Il Giorno – Bar dello Sport 22

Pubblicato su Il Giorno, sabato 16 aprile 2016

I lunghi giorni dei…giudizi
E alla fine anche al Bar dello Sport arrivò il giorno del giudizio. Al tassista milanista Gianni, Mihajlovic non è mai andato giù per i suoi trascorsi nerazzurri ed era pure arrivato a vederlo come un agente inviato dall’Inter per rovinare il suo Milan. Ma dopo l’inatteso atto d’imperio di Berlusconi che ha messo l’allenatore della Primavera Brocchi sulla panchina del Milan, il dubbio di essere ormai a bordo di un’auto che sfreccia senza conducente lo ha fatto precipitare nell’angoscia.
Senza contare gli sfottò dei rivali, a cominciare dal carrozziere juventino Ignazio: “Io l’ho sempre detto che questo è un Milan di brocchi – ridacchia con la consueta espressione ebete, quasi compiacendosi dello scontatissimo calambour – E adesso c’avete l’allenatore giusto per voi!”
Pur sghignazzando a sua volta, l’assicuratore interista Walter non tollera più la boria dell’Ignazio e allora lo sfida su un altro terreno: “Intanto noi dell’Inter abbiamo vinto la Coppa Italia Primavera battendo la Juve – annuncia gonfiando il petto – perché a voi bisogna bastonarvi fin da piccoli!”
Ma l’Ignazio, avviato trionfalmente verso l’ennesimo scudetto, ha buon gioco a parare il colpo: “Ma che roba è la Coppa Italia Primavera? – ribatte – Conta meno dei tornei di mio nipote alla stescion (la Playstation, ndr). Altro che primavera, per voi di Milano è ancora pieno inverno e durerà per anni! Bevete per dimenticare ch’è meglio!”
E l’invito, come al solito, viene raccolto al volo dall’anziano pensionato Ambrogio, sempre pronto a tirar fuori una delle sue celebri massime: “Ragazzi rossonerazzurri, state in cesta – suggerisce – Come si diceva una volta, ‘quando sei martello dai, quando sei incudine stai!’ Di questi tempi, voi è meglio che state. Che state zitti! Fate più bella figura!”

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili