sue oltre evidentemente a quelle di società e giocatori.

  14. Vecchi è previsto fino a mezzogiorno di lunedì. Poi probabilmente torna Pioli per due giorni. :-)
    gio

  15. Mi dispiace per Pioli perché come dici tu paga per colpe non sue, come del resto chi lo ha preceduto, ma se non costruiscono veramente una società seria, presente organizzata e sopratutto che non permetta ai giocatori di fare que ca@@o che vogliono possono venire decine di allenatori che poi faranno tutti la stessa fine se le cose non cambieranno radicalmente.

  16. Alessandro // 10 maggio 2017 a 07:20 // Rispondi

    Che dire!? Loro vanno in finale e noi siamo all’ennesimo cambio di allenatore. Non è semplice essere interisti ma non dobbiamo mollare!!! Abbonamento rinnovato anche per la prossima stagione… SPEREM!!!

    • Si ma non c’è da frignare, ma piuttosto da domandarsi perché e pretendere che sia fatto quello che hanno fatto loro, ossia prima la società poi tutto il resto
      GLR

  17. il più grande spettacolo dopo il big bang…l’fc internazionale di Milano

  18. Di certo c’e’ un filo conduttore, da Pellegrini fino ad ora, passando per Moratti che caratterizza la società Inter: confusione e conseguentemente ingovernabilità. Come mai?

    • Prima erano troppo tifosi e in questo c’erano aspetti positivi ma anche negativi perché il calcio è diventato una cosa troppo seria e costosa per lasciarla ai tifosi. Ora hanno una fretta terribile ma non hanno ancora capito che il calcio non è un’azienda normale in cui se sbagli un prodotto lo ritiri dal mercato e lo sostituisci subito con un altro pretendendo che abbia successo subito. Si fidassero almeno di qualcuno che glielo spiega…
      GLR

  19. mi spieghi il significato di questa mossa? sinceramente la trovo incomprensibile…..boh

  20. Buona la battuta sull’ingaggio degli indispensabili Ferilli e Venditti, almeno hanno sempre dimostrato attaccamento alla loro città. Pioli paga per colpe altrui, mi spiace dal punto di vista umano ed è anche tifoso interista, certo che la pecunia lenisce ogni dolore. Personalmente spedirei i nostri eroi mercenari a giocare nelle province della Cina continentale, a firmare autografi per 8 ore al giorno e ripartirei con italiani motivati ed affamati copiando lo stile Sassuolo.

  21. dei numerosi errori fatti in questa stagione, questo forse è il meno grave, dato che Vecchi non costa nulla e che è un tentativo estremo e difficile di raggiungere l’Europa League, e visto che Pioli (che comunque stimo) ormai aveva perso il controllo sulla squadra ed era diventato un burattino che non faceva altro che ripetere di lavorare sugli errori (peccato che la stagione sia quasi finita).

  22. sempre chiaro e preciso nei tuoi commenti Gian Luca. sei un grande professionista, complimenti.

  23. Claudioeffedeejay // 10 maggio 2017 a 08:09 // Rispondi

    “Non è una squadra per Vecchi”

  24. Sin dall’inizio eri convinto che Suning non era come Zamparini..invece. Ad ogni modo se vogliono vincere devono fare un bel ripulisti tra dirigenti incompetenti e giocatori scarsi. Abbiamo finito la pazienza noi tifosi. Non perché vogliamo vincere subito, sennò non ci presenteremmo quasi sempre in 60 mila allo stadio, ma perché abbiamo voglia di una Società seria, che abbia un progetto. Appena tutti arrivano all’Inter sembra che perdino la testa. Allucinante e senza parole.

    • E’ vero, a logica ero convinto che fossero meno nevrotici dei predecessori e sopratuttto presenti da subito: posso solo sperare che sia finita qui e che sia stata solo inesperienza comunque incomprensibile. Non serve un genio per capire che non si può gestire un’azienda di calcio a 8.000 km di distanza e che si devono assegnare alle persone scelte ruoli chiari e precisi.
      GLR

  25. Della prima squadra ormai non mi importa più, mi sembra invece sciocco mettere a rischio il campionato della Primavera. Piuttosto non capisco, da quello che leggo in giro, se Sabatini è stato assunto per l’Inter o per i cinesi…

    • Non lo capisce nessuno per ora. Vedremo il nuovo organigramma, sempre che poi sia aderente alla realtà
      GLR

  26. Gianfranco // 10 maggio 2017 a 08:37 // Rispondi

    Beh la Ferilli non ci dispiacerebbe! Darebbe l’esperienza che manca!

  27. Si chiude un’altra pagina avvilente, degna conclusione di una stagione fallimentare. Fa male vedere come una società assente ed incompetente si sia lasciata travolgere dagli eventi, mal consigliata in estate e mai “sul pezzo” nei mesi successivi. La squadra ha fatto quello che ha voluto, stravincere e straperdere, bruciare 2 allenatori e fottersene dei risultati. Pioli paga colpe non sue. Sabatini e/o Lele Oriali non basteranno se la mediocrità della squadra continuerà a dominare anche l’anno prossimo.

  28. Purtroppo l’Inter è una centrifuga e a pagare è sempre l’allenatore. Non si può sentire da professionisti lautamente pagati che svanito il posto in Champions ci si è rilassati. Gente che prende milioni di euro e pensa solamente a tatuaggi o amenità varie è obbligata al rispetto verso i tifosi e al proprio lavoro. Occorre agire prontamente su ciò che a loro preme di più: l’ingaggio!!!!

  29. ROBERTO SCIBETTA // 10 maggio 2017 a 09:04 // Rispondi

    Mi domandavo: ma con l’arrivo di Sabatini, e FORSE anche quello di Oriali, quale sarebbe il ruolo di Ausilio?
    Non è una domanda retorica o ironica: confesso di non conoscere gli organigrammi ed i ruoli delle società di calcio.
    Vedo però che alla Juve c’è un presidente (Agnelli) e un Direttore (Marotta). Al Milan c’erano Berlusconi e Galliani. Alla Lazio Lotito e Tare. ..
    Mi aiuti a capire?
    Grazie

    • C’è poco da capire, visto che l’organigramma non è definitivo. Ed è tutto da vedere se Sabatini e Oriali possano lavorare entrambi all’Inter. Quel che mi pare di capire è che Ausilio tornerà a fare il suo lavoro, che è quello di operativo sul mercato alla Paratici: l’augurio è che le indicazioni gli arrivino univoche e da una sola parte, non com’è accaduto finora da più persone in contrasto tra loro
      GLR

  30. Ha trovato l’ascensore dopo le cadute di pianerottolo in pianerottolo..

  31. Marco Ferrara // 10 maggio 2017 a 09:11 // Rispondi

    Speravo ci risparmiassero almeno questa ulteriore farsa. Italiana, indonesiana e ora cinese, cambia la proprietà ma il circo Inter è sempre in funzione. Si celebra Sabatini come salvatore della Patria in un vago ruolo di coordinatore Suning, dimenticando tuttavia, i risultati scadenti ottenuti a Roma, nonostante qualche ottimo giocatore scelto. Insomma, tra un po’ di tempo verrà chiesta anche la sua testa, tutto come sempre…

  32. Situazione desolante, spero che questo serva almeno ad indirizzare già la prossima stagione, sopratutto far capire ai giocatori che non sono immuni. Ogni anno si spera vada meglio, ma va sempre peggio.

  33. semplificando si potrebbe dire che paga l’unico non colpevole perchè i veri lavativi non possono essere mandati via a calci nel sedere?

    • Come sempre. Il calciatore è il mestiere più bello del mondo: strapagato e sempre incolpevole, adorato come un idolo da tifosi caproni anche quando non fa il professionista. Solo onori e nessun onere.
      GLR

  34. Massimiliano // 10 maggio 2017 a 09:32 // Rispondi

    Ho un sogno, se all’ultima giornata l’Inter sarà già matematicamente fuori dalla zona EL dovrebbero vendere i biglietti a 1 euro per la partita con l’Udinese, riempire S.Siro e far giocare la primavera, sarebbe fantastico, forse dico forse i pseudo giocatori titolari (a questo punto non ne salvo nemmeno uno) proverebbero un leggero imbarazzo, sarebbe una piccola soddisfazione…..quasi quasi preferirei non andare in EL per realizzare questo sogno, irrealizzabile?

  35. Parlo agli over 50… Vi ricordate Oronzo Pugliese? Quell’allenatore sanguigno che, una volta, osservando un suo giocatore che mollemente lasciava scorrere in fallo laterale un pallone (tanto stavano vincendo) schizzò dalla panchina urlandogli “Pìgghia ‘a palla o t’accide!!!”. Il giocatore raggiunse il pallone.
    Ecco, è di gente così che questi scansafatiche hanno bisogno. Pioli ha sbagliato ad accettare questa Inter. Doveva venire subito dopo Leonardo. C’erano ancora uomini, non pappemolli…

  36. calzoni leonardo // 10 maggio 2017 a 09:59 // Rispondi

    credo che questa di Suning sia una decisione importante e un segnale x tutti gli INDEGNI che stanno sputtanando la maglia. Spero che venga fatta piazza pulita, credo anche che Pioli si è tolto un peso che non meritava, lui è una brava persona. Non mi aspettavo Walter Sabatini che fra l’altro conosco bene abitando a PG e ti garantisco che non è molto MIELATO, molto preparato e decisionista, abituato a decidere da solo da sempre

  37. Ho appena letto le prime dichiarazioni di Sabatini. E’ vero che sono rilasciate in Cina, ma parla solo di Cina e se cita l’Inter lo fà solo in associazione con lo Jiangsu, o come diavolo si scrive. Morale: ci serve un altro Direttore Sportivo…

  38. Pioli meritava l’onore delle armi, ma capisco che il suo esonero sia stato il modo più semplice per quietare le acque (!) e prendere tempo, ma poi? La cosa che più mi rende perplesso è come un colosso come Suning abbia potuto pensare che essere a capo di una società di calcio gloriosa come la nostra fosse così “semplice” da gestire come una delle tante aziende che possiede. Sarà inesperienza iniziale e troppa foga, ma se non cambia modus operandi avranno (avremo) ancora parecchie delusioni.

  39. Francesca Beretta // 10 maggio 2017 a 11:34 // Rispondi

    Comunque tranquilli perché Sabatini ha detto che Inter e Jiangsu cresceranno insieme e che se l’Inter vince e il Jiangsu no non è un buon risultato.

    • Spero che queste parole siano state soprattutto una forma di cortesia nei confronti della platea cinese e che Sabatini dedichi invece tutto il suo tempo all’Inter. Da subito.
      GLR

  40. AndreaIbiza // 10 maggio 2017 a 12:17 // Rispondi

    Inaccettabile che una società degna di essere definita tale, anche a distanza di 10000 km., abbia subito passivamente la palese delegittimazione di 2 allenatori in sei mesi, per mano di un gruppetto di qualsivoglia farabutti.

  41. L’esempio per questi lavativi andava dato per tempo, prendendo a calci in culo la Wanda e il suo Big Jim quando hanno chiesto l’adeguamento del contratto. Sarebbe bastato questo per condurre tutti a riflettere

    • Lo scrivevo a luglio dell’anno scorso
      GLR

      • Sottoscrivo. Però teniamo presente che se avessimo venduto Icardi al Napoli oggi staremmo parlando solo di quello. Perché ha segnato 24 gol con noi che siamo una squadra terrificante. E se di là te ne faceva 30? E noi di qua con Gabigol e Palacio? Cioè, ripeto che sottoscrivo che andava spedito, ma non sarebbe stata semplice neanche in quel caso.

  42. Guido Villa // 10 maggio 2017 a 12:38 // Rispondi

    Da diverse settimane ho cessato, per motivi personali, di guardare le partite dell’Inter. Appena in tempo. Dopo è iniziato il diluvio. Fidandomi di Gianluca e della sua esperienza, ritengo che il miglior acquisto per l’Inter sarebbe un dirigente con poteri decisionali. Tutto poi arriverebbe di conseguenza. Mi dispiace davvero di avere fatto il ‘profeta': i timori di un mio post nel quale rammentavo le 7 vittorie consecutive di Ranieri e poi il suo licenziamento si sono purtroppo realizzati.

  43. Sic transit gloria mundi! Grazie lo stesso Mister Pioli!

  44. giacomo seneca // 10 maggio 2017 a 12:57 // Rispondi

    Lo scorso anno Lebron James fece allontanare David Blatt dalla guida tecnica dei Cleveland Cavs. Aldilà del discorso sui salari NBA (calcolati sulla base di salary cap e di un contratto collettivo stipulato tra associazione dei giocatori e dei proprietari squadre) per cui il suo procuratore d’estate non si mette mai a fare il diavolo a quattro per aumenti di stipendio, Lebron non ha mai ‘giocato contro’ in campo. Finché manca contrattazione collettiva, saremo in mano agli Icardi&wanda&raiola..ecc

    • Ragazzi, ma non parliamo di altri mondi: ce l’hai presente il tifoso monocalcistico medio italiano? Ineducato e ineducabile.
      GLR

  45. Gianluca, i tifoidi credono che l’Inter sia paragonabile alla squadra di prima categoria del paese, con la SOLA differenza che “i giocatori sono più forti” e quindi per far diventare l’inter vincente basta SOLO comprare giocatori più forti. si dimenticano che i giocatori non sono mossi da interismo ma dai soldi e dalle “bacchettate” dei superiori. Si spera che quest’ultimi vengano identificati da Suning quest’estate, il quale bazzica a milano soltanto da un annetto scarso: diamogli tempo.

  46. E adesso? de boer un coglione..pioli un coglione…vecchi un coglione anche lui (ad accettare)…e ora? e a questi morti in piedi? nulla? solo quattro fischi…bella società…li mandassero in ritiro fino al 30 giugno….

  47. Non ho capito la logica se i fatti che hai solo tu riguardo alle dimissioni offerte da Pioli per ben 2 volte. Ossia egli le ha offerto, la società l’ha pregato di testare per poi licenziarlo 2 giorni dopo?

    • Quando parlo di ‘dimissioni’ per capirci al volo intendo che Pioli ha fatto rispettosamente presente e forse non solo due volte nell’ultimo mese che se il problema era lui ci si poteva mettere d’accordo e salutarsi subito.
      Ora si è deciso che se anche il problema non era lui serviva l’ennesima scossa.
      GLR

  48. sono d’ accordo che è difficilissimo per una dirigenza stare così lontano, ma non mi sembra che questi presidenti siano vicini alle loro società :
    PSG : Al Khelafi – Qatar
    Manch Utd : mr. Glazer – USA
    Manch City : Al Mubarak – Emir Arabi
    Chelsea : Abramovic – Russia …………

    • Ti informo che siamo nella Repubblica Pallonara Italiana, dove il calcio è religione, senza spazi per altri sport
      GLR

  49. JUVEUBERALLES // 10 maggio 2017 a 14:23 // Rispondi

    Il peccato originale della simpatica (si fa per dire) Inter sta nella proprietà cinese, assolutamente ignorante nella gestione di una squadra di calcio europea. Senza alcuna esperienza, senza conoscere le passioni, le dinamiche etc che vi sono nel calcio serio (europeo). Si affidano a personaggi di morattiana memoria o disoccupati per tamponare e per cercare di…. qualcuno lo spiegasse cosa..

  50. 1) Pioli è stato preso per andare in Europa; poteva farcela e ha fallito. Non capisco perché esonerare a 3 gg dalla fine ma ho visto esoneri più scandalosi
    2) I giocatori sono non professionali. Ok. Però l’allenatore può fare qualcosa (Montella quest’anno, ad es., non aveva società, eppure…). Pioli non l’ha fatto. Definirlo “incolpevole” è sbagliato
    3) Uno che durante un filotto negativo celebra un tatuaggio è perlomeno inopportuno. Alla Juve e al Milan certe cose non succedono.

  51. Andrea BG 72 // 10 maggio 2017 a 15:10 // Rispondi

    Che qualcosa non quadrasse lo avevo capito dopo il 7-1 all’Atalanta il giorno dopo partivano le voci (più o meno esplicite) di un Pioli a Firenze perché tanto sulla sua panchina sarebbe arrivato uno tra Conte e Simeone, una società seria ma sopratutto forte avrebbe dovuto fare un comunicato stampa ufficiale smentendo tutto e invece, guarda caso, sono ricominciati i casini prima pareggio a Torino e poi tutto quello che ne è seguito a livello di risultati di campo.

  52. E’ vero Suning ha pagato per la sua inesperienza ma ora ha capito.
    Ha intrapreso la via giusta, quella di ingaggiare Sabatini come Direttore Generale di area tecnica, ha capito che serve qualcuno che sappia costruire una rosa di giocatori ben diversa da quelle degli ultimi anni. Vedrai che Sabatini non accetterà il ruolo di semplice comparsa solo per prendere un generoso assegno. Suning ha capito che occorrono dirigenti e allenatore di prestigio e questa è la migliore notizia per l’Inter.

    • Sono stanco di propositi dettati dal cuore e per questo comprensibili da parte però di chi non conosce uomini e situazioni. Guarderò i fatti. Per esempio, se domattina Sabatini volesse salire ad Appiano a prendere a calci il culo Joao Mario, uno a caso, lo può fare? Io non l’ho capito. Mi auguro di capirlo presto.
      GLR

  53. visto che sembrerebbe assodato che non se ne capisce una cippa, per esorcizzare voglio pensare che verrà utilizzato l’esonero di Pioli per fare una specie di esame di ammissione per i giocatori in bilico. Così come si faceva una volta per passare dalle elementari alle medie, mettendoli sul serio davanti alle loro responsabilità. Oremus…

  54. Raffaele B. // 10 maggio 2017 a 15:49 // Rispondi

    L’Araldica originaria dell’Internazionale ci mostra il Biscione Visconteo come creatura chimerica propria non solo del Club ma dell’essenza nerazzurra. Questa nobile serpe ha tentato più volte di cambiare la propria pelle e rinascere a nuova vita dopo mute mai davvero soddisfacenti. Sono ormai sette anni che una pelle veramente robusta e duratura non riesce proprio a svilupparla. Il decoro e la dignità del Club sono ai minimi storici; oggi più che mai, sono i 60000 allo stadio ad essere l’Inter.

  55. Silvio da Torino // 10 maggio 2017 a 16:36 // Rispondi

    Ad un certo punto ho pensato che Pioli fosse l’uomo giusto. Buona presenza, senza problemi con i media, piedi per terra e conoscenza del calcio italiano. Un buon filotto, la squadra lo seguiva e poi il crollo dovuto a giocatori veramente senza marroni e privi ormai di qualunque scusa. Il problema dopo annate così è capire da chi ripartire, su chi puntare, perchè a parte Handanovic sono tutti colpevoli. Quindi questo esonero mi dispiace ed il Sig. Pioli non se lo meritava. Sabatini buon inizio.

    • All’Inter nemmeno Dio sarebbe l’uomo giusto, anche perché, perdonate la blasfemia, Dio non è uomo, ma Dio! O forse Dio ad un certo punto si è fatto uomo o non ricordo bene. Purtroppo ero scarso in Catechismo. Spero non mi scriva qualche Don per scomunicarmi. Non intendo mancare di rispetto a nessuno, ma cercavo solo una mezza metafora per spiegare che all’Inter e agli interisti non va mai bene niente. Ad esempio, di questi tempi, se uno li sta a sentire, al mondo è rimasto solo Conte a saper allenare e tutti gli altri dovrebbero restituire il patentino. Forse pure Mourihno.
      GLR

  56. Difendo Suning. Hanno messo i soldi, dato retta ad un presidente pro-tempore e preso DeBoer, poi hanno dato retta alla dirigenza italiana (compreso Ausilio) e preso Pioli. Ora si sono stancati, visto che ci mettono i soldi, hanno deciso di cominciare con un D.T.
    di loro fiducia ed arriverà anche un allenatore di loro fiducia. Ora cominciano le loro responsabilità. Per cui basta pianti da tifosi basiti ed avanti col nuovo corso …. che inizia ora !!!

    • Il mistero resta perché non si è cominciato dal 6 giugno 2016, quando ero presente al nuovo sfarzoso CdA a Palazzo Parigi. Chissà perché si deve sbagliare sempre per un anno prima di accorgersi di cose che capirebbe al volo ogni persona dotata di un minimo di logica. Va bene, ormai è andata, domani è un’altra Inter e si vedrà…
      GLR

  57. Fabio Primo // 10 maggio 2017 a 17:13 // Rispondi

    Ormai il finale di campionato dell’Inter mi interessa poco…settimi o ottavi non cambia nulla. Sono concentrato solo a gufare le due finali della Juve, anche se ho delle sensazioni bruttissime per entrambe.

  58. Mah, da quello che si legge Sabatini sarà il direttore tecnico della parte sportiva di Suning, un supervisore, una figura, dellarea tecnica, al di sopra di chi è già presente. Da qui posso dubitare che potrebbero essere altri ad avere problemi a lavorare. A questo punto se arrivasse (??) anche Oriali forse qualcuno sarebbe da accompagnare alla porta, ci sarebbero, come ora, troppe teste e troppe bocche.

  59. E pensare che criticavamo Moratti!

    • E ci fosse ancora, lo critichereste uguale. Voi criticate tutto e tutti quando sono in sella per rimpiangerli il giorno dopo che se ne sono andati…Normale
      GLR

  60. Riprendo il tuo pensiero scritto sopra “Il calcio è una cosa troppo seria e costosa per lasciarla in mano ai tifosi…” Verità sacrosanta. Ma il calcio italiano affossato dai debiti, e carente di infrastrutture, non è stato ridotto così dagli ex presidenti-tifosi…
    Ho già scritto qui, l’Inter deve acquistare almeno un paio di dirigenti che sappiano come si costruisce una squadra ad alto livello. Sabatini (quello che impazziva per Dodò..) lo è? Boh. Ma non ci possiamo riprendere Mancini?

    • Cominciamo bene: Sabatini ha fatto decine di ottime cose, facendo guadagnare alla Roma 200 milioni di euro, ma qui lo si ricorda per Dodò. Mancini, mi duole dirlo, è stato il primo a pensare a se stesso nel suo secondo ‘governo’ e ora lo si rivuole. Ribadisco, il calcio è diventata una cosa troppo seria anche per starli ad ascoltare certi tifosi…
      GLR

      • Eh… ma certi tifosi, come il sottoscritto, hanno sempre sostenuto il Mancio, qui deriso più volte come “ciuffo”. Piaccia o non piaccia, Mancini, anche nel suo secondo regno, nonostante i suoi errori e con il suo egoismo, ha dimostrato con i fatti di essere parecchie spanne sopra i dirigenti attuali in materia di competenza calcistica e di gestione. Sabatini bravo a fare guadagnare i soldi (?), senza mai vincere. Esprimere dubbi, come con De Boer, non significa necessariamente contestare.

  61. Mi spiace per Pioli,che comunque non era certo contento di continuare a metterci la faccia per questi giocatori INDEGNI.
    Il suo esonero è certamente una bruttissima figura per tutta la società Inter, soprattutto dopo averlo recentemente difeso pubblicamente con forza, ma ritengo che sia stato necessario per dare un SEGNALE FORTE,da parte della proprietà, della VOLONTA’ di non accettare PASSIVAMENTE questo FALLIMENTO!
    Credo che molti giocatori abbiano capito che alla fine TOCCHERA’ ANCHE A LORO!

    • Pioli è stato pagato anche per questo, per carità…nessuno nel calcio è martire…dico solo che tutta la vicenda poteva e doveva essere gestita meglio
      GLR

  62. Al di là di tutto, il passato è passato, SHG dopo un anno di osservazione ha cominciato ad agire direttamente. Per me in ogni cambiamento c’è un’opportunità da cogliere, basta fare le cose per bene. Non si crea un impero multinazionale ed in vari settori, se non si ha una capacità di operare e Zhang sr. ha una marcia in più nella vita. Io ho grande fiducia, diamogli il tempo di lavorare e non cominciamo a lamentarci per ogni cosa.

    • Tutto verosimile e resto fiducioso anche io sul lungo periodo ma resta il fatto che si è buttato via un anno e si poteva evitare
      GLR

  63. Alessandro // 11 maggio 2017 a 13:26 // Rispondi

    Hai ragione GLR quando dici che non esistono martiri. Per la prima volta, però, provo empatia totale nei confronti della persona. Educato, interista, sguardo attento e risposte ponderate (vaghe, ne convengo, spesso utilizzava lo stesso cliché al cospetto di domande variegate), Pioli paga forse la mancanza di carisma, quel carisma che induce mezze cartucce a trovare due coglioni al mercato dell’usato e a sputare l’anima in campo, dall’amichevole in su. Ma allenatori così, ce ne sono pochissimi.

  64. il giorno 7-11 scrissi questo:
    “Spero che la squadra lavori per Pioli, magari iniziando a correre”.
    Ecco, l’hanno fatto per un po’, poi basta, perchè si sono stufati.
    Difesi DeBoer (la storia recente dimostra che aveva ragione da vendere) quando lasciava fuori gli ignavi o li levava anche solo dopo mezz’ora di pascolo dannoso.
    I giocatori che osannavano Pioli ieri ed oggi l’hanno tradito come dei Giuda qualsiasi non meritano nulla da noi tifosi.

  65. Sabatini è un ottimo colpo, ho apprezzato molto il suo lavoro alla Roma dove nonostante le nostre stesse difficoltà di FPF è riuscito a creare squadre da Champions oltre a notevoli plusvalenze.
    Resta però da chiarire quale sarà il suo ruolo effettivo.

    • Un ruolo fortemente decisionale, altrimenti non credo proprio che, conoscendo il tipo, avrebbe accettato
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili