SFAndCI: Juventus-Inter 3-0

MARCATORI: Morata (J) su rigore al 36′ p.t.; Morata al 18′, Dybala al 38′ s.t.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Cuadrado (dal 45’ st Padoin), Pogba, Marchisio, Asamoah, Evra (dal 38’ st Alex Sandro); Morata, Mandzukic (dal 32’ st Dybala). (Buffon, Rubinho, Barzagli, Rugani, Lichtsteiner, Hernanes). All.Allegri
INTER (4-1-4-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Melo (dal 19’st Brozovic); Biabiany (dal 32’ st Icardi), Medel, Kondogbia, Ljajic (dal 35’ st Juan Jesus); Jovetic. (Carrizo, Berni, Ranocchia, Telles, Montoya, Santon, Gnoukouri, Palacio, Manaj). All.Mancini
ARBITRO: Tagliavento di Terni
NOTE: spettatori 35.513, incasso di 682.154, 00 euro. Espulso Murillo al 25’ st per doppia ammonizione. Ammoniti Bonucci (J), Miranda (I) e Kondogbia (I). Recuperi: 2’ pt, 5’ st.

Qualcuno è ancora convinto che questa Inter, tanto più in involuzione psico-fisica come oggi, se la possa ancora giocare con questa Juve, a sua volta nel suo miglior momento di condizione? Già quand’eravamo in vetta, avevo svegliato qualcuno dai sogni di gloria, perché la realtà è che le grandi squadre si costruiscono nel tempo, non si improvvisano cambiando ogni anno allenatore e di conseguenza progetto tecnico. Si può pure cambiare l’allenatore a volte, ma deve esserci già una base di squadra consolidata, vedi Juve e Napoli. Stasera si è visto perfettamente e, aggiungerei, drammaticamente, l’impari confronto tra una squadra che domina da anni e un’altra appena costruita e che, non per la partita in sé, ma per le ultime partitacce in campionato contro avversari ampiamente alla portata, pare essersi persa. Il 3-0 per i bianconeri è ineccepibile e poteva persino mettersi in salita già in avvio per un intervento scomposto in area nerazzurra di Medel. Era rigore. In salita si è messa comunque già prima dell’intervallo, quando Murillo ha comunque urtato Cuadrado in area. Solo Jovetic, drammaticamente non pervenuto ha avuto la facile palla per avere almeno la speranza di giocarsela al ritorno, ma ormai qui non la mette dentro più nessuno, anche nelle situazioni più semplici. E Icardi doveva essere messo prima per tentare almeno mezz’ora piena di arrembaggio, diciamo così.
Ora testa al derby, che adesso nei più paurosi incute un timore, dati alla mano, perfino esagerato, ma è normale dopo una scoppola del genere. Che resti condizionato il popolo nerazzurro non mi preoccupa, il popolo non va in campo. L’importante è che non ne restino condizionati i calciatori che devono pensare che, classifica alla mano, il derby è una gara alla nostra portata. La Juve e tra poco temo anche il Napoli, anche se ancora non si vede e se non cominciano a volare con la fantasia anche dalle parti del Vesuvio, hanno già cominciato la loro stagione a parte. Ad agitare prima del derby non è e non dev’essere quindi la partita con la Juventus, perché decisamente poco equilibrata di questi tempi, ma tutte quelle precedenti da almeno un mese a questa parte: Lazio, Empoli, Atalanta, Sassuolo, Carpi. 5 gare non proibitive risolte con appena 5 punti e segnate da tanti, troppi errori. Errori in campo, perché in campo ci vanno i giocatori, sempre così coccolati all’Inter finché poi non stufano e accade abbastanza presto rispetto all’allenatore. A qualsiasi allenatore. Per molti di coloro che scrivono chiedere stabilità tecnica dopo anni di inutili ribaltoni vuol dire difendere a spada tratta Mancini. Io non difendo Mancini, tanto per difenderlo. Difendo il buon senso. Il buon senso di non buttare tutto alle ortiche come al solito dopo un mese così brutto. Mancini sbaglia, ci mette del suo e questo è innegabile. Ma nessun allenatore può puntare dritto allo scudetto se non trova una base consolidata negli anni. Qui si erano create aspettative francamente assurde per quella che era la situazione di una squadra completamente rinnovata. Checché se ne dica, una base consolidata c’era anche nella Juve all’arrivo di Conte. Qui non c’è e non ci sarà mai, se si continua a ribaltare tutto. Ora fa tutto schifo: Miranda da miglior centrale d’Europa è diventato improvvisamente un incapace, Murillo peggio ancora. Eppure poco tempo fa mi chiedevano se il Real Madrid fosse davvero disposto a spendere 25 milioni per il colombiano, mentre io ridevo a crepapelle. Murillo è giovane e deve ancora crescere parecchio, così come Kondogbia e altri ancora. So che vi infastidisce, ma è così. Che qualcuno sia andato completamente fuori di testa l’ho capito quando mi hanno chiesto se in fondo non era il caso di tenersi Hernanes e Ranocchia: non per la domanda in sé, ma ricordando tutto quello che si è detto sui due fino a poche ore fa. Purtroppo ho un’amara considerazione: una volta l’Inter non era per tutti, l’Inter era un élite tra le tifoserie. Erano più gli altri. Gli anni di Ronaldo, per quel che ha significato nel calcio, del primo Mancini e di Mourinho ci hanno portato milioni di tifosi, dei quali forse avrei fatto a meno. Ai tempi dell’Avvocato Prisco, ricordo che ne parlava spesso proprio con lui, il tifoso simbolo dell’Inter era certamente bauscione e un po’ criticone, ma non certo quello capace di chiedere la testa perfino di Mourinho dopo Inter-Bari 1-1 o di Zanetti e Cambiasso, perché visti come i capi del cosiddetto clan dell’asado, che poi che cazzo fosse ‘sto benedetto clan dell’asado non ha mai saputo spiegarlo nessuno. E quello che fa specie e che appena ognuno è andato via, i primi a rimpiangerlo sono stati proprio quelli che ne chiedevano la testa, più che altro per rompere l’anima a chi era appena arrivato.
Sto andando lontano, lo so, il più lontano possibile da una partitaccia come quella con la Juventus, ma non l’ho patita particolarmente, perché quando vedo che uno è di gran lunga più forte, per la legge dello sport, io è difficile che ci resti male.
E poi, da milanese e prischiano, ho sempre più tenuto al derby. E se dovessi perdere questo, questo che sta per arrivare, allora si che mi girerebbero…
Nello specifico, sulla partita, francamente cosa potrei dirvi? Non salvo nessuno, nemmeno Handanovic: sullo 0-3 ed in inferiorità numerica è uscito dal campo anzitempo pure lui, prendendo gol in mezzo alle gambe da Dybala. Contavo sul rientro di Melo, almeno per la sua capacità di metterci più palle degli altri e l’ho visto fare l’assist a Morata per il suo secondo gol. Brozovic sta giocando male, ma sempre meglio di Jovetic, il che è tutto dire E non credo che sia colpa di Mancini il suo incredibile liscio in girata che avrebbe potuto, forse solo teoricamente, riaprire i giochi. E Jo-Jo nel primo tempo un altro liscio l’aveva fatto di testa. Mancini è invece colpevole nel tardivo inserimento di Icardi. Sul gioco era colpevole anche quando si vinceva e quindi non fa più notizia. Ora, torno a dire, testa al derby: se si perde, allora è crisi vera. Ma se si vince non basta: tra Milan, Chievo e Verona servono almeno nove punti per restare in alto. Malgrado Mancini.

Highights
2′  Morata per Asamoah, fuori
21′ Tiro di Cuadrado, fuori
33′ Crossi di D’Ambrosio, Jovetic di testa cicca
36′ 1-0 Rigore di Morata per fallo di Murillo su Cuadrado
63′ 2-0 Cross di Evra, rimbalzo su Melo per Morata che insacca
66′ Colpo di testa di Murillo bloccato da Neto
76′ Cross teso di Ljajic per Jovetic che cicca la girata
78′ Cross di Pogba, Morata si divora un gol
83′ 3-0 Asamoah per Dybala che buca Handanovic

185 Commenti su SFAndCI: Juventus-Inter 3-0

  1. Pierluigi Vallabini // 28 gennaio 2016 a 00:42 // Rispondi

    Ineccepibile caro Gianluca. La Juve viene da 14 vittorie di fila, noi non riusciamo neanche a fare un tiro in porta…della serie: di cosa stiamo parlando? Confronto impari. Speriamo solo di non andare in avvitamento come tutti gli ultimi anni. c’è ancora speranza.

    • Pasquale Somenzi // 29 gennaio 2016 a 13:15 // Rispondi

      Preciso che la mia risposta è rivolta in generale:
      Non capisco perchè i mass media sottolineano le 14 vittorie di fila della Juve in Italia:
      le vittorie consecutive si conteggiano o nella complessità (tutte le competizioni)
      oppure per una competizione singola, non si fanno esclusioni a piacere,
      ossia 1-1 col Borussia e 0-1 col Siviglia, altrimenti se escludo pareggi e sconfitte
      ogni squadra ha una striscia di vittorie consecutive.
      Considerando tutte le competizioni ricordo che Mancini 2007/08 fece 13
      vittorie consecurtive, Mancini 2006/07 ne fece 11 e Stramaccioni ne fece 10.
      Conte nel 2011/12 (Juve imbattuta) ne fece max 7 senza le coppe, nelle 2
      stagioni seguenti non fece mai più di 6 vittorie consecutive.
      Anche Allegri l’anno scorso si fermò a 6 mentre attualmente la sua striscia aperta
      è arrivata a 9.
      Pasquale.

  2. Pasquale Somenzi // 28 gennaio 2016 a 00:44 // Rispondi

    Per la quarta volta negli ultimi 15 anni l’Inter interrompe la striscia di trasferte
    consecutive sempre a segno quando arriva alla sedicesima, infatti attualmente
    la striscia aperta era arrivata a 15, ossia le ultime 14 di campionato più Napoli
    in coppa Italia.
    In precedenza aveva ottenuto una striscia di 15 trasferte sempre a segno a cavallo
    tra le stagioni 2010/11 e 2011/12, prima ancora 15 trasferte nel 2006/2007 e
    prima ancora sempre 15 trasferte nella stagione 2001/2002, tutte striscie interrotte
    alla sedicesima trasferta.
    A questo punto per trovare una striscia più lunga bisogna risalire alla stagione 1963/64
    quando l’Inter andò a segno in 17 trasferte consecutive, ossia 14 di campionato
    più 3 di coppa Campioni.
    E mentre in campionato ed in Champions con Mancini l’Inter non ha mai perso in
    trasferta con 3 gol di scarto, purtroppo è la coppa Italia a registrate le sconfitte più
    pesanti, ricordo in precedenza la finale di andata 2006/07 Roma-Inter 6-2.
    La sconfitta Genoa-Inter 3-2 dello scorso campionato rimane l’ultima sconfitta senza
    rigori ed espulsioni infatti quest’anno abbiamo:
    Rigore + espulsione: Inter-Fiorentina 1-4, Inter-Lazio 1-2, Juventus-Inter 3-0
    solo espulsione: Napoli-Inter 2-1
    solo rigore: Inter-Sassuolo 0-1
    Pasquale.

  3. mario colonia // 28 gennaio 2016 a 01:12 // Rispondi

    sempre qualcuno convinto che se icardi fa il messi, noi siamo il barca. tra noi e quelli di torino ci sono delle differenze. loro comprano alex sandro, un terzino, a 26 milioni come le più ricche d’europa. noi abbiamo una caterva di terzini, nessuno ottimo.

  4. Quanto tempo pensi si debba ancora aspettare, visto che dal 2011 stanno spacciando sta storia della ricostruzione, conte alla juve e allegri al milan hanno vinto subito, anche la coppa tim è sfumata e il fantomatico terzo posto, non garantisce niente, vedi lazio quest’anno. Per ricostruire non si puo comprare e vendere a raffica, magari trentenni per averli “pronti” subito, o strapagare brocchi, ma costruire i giocatori nel tempo…e non venire a dire che è colpa dei tifosi che fischiano…

    • Ti sei accorto che nel 2013 è cambiata la Presidenza? E’ che quindi, oltre ad un nuovo progetto tecnico è cambiata anche la società? Nel 2011 comunque avevamo appena vinto il Mondiale per Club e la Coppa Italia. Almeno comincia a contare dal 2012, se ragioni per anni solari.
      GLR

  5. certo con icardi sai che belle statuine!!!!ciao Mancini dimettiti ed insieme portati l’unico amico rimasto…..Gian Luca Rossi!

    • Non sono amico di Mancini. Non ho volutamente amici nel calcio, ma solo conoscenti per motivi professionali ed è per questo che ho sempre potuto criticarli quando era il caso. Riproporrò il tuo post non appena Mancini verrà esonerato, ma io sarò, a Dio piacendo, ancora qui perché non lavorando per l’Inter non me ne posso andare con lui. Se invece questa Inter dovesse arrivare terza, malgrado Mancini, lo riproporrò comunque, lasciando liberi gli altri di commentarti. Secondo me, vedendo come cambia l’aria ad ogni risultato, ti conviene tifare contro.
      GLR

  6. Che dire, aldilà della differente caratura tra le due squadre, sembra sparito anche il furore agonistico alla nostra povera Inter.
    Il confronto tra i 2 centrocampi è stato imbarazzante.
    Il gioco è un concetto ormai sconosciuto.
    Ma quello che mi preoccupa di più è che si continui a pensare che le soluzioni ai nostri problemi possano venire solo da fuori (mercato).
    Secondo me c’è stato troppo via vai di giocatori, impensabile così creare qualcosa. Si fa solo confusione bruciando i giocatori.

  7. Cris Walker // 28 gennaio 2016 a 02:11 // Rispondi

    Ok l’inter non può ancora competere con juve e compagnia bella, non vinceremo il campionato e nemmeno la coppa italia. Ma vogliamo dire che una squadra con giocatori non proprio scarsi, un minimo di gioco lo deve avere? Vogliamo dire che NON tiriamo mai in porta? Vogliamo dire che per un capriccio di Mancini abbiamo speso 40 milioni per un giocatore inutile che gioca la palla sempre all’indietro? (quando lo faceva Kovacic veniva linciato). Questa è una squadra costruita male e allenata peggio, punto!

    • Ma perchè non lo si sta dicendo? Ci sono 100 commenti sull’editoriale del Triplete del 2010 e qui sono sicuramente di più. Mi pare che lo spirito critico, giustamente, non manchi.
      GLR

  8. La juve sarà anche superiore..ma l’inter fa errori che nemmeno l’Alessandria..medel sul fallo del rigore nn dato è imbarazzante..l’azione che porta al rigore su cuadrado è ancora più imbarazzante..melo sul secondo gol è imbarazzante..nagatomo e medel nell azione che porta al rosso di murillo sono imbarazzanti (fallo tattico a metà campo no? bisogna aspettare il limite dell area?)..e Handanovic sul gol di dybala è imbarazzante..quando smetteremo di farci gol da soli, sarà un gran passo in avanti

  9. Sconfitta con la juve a parte, questa squadra non ha mai avuto gioco. All’inizio vinceva, pur faticando, grazie ad una buona condizione fisica, venuta meno quella, ecco i risultati. Una squadra in difficoltà fisiche dovrebbe compensare con la qualità del gioco ed è l’allenatore che dovrebbe darlo. Ma Mancini non ha dato nè gioco nè un’identità a questa inter,che sulla carta sembrava migliorata con gli acquisti che ha chiesto lui, ma evidentemente Mancini sa giocare “bene” e vincere solo con Ibra e Agüero

  10. Le grandi squadre si costruiscono nel tempo, verissimo, sotto grandi guide tecniche.
    Gianluca ti considero competente, imparziale ed anche piuttosto ottimista. Io invece per questa Inter sono pessimista. Abbiamo perso la grinta, quella c’era, e si fecero 40 punti. Persa quella ci siam sciolti perche’ non c’e’ mentalita’. Mancini e’ fragile da quel punto di vista, lo so io, lo sai tu e lo sa pure Sarri. Se non hai leaders in campo ed insicurezza in panca ahime’ e’ la fine. ci sentiamo post derby.

  11. Devo dire che mi fai venire i nervi questa volta Gianluca
    Non è che essere timorosi per il derby è da tifosotto o cagasotto. È realismo. Facciamo sinceramente pena e il timore di perdere il derby è alto

    • Beh, se ti vengono i nervi per il pallone, sono contenteo perché vuol dire che non hai problemi più seri. Io i nervi di solito me li faccio venire per altro. Essere timorosi per il derby con 8 punti di vantaggio e vedendo anche loro di questi tempi non sarà da cagasotto, magari ho volutamente esagerato per scuotere l’ambiente, ma io dovessi andare in campo per il derby, sceglierei chi è conscio della sua forza, che sarà pure limitata, ma non può essere svanita in un mese
      GLR

    • Mancini è fragile???? Uno dei pochi a mettersi contro Moggi e il sistema già ai tempi della Lazio…Se per te uno che non si fa mettere i piedi in testa, e non scende a compromessi è fragile… Se il Mancio sta sulle palle a molti, un motivo ci sarà. Rifletti.

  12. Ecco….. 1) cominciamo a svegliare squadra e tecnico 2) Jovetic e’ sempre stato questo una partita si e sei no e tanti infortuni (ora e’pure migliorato), lo sa anche il mio gatto. 3) cerchiamo di vincere piu’ partite possibili e stiamo a vedere, senza fasciarsi troppo la testa.

  13. Il prossimo calciatore che l’Inter farà miracolosamente uscire dalla crisi chi sarà? Balotelli?
    Dovrebbero darci un premio per protratta beneficenza sportiva.

  14. Seguo e sposo il tuo pensiero, ma questo Kondogbia sempre più flop e questo Jovetic sempre più ex-giocatore (a 26 anni…possibile? Tra l’altro per me se trovano qualcuno a cui venderlo subito un pensierino ce lo fanno) iniziano ad essere IL problema. Comunque ieri sera c’è stato un predominio tecnico, ma soprattutto fisico e di ritmo, impressionante. Il divario c’era e c’è, ma così netto mi ha un po’ sorpreso. Amala, sempre.

  15. Per fare le squadre ci vogliono i soldi, quando non ci sono è un problema. Speriamo che Mancini resti, altrimenti andremo a picco.
    Abbiamo solo geometri, ma senza un ingegnere non si fanno i ponti.
    Con la potenza economica che avranno le squadre di Premier, sarà veramente dura trovarlo.

  16. GLR, però non è carino rimembrare ogni volta “e io che lo avevo detto a voi illusi”. Il primo posto non dava vertigini, è da Inter stazionare lì, e Mancini pur in un cantiere aperto aveva settato la difesa mancando però di amalgamare bene la fase offensiva. Adesso stiamo facendo il passo del gambero e mi viene difficile non mettere in dubbio la bontà del lavoro di Mancini. Non per incompetenza: semplicemente, forse, non ci crede più. Pare star lì, in perenne attesta di qualcosa che non arriva.

  17. Diciamo che c’è modo e modo di perdere l’andata di semifinale di Coppa italia (uno dei pochi trofei che sarebbe, era, forse forse ancora è) alla nostra portata. Uno è quello ad esempio dell’Alessandria e l’altro è il nostro. E non mi si venga a dire che il paragone è troppo “forte”; ci sarà differenza maggiore tra l’Alessandria col Milan e l’Inter con la Juve, almeno fino a ieri lo speravo…

  18. ANDREA GNOLI // 28 gennaio 2016 a 06:58 // Rispondi

    Secondo me – e lo dico da sempre – Juve, Napoli ed anche la Roma ci sono superiori. Il problema non è certo Mancini. Se i giocatori sbagliano approccio alla partita/gol davanti alla porta, lui non ha certo responsabilità. Mi pare che abbia dato comunque spazio a tutti in rosa, quindi alla fine evidentemente noi siamo questi. Mi fanno ridere quelli che pensano a Mourinho. Siate seri: abbiamo tanti buoni giocatori. Ma campioni, minga.

  19. Sì stanno sciogliendo come neve al sole. Questa squadra mi ricorda quella di Stramaccioni, ottima fino a novembre/dicembre, poi il crollo, anche se quella squadra ebbe tanti infortuni. Adesso sta per arrivare Eder ennesimo attaccante, ma un centrocampista d’ordine no??

  20. Non ci resta che il derby, poi sarà Febbraio. Al 3° posto “licet” credere. Ma bisogna alzarsi e pedalare con impegno, ritrovata autostima e convinzione.

  21. Premessa “la Juve ha meritato e l’Inter ha seri problemi”. Domanda: ma quando dismettono Tagliavento?! Non lo reggo piú!!

  22. Se un anno non basta a Mancini per far giocare decentemente l’Inter cosa ci vuole? Adesso prendiamogli pure Eder e fra tre mesi diventera’ brocco pure lui. Un disastro. Il Carpi e l’Atalanta non sono la Juve eppure la nostra figuri di m. non cambia. Aspettiamo…

  23. Ok non cambiare ogni 6 mesi il tecnico che però non può cambiare giocatori ogni 6 mesi. si inventi un brozovic regista può far peggio si melo che dura ormai 6 minuti? saluti

  24. Condivido GL. Ora anche gli illusi si ricrederanno su quanto invece era facilmente prevedibile ad inizio stagione.Si va con la palla un metro avanti e tre indietro per limiti tecnici e di personalità imbarazzanti! In campo c’erano 2 giocatori retrocessi in serie B con le loro squadre (Naga e Biabia), 2 giocatori mandati via x disperazione (Melo e Ljajic). È evidente che manchino due terzini, due centrocampisti e una seconda punta tutti di livello! Quanti tifosi avremo guadagnato in Asia?!?!

  25. Buongiorno, non sono un disfattista per carattere, certo la squadra in questa fase è appannata, alcuni giocatori mancano di personalità..ma, ricordiamoci da dove veniamo, ricordiamoci che la formazione è stata rivoluzionata quest’estate, abbiamo acquistato dieci giocatori nuovi! Dobbiamo avere pazienza, pazienza!Io sono convinto che possiamo ancora dire la nostra in campionato! Anche chi ci sta davanti ha avuto periodi di flessione, il torneo è lungo e Mancini è un ottimo allenatore!

  26. Guido Villa da Samobor (Croazia) // 28 gennaio 2016 a 08:08 // Rispondi

    Ieri guardavo con un occhio la partita dell’Inter sullo smartphone, con l’altro in TV la partita della Croazia agli europei di pallamano. Per passare i croati dovevano vincere con 11 gol di scarto contro i polacchi, padroni di casa. Impresa quasi impossibile. Ma hanno vinto di 14 e ora sono in semifinale. Tutti parlano di ‘miracolo’, ma è il frutto della forza di volontà. Che i nostri giocatori, dopo essere stati sbeffeggiati dal pubblico con ‘Vincerete il tricolor’, ritrovino almeno quella…

    • Beh, non avevano torto. Sai quanti qui hanno cantato ‘Vinceremo il Tricolor’ e io fin da settembre li mandavo affangala?
      GLR

  27. Semplicemente pietosi..e non è con gli Eder che si costruiscono le grandi squadre.. servirebbe ben altro, ma non possiamo permettercelo.. terzo posto? firmerei con il sangue ma la vedo difficile..

  28. Spero sia solo un problema di condizione atletica perchè se per i nostri giocare inter juve è lo spettacolo indegno di ieri sera c’è da preoccuparsi e chi di dovere dovrebbe prendere gli opportuni provvedimenti. E’ da un pezzo che non credo più alle storie dell’attaccamento alla maglia, ma non avere un minimo di amor proprio e dignità contro l’avversario di sempre è inammissibile.

  29. Luca Milano // 28 gennaio 2016 a 08:25 // Rispondi

    Abbiamo perso meritatamente. E ora dovremo affrontare il filotto di scontri diretti in condizioni mentali e fisiche poco favorevoli. Oggettivamente sembriamo tornati la squadra dell’anno scorso – cioè non sembriamo una squadra ed anche dal punto di vista nervoso siamo salami bolliti. Eder cambierà qualcosa? Mah… certo non può fare peggio di così…

  30. leonardo calzoni // 28 gennaio 2016 a 08:28 // Rispondi

    Asfaltati dai Gobbi, loro hanno fame hanno le palle hanno la personalià, noi no,e adesso incominciamo a parlare di 3 posto di derby, ma lasciamo perdere, ieri sera non sono riuscito a vedere di quale colore era la maglia di Neto, ridicolo Melo fantozziano Murillo Jovetic giocatore di calcio a 5 purtroppo la differenza tra noi e loro stà nella testa non solo nell’organico, caro Mancio mi dispiace ma abbiamo buttato un’altra annata, lascia perdere pure te

  31. Non mi preoccupa perdere contro una Juve stratosferica,dove puoi cambiare il direttore d’orchestra ma la musica è sempre la stessa da 5 anni.Ciò che mi preoccupa è l’INTER, voglio sperare che non ci sia stata una frattura fra Mancini ed alcuni suoi ragazzi.Il mio primo sospettato è Jovetic indisponente per quanto avulso e svogliato,Icardi troppo presuntuoso per essere determinante. E questi, per fare due esempi!!!!
    Saluti Gianni

  32. Il problema non é solo tecnico o tattico. Mancio ha sbagliato l’approccio psicologico con la squadra, sin dalla vicenda Osvaldo dell’anno scorso. Lo vedo più attento a tutelare la sua immagine che non quella dei giocatori e adesso mi sembra che non tutti lo stiano seguendo. Il Mancio dovrà migliorarsi in questo aspetto. In ogni caso, tecnicamente parlando, la squadra di ieri era una delle peggiori della storia dell’Inter, con giocatori che faticavano a stoppare e passare la palla correttamente

  33. Fabio primo // 28 gennaio 2016 a 08:38 // Rispondi

    Alcuni giocatori dell Inter nella Juve non andrebbero neanche in panchina. Nagatomo kondogbia biabiany d’ambrosio, gente ideale per la lotta a restare in A. C’è un evidente crollo psicologico del gruppo, se va male anche il derby si rischia un annata alla stramaccioni , un girone di ritorno da incubo!

  34. Christian1983 // 28 gennaio 2016 a 08:41 // Rispondi

    Ma cosa sta succedendo a Murillo? Sembra diventato un Ranocchia qualunque…L’abbiamo sopravvalutato ad inizio campionato?

    • Si. E’ giovane e ha margini di miglioramento ma quando mi dicevate di aver letto che poteva andare al Real per 30 milioni io ridevo!
      GLR

  35. Ora come ora non potremmo espugnare neppure il Museo Egizio.
    Sono sconsolato e stufo; tanta fatica per arrivare in cima solo qualche anno fa per poi tornare a questi livelli infimi.
    E’ faticoso dover spendere 95 minuti del proprio tempo per vedere gente che trotterella senza idee, che non riesce neppure a tirare in porta, che nel calcio, vorrei ricordare, è alla base di tutto.
    Per non vincere nulla ridatemi l’Inter di Altobelli, era più dignitosa.

    • Poffarbacco (avevo scritto un’altra parola che usava in milanese mio nonno ma uno su 2.000 si è lamentato con cazziatone clericale, ndr), addirittura siamo tornati ad Altobelli? Eppure, ai tempi massacrarono pure lui. Me lo dice sempre quando lo vedo.
      GLR

  36. “le grandi squadre si costruiscono nel tempo, non si improvvisano cambiando ogni anno allenatore e di conseguenza progetto tecnico. Possono cambiare anche l’allenatore a volte, ma devono essere già squadre”… oppure devono avere un grande allenatore, vedi Juve-Conte da due settimi posti a scudetto. Mancini non è un grande allenatore.

    • Benissimo. Lo dicevano anche di Conte dopo i due settimi posti. Scegline un altro, ricominciamo da capo e vediamo come va. Già che ci sei, segnati anche questa mia: le milanesi non vinceranno finché, senza soldi e una solida base, non terranno lo stesso allenatore per almeno tre anni! Ci risentiamo tra moltissimi anni. L’allenatore sceglilo pure tu tra quelli che verrebbero a Milano di questi tempi
      GLR

  37. Non concordo, GLR. Per quest’Inter scalcinata sarà un problema anche il derby. E’ tornata la Croce Rossa, come ai “bei” tempi. Sei in crisi? No problem, arriva l’Inter.
    Dopo la vittoria a Torino con Strama ne vedemmo di tutti i colori ma quest’anno i rigori contro ci sono, e uno più “fesso” dell’altro!
    Non ci sono più con la testa, nessuno escluso. La “vacanza anticipata” è cominciata con la Lazio, e il bello deve ancora venire. “Fino al rigore eravamo pari…”: ma è Mancini o Mazzarri? Aiuto.

  38. Che l’Inter NON se la potesse giocare contro la Juve ed il Napoli lo sapevano in tanti a mio modesto avviso. Sicuramente però qualcuno deve farsi venire qualche idea altrimenti qui ci scordiamo anche il terzo posto! Non penso che l’arrivo di un giocatore o due possano modificare la forza di questa squadra, soprattutto con i nomi che circolano ed i soldi a disposizione. Hai ragione, con il Bilan sarà un’altra partita e potremmo rivedere i tre punti. Un saluto

  39. Dopo aver visto tante partite, lasciatemelo dire: Kondogbia è tecnicamente scarso, sbaglia spesso i controlli, si allunga spesso il pallone con la sua corsa dinoccolata perdendolo sistematicamente e non azzecca quasi mai i passaggi più lunghi di 5 metri: è giovane, ma i fondamentali? era lui che doveva dare qualità e quantità al centrocampo; chiaramente non è l’unico colpevole della situazione ma sono stati spesi tanti soldi senza avere nessun beneficio in una zona del campo dove eravamo carenti

  40. Da nerazzurro dai tempi di Mazzola, Corso, etc. non avevo considerato l’Inter sull’altare pochi mesi or sono e non la vedo nella polvere ora: ma che pietà!!
    Morata non segnava dai primi di ottobre, risorto anche lui contro l’Inter. Si parla del rinnovo contrattuale di giocatori che sono un problema solo per Handa. Credo che il portierone sloveno pagherebbe di tasca sua per non vederli più davanti a sè.

  41. Abbiamo rivitalizzato Morata che non segnava da quando gli Ittiti conquistarono l’Anatolia. Ora potremmo resuscitare Mario e trasformare Montolivo nel nuovo Pirlo, mentre i nostri là davanti potrebbero continuare a rivaleggiare nello speciale premio “Chi tira meno in porta 2016″.
    Scherzi a parte, troppo più squadra di noi questa Juve, per poter anche solo pensare di fare risultato. Complimenti a loro.
    Claudio – Parma

  42. Sono d’accordo con te, la Juve ed il Napoli sono di un’altra categoria.Ma in questo momento non riusciamo a vincere nemmeno contro avversari (in teoria) alla nostra portata. Sarà un problema di uomini, saranno le motivazioni in calo, ma oggi un Carpi può fare punti a San Siro senza rubare nulla. Forse è il momento di non cambiare i moduli ad ogni partita, ma di portare avanti uno schema e crederci nonostante i musi lunghi di noi “allenatori da poltrona”.

  43. Sconfitta meritata. Eliminazione probabile. La squadra si e’ persa a Natale e non si ritrova. Il derby possibile crocevia della stagione.

  44. Per oggi non voglio fare discorsi tecnici però una domanda vorrei fargliela…
    Pensa ancora che questa squadra possa arrivare al terzo posto?
    Se sì…cosa glielo fa credere?
    Grazie per l’eventuale risposta

  45. concordo in parte con il tuo articolo, ma un po’ di responsabilità a mancini che si è fatto comprare decine di giocatori tutti o quasi (miranda forse icardi) inadeguati che hanno miseramente fallito vogliamo dargliela? io il mancio lo terrei però è ora che indovini i giocatori giusti e funzionali per questa squadra iniziando a comprare un regista che faccia girare la squadra e che manca da tanto tanto tempo

    • Probabilmente scrivo male: non è che dire che non si può sempre cambiare allenatore voglia dire difendere Mancini. Per voi criticare l’allenatore vuol dire sempre mandarlo via? E allora preparatevi perché ribadisco che senza una slida base economica e tecnica Inter e Milan non vinceranno più finché non terranno lo stesso tecnico per almeno 3 stagioni. Questa è una mia sensazione. Spero di sbagliarmi (sull’Inter)
      GLR

  46. Sono molto ma molto deluso. Ci sta a perdere con la Juve ma non in questo modo. Niente gioco e lo si sapeva, manca un regista in mezzo al campo! si sbagliano gol a due metri dalla porta ciccando il pallone. Kondogbia si deve adattare al calcio italiano, ma sono ormai passati cinque mesi e non sempre gioca, la formazione viene stravolta ogni partita, questo mi fa pensare che il Mancio sia un po’ in confusione. Mazzarri sarebbe già stato licenziato, se non vinciamo con il Milan sarà notte fonda.

    • Mazzarri non ha nemmeno più trovato una squadra da allenare dopo l’Inter. Forse non gode solo di poco credito tra gli interisti, anche se vedo che qui le sue quotazioni sono in grande rialzo.
      GLR

  47. Le grandi squadre si costruiscono nel tempo, ma con grandi giocatori, non con gli Eder o con centrocampi di fabbri ferrai. Scusa lo sfogo, ma dicci con chi dobbiamo essere arrabbiati: con i giocatori che hanno i piedi di ghisa, con l’allenatore migliore che potremmo avere ma che non sa far produrre gioco alla squadra o con la società che non ha i soldi e i pochi che ha li investe su giocatori mediocri e/o che tra 2 anni saranno a fine carriera?

    • Con tutti, ma conservando la lucidità che non si può cambiare progetto tecnico ogni sei mesi. Secondo me, per carità…
      GLR

  48. Sono un tuo estimatore, non ti ho mai scritto ma ti leggo sempre. potrei finire qui aggiungendo “sem nasu per pati’ e patem”.
    Ma contro quella squadra odiosa, con dirigenza e tifoseria di una superbia e arroganza inaudita bisognerebbe mettere in campo sempre determinazione e cattiveria agonistica al mille per cento come fanno sempre loro nei nostri confronti. Va bene il divario tecnico attuale ma qualche anno fa quando potevamo asfaltarli, la loro determinazione li ha portati a vincere

    • Vorrei ricordare che finiti in B sono ripartiti davvero da zero vendendo molti pezzi pregiati e ci hanno messo un po’ di anni a risalire, ma indubbiamente hanno lavorato alla grande. L’ho sempre riconosciuto.
      GLR

  49. il mio incubo peggiore!! Perdere con questa gentaglia, la Rubentus. Sono già sotto assedio. Per me non è solo un problema di squadra costruita nel tempo, ma sopratutto di un problema di spogliatoio. Da Natale qualcosa è cambiato, atteggiamento, impegno e spirito di sacrificio. Murillo sembra un altro giocatore, Nagatomo.. vabbè non ha nemmeno il fisico per questi livelli. Gli slavi non amano l’argentino (non gliela passano) e il Mancio scarica colpe sui giocatori. Situazione critica.

  50. editoriale condivisibile, mi sembra che ci siano troppi giocatori il cui rendimento è calato in modo verticale nelle ultime settimane: penso in particolare a Melo, Murillo e Brozovic. anche Miranda non bene ieri e già in qualche altra occasione. secondo te è un problema più mentale, fisico o che altro? pensi che riprenderemo il ritmo contro le ? (facendo 5 punti tra lazio, sassuolo, empoli, atalanta e carpi rischi di finire sesto o settimo)

  51. Ok, la juventus è più forte ed è più in forma, quindi è normale che perdi, ma non è normale che ti fai dominare da Empoli e Atalanta per esempio, o che non riesci a battere il Carpi in 10. Quindi che cosa è successo dalla partita con la Lazio in poi? Gianluca, sai qualcosa che noi tifosi non sappiamo?

    • Infatti il problema sono proprio le partite che hai citato, non la Juve. Si è persa sicurezza e concentrazione, Mancini ci ha indubbiamente messo del suo. Ora bisogna ripartire per il terzo posto. Io in fondo al tunnel non vedo nella luce sempre un treno che mi sta per rinvestire, ma una via d’uscita.
      GLR

  52. Mauro Cozzi // 28 gennaio 2016 a 10:26 // Rispondi

    Mah Gianluca tra non vincere lo scudetto e fare una figuraccia degna del miglior Mazzarri ce ne passa. Ieri imbarazzanti e la sensazione che il progetto stia colando a picco è forte . Vediamo di portare a casa il derby, altrimenti arrivare a maggio sarà faticoso. I pochi soldi di Guarin non li avrei messi su EDER ma su un buon centrocampista che sappia fare un passaggio a più di tre metri. Amala sempre

  53. i giocatori li ha scelti mancini, il preparatore atletico l’ha scelto mancini…cosi’ come tutto il suo staff…perche’ di questo sfacelo..non di risultati ma di gioco e personalita’ dovrebbe risponderne qualcun altro?

    • E mi pare che Mancini ne stia rispondendo con le vostre critiche. E magari a fine stagione si ripartirà da capo. Non è che se uno non propone di impiccare l’allenatore a stagione in corso significa che sia contento di lui.
      GLR

  54. Sono arrabbiato arrabbiato arrabbiato.
    Però adesso è il momento di stare tutti uniti e di non perdere la testa.
    RIPETO
    anche l’anno scorso alcuni giocatori del Napoli sembravano bidoni vedi Hamsik e soprattutto jorghino.
    Teniamoci stretto Icardi perisic e il kondo Pippone e RIPARTIAMO

  55. La juve non è più forte, è nettamente più forte. In tutto ma soprattutto nella rabbia che ci mettono. Cito un episodio per tutti: la palla è sulla linea e due mammoline aspettano (sperano, pregano) che vada fuori e mentre aspettano arriva una ruspa e se la porta via, palla a Cuadrado difesa spiazzata rigore. 11 fiorellini di campo (compresi i nostri mastini) contro undici ruspe. Poveri fiorellini.Io passo a te tu passi a me, tacco, dribbling, ma quando tirano? Non è colpa di nessuno, sono fatti così

  56. Tutto vero GLR. E Mancini ben faceva a sottolinearlo in tempi non sospetti, nonostante i sorrisini intorno. Esistono in ogni caso sostanziali passi avanti rispetto all’anno scorso: il percorso non appare più così lunghissimo per arrivare a un traguardo vero, a patto di mantenere salda la barra a dritta, confermando il timoniere (che nessuno in società si sogna di discutere, fra l’altro). :-)

  57. Vero. Juve e Napoli sono un’altra cosa. Il mio Milan e la tua Inter sono due o tre gradini più in basso (e forse non basta ancora). Per domenica spero in una bella gara e magari di vincere perché vi vedo maluccio, come maluccio siamo noi (imbarazzante a dir poco la partita con l’Alessandria). Vinca il migliore o almeno il meno peggio! Ciao GL

  58. Ciao Gianluca dire che sono deluso e dire poco partita allucinante senza mordente loro andavano a mille noi a 200 risultato giustissimo pero’ una cosa la devo dire perché’ anche ieri ci sono state defaiance tecniche da paura, murillo come fa’ in piena area a fare un entrata simile bastava accompagnarlo invece bum tranvata e rigore sacrosanto ed era anche espulsione poi nagatomo percarita’ e adesso anche il prolungamento di contratto,mi vengono già’ i brividi.
    Tirami su il morale non ne posso piu

  59. Adesso non lasciamoci prendere dallo sconforto per questa partita. Che l’Inter non sia da scudetto, oltre ad essere una categoria inferiore rispetto a Juve e Napoli, lo si sapeva già da tempo. Quello che conta adesso è di rimboccarsi le maniche per tenere distanti Milan e Roma e giocarsela con la Fiorentina per il terzo posto (cosa più che fattibile). Speriamo che Eder ci dia una mano.

  60. In questo momento juve e napoli fanno storia a sè. Per quanto riguarda il derby continuo a vedervi leggermente favoriti: il milan visto martedì mi ha messo una tristezza infinita, non ho resistito piu’ di mezz’ora. Tornando all’inter non capisco perchè l’Inter non sia andata decisa su un regista di centrocampo.

  61. Non basta accennare sommessamente che “era rigore”… Immagina cosa avresti scritto fosse capitato nell’area opposta.
    Scrivi quanto meno che è stato inconcepibile (e scandaloso) che solo arbitro e assistenti vari non abbiano misteriosamente visto niente. Un’eclissi??Altrettanto assurda la non espulsione sul rigore assegnato (peraltro sacrosanto).
    Chissà perché la polemica è sempre estremamente selettiva. Velo pietoso su quella del tifoso becero tipico… che però non fa il giornalista.

    • Ma che cazzo vuoi? Pensi di essere a Juve Channel. Ti ho detto che era rigore sia l’uno che l’altro e che siete stati bravissimi. Per l’espulsione leggiti il regolamento.
      GLR

      • Se non si vuole essere letti e commentati se non dai propri vicini di casa, non si apre un blog ma si crea un club privato.
        Lasciamo perdere la questione della polemica selettiva…è abbastanza ovvio che a taluni conviene sempre

        • Chissà perché ma ho scelto te per una risposta articolata. Capisco quello che vuoi dire e capisco anche che sei nuovo. Se mi seguissi da più tempo o avessi letto un po’ di cose su questo sito (non è un blog) avresti capito che è un po’ sui generis. Questa cosa la scrivo più o meno ogni tre, quattro mesi. Questo sito era nato 15 anni fa come archivio per i miei viaggi e le mie cazzate, per non dimenticarmi i posti che vedo, le cose che ho fatto. Poi il mio webmaster ha insistito perché ci mettessi il calcio, visto che secondo lui c’era una mia micropopolarità da sfruttare ed è cambiato tutto. In più mi ha aperto una pagina ufficiale facebook che non guardo né aggiorno mai (odio facebook) eppure quando ci vado vedo che c’è un mucchio di posta inevasa. Quasi ogni giorno il mio webmaster s’incazza perché tendo a essere selettivo e non sono per nulla un buon manager di me stesso. Ma io non voglio un sito per tutti, io non mi sento uno per tutti. Questo sito ha numeri altissimi, dice sempre il mio webmaster e potrebbe essere sfruttato molto a livello di pubblicità, ma a me non interessa (e lui si incazza). Io sono pigro. Spesso comincio gli editoriali e li finisco dopo due giorni, perché intanto aggiorno un viaggio o altre sezioni del sito, che mi divertono di più. Quindi mi barcameno tra più cose e capisco la tua considerazione, ma io davvero preferirei un sito per vicini di casa o poco più. Mi darai dello snob, può essere, ma è ora di finirla di essere per tutti, dando ragione a tutti (ciao, grazie per la domanda, complimenti per la trasmissione, ma no grazie complimenti a te). Io ho le mie idee, magari non condivisibili, ma mi piacciono e finché posso permetterlo, economicamente, me ne sbatto anche di chi vorrebbe un sito diverso e molto vendibile per alcuni sponsors (su questo il mio webmaster è ancora più incazzato, perché monetizzerebbe anche lui). E sono sincero: a volte, se mi pare, faccio pure censura: secondo me se uno guarda i post pubblicati dopo il Triplete e quelli oggi noterà che qui siamo quasi al doppio: va bene che il male fa più notizia, ma mi pare un po’ esagerato, considerando che più o meno ne pubblico sempre un decimo di quelli che ricevo. In fondo, è casa mia. Con questo ti saluto e se non vorrai tornare ti capisco perfettamente. Spero che anche altri leggano in modo da non ripetere sempre le stesse cose.
          Ciao
          GLR

      • Standing ovation per la risposta

  62. Osservatore // 28 gennaio 2016 a 11:06 // Rispondi

    siamo sempre d’accordo quando si parla di Inter tranne che sull’allenatore, mi auguro venga allontanato a giugno, prima che sia troppo tardi.

  63. La differenza fra Juventus e Inter è ben rappresentata dal confronto fra Morata e Jovetic. Entrambi venivano da un lungo periodo di scarse prestazioni: l’uno ha corso, lottato, fatto e subito falli, sbagliato gol ma ne ha anche fatti 2, l’altro non ha quasi toccato palla.
    La mentalità e l’atteggiamento vincente non dipendono dalle qualità individuali, né dai cambi di allenatore e nemmeno dall’aver costruito o vinto per 4 anni.
    La Juventus di Conte ce l’aveva già dal 1° allenamento del 1° anno!

  64. Delusa sopratutto dall’ atteggiamento con cui affrontano adesso le partite. Nulla da dire su una Juventus due gradini sopra di noi ma il periodo mi sembra di totale confusione. Mancini deve recuperare in fretta testa e gambe.

  65. quello che non si capisce di Mancini è l’insistere su alcuni giocatori ormai palesemente inadatti… L’imbarazzante mediocrità di D’Ambrosio che credo centrerebbe un palo dalla luce, se ci fosse, ogni volta che va al cross e l’inadeguato Nagatomo non si capisce perché sempre preferito a Telles, per una paventata migliore propensione difensiva, quando i gol arrivano spessissimo da suoi strafalcioni in fascia… ora solito valzer di mercato.. giocatori da porte girevoli… mala tempora currunt. MV

  66. non siamo stati all’altezza…non c’è molto da dire…certo, almeno sul piano caratteriale c’era da attendersi qualcosa in più, come quando loro ci affrontavano con i vari Del Neri & co. in panchina.
    Vediamo se domenica ci sarà una reazione (non dico una vittoria, sarebbe troppo bello..). Da recuperare al più presto la condizione (fisica e mentale) e JoJo (al momento più che una risorsa è un problema).

  67. I buchi sono tanti, e la sensazione di una squadra sempre in cantiere, con moduli e uomini che girano, entrano e spariscono dalla scena senza soluzione di continuità, alla lunga mette alla prova la pazienza di tutti

  68. Ciao Glr, concordo su quanto hai scritto. Dopo aver visto la partita di ieri, ti faccio una domanda: a questa squadra non servirebbe molto di più un regista che un attaccante per quanto valido come Eder? Naturalmente non sono allenatore, ma semplice tifoso (anche se non ti piace il termine). E’ vero, facciamo fatica a vedere la porta, ma più che per gli attaccanti, manca secondo me chi detta i tempi. So che non ci sono fenomeni in giro, ma non credi che forse sarebbe stato più utile? Ciao

    • Certamente si. Ci hanno provato con Biglia e non ci sono riusciti. Adesso impossibile trovare l’introvabile. Bisogna tornare ad essere concentrati come lo si era un po’ di partite fa
      GLR

  69. Una squadra che non è una squadra..prima si parlava di scudetto, poi di terzo posto, tra due domeniche di Europa league..e tra un mese che il prossimo campionato siamo avvantaggiati perché senza coppe!!
    Compriamo Eder??? Ma se gli attaccanti non sono messi in condizioni di segnare nemmeno Messi cambierebbe le cose..
    Non abbiamo soldi e comprano kondo a 40 milioni!!!!! Era meglio Benassi gratis..per fare una squadra vera ci vuole tempo..Ma anche i giusti interpreti..non comprati a caso

  70. Tutto giusto, juve nettamente superiore e risultato che rispecchia il divario tra le squadre. Purtroppo i bianconeri sono più bravi e hanno una società seria, e dopo il quasi-triplete hanno saputo rigenerarsi, trovando nuovi campioni e nuova linfa, cosa che a noi a suo tempo non riuscì. Mancini comunque si dia una sveglia, non siamo al city dove basta frignare per farsi comprare qualsiasi campione, all’inter di questi tempi bisogna cavare il sangue dalle rape, non sputtanare i giocatori in tv!

  71. Ciao Gianluca, non trovi che avere 6 attaccanti (Perisic lo considero centrocampista) tutti con le stesse caratteristiche sia assurdo? Non vanno praticamente mai senza palla, non danno peso in avanti e faticano a coprire (a parte forse Biabiany). Adesso arriva Eder che è molto simile agli altri già in rosa. Bravo, per carità ma non era meglio andare su un giocatore più fisico, alla Llorente? Giusto per dare una variante e aiutare Icardi, che gioca lontano dall’area e non rischia mai un dribbling

    • A gennaio si compara quel che si riesce, si prova a riparare, si sa…
      GLR

      • Vero (purtroppo).
        Col senno del poi è sempre più facile giudicare, ma personalmente avrei scelto più fisicità in attacco e più tecnica in mezzo al campo già durante il mercato estivo.Magari poi cambiare meno moduli/giocatori aiuterebbe ad avere qualche certezza in più; questa squadra sempre peggio di ogni avversario. Si commettono errori incredibili (vedi assist perfetto di Melo per il 2° gol) e poi non si reagisce con la dovuta rabbia. Su Kondogbia: io ci vedo del buono… che ne pensi?

        • Su Kondogbia, due anni fa c’era la Juve, poi si sono fatte vive altre squadre inglesi, ma non credo che Inter e Milan, oltre agli altri, abbiano preso tutti un abbaglio. Sicuramente non sta facendo quello che mi aspettavo, ma gli do almeno un’altra stagione per capire se è davvero sopravvalutato. Ha 22 anni e di solito a quell’età i calciatori si aspettano, almeno un po’
          GLR

  72. Tutto vero quello che hai scritto GRL e i meno illusi avevano visto da tempo l’abisso che c’è tra la Juve e la nostra Beneamata, anche se i risultati iniziali sembravano dire che quest’anno i zebrati avrebbero segnato il passo. Ma oltre ad avere giocatori obbiettivamente più bravi dei nostri, hanno quello spirito di gruppo, concentrazione ed agonismo che noi invece d’incrementare col tempo, abbiamo smarrito: è questo che ci lascia perplessi e non sappiamo giustificare. Non molliamo proprio ora!

  73. Silvio da Torino // 28 gennaio 2016 a 12:23 // Rispondi

    Ben poco da dire. La juve ci e’ superiore in tutto. La missione era rimanere concentrati come a Napoli e pungere in ripartenza. Insomma anche perdere ma con un goal all’attivo.Niente di tutto questo e fortunatamente il tanto temuto Tagliavento non ha visto il mani di Medel. Morata si è risvegliato mentre i nostri frillini sono stati quasi patetici tanta l’impotenza dimostrata. Preoccupano i due centrali difensivi, il centro campo senza idee e l’attacco sterile. Urge vincere assolutamente il derby

  74. D’accordo sul progetto tecnico con lo stesso allenatore per più anni, ma vale anche per la rosa, perchè se si dovessero cambiare altri giocatori tra i titolari (il discorso ci starebbe di cambiarli, ma si dovrebbe parlare a lungo delle scelte di prima) si ricomincia daccapo.

  75. Ora è già partito il tiro all’allenatore, sport preferito dai tifosi da bar sport…certo se cambi allenatore ogni 6 mesi non vincerai mai, ogni tecnico ha il suo credo tecnico/tattico e cambiare significa ripartire sempre o quasi da zero..una domanda vorrei farti, ma la condizione fisica non è che sia questo il problema principale, sembrano imballati?…

    • Lo sono. Andare a Doha a prendersi due milioni di euro aveva già fottuto il Milan lo scorso anno, ma davanti ai soldi…
      GLR

      • Sì, ma per due milioni risicati rischi di perderne di più compromettendo la stagione?
        Lungimiranti proprio!

        • Mai conosciuto un amministrativo, un ragioniere sognatore…Lui guarda gli incassi e poi le amichevoli di lusso servono sempre (non al calcio)
          GLR

  76. Ciao GL, sono d’accordo ma solo in parte: è vero, la Juve è la + forte in assoluto, ma anche noi abbiamo le ns colpe: dove è finita la squadra di un mese fa? È fuori di dubbio che la sosta non ci ha favorito, in ogni caso dopo la Lazio non siamo più noi. Non dico che ieri avremmo vinto, di sicuro avremmo fornito un’altra prestazione. Resto in ogni caso fiducioso per il 3 posto, ma dobbiamo tornare in fretta quelli di prima, magari migliorando in qualcosa anche con i nuovi innesti. Amala ⚫️

  77. a torinosolojuve // 28 gennaio 2016 a 13:48 // Rispondi

    Ieri si è vista una differenza tecnica abbastanza evidente tra le due squadre; il possesso dell’Inter è stato molto spesso sterile con il centrocampo in difficoltà. Per Kondogbia il tempo dell’ambientamento è ormai terminato, ma anche ieri troppi errori in fase di impostazione. Certo, una squadra che non sta funzionando non ti aiuta(vedi Barzagli-Bonucci il loro cambiamento ad esempio), ma mi chiedo se questi 32-35 milioni(il prezzo non lo ricordo bene) sono stati spesi bene

  78. La notizia di Giovanni Gardini possibile nuovo ds dell’Inter è l’unica cosa buona in questo gennaio di merda. E scusami il francesismo.

  79. Ma secondo te,se si lasciavano lavorare per 3/4 anni i vari Mazzarri, Stramaccioni, Ranieri, Gasperini e via discorrendo, saremmo qui a lustrare le due stelle sulla maglietta? E’ solo una questione di tempo ed i risultati arriveranno se lasceremo lavorare Mancini (faccio notare che e’ un’anno che e’ li e la squadra non ha lo straccio di un gioco)? Secondo me, visto che e’ da 5 anni che non si batte chiodo, la pazienza e’ ai minimi termini e datemi pure del solito tifoso disfattista.

    • Ogni tanto mi pare di parlare con bambini di 5 anni. E’ chiaro che con una base di grandi calciatori sia più facile ma senza molti soldi le squadre si costruiscono nel tempo e sbagliando anche qualche operazione. Quanto ai giocatori, Mancini ne ha portati di migliori di altri, mi pare, anche se oggi Miranda e Murillo son diventati due dementi ed erano meglio Ranocchia e Hernanes. Comunque, cambiamo ancora, sai che mi frega? Tra un anno vorrai cacciare anche il prossimo..,
      GLR

  80. Beh, che dire? pazienza, sono oggettivamente piu forti, meritano sicuramente di andare avanti, spero che il ritorno ci sia almeno un po di orgoglio da parte nostra, per il resto vedremo il campionato è ancora lungo e speriamo in qualche soddisfazione!

  81. Adesso prendiamo Eder, fantastico! Un altro attaccante che riceverà palla da fermo o correndo all’indietro, spalle alla porta, con l’area già intasata perché la palla è arrivata davanti con 50 passaggi laterali di tre metri… Almeno speriamo di elemosinare qualche gol su punizione!

    • Bene, è già una merda prima ancora di arrivare. Tipica mail dell’interista intelligente
      GLR

      • Eder ci metterà l’anima e sarà concreto come nessuno là davanti, quindi ben venga.
        Aspettavamo ben altro soprattutto da Jovetic e Perisic e quindi è giusto correre ai ripari.
        Miranda è un ottimo giocatore nessuno lo può discutere e murillo non è un Pippone. Ci riprendiamo presto, siamo possibilmente più forti di Fiorentina e roma e quindi non è così impossibile arrivare terzi

  82. Dobbiamo smettere di difendere sempre Mancini, che ha fatto ingaggiare all’inizio anno giocatori dai piedi che sembrano dei “ferri da stiro” Nemmeno Messi o CR7 risolverebbe i problema dell’attacco nerazzurro se non hai qualche centro campista o terzini che accompagnano gli attaccanti vicino all’area di rigore avversaria, quelli attuali non ci vanno xkè non ne sono capaci ne abituati, ne istruiti, poi sguarnirebbero la copertura della difesa, dove ormai anche Murillo e Miranda sono alla frutta

    • Come spesso succede ai giornalisti, non hai capito niente. La merda è il gioco dell’Inter, non il giocatore. Grazie dell’insulto, gratuito come al solito.

      • Intelligente è un insulto? Si giocava di merda anche quando si era primi in classifica. Vai sui forum che trovi sicuramente chi ti dà corda. Saluti definitivi. E, almeno per pudore, non tornare se, per caso e assolutamente per caso, si dovesse vincere il derby col gioco di merda. Qui si cerca di capire cosa non va proponendo soluzioni, anche alla Eder. Scusaci che non ci diamo fuoco per farti contento.
        GLR

        • Vorrei metterla sul ridere (se ci riesco) e prendermela per l’ultima volta con Guarin: e’ andato in Cina perché la’ i piccioni non volano e percio’ non puo’ piu’ ucciderli?

          • Volano anche là, me li ricordo bene. Va bene che i cinesi sono tanti ma mica riescono a mangiarseli tutti.
            GLR

      • Uhmm, vediamo…Con Mancini l’Inter ha acquistato un anno fa Brozovic, Santon, Shaqiri, ed il prestito (capito?) di Podolski. Shaqiri è entrato e uscito senza esborsi, Brozovic ha il valore triplicato, Santon lo vendono quando vogliono realizzando anche una minima plusvalenza. Parliamo delle cessioni? Kovacic, Hernanes, li ha mandati via lui. Mancini capisce di calcio, sa costruire le grandi squadre Riparliamo a fine campionato di Kondo Telles Perisic Miranda. Chi sta rendendo poco è Icardi.

      • Non avevo letto il vostro scambio di battute. Anche in questo caso mi associo al tuo commento. Eder non è certo una merda! Ma il rischio che naufraghi a causa del nostro gioco… di merda è alto. Peccato che GLR, che peraltro stimo, dia spesso risposte categoriche e stizzite.
        Nella speranza che GLR accetti il mio punto di vista senza farmi sentire “troppo intelligente” incrociamo le dita nella speranza di poterci giocare il terzo posto. Un saluto ad entrambi.

        • Credo che Eder non abbia giocato fino ad oggi in una squadra che gioca un calcio meraviglioso: qualcuno di voi che parla ha visto la Samp? Io ho relazioni frequenti da colleghi di Genova su come si allena e gioca la Samp, anche perché là all’inizio c’era Zenga, che è mio amico.
          Quanto alle mie risposte, se tu mi vedessi quando le do: a volte comincio a ridere ancor prima di scrivere…alcuni che scrivono spesso ormai mi conoscono e riescono a farci caso ridendo a loro volta. Vi divertite con poco, direte voi, ma in questo caso offendereste anche la natura di certe vostre domande secondo il vecchio teorema ‘a domanda scema segue risposta scema’! PS Sto sorridendo
          GLR

  83. Tranquilli, rimontiamo al ritorno! (se la juve non si presenta)

  84. Hai ragione: non era questa la partita in cui aspettarsi una rinascita dei nostri dopo le ultime prestazioni deludenti contro squadre ben più abbordabili.
    Nel secondo tempo, però, mi aspettavo un minimo di reazione da parte della squadra: va bene non avere particolari idee di gioco, va bene essere inferiori in molti ruoli alla Juve, ma almeno correre!! Se l’Inter non vuole buttare via la stagione, non può fare uno stucchevole possesso palla senza movimento: chi non ha la testa, abbia le gambe…

  85. Egregio, tra i tanti luoghi comuni sull’inter c’era quello che non potevamo fare mercato perchè non avevamo nessuno da vendere. Quante volte ho letto anche qui mail di questo tono. ora dopo guarin in 6 mesi abbiamo fatto cessioni x circa 80 milioni contando tutti. Questo per dire cosa? Che sarebbe il caso di lasciare lavorare mister e società senza badare troppo a espertoni da bar, opinionisti senza opinioni o a giornali in crisi di vendite e credibilità.

  86. Sempre a criticare…
    Avevamo davanti una Juve molto attiva e fisicamente superiore. Rigore che ci puo’ o non puo’ stare e la partita è andata in salita . Secondo gol il solito autogol… Murillo espulso e sotto con il 3-0. Grandi parate da entrambe le parti non le ho viste, 3 a 0 immeritato siamo scarichi ma pensiamo a ripartire in campionato domenica c’è il derby partita interessante tra due squadre in difficoltà ma potrebbe essere un trampolino di RIlancio. Sempre e comunque AMALA

  87. Sempre a criticare
    vero non siamo sullo stesso piano della Juve che si sta rivelando una corazzata incredibile ma sinceramente non mi sento dominato abbiamo subito un rigore, un autogol (perchè non me la chiamate azione della Juve) e in 10 abbiamo preso il terzo. Risultato bugiardo ma ci sta servirà per scuotere gli animi. Per chi critica Mancini SI RICORDI CHE MENO DI UN MESE FA lo considerava un Dio. Kondogbia ripeto bisogna stimolarlo, applaudirlo anche se sbaglia. Nel bene e nel male AMALA

  88. Continuo a leggere che si da la colpa al richiamo di preparazione effettuato. Tutto questo mi sembra ridicolo, mi può andare bene per la prima partita , per la seconda, ma adesso è passato quasi un mese.
    La verità è che siamo scarsi, tecnicamente ,atleticamente e tatticamente. Solo la fortuna ed un grande portiere ci avevano illuso, ora che la prima è sparita ed Handa è tornato normale le cose sono precipitate. Ps Lasagna al primo gol Morata non segnava da 20 turni Domenica c’è Balotelli…..Max

  89. Anche io mi auguro che l’allenatore rimanga il più a lungo per costruire qualcosa di solido ma una sana e costruttiva critica sarebbe ora di farla. Sinceramente mi aspettavo che dopo più di anno con giocatori (non campioni) scelti dal mister si potese avere un gioco dico piacevole ma più dignitoso, forse si sono sbagliati ancora i giocatori nei ruoli e si sono sopravalutati i nuovi su tutti lo strapagato Kondogbia. Speriamo che il prox mercato, con qualche soldo in più sia quello giusto

  90. L’azione del rigore nasce da una dormita sulla riga del fallo laterale con due dei nostri che guardano Pogbà fare ciò che vuole; il secondo gol è assist di Melo; il terzo lasciano Dybala tirare dal limite incontrastato. Aggiungiamo poi il primo rigore non fischiato a Medel, Jovetic che liscia la palla in area piccola e Cuadrado a cui viene concesso di fare 70 metri palla al piede prima dell’espulsione di Murillo. Poi Mancini avrà le sue colpe, ma tutti questi errori non possono essere imputati a lui!

  91. Gianluca tu dici che possiamo giocarcela per il terzo posto io dico che se arriviamo quinti abbiamo già fatto tanto. Anche Roma e Fiorentina ci sono superiori.

  92. stefano faccin // 28 gennaio 2016 a 16:22 // Rispondi

    Ritengo Mancini allenatore assolutamente adeguato ad una grande squadra e sono stato contrario anche al suo primo allontanamento (felice ovviamente della smentita dei fatti). Tuttavia fatico a capire dove voglia arrivare cambiando ogni volta modulo e uomini. Gli impegni non sono poi così tanti. A parte critiche sempre possibili sul singolo episodio qual’è la tua idea visto che a distanza di un anno i suoi “titolari” non sembrano essere più 2/3?

    • Che non ha comunque avuto, certamente anche per colpa sua, le risposte che voleva da troppi. E fino a quando non le avrà continuerà a cambiare
      GLR

  93. c’è un divario notevole tra le 2 squadre ma manca poco per colamre il gap : continuare con lo stesso allenatore 3 anni almeno, inserire su questo telaio ogni stagione un paio di campioni non rivoluzionando la squadra ogni mercato. ora servirebbe un giocatore da ultimo passaggio che non abbiamo in quanto i ns sono tutti ottimi solisti ed è per questo che icardi è il primo a risentirne (servirebbe un cassano)

  94. Massimiliano // 28 gennaio 2016 a 16:30 // Rispondi

    Ciao Glr..concordiamo su tutto ciò che affermi ma ieri non ci reggevamo in piedi, molli, nessuno che si proponga per un passaggio.perdere ok ma dopo aver dato tutto..e Miranda e Murillo, il nostro muro cosa fa? Se si sfalda pure lui….amala sempre..Max e Jacopo tuoi affezionati fans

  95. Mancio ci sei? A mio modo di vedere il settore giovanile ha un organizzazione mentale/sportiva di cui la prima squadra è priva e squadre come Barcellona, Bayern Monaco, eal Madrid, Ajax dico anche il Porto hanno direttive societarie ferree di cui la prima squadra è priva…

  96. Pur essendo in linea di massima d’accordo sul fatto che costruire una squadra forte richieda tempo e continuità, vorrei citare la classica eccezione che conferma la regola: l’Inter dei Record, dopo essere arrivata quinta, nell’estate 1988 cambiò 5/11 della formazione titolare e conquistò lo scudetto a mani basse infliggendo distacchi in doppia cifra quando ancora la vittoria valeva due punti. Forse, però, il Trap era davvero di un altro livello 😉

    • Peccato che il Trap fosse alla sua terza stagione, guarda caso. E la seconda ancor più della prima non era andata per niente bene.
      GLR

      • Hai ragione Luca, infatti è proprio per quello che il mio messaggio si concludeva con un elogio al Giuan da Cusano Milanino, il quale evidentemente era così preparato e carismatico da assemblare una perfetta macchina da calcio pur cambiando mezza squadra in pochi mesi.

    • Ma che dici dai… Zenga, Bergomi, Ferri, Matteoli, Baresi, Serena, Mandorlini e… Fanna (uomo del Trap e decisivo nel derby di andata) erano all’Inter da anni …Avevamo azzeccato i 5 acquisti ma senza il telaio sopra niente scudetto dei record. Anche Mou fece il Triplete con una fortunata campagna acquisti di 5 giocatori, inseriti nella squadra costruita ANNI prima da Mancini. 😉

  97. Egregio rieccomi per proporti un giochino. se x caso si arriva terzi, quanti di quelli che ora dicono che mancini è cotto Miranda e Murillo alla frutta icardi da vendere, Kondogbia scarso ecc.ecc. si presenteranno e scriveranno: ragazzi avevo torto, siamo terzi, non ci avevo capito nulla? Secondo me nessuno, anzi ci spiegheranno che loro sono sempre stati dalla parte dei ragazzi. Che dici?

    • Dico che non c’è bisogno che riscrivano. Le mail più divertenti verranno riproposte. Ma anche se non dovessimo arrivare terzi, come quelli che a metà stagione avevano capito tutto (solo adesso però, perché se già torni indietro di un mese e leggi non avevano ancora capito niente)
      GLR

  98. Certo, Juve superiore ma ha giocato una partita accorta, difensiva, perchè Allegri temeva la superiorità tecnica dell’Inter nelle ripartenze, contro gli ormai bolliti difensori juve. Ho visto molto bene Kondo (si giocava a Torino non a Crescenzago, con rispetto parlando). Discutere Mancini leggendo i giornali, è come paragonare Monica Bellucci alla Littizzetto: senza logica.

  99. Ciao glr,sono il fratello di Kovacic (per farmi riconoscere e perché tu sappia che ti seguo sempre in TV e qui sul blog).
    Una domanda: ma se andassimo ai preliminari di ucl, a livello di ranking, come saremmo piazzati?
    Del tipo: potemmo affrontare una testa di serie? Un abbraccio

    • Maluccio. Almeno in terza fascia se non ho sbagliato i conti a mente. Salutami tuo fratello e digli che è ora che si dia una mossa: ogni giorno Modric gli dice che è da Pallone d’Oro ma intanto gioca lui!
      GLR

  100. Ciao Gianluca, io penso che non eravamo dei fenomeni un mese fa e non siamo da rottamare adesso!
    Bisogna sempre ricordare da che punto siamo partiti…non sono passati 10 anni da inter-cagliari 1-4!!!
    Probabilmente nelle ultime 4 partite abbiamo buttato via qualche punto di troppo ma io a inizio stagione avrei firmato per essere a fine gennaio in questa posizione!!
    Per il terzo posto sarà una bella lotta, l’anno scorso lottavamo per l’ottavo…

  101. Flavio da Desenzano // 28 gennaio 2016 a 17:38 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, anche se non ho la tua competenza calcistica, vorrei farti una sola domanda, cosa è successo nello spogliatoio, dopo la sosta natalizia?
    Sono consapevole che la juve è molto più forte di noi, ma uno strazio come le ultime settimane è inspiegabile. Speriamo di non cambiare allenatore, per almeno 2 anni.
    Saluti Flavio Viva inter

    • Ti ringrazio, ma non voglio fare nè il competente né il saputello, solo che a differenza di altri il calcio lo ‘studio’, nel senso che mi rivedo le partite, ho la fortuna di poter parlare dopo 30 anni di mestiere con gli addetti ai lavori per cercare a mia volta di capirne di più. Ma qui non occorre particolare competenza: l’amara verità è che col primato si sono montati la testa, tutti, chi più chi meno. E hanno perso concentrazione: Mancini a sua volta è rimasto un po’ spiazzato da questa prova di immaturità
      GLR

  102. Imbarazzanti…Inutile pensare a cosa manca ed a chi servirebbe pescare in questo calciomercato,il mister spieghi per quale motivo la squadra CAMMINA in campo. Noi passeggiavamo, loro correvano questa è la differenza. Giocavamo solo un tempo, ora nemmeno quello, questo è il problema. Non vorrei sentire a breve il coro Josè Mourinho a S.Siro. Josè è Dio per noi ma mi spiacerebbe per il Mancio…VINCERE il DERBY!!!

  103. Massimo Inter // 28 gennaio 2016 a 18:00 // Rispondi

    Squadra nel posto sbagliato al momento sbagliato. La Juventus ha meritato perché è rodata,affamata e in forma. Noi non abbiamo fatto nulla che potesse impensierirla. L’Inter non ha fatto l’Inter dei mesi precedenti come da qualche partita a questa parte. E’ palese che l’Inter non può competere con la Juve o Napoli. E’ un momento, passerà, per reagire e puntare al 3 posto.

  104. Mancini non si tocca, ma basta esperimenti dopo 20 e passa partite

  105. Fintanto che non avremo un dirigente dell’area tecnica competente ed autorevole combineremo poco. Le fortune di una qualsiasi azienda sono dovute agli amministratori, a loro sono demandate le scelte e non importa chi sono gli azionisti, e quindi i proprietari, se la Fiat fosse amministrata dagli Agnelli o dai Montezzemolo a quest’ora sarebbe fallita, fortunatamente ha un amministratore delegato, Marchionne, con le palle.

  106. Non credo che Eder possa cambiare molto questa squadra. Servirebbero due giocatori di personalità e vincenti a centrocampo che possano prendere la squadra sulle spalle e trascinarla. Purtroppo i suddetti giocatori non ci sono sul mercato o costano alquanto.

  107. da rossonero che legge spesso il tuo sito, dico che nonostante siate più voi che la juve l’avversario di riferimento (come anche per te che dici di essere ti scuola “prischiana”) tifavo per voi, il derby in finale (se noi ci andiamo) sarebbe stato molto bello, anche se c’è il rischio di una sconfitta pesante; tant’è ci vediamo al derby di campionato, e tranquillo, se voi non siete in forma, noi siamo proprio scarsi

  108. Ok il centrocampista dai piedi buoni e che verticalizza in fretta non lo possiamo prendere adesso, allora sarebbe il caso di cambiare atteggiamento e giocare veloce sulle ripartenze.A me sembra che con la Juve siamo arrivati sempre all’area avversaria con la difesa già ben schierata: risultato neanche un tiro in porta; contro il Napoli due occasioni da ripartenza e due goals. La qualità davanti non è discutibile e non mi sento di colpevolizzarli se non tirano perché han sempre davanti qualcuno

  109. Comunque possiamo dire tutto e il contrario di tutto..ognuno può stare qui a trovare i colpevoli o soluzioni..l’Inter purtroppo per noi è questa..se andiamo per storia la nostra amata squadra è così figure di merda terribili..o imprese memorabili!!!
    Non per niente è pazza Inter! Non abbiamo una via di mezzo è storia..prendere o lasciare
    un saluto GLR

    • Scusate ma io su ‘sta storia della Pazza Inter non sono mai stato d’accordo. La squadra affidabile non è perennemente pazza e non a caso quella che ha vinto non lo era per nulla. Sono cose che van bene per l’inno, i cori e qual che si vuole, ma il calcio giocato per vincere è altra cosa
      GLR

  110. Allegri ci ha visto bene, ha lasciato fare a noi la partita, sapendo benissimo che oltre al possesso palla non avremmo fatto nulla a parte un liscio di Jovetic in area piccola e un colpo di testa di Murillo. Si sono semplicemente chiusi attendendo il nostro classico errore di impostazione e giocando di rimessa (guardate come sono arrivati i 3 gol). Purtroppo davanti siamo davvero poca roba, attaccanti che non tirano nemmeno se hanno spazio. Peccato perché alla finale ci credevo. Eder? Mah…

  111. Gian Luca,visto che tu stesso sembra che sei convinto, e l’hai detto più volte, che Mancini se ne andrà dall’inter a fine campionato, per ritornare magari in Premier, ti domando in quel caso, su chi punteresti o su chi credi che Thohir abbia una preferenza? Io sinceramente punterei su Simeone, ingaggio non troppo alto e far rendere al massimo anche giocatori non proprio campionissimi, secondo me sarebbe lui il più adatto in questo momento per l’inter…tu che ne dici?

    • Io non ho più preferenze, anche perché Simeone credo che troverebbe di meglio. Non ho più preferenze perché qui non amano nessuno se non vince subito e cominciano a chiederne la testa dopo sei mesi, rimpiangendo quello precedente. E al momento nessuno può vincere subito con l’Inter
      GLR

  112. GRL dixit: “Contavo sul rientro di Melo, almeno per la sua capacità di metterci più palle degli altri e l’ho visto fare l’assist a Morata per il suo secondo gol.”. Beh… quella palla l’ha messa, no? 😀
    Piuttosto, l’indice di quanto questa partita abbia “colpito” i tifosi lo dà il numero di post che hai pubblicato (ma chissà quanti ne hai ricevuti): 170 ora che scrivo. Non ricordo altri editoriali così ricchi, nemmeno la Champions o il doppio confronto col Barça… per una C.I. fa riflettere.

    • Infatti, un centinaio di post per la finale di Champions e quasi il doppio ora. Vero che ne pubblico circa un decimo di quelli che ricevo, ma preferisco pensare che oggi il mio sito sia più seguito di sei anni fa. Altrimenti, allegria!!!
      GLR

      • Come “owner” dovresti avere accesso alle tue statistiche… Probabilmente oggi il tuo sito sarà “un po’ più” seguito, ma eri già un “top site” allora.
        Eppure eventi EPOCALI come l’eliminazione del Barça e il Triplete (che non si possono nemmeno lontanamente paragonare a questa partita… importante, sì, ma vogliamo mettere?) ebbero poco più della metà dei post. O volevi uscire a festeggiare e dopo un po’ non ne hai più pubblicati 😀 o i tifosi hanno mal digerito questa scoppola. Che ne pensi?

        • Che il tifoso interista, ma forse qualunque tifoso, per carattere è più ‘caldo’ nel male che nel bene
          GLR

  113. A parte che, citando Gianbattista Vico, direi di stare attenti ai ricorsi storici (ricordate Milan-Liverpool?), non volendomi illudere più di cosi direi che l’anno scorso uscimmo ai quarti con il Napoli,a i primi di marzo usciremo in semifinale con la Juve, che perdonatemi non è l’Alessandria. Siamo in linea con il progetto iniziale e ci giochiamo il 3°posto con la Fiorentina. Usciremo da questo empasse ne sono certo, come è già successo quest’anno. Lasciate lavorare Mancini

  114. purtroppo temo che ci sia un problema alla radice. Ho la tremenda sensazione che Mancini piuttosto che costruire un progetto di squadra che possa avere un avvenire ha cercato di mettere in piede un blocco di giocatori che possano fare più punti e subito. a distanza di oltre un anno dal suo arrivo io purtroppo non vedo alcuna identità che possa giustificare il suo stipendio.

  115. a me è bastato vedere Chiellini che a momenti compie 40 anni, correre e zanzare la palla a Kondogbia che di anni ne ha 20, ho ancora mal di testa.

  116. Leggendo i post sopra, dopo la
    C.Italia due mi pare siano due le considerazioni che vanno per la maggiore:
    1) Mancini è un incompetente e va cacciato
    2) la Juventus è una squadra da ammirare perché ci ha asfaltato (ma dove??)
    Quindi, in conclusione, Mancini, che si è guadagnato la CREDIBILITA’, anche come allenatore, negli ultimi 10 anni a suon di titoli, è diventato scarso? O che dobbiamo prendere esempio dalla Juve che non vince un titolo europeo da 20 anni? Orgoglio interista niente?

    • Ma non c’entra nulla questo. L’orgoglio resta immutato anche se si riconosce che con la Juve si questi tempi non c’è partita! Non è che il proprio va visto sempre ‘contro’ qualcos’altro!
      GLR

  117. Sui tifosi dell’Inter: io sono diventato ‘classista’ e discuto di Inter solamente con chi ha la tessera d’abbonamento come me (ce l’ho ininterrottamente dalla stagione 81-82) e soffre allo stadio sia in casa che in trasferta. Di tutti gli altri posso tranquillamente farne a meno

    • Bravo! Sei stato fortunato ad iniziare in quella stagione, perché l’anno prima o l’anno dopo ti saresti perso i derby! 😉
      GLR

  118. Parole sante…
    GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili