36C: Inter-Sassuolo 1-2

MARCATORI: Iemmello (S) al 36′ p.t.; Iemmello (S) al 5′, Eder (I) al 25′ s.t.
INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Andreolli (dal 33′ s.t. Gabigol), Murillo, Nagatomo (dal 1′ s.t. Ansaldi); Brozovic, Gagliardini, Joao Mario (dal 1′ s.t. Eder); Candreva, Icardi, Perisic. (Carrizo, Radu, Sainsbury, Santon, Vanheusden, Gravillon, Biabiany, Banega, Palacio). All. Vecchi.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Letschert, Acerbi, Peluso; Sensi, Missiroli (dal 35′ s.t. Aquilani), Biondini; Berardi, Iemmello (dal 21′ s.t. Defrel), Politano (dal 32′ s.t. Cannavaro). (Pomini, Costa, Gazzola, Dell’Orco, Adjapong, Antei, Magnanelli, Matri). All. Di Francesco.
ARBITRO: Massa di Imperia.
NOTE: ammoniti Peluso (S), Ansaldi (I), Eder (I), Gabigol (I).

Questa Inter è nella storia anche in negativo con 2 punti in 8 gare come nel 1947-48 e 4 partite di fila perse. Vi regalo una ‘gallianata’, tanto per sorridere: nella mini-classifica delle ultime 7 giornate il Crotone guida con 17 punti come il Napoli, mentre l’Inter chiude l’Inter con un solo punto, dietro anche al Pescara che ne ha fatti 2. Se qualcuno aveva residui dubbi sulle colpe dei vari allenatori, buon ultimo Pioli, a questo punto magari se le è tolte. Ora che si fa? Si rispedisce Stefano Vecchi alla Primavera? Forse lui stesso lo preferirebbe per preparare al meglio le Final Eight del campionato dei giovani, che si è guadagnato meritatamente. Ben presto, dopo la dura fanzina distribuita prima della solita giornataccia, anche la Curva Nord ha tributato con striscioni vari tutto il suo disprezzo verso i pessimi giocatori che quest’anno ci hanno portato a questo e attorno alle 13 ha lasciato lo stadio per andare a pranzo. Poco male per chi si è perso la doppietta dell’interista Iemmello: dopo una carriera spesa in provincia e nelle serie minori, l’attaccante riserva al Sassuolo potrà raccontare ai nipotini della doppietta a San Siro e degli applausi ricevuti dal pubblico interista. Anche ieri 42.222 spettatori, a parte quelli che sono usciti prima: sempre più eroici. Nella ripresa Eder ha provato a metterci un po’ di impegno ed è stato almeno premiato con un gol, poi la gente ha chiesto a gran voce Gabigol, che con gli occhi imploranti guardava già da inizio ripresa Vecchi perché lo spedisse in campo. Il ragazzo ha confermato tutto quello che chi frequenta l’ambiente sa da tempo: piede sinistro sontuoso, un ottimo cross per Icardi, ma per lui il calcio resta uno sport individuale. Come al circo, Vecchi ha accontentato chi voleva il numero finale. Giusto così, ma il simpatico Gabriel Barbosa è a sua volta una vittima di una stagione tremenda, in cui si fanno errori inconcepibili come quello di Murillo che ha spalancato al Sassuolo, squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato da mesi, le porte per una insperata vittoria.
Nel finale altre dichiarazioni da far accapponare la pelle, perché anche alcuni giocatori, di norma assai meno protagonisti di altri come Eder e Handanovic non ne possono più.
Scrivevo che l’Inter rotolava dalle scale senza trovare il piano terra. Ho sbagliato: stavolta si è lanciata direttamente dalla tromba delle scale.
Tenete duro. Ancora due recite e la farsa è finita.

Highlights
2′ Candreva cross, Perisic controcross, in mezzo il nulla
6′ Cross di Candreva, tiro di Perisic esterno rete
18′ Da corner, testa di Andreolli, c’è Consigli
20′ Icardi al tiro, Consigli devia
29′ Sponda di Perisic, testa di Icardi sul palo
38′ Eorre di Murillo, contropiede Sassuolo finalizzato da Iemmello 0-1
46′ Tiro di Eder, Consigli respinge
50′ Handanovic di piede su Iemmello
51′ da Berardi a Lirola e gol di Iemmello 0-2
52′ Consigli respinge su Eder
70′ Destro di Eder deviato da Sensi e palla in rete 1-2
87′ Handanovic para su Defrel

60 Commenti su 36C: Inter-Sassuolo 1-2

  1. Pasquale Somenzi // 14 maggio 2017 a 13:48 // Rispondi

    Per il secondo anno di fila l’Inter perde con il Sassuolo il 14 maggio dopo 1-3 in trasferta del 14/5/16. Sono 2 le squadre con cui l’Inter ha perso in casa le ultime due volte che le ha affrontate, e sono due squadroni: Sassuolo 1-2 e 0-1 e Cagliari 1-2 e 1-4. 2 pareggi e 6 sconfitte in 8 partite eguaglia il record del 1947/48 ma questo riguarda la serie A a girone unico. Infatti c’è un risultato peggiore nella storia dell’Inter e risale alla stagione 1921/22 quando l’Inter disputava il campionato C.C.I. -GIRONE B- LEGA NORD in cui dalla giornata 6 alla 14 fece 2 pareggi e 7 sconfitte in 9 partite, quindi è possibile eguagliare questa striscia contro la Lazio. Attenzione però che non si può fare peggio di quel 1921/22 in cui l’Inter fece 1 vittoria, 2 pareggi e 11 sconfitte in 14 partite perchè dopo l’Udinese il campionato finisce.
    Undicesima partita consecutiva con reti subite, si avvicina la striscia di 12 realizzata (parliamo di campionato) tra novembre 2010, dicembre 2010 e gennaio 2011, ma in cui si persero “solo” 4 partite.
    Pasquale.

  2. Una squadra di perdenti, a cui piace perdere. Dura, sara’ metterli in riga. Specialmente, quando, in societa’, sono in tanti, ma nessuno comanda.

  3. Inter dal 2011-2012 solo disastri e Juve che vince. Dalle macerie si ricostruisce solo con pazienza. Lo capirà la gente che Coppa Italia deve essere 1′ obiettivo 2017-18, altro che c.league?

  4. Tiziano 59 // 14 maggio 2017 a 14:10 // Rispondi

    Altre due per far finire la relazione a Vecchi e poi inizia lo svuotatutto per cambio gestione

  5. Alessandro // 14 maggio 2017 a 15:00 // Rispondi

    INCREDIBILE anche Eder con le sue dichiarazioni da lezioni su come gestire una squadra di calcio a Suning! Siccome Suning è arrivata strombettando i prossimi traguardi mirabolanti che l’Inter raggiungerà in italia e nel mondo intero, tiri fuori i milioni e compri solo campioni!

  6. Mauro Di Ceglia // 14 maggio 2017 a 15:06 // Rispondi

    Pensavo che si dovessero cambiare 4/5 giocatori non da Inter…………Mi sbagliavo, sono molti di piu’, datemi torto.

  7. Vorrei fare i complimenti solo a tutti i tifosi che continuano ad andare allo stadio. La contestazione degli ultrà é stato l’unico “spettacolo” meritevole di applausi a san siro oggi. Ma per questo “gruppo” di invertebrati nulla sembra toccarli….finirà presto e poi tutti sotto l’ombrellone a leggere di calciomercato…. E a sognare…

  8. Ancora oggi 42000 a San siro! I veri eroi sono i tifosi ! I migliori in assoluto in tutta la serie A per vedere queste m….e! Ridicoli! Imbarazzanti di una società ridicola senza palle e composta da incompetenti! Basta dare colpa allenatore! Giocatori mercenari, andatevene dall’inter!

  9. Andrea Montrasio // 14 maggio 2017 a 16:30 // Rispondi

    – 2 e finirà questa angoscia…..e speriamo che questa estate sia arrivato finalmente l’anno 0….

  10. Record! Almeno questa stagione verrà ricordata per qualcosa! Scherzi a parte, credo che il vero campione di questa stagione sia stato il pubblico pagante, non si spiega come sia stato possibile realizzare così tante presenze nella stagione più nera degli ultimi 35 anni. per fortuna, è proprio quando si distrugge tutto che è possibile ricostruire, nella speranza che si impari dagli errori commessi in questi anni (e sono tanti). In questi casi va fatta pulizia puntando solo su chi tiene all’Inter.

  11. bisognerà cambiare tanti giocatori, ma che ci crede che arriveranno in una squadra vincente? verranno quelli allettati dai soldi… quelli con la voglia di vincere andranno da altre parti per cui dopo un anno fallimentare ecco prospettarsi un’altra stagione di transizione.

  12. Non poteva essere altrimenti dopo il disastro estivo combinato da un allenatore prima donna e uno pseudo presidente. Abbiamo veramente toccato il fondo. Peccato perché pensavo fosse l’anno della svolta.

  13. L’esonaro di Pioli, il meno colpevole, a cosa è servito. Sono i giocatori che hanno le colpe maggiori. E ora sperano gli illusi che un Conte venga ad allenare una specie di squadra come questa. Io non spenderei tutti quei soldi per un allenatore, perché se non hai i giocatori giusti non vai da nessuna parte.

  14. E meno male! Mi spiace perché pensavo avessero un minimo di amor proprio, invece….
    Mi auguro solo che non si voglia demolire tutto, sarebbe opportuno salvare quella poca argenteria che abbiamo in casa

  15. Rifacendomi al tuo precedente editoriale, penso che oggi si sia visto chi merita e chi ormai se ne è già andato via, per il resto la partita è stato il solito, ossessivo ripetersi degli stessi schemi che ormai le difese avversarie hanno digerito; i soliti, ossessivi cross di Candreva che non si capisce se sono sbagliati perchè fuori misura o se fuori misura perchè nessuno si inserisce. A me spiace solo per certi giocatori e per i tifosi, talmente disperati da esaltarsi per un brocco come gabigol

  16. Oggi abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione che non era Pioli il problema ma un branco di scapestrati che sono tutto tranne che professionisti facenti parte di una societa'(?) totalmente assente per organizzazione, presenza, programmi ed attributi.

  17. Scusa Gianluca, scusa la crudezza, ma mi fanno semplicemente schifo. Sono abbastanza intelligente per sapere che non si scherza sulla salute, ma sono anche onesto ed ammetto che per il resto auguro solo il peggio a questa banda di indegni.

  18. Pessimi giocatori, come uomini anche peggio.

  19. Ci sono state 3 cose interessanti . Le interviste di Handa ed Eder ad IC , in cui parlano senza peli sulla lingua ed un tal Iemmello che per un giorno si è sentito Higuain . – 2 al game over .

  20. L’augurio è che Sabatini sia stato preso per stare vicino all’inter a Milano e non chissa dove. e’ un dirigente come non ne avevamo da anni, duro e serio, se verrà investito di poteri (reali) allora avremo fatto il miglior acquisto, calciatori inclusi. Di questa stagione che dire, l’ennesimo anno in cui si spera finisca al più presto. Cerchiamo di imparare da queste gestioni e fare tesoro di errori madornali, ma anche di qualche cosa fatta bene anche se poche e ci ritireremo su.

  21. La donazione punti ONLUS-INTER sta per chiudere, causa rinnovo locali, personale e dirigenti. Il problema, però, è il seguente: chi ha in mano (per modo di dire) le redini, resterà al suo posto! Per chi ha iniziato a seguire l’Inter con Mazzola, Suarez, Corso è veramente uno strazio!!

  22. Alessandro // 15 maggio 2017 a 08:04 // Rispondi

    Cerco di estrapolare questa partita dal pantano per analizzarla come evento a sé stante. Non si può dire che Candreva o D’Ambrosio non si siano impegnati; la cosa grave è la totale apatia del duo Brozovic / Joao Mario o la sufficienza di Perisic, che entusiasma al primo minuto mandando per le terre il marcatore poi si limita al compitino. E allora, GLR, sai perché la folla invoca Gabriel ? Perché questo entra e ha una voglia di spaccare il mondo. Così come Eder, per la carità. Disamina semplice.

  23. Caro G.L.R. ho una certa età e mi considero fortunato di aver visto tutti i successi dell’Inter dagli anni ’60, proprietà ce ne sono state un sacco e sono state sempre additate come le responsabili dei mali della squadra, per non parlare degli allenatori che ultimamente mi sembrano degli animali da sacrificio. Penso che la frase per quei Signori che vanno in campo sia “NDE’LAVORARE PELANDRONI” che il grande Rocco disse ai suoi, perchè la colpa è solo loro.

  24. …e anche tale IemmelLo si è regalato soddisfazioni davanti ad Handanovic.
    Eder ha detto quello che sappiamo tutti (parlo di tifosi adulti con quarantennale esperienza di tifo senza bianchetto in mano) e cioè di gente che pascola perchè tanto se ne vuole andare e non ha attaccamento e di dirigenti senza spina dorsale.
    Andrò controcorrente, ma a me la gente che HA VOGLIA di sbattersi, che suda, piace, al di là del nome, in questo momento.
    Gabigol ed Eder titolari.
    Al limite si perde!

  25. Ciao Gian Luca,
    secondo te Miranda é stato messo fuori rosa ?

    • No è infortunato stando ai comunicati ufficiali. Qui non si mette fuori rosa nessuno. Si fanno male da soli, Quando conviene, dice la mia parte cattiva…
      GLR

  26. La cosa che fa veramente tristezza è vedere il viso deluso dei tanti bambini e ragazzini in tribuna, vestiti di nerazzurro, loro sì gli unici degni di indossare quella maglia.
    Claudio – Parma

  27. Alberto C. // 15 maggio 2017 a 09:20 // Rispondi

    Per quanto mi riguarda, simbolo dell’Inter 2016-17 è Barbosa: in quale altra squadra del pianeta un giocatore viene acquistato per un sacco di milioni (MILIONI!!!) per essere utilizzato solo nei 15-20 minuti finali di 3-4 partite in un intero campionato? E non perchè sia infortunato. Anche perchè quando entra si propone, fa un molto movimento e non sembra mancargli la buona volontà. Certo non è stato determinante (a parte a Bologna), ma chi lo sarebbe?
    Un ennesimo motivo per farci ridere dietro

  28. Ugo da Forlì // 15 maggio 2017 a 09:46 // Rispondi

    Sinceramente non capisco cosa ci si aspetti ancora da questa squadra.
    Abbiamo raggiunto la salvezza con ampio anticipo. Normale che abbiano un po’ tirato i remi in barca…

  29. calzoni leonardo // 15 maggio 2017 a 10:07 // Rispondi

    meravigliosa contestazione, uando ho visto la nord uscire ho avuto un groppo allo stomaco, ma veramente questi indegni hanno fatto venire il vomito anche a loro? ma adesso bisognerebbe andare alla pinetina e fargli l’assedio fino a fine campionato, devono farsela addosso. scusa lo sfogo glr ma mi viene la nausea a vedere questi invertebrati prenderci x il culo da inizio anno, c’è un limite a tutto. basta…

    • Beato te che hai tutto questo tempo fa passare alla Pinetina. Credo però che la gente normale lavori…
      GLR

  30. Per quest’anno non c’è più nulla da salvare. Mi sento di essere ottimista per il futuro. La proprietà ha voglia di fare seriamente. Sabatini mi piace e credo che avrà potere vero. Ci sarà un bel progetto.
    L’allenatore non mi preoccupa. Il più facile sembrerebbe Spalletti e sarebbe già un’ottima scelta. A Roma ha lavorato benissimo, in un ambiente non certo facile: è vaccinato.
    L’importante è capire da quali giocatori ripartire. Sabatini e Ausilio, con poteri veri, non sbaglieranno.
    FORZA INTER!

  31. Quando si capirà che il problema non sono i singoli giocatori o allenatori, ma di unità d’intenti e costruzione di una squadra con un’anima e una spina dorsale forse ce la faremo a vedere i frutti! Anche i mediocri in un contesto fanno la loro figura…da noi invece anche quello bravo fa figuracce!
    100% società colpevole!

  32. Se non ho capito male, siamo arrivati al punto della candida ammissione da parte dei giocatori: ad un certo punto abbiamo mollato.
    Mi piacerebbe vedere la reazione di questi signori se a mollare fosse chi ogni mese li paga.
    “Scusi ragioniere/tesoriere/cassiere, non vedo ancora l’accredito…”
    “Ebbene sì, stavo bonificando ma… lo ammetto, ad un certo punto ho mollato!”.
    Un saluto
    Francesco

  33. Se fosse possibile, mi piacerebbe che tutti i tifosi intraprendessero una class action contro quei “signorini” che stanno riducendo l’Inter ad essere lo zimbello di tutti, dalla stampa ai tifosotti. Quest’anno si sono raggiunte punte di squallore mai viste. A memoria, ed io ne ho parecchia, non ricordo un’annata così disgraziata.

  34. Credere nel futuro di questo società e di questo sport è dura ieri, se avevo dubbi, oggi ho certezze che nulla di quello che vediamo nel calcio è vero

  35. Adesso ci mancava anche che i nostri eroi cominciassero ad incolparsi a vicenda cercando di salvarsi il c… piuttosto che la faccia (tosta). Ennesima conferma che ognuno pensa solo a se stesso e il concetto di gruppo inteso come unità d’intenti è solo una chimera.
    E quando ciò accade non si va da nessuna parte, perciò se la Società non capisce questa priorità continuerà a perdere tempo scialacquando risorse, arricchendo solo falsi ed egoisti pseudo professionisti privi di dignità e orgoglio.

  36. Io al posto del presidente gli avrei chiuso l’acqua delle docce!

  37. Arrivati a questo punto, più che i risultati (da condannare), paiono molto preoccupanti le esternazioni fatte dai giocatori e gli atteggiamenti che si manifestano segno che l’ambiente nella sua generalità non è controllato e controllabile.

  38. Una domenica significativa e da ricordare, per due eventi: L’esempio di civiltà e stile della Curva Nord per sensibilizzare tutto l’ambiente Inter, e la meravigliosa chicca del sig. Sarri, sessantenne allenatore comunista, con la panza e la sigaretta in bocca, che serenamente dichiara a tutta l’Italia che con il prossimo contratto si vuole arricchire. Tra i papabili per la panchina, magari Suning lo accontenterà. La decadenza del Calcio Italiano è opera di questa “cultura” di cui poco si parla.

  39. Anche questo scempio sta per finire,ma allarghiamo un po’ la prospettiva, se si continua così dopo quanto tempo Zhang si stufera’ e se ne tornera’ in Cina? Thohir dopo appena due anni e mezzo, Zhang avrà più pazienza?

  40. Ditemi quello che volete ma io ci tenevo al sesto posto, contrariamente a quei bamboccioni senza palle che vanno in campo. L’E. League nonostante tutto era un must, invece ora siamo ottavi addirittura dietro la Fiorentina che ha una situazione societaria simile se non peggio della nostra, per cui giusto che ci vada lei o il Milan che, seppur inferiore come valori, lotta sempre in ogni partita e chissene se talvolta viene pure aiutata dagli arbitri come sabato. Solo una parola: indegni.

  41. Massimiliano // 15 maggio 2017 a 21:43 // Rispondi

    Sarti Burgnich Facchetti Bedin, Guarneri Picchi Mazzola Domenghini Peiro’ Milani Jair…ero appena nato e qualche anno dopo mio padre mi insegnò questa filastrocca..da li, 4 anni, mi innamorai dell Inter…mio figlio Jacopo, classe 2004, si innamorò degli eroi del triplete…oggi mi dispiace soprattutto per lui che si è rotto di vedere questo scempio. Sei un grande Glr…stima ed ammirazione ho per te. Fra 15 gg. agonia finita…poi vedremo se Suning avrà capito come risollevarsi dalle macerie.

  42. Silvio da Torino // 15 maggio 2017 a 22:57 // Rispondi

    Due domande secche. Chi vorresti come nuovo allenatore ? Almeno 7 giocatori che terresti per ripartire ?
    Grazie anticipato delle risposte.

    • Non c’è niente da fare…da domande come questa si capisce che si continua a non avere la benché minima idea di come si ricostruisce un club calcistico praticamente azzerato…inutile pubblicarne cento tutte uguali, ne basta una. L’allenatore sceglietelo pure voi ogni giorno, così come i giocatori…
      GLR

      • Francesco '39 // 17 maggio 2017 a 10:40 // Rispondi

        Ma cosa deve dire uno che ha visto la dirigenza indurre l’unico che aveva un’idea su come si ricostruisce una squadra (Mancini) ad andarsene per, poi, assumere quel fenomeno di de Boer? Ben inteso, il Mancini 2 non mi sembrava così lucido come quello del 2005 ma visti coloro che gli sono subentrati, forse avrebbe fatto meglio.

      • Silvio da Torino // 19 maggio 2017 a 20:45 // Rispondi

        Ma io chiedevo solamente una idea tua su chi ti piacerebbe come allenatore e giocatori sui quali tu punteresti. Vabbè pazienza.

        • Ho capito, ma continuo a spiegare se senza società è inultile parlare di Spalletti o di altri nomi neppure credibili e la stessa cosa vale per ii giocatori…finché non si fa la società tutto il resto è relativo…quando ben ho sparato anche io quattro o cinque nomi come i giornali non si è risolto nulla
          GLR

  43. Svanito il 3° posto, forse qualcuno si è già immaginato con un’altra maglia la prossima stagione, magari di una squadra che giocherà la Champions. E così lasciano l’Inter senza Europa per un altro anno. Saluti

  44. Vecchi e alcuni giocatori hanno parlato esplicitamente di mancanza di INTENSITA’ durante gli allenamenti. Uno dei problemi più gravi è proprio la poca voglia di SUDARE.

  45. Mah quello che non capisco è come si faccia a non avere il minimo rispetto non dico per la maglia che non frega a nessun giocatore soprattutto a quelli che la baciano ma nemmeno di se stessi e della propria professionalità. Non meritano nulla soprattutto la fortuna di fare quel lavoro…

  46. Non vorrei più vedere in nerazzurro nessuno di questi (tranne gagliardini che non c’entra nulla). Anche quelli dotati come perisic e icardi io non li voglio più vedere. Parere da tifosotto; con immutata stima!

  47. Raffaele B. // 16 maggio 2017 a 22:16 // Rispondi

    Una nuova alba… si, l’alba dei morti viventi (in campo). Fine stagione dal film dell’orrore, ma continuano a sorprendermi i tifosi nerazzurri che non smettono di assiepare il Meazza. Tantissimo di cappello, sempre e comunque.

  48. Anch’io ci tenevo al 6º posto, ma purtroppo la squadra no, a parole si, ma con le parole ‘ndovai? Fallimento totale o quasi, ora però una società seria, viva, attenta e organizzata in ogni ruolo, poi allenatore, subito, con tutto il rispetto siamo l’Inter, non possiamo aspettare Conte fino all’infinito. Amala

  49. Posso rivolgere una supplica al nostro “cAPITANO” (ma in generale a tutti i giocatori ed alla società)?
    Per favore almeno tacete!
    Vi prego, abbiate pietà della “sofferenza” di chi ha una passione vera, di chi non prende soldi per amare i nostri colori.
    Lavorate in silenzio se volete bene all’Inter!
    Su instagram scrivete del vostro tempo libero, delle vostre auto, del vostro cane, dei vostri tatuaggi ma, per quest’anno, basta scrivere fesserie sull’Inter.
    Per pietà di voi e di noi!
    Grazie

  50. Miseria e ignobilta’…

  51. Sull’epilogo dell’attuale stagione é stato detto tutto. Ergo un rapido commento sulla prossima. Spero che il valore della continutità riferito all’allenatore (a chiunque serve tempo, a Pioli – che a me piaceva – come a Conte) venga riconosciuto anche per gli elementi validi della rosa. Abbiamo alcuni calciatori validi (certo non tutti) che se svenduti andrebbero a rinascere in società organizzate e con un minimo di disciplina. Eliminare i doppioni e fare innesti mirati.

  52. Tegola Icardi (!), l’infortunio muscolare lo terrà fuori per le prossime due partite…cosa non si fa’ per uscire dall’odierno caos! Ha dato, per carità, ma ultimamente in balia delle giocate avversarie, anche lui, magari ne approfitta per vedere i filmati di Higuain che rientra a centrocampo e partecipa all’azione, oltre a finalizzarla…sperem!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili