2C: Roma-Inter 1-3

MARCATORI: Dzeko (R) al 15′ p.t., Icardi (I) al 22′ e al 32′, Vecino (I) al 42′ s.t.
ROMA (4-3-3): Alisson; Juan Jesus, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi (dal 38′ s.t. Ünder), Nainggolan; Defrel (dal 17′ s.t. El Shaarawy), Dzeko, Perotti (dal 46′ s.t. Tumminello). (Skorupski, Lobont, Moreno, Ciavattini, Gonalons, Pellegrini, Gerson, Florenzi, Antonucci). All. Di Francesco.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo (dall’11’ s.t. Dalbert); Vecino, Gagliardini (dal 1′ s.t. Joao Mario); Candreva (dal 39′ s.t. Cancelo), Borja Valero, Perisic; Icardi. (Padelli, Berni, Ranocchia, Vanheusden, Ansaldi, Brozovic, Jovetic, Pinamonti, Eder, Gabigol). All. Spalletti.
ARBITRO: Irrati di Pistoia.
NOTE: ammoniti Candreva (I), Juan Jesus (R)

77 Commenti su 2C: Roma-Inter 1-3

  1. Pasquale Somenzi // 26 agosto 2017 a 23:22 // Rispondi

    26 agosto, giorno di rimonte con la Roma, infatti l’unico precedente tra le due squadre era la memorabile Inter-Roma 4-3 Supercoppa Italiana.
    L’Inter non segnava 3 reti in casa della Roma dall’ultima vittoria in campionato, lo 0-4 del 19 ottobre 2008. Una vittoria col punteggio esatto di 3-1 mancava dal 28 febbraio 1965. L’Inter è ripartita in trasferta da dove in trasferta aveva finito, infatti l’ultima partita fuori casa era stata Lazio-Inter 1-3 in rimonta. Sono diventate 82 le partite ufficiali consecutive senza pareggi per 0-0. Con questa vittoria, Roma diventa la squadra che l’Inter ha battuto più volte in trasferta (escludendo i derbies col Milan) nella serie A a girone unico, sono 28 volte come il Bologna, mentre domenica scorsa la Fiorentina (a quota 47) era diventata la squadra battuta più volte in casa.Oggi era importante non perdere in quanto il 26 agosto è una delle 60 date di calendario in cui l’Inter non ha mai perso, e perdere oggi significava ridurre le date a 59 e non si poteva più dire che l’Inter complessivamente non ha mai perso in 2 mesi (60 date) su 12.
    Considerando che probabilmente Crotone-Inter si giocherà di domenica, significa che la prossima tra le 60 date “imbattibili” in cui l’Inter giocherà, sarà IL MITICO 17 SETTEMBRE.
    Pasquale.

  2. Non mi esalta questa vittoria. Per 75 min siamo stati presi a pallate. I pali ci hanno salvato. Roma superiore, esattamente come l’anno scorso e il mercato non ci ha migliorato. Intendiamoci, se lottiamo per il 5/6 posto va bene, se vogliamo tornare ad essere l’Inter… troppi scarsoni e senza carattere. Godiamoci il bel momento. Grande Icardi.

    • Roma-Inter 3-1 insomma. Boh, si vede che la mia Tv non funziona. 75 minuti di pallate? 75 minuti??? L’hai vista all’osteria? Va beh, il mondo è bello perché p vario…nessuno si esalta ma quello che si deprime anche quando non è proprio il caso lo trovi sempre…
      Propongo il giusto tabellino
      MARCATORI: Dzeko (R) al 15′ p.t., Icardi (I) al 22′ e al 32′, Vecino (I) al 42′ s.t.
      ROMA (4-3-3): Alisson; Juan Jesus, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi (dal 38′ s.t. Ünder), Nainggolan; Defrel (dal 17′ s.t. El Shaarawy), Dzeko, Perotti (dal 46′ s.t. Tumminello). (Skorupski, Lobont, Moreno, Ciavattini, Gonalons, Pellegrini, Gerson, Florenzi, Antonucci). All. Di Francesco. INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo (dall’11’ s.t. Dalbert); Vecino, Gagliardini (dal 1′ s.t. Joao Mario); Candreva (dal 39′ s.t. Cancelo), Borja Valero, Perisic; Icardi. (Padelli, Berni, Ranocchia, Vanheusden, Ansaldi, Brozovic, Jovetic, Pinamonti, Eder, Gabigol). All. Spalletti. ARBITRO: Irrati di Pistoia. NOTE: ammoniti Candreva (I), Juan Jesus (R)
      GLR

  3. Niente da commentare sulla partita, è stato un vero “tiro di dadi”. Belli i due gol da “cobra” di Icardi, ma (vedi i pali) si poteva anche perdere 4-1… giusto non esaltarsi.
    Vorrei invece rimarcare la abitudine idiota di festeggiare saltando sulla schiena del compagno nemmeno si fosse al Palio di Siena o ad un rodeo… c’è il rischio di sovraccaricare qualche muscolo a chi sta sotto e produrre danni seri (vedi Vialli ai Mondiali ’90, se non ricordo male). Ma gli allenatori non se ne accorgono?

    • Buon Dio, ma perché quando ci sono già tanti problemi, proviamo a cercarcene altri?
      GLR

      • Ahahahahahahahahha. Adesso ci lemtiamo pure se dopo un goal si esulta. Ma la maglietta di lana la mettono?
        Io credo che la squadra sia competitiva per entrare in champions chiarmante un po di delusione sul mercato c’è ma è causa delle dichiarazioni di inizio mercato.
        Io mi godo queste due vittorie con sprazi di bel gioco e lasciamo lavorare spalletti.
        Ciao

        • Hai letto quel che ho scritto? Direi di no.
          Esultino pure, mi sono solo domandato perchè si deve farlo in modo stupido o, se preferisci, rischioso. Tutto qua.

          • Va beh, dài…non discutiamo anche quando si vince 3-1 a Roma…speriamo allora non si facciano male quando esultano e speriamo esultino spesso.
            Dico solo che a volte ci poniamo domande secondarie rispetto a quelle primarie, per le quali peraltro non abbiamo quasi mai risposta
            GLR

            • Che dire? In quanto a chiose Re Salomone era un dilettante in confronto a te, GLR! 😉 E speriamo succeda quel che ti auguri!
              Un caro saluto, R.

      • per la serie Problemi Fantastici e Dove Trovarli, nei giorni scorsi ho sentito “interisti” lamentarsi perché hanno dato il numero 7 a Cancelo che è un Terzino.

        • Tu pensa certa gente come impiega le proprie energie…evidentemente non hanno altro da fare e sinceramente non me li filo proprio…

    • Concordo pienamente sulla stupidità di festeggiare (??!!) saltando sulla schiena o buttando per terra il compagno e montandoci sopra con tutta la squadra. Neanche nel medio-evo.

  4. Tutte le cose buone vengono un passo alla volta. Non siamo in corsa per lo scudetto per due vittorie, ma si mettono le basi per puntare i primi posti. Per capire se possiamo centrare o superare questo obbiettivo una prima stima viene dalle prossime 5 tutte abbordabili: arrivare a pieni punti al derby potrebbe essere un segnale incoraggiante.

  5. La Roma l’anno scorso ci ha dato 25 punti di distacco: era prevedibile che facessero meglio di noi! A maggior ragione all’inizio del campionato quando la condizione è precaria,le rose sono ancora incomplete,senza un affiatamento e una forza consolidata da anni come la loro. Invece siamo stati più SQUADRA noi,sia quando abbiamo sofferto e loro giocavano in scioltezza,sia dopo il nostro pareggio,quando loro si sono sciolti,perdendo gli equilibri e noi li abbiamo puniti con grande cinismo. BRAVI!!

  6. Vittoria importante che fa morale e punti contro una Roma con forti individualità’. Anche noi abbiamo però’ il nostro top player, si chiama Mauro Icardi.

  7. Bene per il morale e per la classifica..bene fin qui il lavoro di spalletti, si vede un’idea di gioco…

  8. Anche sto giro si è dimostrato di aver più spirito agonistico che in passato. Tanti piccoli errori nel primo tempo hanno dato modo alla Roma di giocare in modo eccellente. Va detto che han gran tiratori dalla distanza, ma sulle trame offensive lì abbiamo limitati. Icardi re Mida. Skriniar ancora ottimo. Perisic metodico. Candreva un po’ troppo molle, poi si fa perdonare con l’assist…ma ci vuole più mordente. Più Vecino al 4°posto. Amamiamola.

  9. Claudioeffedeejay // 27 agosto 2017 a 02:53 // Rispondi

    Ungaretti, dopo “M’illumino d’immenso”, questa sera avrebbe commentato “CHE CULO!”.

    • Non credo che Icardi, capocannoniere del campionato con 4 gol in 2 partite viva solo di fortuna e come lui altri
      GLR

  10. “Vincere così è un segnale” (Spalletti). Per chiudere bene un mercato oculato servono due (o anche uno) di valore sicuro : quelli indicati dall’allenatore. Perchè il “segnale” venga colto e per competere con una buona squadra per il 3° posto, finalmente.

  11. Inter fortunata ma ha creato molto e non ha mai smesso di provarci. I Romanisti hanno già dimenticato la partita di Febbraio 2017 in cui hanno avuto favori arbitrali ben più grandi dei nostri di ieri sera.
    Per quanto mi riguarda penso ci manchi ancora un centrale difensivo e un vice Icardi. Prima di ogni altra cosa mi libererei di Tohir e delle cazzate che dice!
    Grande pazza Inter!

    • Thohir non gioca e non se lo fila nessuno da tempo, serve ancora per vicende extracalcio e ci sono ben altre cose da fare più interessanti per la squadra.
      GLR

  12. Reitero il commento di settimana scorsa: ci sono grandi margini di miglioramento… certo che a sto giro la fortuna è stata veramente immensa! E anche questo è un ottimo segnale. Borja Valero deve ancora ingranare ma se ne intravede la classe, Vecino ancora bene… che differenza abissale rispetto ad avere Kondo e il pur generoso Medel in mezzo al campo… Icardi devastante. Da qui al derby le possiamo e dobbiamo vincere tutte!!!

    • Calma. La squadra inaffidabile magari vince a Roma e poi va in panne con la Spal. Vedremo se qualcosa è davvero ambiato nelle teste proprio nelle prossime gare.
      GLR

  13. 1 voglio mario, cancelo e dalbert titolari. sempre.
    2 buoni i 3 punti, buoni i primi 10′ e gli ultimi 20′, ma diciamo la verità… fosse finita 4 a 2 non avremmo potuto dire nulla. abbiamo forse utilizzato tutti i bonus dell’intera stagione in un’unica partita! speriamo bene per il prosieguo!
    3 mi è piaciuta la condizione atletica e la mentalità.
    avanti così!

  14. mi sono fatto è che davanti quando decidiamo di attaccare diventiamo devastanti, ma da centrocampo in giù soffriamo ancora troppo quando gli avversari ci pressano

  15. Andrea da Sanpietroburgo // 27 agosto 2017 a 08:07 // Rispondi

    Non potendo arrivare a CR7, sono convinto che il miglior acquisto fattibile è fatto sia stato il Signore in panchina, che qui molti ricordano con piacere. Ha dato soddisfazioni ai tifosi più o meno sempre, penso lo farà anche da noi.
    Quindi avanti, senza esaltarsi e senza deprimersi (anche se 6 punti invece di 0 sono meglio, come diceva M. De Lapalisse), e amarla sempre.

  16. Dai non avrei speso un centesimo per il pareggio per non parlare della vittoria: è da ieri sera che mi prendo a schiaffi. Amala…

  17. Ciao GLR dopo Roma vorrei sottoporti il tema: centrocampo. Il nodo da tempo è questo. I nuovi sono buoni come gli altri, nessuno è un fenomeno. Quindi come l’anno scorso è l’allenatore che deve trovare il giusto mix dei tre centrocampisti, se lo trova evviva. Ieri sera Gagliardini e Valero non erano al posto giusto, o erano gli avversari con passo diverso, non importa, di fatto è bastato retrocedere lo spagnolo e inserire JMario per trovare un equilibrio vincente.

  18. Certamente fa piacere battere la Roma a casa sua, ma cercando di essere obiettivi e non accecati dal tifo, direi che ieri l’elemento che ha fatto la differenza è stata la fortuna, che ha girato solo dalla nostra parte.
    La Roma è più avanti di noi in termini di gioco, e ieri lo ha dimostrato per ampi tratti della partita.
    Sono sicuro che Spalletti, archiviato con soddisfazione il risultato, saprà concentrarsi sugli elementi da migliorare (in particolare nella fase difensiva).

    • Se pochi mesi fa la Roma ti da dato distacchi abissali la differnza mi pare ovvia, oltre al fatto che non sono pochi i giocatori giallorossi che prenderemmo volentieri ma i pali, come diceva Boskov, posson pure essere tiri sbagliati e la buona e la cattiva sorte fanno da sempre parte del gioco. Non si fanno 3 gol a Roma se non si hanno delle qualità importanti
      GLR

  19. Ciao Gl, vincere in rimonta contro la Roma 3 a 1 alla seconda giornata comunque è sempre una carica di ottimismo. Non è presto,è prestissimo per parlare di acquisti giusti ma Dalbert è Vecino ieri sera hanno fatto un ottima partita.

  20. Ciao Gl, vinta una partita incredibile anche con molta fortuna, ci sta per carità e sono contento. La considerazione che mi viene però è la frustrazione per un mercato, che poteva con un paio di innesti fare veramente la differenza e permetterci di ambire a traguardi importanti. Soldi Suning ne ha messi tanti, però la coperta è un po’ corta.

  21. Ciao Gianluca,
    Ieri ti sentivo commentare j.mario e non mi sembravi molto entusiasta … Oggi i giornali ne parlano bene (evidenziano l’importanza dei suoi strappi).
    Tu che ne pensi? ciao e forza Inter

    • Al di là dei giornali, un calciatore come Joao Mario complessivamente deve essere più presente nelle partite soprattutto dal punto di vista della personalità, proprio perché so bene che è in grado di cambiarle. Ogni tanto fa delle cose allucinanti, tipo la punizione calciata a casaccio negli ultimi minuti od un altro paio di situazioni in cui sarebbe bastata un po’ di grinta in più per chiudere definitivamente ogni discorso. Punzecchio sempre quelli bravi, gli altri manco li considero.
      GLR

  22. Le (poche) certezze sul bel gioco contro la Fiorentina sono svanite sotto il cielo di Roma. Squadra molle, lunga, imprecisa e che passava il pallone a casaccio all’indietro con poche idee di gioco. Primo tempo parecchio osceno poi peró la svolta: Borja centrale di centrocampo e la musica cambia (complimenti a Spalletti!).
    Godiamoci la vittoria contro la Roma (era dal 2008 che non succedeva) e soprattutto Icardi!
    Le premesse per fare un ottimo campionato ci sono ma ora serve lavorare duramente

  23. Buongiorno GLR,
    Un po’ di fortuna, un buon secondo tempo e un fuoriclasse.
    Contento per aver vinto una partita dove bisognava dimostrare di sapere anche soffrire. Per il bel gioco c’è tempo…ora contano solo i 3 punti. Buona la seconda!! Tanti saluti Roberto PC

  24. Giusto non esaltarsi, sicuramente abbiamo avuto un pizzico di fortuna, ma le partite durano 90 minuti, e negli ultimi 30 la Roma é stata travolta. Propendo piú per il concetto di Spalletti sul “martellamento fatto dall’inizio” piuttosto che le recriminazioni sui pali e rigori, sarebbe finita 2-3. Ero scettico su Sabatini, invece costui capisce di calcio come pochi. Inoltre cedere Kondo per Vecino é stato un grande colpo di mercato. Spalletti sta costruendo una squadra, mattone su mattone.

  25. Che dire siamo stati fortunati, comunque la squadra non si è strappata e anche un po’ testarda ha continuato a giocare nello stesso modo per tutta la partita, poi la Roma dopo il terzo palo è calata e sono arrivati i nostri gol.
    La cosa che mi ha sorpreso sono gli errori difensivi di Fazio e Manolas, è la seconda partita di seguito che li vedo in grandissima difficoltà con il gioco di Di Francesco, sinceramente mi chiedo quanto del loro valore era dato dall’organizazzione difensiva di Spalletti

  26. risultato esaltante, così come Icardi, ma c’è ancora qualche problemino da risolvere sul gioco (la Roma è stata superiore per più di un’ora). Comunque calma, prima di dare giudizi avventati,
    occorre tenere i piedi sottoterra

  27. Non sono del tutto d’accordo con chi sostiene che siamo stati solo fortunati: certo tre pali dei giallorosi, ma la prima grande occasione la abbiamo avuta noi con Candreva. Spalletti, il vero valore aggiunto, ha corretto la formazione (che sta succedendo a Gagliardini?) e la squadra ha cambiato volto. Preso il primo gol la Roma si è sciolta: qui la chiave del successo con un Icardi mostruoso. Speriamo che entro giovedì arrivino due/tre nuovi innesti e poi credo che andremo via via migliorando.

  28. le regole del calcio non prevedono un goal ogni tre pali od un goal ogni mezzo rigore, per cui se potevi farne quattro, ma non li hai fatti è inutile recriminare! Noi potevamo farne tre e li abbiamo fatti…è il calcio bellezza! Comunque, con tutti i limiti di una campagna acquisti non roboante, ma secondo me mirata, la squadra c’è e ci darà soddisfazioni, poi arriverà anche qualche appannamento, però l’architetto di Certaldo merita fiducia!
    P.S.: Icardi versione cobra!

  29. Buona inter, anche fortunata.
    Negli anni addietro avremmo perso comunque.
    PS: con il VAR (Video Anti Rubentus) 2 partite 2 rigori contro la Juve.
    Buffon si lamenta, quindi il VAR funziona

  30. Siamo andati a sprazzi…è vero! ma anche nella difficoltà ho notato che non abbiamo perso l’idea di gioco che il buon Luciano sta inculcando nella testa dei giocatori. Solo una tua considerazione su Dalbert (per Cancelo più avanti). Impegno, corsa e tecnica si sono intravisti…come intenditore di calcio e di inter…quanto pensi riuscirà ad adattarsi al ruolo difensivo e all’idea di Lucio? E soprattutto in che tempi? Amala, sempre!!!

    • Guarda, io a differenza di molti altri, tifosi o giornalisti poco importa, non sono qui a fare il fenomeno per avere qualche consenso in più. Anzi ne ho fin troppi, a volte. Dalbert l’ho seguito troppo poco per poterne dare un giudizio affidabile. I soloni mi hanno detto che non sa difendere, ma ha fatto due salvataggi all’esordio, soprattutto perché ha tenuto una certa posizione, che non ho mai visto fare in tutta la loro vista a chi fa il difensore di professione. Quindi, mi auguro che sia un giocatore importante in entrambe le fasi e che Spalletti ci abbia visto lungo.
      GLR

  31. Al solito, troppo autolesionismo tra i tifosi. Nel computo delle azioni pericolose siamo pari, se non meglio noi. Loro hanno tirato da fuori. Come accade spesso in una partita, ci sono state due fasi, la seconda conseguenza della prima. Come allenatore sono scarso: avrei cominciato con la squadra messa in campo da Spalletti, ma i risultati si sono visti . Occorre avere fiducia. Amala

  32. Alessandro // 27 agosto 2017 a 12:09 // Rispondi

    Ciao Gianluca,
    Io sono contento. L’Inter è uscita a tratti contro una squadra forte, non ha mollato e ha provato a mettere in campo un’idea che c’è e si vede. I tre pali sono una botta di fortuna ma sono venuti da tre tiri da 30 metri, se devi concedere qualcosa concedi un tiro da fuori… Per il resto 3 paratone loro, poco di Handa. Potevamo fare anche noi dei gol in più. Ok il ragionamento di Spalletti: lavorare e profilo basso
    P.S. Nella tua lista di viaggi non vedo le Azzorre te le consiglio

    • Prima o poi ci faremo anche le Azzorre, ma prima devo finire tutti e 50 gli Stati Uniti: me ne mancano ancora una decina!
      GLR

      • sono appena tornato dalle Azzorre e hanno superato ogni previsione in quanto a bellezze naturalistiche…te le consiglio caldamente..

  33. alessandro // 27 agosto 2017 a 12:12 // Rispondi

    sto rivedendo la partita. Dovremmo farlo tutti perchè cosi’ eviteremo certi commenti. Da tifoso sullo 0 a 1 in diretta vedevo cose molto piu’ negative di come invece è stata la partita, me ne accorgo bene ora rivedendola. Abbiamo fatto una buona partita, buonissima per essere la seconda del campionato contro la seconda dello scorso. C’e’ una impostazione di base che fa intravedere buone potenzialità e in molte fasi della partita il gioco lo abbiamo fatto noi. poi c’è Icardi….

    • Non a caso, anche se molti mi prendono in giro per questo, io le gare dell’Inter le rivedo sempre due volte. Tutte. E spesso scopro molte cose che alla prima visione non avevo notato.
      GLR

  34. francesco dal cilento // 27 agosto 2017 a 12:26 // Rispondi

    Glr, Sono stati acquistati giocatori funzionali al progetto. Vecino nome meno altisonante di kondo ma decisamente più utile alla causa. La squadra va puntellata, secondo me, in attacco (vice icardi e vice perisic), 1 centrale e un mastino a centrocampo (difficile da trovare con i prezzi che girano). “Odio” quei tifosi che non sono contenti dopo questa vittoria. OK gli episodi a favore ma gli anni addietro avremmo perso la bussola. La vera prova del 9 è la partita con la SPAL alla ripresa.
    Saluti

  35. Vittoria sofferta , ma sapevamo che un eventuale successo all’Olimpico non poteva non prescindere da sofferenze, come era prevedibile che il protagonista non poteva che essere il nostro capitano, straordinariamente bravo a far gol difficili facendoli apparire semplici…ma questo solo gli ottusi non possono saperlo.

  36. Certo ci è andata di lusso, ma fino all’anno scorso ci saremmo sciolti come neve al sole e andati in bambola, invece ieri abbiamo tenuto botta e creduto fino in fondo ad un risultato positivo. Al di là della loro palese superiorità tecnica complessiva voglio pensare che la differenza l’abbia fatta la convinzione che il nostro mister, vero valore aggiunto, ha saputo trasmettere alla squadra, che pur con tante pecche da cancellare è finalmente un gruppo unito. Ottimi i cambi in partita in corso.

  37. Un po’ di fortuna non guasta, ma le occasioni bisogna saperle concretizzare!
    Come dici tu, sarà anche dovuto ad agosto, ma forse non è stato male affrontare i viola e la Roma ora, più avanti saranno sicuramente più assestate. Ora speriamo in nessun calo di concentrazione con la Spal

  38. Certo che se Nainggolan fosse il trequartista dell’Inter sarebbe tutto perfetto ma la proprietà per quest’anno ha investito sui diritti del calcio in Cina.

  39. Ragazzi tenere i piedi per terra è doveroso d’ accordo con quanto ha dichiarato Spalletti nel post partita. A me questo mercato non è spiaciuto affatto finalmente acquisti mirati all’effettivo bisogno se arrivasse ancora qualcuno tutto guadagnato. Ma a chi contesta la società dico, perché non vedete che è stato tenuto Perisic? Già questo è un grande successo e con un Icardi cosi si può andare lontano, io ammetto il capitano l’avrei ceduto per paura del ripetersi di problemi stile scorso anno.

  40. Grandissima vittoria! la Roma ci avrà anche dominato per lunghi tratti della partita, ma ci può stare perchè non dimentichiamo che ha un centrocampo stellare ed un signor centravanti. forse Di Francesco ha commesso una ingenuità nel proporre Jesus sulla fascia di Perisic ed i risultati si sono visti. quando si vince così si gode il triplo..amala

  41. La fortuna non esiste. Se noi facciamo tre gol e loro tre pali, significa che ieri sera siamo stati più precisi di loro. E non dimentichiamo che dopo pochi minuti potevamo essere in vantaggio noi e poi magari fare goleada. La Roma (che ci è ancora molto superiore) e il suo Mister (bravo, ma anni luce lontano da Spalletti) riflettano molto se vogliono veramente insidiare il primo posto a Juve e Napoli.
    Claudio – Parma

  42. Da amante del calcio, prima che fan dell’Inter, ammetto che fino al pareggio la Roma avrebbe meritato la vittoria. Ma le partite durano 90′, e il rimanere solidi tanto ribaltare una gara difficile, è un segnale forte di una identità che si sta creando. Il cinismo, quasi Mourinhano, di ieri sera, è indice che il vento sta cambiando alla Pinetina. Difficile dire per cosa competeremo, ma son certo che vedremo questa stagione una buona Inter. E Lucianone da Certaldo ne sarà buon artefice

  43. I tre centrocampisti della Roma, rispetto ai nostri, sono di livello superiore. A noi manca, e lo si è detto, uno che “strappa” e fa tremare i pali della porta avversaria.Uno, insomma,che oltre al fioretto sappia usare anche la sciabola. Se i nuovi terzini risulteranno all’altezza potremmo anche dire la nostra per i primi posti. Comunque la strada è quella giusta.

  44. Ho letto tutti i commenti. Scusate, ma nessuno ha notato che Dalbert ha fatto due gol? O meglio, quasi sulla linea di porta ne ha salvati due della Roma che erano già fatti. Da questo punto di vista quei due interventi sono quasi più importanti dei due gol di Icardi (che peraltro ne ha anche sbagliati altri due facili facili). Io sto con i piedi per terra, ma mi chiedo che succederà quando Perisic deciderà di giocare tutta la partita invece che 5 minuti…

    • Nessuno ha notato? Io ho notato eccome, visto che in cronaca, chi mi ha seguito lo sa, ho parlato di Dalbert goleador, perché soprattutto il primo salvataggio equivale ad un gol segnato.
      GLR

  45. Mi spiace ma io leggere commenti di certi tifosi non c’è la faccio più !!! Ma devo rompere le palle e trovare il pelo nell’uovo anche ieri sera ?? E che schifo !! E non esultare in un certo modo … e dai ma ragazzi ma perché non tifate le vostre squadre di paese ?? Io sono felice perché vedo un anima !!! Un gruppo … lo so anch’io che non abbiamo i top player… ma forse è per altri problemi non perché Sabatini e Ausilio sono rincoglioniti … informatevi tifosi da bar prima di parlare!!

    • Mamma mia, se poi oso dirlo io che sono circondato da tifosi da bar, anzi da retrobar, mi spaccano in testa la bottiglia di sambuca appena scolata.
      GLR

  46. Ma che strano popolo siamo? Ci lamentavamo della sfortuna occorsa per dover affrontare la fiore e i lupi nelle prime due, ora dibattiamo sul fatto di come le abbiamo battute…le abbiamo tirate fuori e le abbiamo messe dentro…questo è il fatto..Amala!

  47. Ciao GLR, con tutto il rispetto per il tuo webmaster, credo che le tue analisi scritte fossero ben più profonde. Si tratta evidentemente di un periodo di rodaggio, nel quale ti consiglierei di abbinare le due forme espressive. Grazie in ogni caso per l’impegno che profondi nel tuo sito.
    Buon viaggio nella splendida Bretagna. Buoni coquillage!

    • Ti ringrazio Andrea ed è vero, in questo periodo ho preso troppi lavori anche extra calcio è davvero non ce la faccio a fare tutto ma prometto che cercherò di scrivere spesso al di là delle partite

  48. Ciao GLR,
    Negli ultimi anni se c’era una squadra che ci ha sistematicamente preso a pallonate è proprio Roma (oltre che Napoli).
    A me sinceramente la prestazione esalta, dopotutto nemmeno la Juve va a Roma e impone il gioco per 90 minuti… consideriamo che le formazioni di Inter e Roma sono praticamente le stesse dell’anno scorso, e l’anno scorso abbiamo preso 20 punti.
    Mi torna in mente un affermazione di Sabatini “Spalletti è un allenatore che allena, non che chiede giocatori”.

  49. Ciao Gian Luca,
    chi ben comincia è a metà dell’opera, anche se stiamo parlando solo delle prime 2 partite. Ciò che davvero conta è che Spalletti in queste prime settimane può lavorare senza particolari pressioni. Con la pausa delle nazionali i “non-convocati” potranno lavorare in maniera ottimale a stretto contatto con il mister. La fase di interdizione dovrebbe essere la priorità! FORZA INTER!!! Paolo

  50. Ciao Glr, vorrei sottolineare l’aspetto fisico che secondo me, oltre ai pali e alle decisioni arbitrali, ha determinato la partita; probabilmente la Roma è più indietro come condizione, infatti a Bergamo ha sofferto e sabato ha finito in apnea. Quest’anno sono curioso di vedere i nostri quanto durano (gli altri anni a novembre erano già spompati). Comunque, si mette fieno in cascina per l’inverno. Amala.

  51. ANTONIOROMEO // 29 agosto 2017 a 09:08 // Rispondi

    L’organizzazione di gioco della Roma è collaudata da diversi anni così come alcuni interpreti in pianta stabile rispetto alla ns. Noi abbiamo cambiato squadra quasi ogni 6 mesi.
    L’anno scorso,tanto discutibile, all’Olimpico, disputammo una signora partita, persa per un niente.
    Se c’è la giusta determinazione i traguardi sono raggiungibili. Per di più, quest’anno abbiamo il valore aggiunto.
    Lucio continua a ripetere l’unica cosa sensata: “In campo vanno i ragazzi, la differenza la fanno loro.”

  52. Ciao GLR,
    mi chiedo…dopo il Congresso del PC Cinese di Ottobre se le cose non dovessero cambiare come si comporterebbe Sunig con la nostra Inter? Grazie ciao Angelo

    • Non credo che il Congresso del PC cinese sia così fondamentale…anzi, per dirla tutta, credo proprio sia una scusa, come lo è stata il Fair Play Finanziario. Più corretto dire che l’Inter, tra le tante aziende del gruppo Suning, non sia la principale
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili