Bar dello Sport – Il Giorno 84

Pubblicato su Il Giorno sabato 19 agosto 2017

E’ il Napoli l’erede della Juve
“La Juve sta finendo” – canta a squarciagola parafrasando i Righeira l’assicuratore interista Walter. Già perché dopo che la Lazio a sorpresa ha tolto la Supercoppa italiana alla favoritissima Juventus i rivali dei bianconeri, oppressi da anni di trionfi, ora pregustano il tanto atteso ribaltone. Il Walter fa baldoria manco la Supercoppa l’avesse vinta lui, ma il più felice è l’idraulico partenopeo Gennaro, ebbro e non solo di gioia dopo aver archiviato già all’andata la pratica Nizza nei preliminari di Champions. Tutti guardano al Napoli come erede della Juventus nel dominio del calcio nostrano, a cominciare dall’impiegato delle Poste romanista Tiberio che, anche se per la rivalità cittadina non ha preso bene il trionfo laziale in Supercoppa è lapidario: “Gli juventini non azzeccano una finale manco per sbaglio!”
“Noi intanto ci siamo mangiati 6 macedonie – puntualizza il tassista milanista Gianni – ma ora bisogna pensionare la Juve sfruttando l’onda lunga di Cardiff!”
L’onda di Cardiff il carrozziere juventino Ignazio l’ha presa in piena faccia ed è tornato ad agitarsi ma da polemista di razza tiene botta con uno dei suoi classici d’annata: “Ogni estate siete qui a suonare le campane a morto per la Juve – ribadisce – ma poi sono sempre io a venire ai vostri funerali!”
E il vecchissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar dello Sport, per una volta gli dà spago: “Credete sempre che la Juve sia finita, ma certe disgrazie non finiscono mai – ironizza.
E da quel tirchio del barman Pinuccio in extremis arriva addirittura il colpo di teatro: “Visto che si ricomincia col calcio che conta, il prossimo giro lo offre la casa!”
Incredibile, non era mai successo. Buon campionato a tutti!


 

1 Commento su Bar dello Sport – Il Giorno 84

  1. Buon campionato , augurandomi pero’ che sia davvero la volta buona per il Napoli, per l’Inter sarei felice del quarto posto

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili